Jump to content
Beyond

F1 Beer Club

Recommended Posts

Single Hop Simcoe IPA

Del superbo Mikkeller, questa ipa ambrata con poca schiuma è davvero eccezionale. equilibratissima, luppolata senza sfociare nell'amarezza eccessiva che a me non piace, intensi ma controllati sapori e aromi erbacei. assolutamente promossa

mikkeller%20simcoe%20single%20hop%20ipa.

 

 

 

Weiherer Rauch

Ottima affumicata di casa Weiherer, colore biondo con pochissima schiuma, aroma intenso di porchetta-bacon, malto affumicato in perfetto risalto. molto beverina nonostante la tipologia

Weiherer_Rauch.jpg

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alleycat Amber Ale

Birrificio californiano Lost Coast, una birra ambrata con una nota di frutta davvero interessante. Il caramello del malto predomina ma non eccede, la cosa più buona sono gli aromi e sapori di frutta, mi hanno ricordato la prugna secca. Leggera e molto gradevole da bere

alleycat_amber_ale_0.jpg

 

 

 

Aventinus Weizen-Eisbock

Questa eisbock fa davvero il suo sporco lavoro. Colore marrone scuro con schiuma poco persistente, 12% si sentono tutti sin dal primo sorso, accompagnati dall'aroma e sapore di banana e frutta. Naturalmente molto dolce e caramellata.

dsc02648.jpg

 

 

 

Wallonie

Saison di Extraomnes dal colore dorato e schiuma abbastanza abbondante. Aroma di spezie ed erbe, il lievito è ben presente, con la giusta amarezza la birra risulta molto facile da bere. Finale amaro sempre nell'equilibrio, promossa.

BKJBFfSCMAAZBf0.jpg

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le Sang d'Encre

Il "sangue d'inchiostro" del birrificio canadese Le Trou du Diable è una stout di quelle possenti. Ha un colore nerissimo e una schiuma molto persistente quasi marrone. Al naso è molto decisa, aroma di caffè e malto tostato. Assaggiandola i sapori del caffè e cioccolato sono accompagnati da una diffusa "secchezza" (infatti è classificata come dry stout), con quel gusto un po tendente al legno e al carbone tipico di queste stout così forti. Buona ma difficile possa piacere a tutti.

KPMSqLR.jpg

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Duchessa

Una saison di Birra del Borgo, si difende bene. Ha un colore giallo chiaro molto bello e una schiuma bianca abbastanza persistente. Tendenzialmente dolce ma in modo piuttosto tenue, finale appena amaro. Molto semplice questa saison.

duchessa.jpg

 

 

 

Olim Palus IPA

Prodotta da Birrificio Pontino, è un'ottima ipa dal colore oro carico, ha un bell'aroma di agrumi a cui si accompagna un'amarezza contenuta che la rende bevibilissima. Mooolto estiva

20123033_birrificio-pontino-olim-palus-i

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

:sisi:

7 litri credo sia il doppio della mia capacità dello stomaco :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Brewdog Punk IPA

 

L'unico difetto di questa IPA è che me ne serviva una cassa per farci una recensione seria! In estate puo' dare assuefazione come la cocaina (anche come costo). Una Indian Pale Ale eterea, agrumata, spavalda, davvero un'opera d'arte nella sua categoria, gran persistenza sul palato, mi sto leccando come un gatto :asd: consigliatissima.

 

Non mi dichiaro certo amante delle birre, ma questa mi ha fatto uscire di testa.

L'ho provata per caso e non potevo credere che una birra potesse regalarmi un gusto simile.

Oggi mi sono portato a casa le altre sorelle, la Dead Pony Club e la 5 A.M, non vedo l'ora di provarle. Questa arsura non fa altro che aumentare l'acquolina in bocca :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alla brewdog sono dei pazzi, ogni birra è una storia a parte. La punk IPA è indiscutibile, per tutte le altre finchè non bevo non credo :asd:

 

La dead pony club sarà probabilmente la prossima, anche la tokyo è in lista

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ne ho provate un altro paio di brewdog. In ggenerale sn molto bione ma ovviamente ogni birra è a sé

Share this post


Link to post
Share on other sites

Provata la Dead Pony...è molto più fruttata all'olfatto, non dico che sembra un succo di frutta, ma poco ci manca. Rispetto alla Punk trovo sia un filino più amara e asciutta. La gradazione è talmente bassa che non si sente per niente. Al momento trovo che la la Punk sia migliore.

Stasera provo la 5 A.M..

