Jump to content
mammamia

I piloti di F1 che avete tifato

Recommended Posts

Io ho sempre tifato Roberto "Pupo" Moreno perch? ? il migliore pilota della storia. Se trovate uno capace di qualificare una Coloni, una EuroBrun e una Andrea Moda, nonch? andare a punti con una AGS ed essere campione del mondo con la Ferrari e il grandissimo brasiliano col casco giallo numero 12 della Lotus, ditemi.

 

ALTRI: sono sempre stato ferrarissimo quindi io ho tifato per tutti i piloti Ferrari e simpatizzato per i seguenti:

 

MANSELL e MONTOYA: due che garantivano lo spettacolo, indipendentemente da quale macchina guidassero. Fossero tutti come loro, la F1 sarebbe lo sport pi? bello del mondo.

 

PROST: anche nei periodi fuori dalla Ferrari, lo apprezzavo tantissimo per le sue capacit?.

 

SCHUMACHER: sempre stato bravo, prima e dopo la Ferrari.

 

ALONSO e HAMILTON: li ho sempre apprezzati come i migliori della loro epoca.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi pare fosse gi? stato aperto un topic simile, quindi credo di ripetermi :zrzr:

Ho sempre tifato pi? il pilota che la macchina, anche se per la Rossa esisterebbe un trattamento di favore...

il primo fu

Stewart: forse inizi? per pura simpatia, comunque era gratificante tifare per lui :D , rimane l'impressione che al tempo avesse qualcosa pi? degli altri (e sicuramente qualcosa aveva)

di riflesso tifavo pure Cevert, e ormai sembrava definitivamente tra i grandi :up:

Esaurito con tristezza questo periodo mi dedicai con pi? passione alla Ferrari, e da l? ad appiccicarmi a Lauda fu quasi istantaneo, pareva quasi di (ri)vedere Jackie al volante! che dramma e che apprensione il rogo del ring..la resuscita e, ancora, un' altra inaspettata rivincita :woot:

Il tifo per Niki, che non si ferm? con il divorzio da Maranello, venne poi condiviso con quello per Villeneuve: beh, qui c'? poco da spiegare :sbav:

Mansell: dall'86 in poi, arrabbiature e gioie...per me un grande

Schumacher: che fosse un gigante lo si era capito, non avrei creduto potesse fare comunque chissach? con la Rossa: dopo poche gare ne fui letteralmente conquistato.

Ammetto: nel 2002 e 2004 mi sono annoiato anch'io :assonnato:

Nel bene e nel male: continuo a tifare per lui :confused:

Comunque ho ammirato, come voi del resto, un'infinit? di altri piloti, pero lo devo dire: quello che pi? ho amato ? stato Gilles, quale umilt? dietro quell'abilit?! da brivido, non ho mai visto n? pi? rivisto quell'entusiasmo che suscitava il Canadese negli autodromi :stupito:

Capisco bene la smisurata ammirazione "retr?" e fuori tempo di gente come Clark: ? un mito pure per il sottoscritto e ho piacere al pensiero che mio pap? fu un suo grande sostenitore (anche di Amon...)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seguo la F1 dai primi anni 90 (sono dell'83). I primi ricordi sono del 91/92. Ricordo Senna a cavalcioni sulla Williams di Mansell..ricordo Patrese volare sopra Berger in Portogallo..ricordo la prima vittoria di Schumacher sull'acqua di spa, ma ? dal 93 che ho seguito tutte le gare senza sosta e senza saltare se possibile nemmeno le qualifiche, anche di notte.

 

Purtroppo, essendo relativamente "giovane", la mia memoria si ferma ad Ayrton, Michael e Kimi. Visto che qui si parla di piloti "tifati" presumo si intendano piloti visti con i propri occhi e quindi "vissuti". Quindi parlo per quello che ho "vissuto" e non per quello che ho visto a posteriori.

 

Ayrton l'ho vissuto troppo poco ma ne ero follemente innamorato, anche se ero piccolo. Adoravo quel casco giallo che spiccava in mezzo agli altri, nel 93 capivo che faceva fatica a stare dietro a Prost ma ce la metteva tutta e non mollava mai, mai, mai.

Il primo giro di Donington lo ricordo come se fosse ieri.

Da piccolo avr? pianto tante volte, ma quel pianto di quel 1? maggio ? stato bruttissimo.