Share this post


Link to post
Share on other sites

ieri al festival della birra qui vicino c'era l'imbarazzo della scelta. peccato che tra le molte artigianali italiane più della metà fossero birrifici minori sconosciuti e non ho voluto andare alla cieca. un rapido sunto di cosa ho bevuto

 

 

Nora

Ale dorata prodotta dall'ingambissima Baladin. E' equilibrata con una tendenza dolce, ottima la carbonazione, buona gestione del luppolo e dei sapori floreali, secondo me sul pasto è eccellente

b22F7EVpk419CC15.med.jpg

 

 

 

 

Open Riserva

Sempre di Baladin, una APA ambrata con un sapore tendenzialmente dolce dato dal malto e un tocco appena amaro sul finale. Promossa

58b6b07238fc2d91ad88dede380b7a8c_320x320

 

 

 

 

 

Re Ale Extra

Avevo già provato la re ale e ne ero stato molto soddisfatto. questa extra di Birra del Borgo è davvero un piccolo capolavoro. Una ipa da bere a litri. Bionda con un deciso aroma floreale ed erbaceo. Frizzantina e luppolata senza strafare.

ReAle+Extra.jpg

 

 

 

 

La 5

Birrificio toscano L'Olmaia, è una ale colore giallo torbido. Ben luppolata e agrumata. Molto facile da bere.

bfe554d43_0027----la5_g-309.gif

 

 

 

 

Negramara Extra

Del birrificio pugliese Birranova, è ambrata e abbastanza alcolica con 8%. Predominano all'olfatto le erbe grazie al luppolo, che caratterizza anche il sapore, bilanciato dai malti e dall'alcool.

negramaraextra.jpg

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grande Beyond, sto imparando grazie a te :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

addirittura grazie a me, ma se sono un semplice amante :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarai pure un amante, ma tanti nomi sono arrivati grazie a te :D

Edited by Aviatore_Gilles

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi fa piacere che provi anche tu birre nuove e artigianali :)

io cerco sempre di provarne di nuove e scoprire birrifici nuovi, tanto italiani che esteri. poi ho la fortuna che sono piuttosto aperto ai vari stili quindi provo tipologie varie.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gordon Finest Scotch

Una scotch dal colore ambra scuro, netto sapore dolce di malto e caramello. ben corposa, 8% che si sentono tutti.

gordon-finest-scotch.jpg

 

 

 

Theatiner Kellerbier (Licher Original 1854)

Una keller senza fronzoli, colore giallo pallido, molto frizzantina. Si beve bene ma non lascia molto

theatiner_web-1.jpg

 

 

 

Pizzica

Prodotta dal Birra Salento, che da quanto ho capito è un progetto di Leverano, paese dove si è tenuto il festival della birra, anche se prodotta al nord. Colore dorato e aroma appena speziato. Da bere è molto semplice e fresca, la caratteristica che più risalta è la presenza di spezie, pepe ad esempio?, che le danno un deciso finale piccantino.

DSC_1914.jpg

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Golden Pride

Strong ale inglese della Fuller's. Ambrata con schiuma leggera, al naso prettamente caramellata. Consistenza leggermente oleosa, pur tendendo al dolce ha una spiccata amarezza in retrogusto. Piuttosto forte e alcolica con 8.5%. Non mi ha molto convinto nel complesso.

3396997902_f7a4a8d337.jpg

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bella puntatina al gran Ma che siete venuti a fa di Roma, ci sono scappate un paio di birrette niente male

 

Caterpillar

Brewfist in collaborazione con Beer Here, si tratta di una APA dal bel colore arancio torbido. Piuttosto erbaceo l'aroma, ha note di agrumi e non è eccessivamente luppolata e quindi bevibilissima, l'ideale per l'afa estivo

brewfist-caterpillar-33cl.jpg

 

 

 

2 di picche

Black IPA di Menaresta, prima volta per me per questa tipologia. Sostanzialmente è una IPA con i tipici luppoli del genere, ma nata dall'uso di malti scuri. E' scura come una cocacola, principalmente luppolata e con una vena di caffè appena appena percepibile. Molto ben riuscita e il tocco di alcola 6.8% non fa male per nulla.

Menaresta-Due-Di-Picche.jpg

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Weisser Hirsch

Weizen del tedesco Höss der Hirschbräu già trattato in precedenza, si tratta di una normale birra di frumento con una spiccata frizzantezza. Niente di particolare da segnalare, di certo non spicca.

fHmJzkO.jpg?1

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Blanche des Honnelles

Si tratta di una bianca leggermente atipica per la gradazione alcolica elevata (6%), infatti sull'etichetta parla di blanche double, a tripla fermentazione. Prodotta da Abbaye des Rocs, si presenta, differentemente dal tipico colore delle blanche, con un arancio-biondo molto carico, con un cappello di schiuma bianchissima e di breve durata. L'aroma è principalmente di malto, mentre il sapore molto pieno e appena tendente al dolce, e mette in risalto anche spezie e lievito. Media frizzantezza. Interessante.

blanches_des_honnelles.jpg

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×