 

Assieme ad Ayrton ero attratto dalla Ferrari. La seguivo fondamentalmente perch? sapevo che era italiana e perch? ogni tanto quando ne vedevo una per strada ero affascinato da quel rosso fiammante. Mio pap? mi diceva che anche se era bella erano tanti anni che non vinceva, che l'ultimo pilota che avrebbe potuto farla vincere non c'era pi? ed era il pilota forse pi? forte e pazzo che aveva visto correre in vita sua (...)

 

Il 94 ? stato un anno di transizione, nel 95 alcune gare dell'allora giovane Schumacher mi lasciarono impressionato. Contemporaneamente la Ferrari continuava il suo periodo di alti e bassi, intervallati da qualche rara vittoria.

 

La vittoria di Barcellona nel 96 pose fine ad ogni dubbio, era Michael. Spa e poi Monza 96, tutta quella gente sotto il podio, cose mai viste prima.

 

Che nervoso a Jerez 97, ricordo un "Che ca**o hai fatto!".

Stessa affermazione di Giappone 98, ma poi che rimonta..peccato per quella gomma.

 

Quanta paura a Silverstone 99, ero ancora col boccone in bocca e mi si ? gelato il sangue.

 

Quante lacrime l'8 Ottobre 2000, gran premio del Giappone. Quante urla soffocate in un cuscino alle 8 del mattino e quante lacrime di gioia. Quella mattina avevo capito di essermi affezionato a lui. Era il primo sportivo a regalarmi un'emozione tanto forte da piangere. Solo il Milan ci sarebbe riuscito con la CL del 2003. Sono passati gli anni, i Mondiali, le vittorie, ma quel giorno ? indelebile nella mia memoria di appassionato di F1. Ancora adesso lo ringrazierei per quel giorno se potessi.

 

E se ho gioito cos? io, non immagino chi aspettava da 21 anni..

 

Brasile 2006. Altre lacrime al sorpasso su Kimi.

 

Kimi..che tipo. Un siluro. Nel 2003 per un pelo non ce la fa con una macchina vecchia di un anno.

Tanto zitto quanto veloce, tanto misterioso quanto imprendibile quando era in giornata. Un pilota atipico, fuori dagli schemi, mai una parola di trop...mai una parola.

 

Era quello che avrei sempre voluto dopo Michael in Ferrari e sapere del suo arrivo fu una gioia. Brasile 2007..gioia fortunosa, imprevedibile, ma immensa!

 

Una parola anche su Mika Hakkinen. Non potevo tifarlo per ovvii motivi, ma non ho mai trovato il coraggio di "insultarlo". Un signore, dentro e fuori la pista. Il sorpasso di Spa 2000 mi lasci? impressionato, ma non ebbi il coraggio di dire nulla contro "l'avversario". Averne di gente cos?, anche adesso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seguo l'automobilismo dal 1983, avevo sette anni.

 

L'unico pilota per cui si pu? veramente usare la parola "tifo" durante la mia vita da appassionato, ? Jean Alesi. Fortunatamente in questo thread parliamo solo di tifo, e non facciamo polemiche su "questo ? meglio di quello ecc. ecc.".

 

Alesi, a mio parere, ? stato l'ultimo pilota in grado di accendere i ferraristi con un entusiasmo la cui "qualit?" era molto simile a quella dell'entusiasmo scatenato da Gilles Villeneuve.

Jean umanamente era il pilota perfetto per la Ferrari, innamorato pazzo al punto di rifiutare tre-quattro volte un contratto con l'invincibile Williams pur di sperare anno dopo anno di avere la possibilit? di vincere con la Rossa.

 

Jean era il legame del presente con il passato di Gilles.

 

Mai arrendevole, sempre all'attacco, incapace di rassegnarsi alla pochezza della vettura, certe sue prestazioni avevano dell'incredibile. Facile poi parlare di errori e ca**ate, quando si corre con una vettura che nemmeno i tuoi blasonati compagni come Prost e Berger hanno mai saputo mettere a posto.

 

Coloro che hanno scoperto la F1 solo al momento del passaggio di Schumacher in Ferrari non potranno mai capire di cosa parlo.

 

Non ? meglio o peggio, ? semplicemente una cosa profondamente diversa.

 

Quando Alesi ? andato via dalla Ferrari, da tifoso sono diventato soltanto un appassionato di automobilismo.

 

E mi rendo conto che l'evoluzione del Circo non potr? mai pi? creare piloti cos? entusiasmanti, che ti restano dentro anche senza vincere tonnellate di gare e titoli.

 

Quoto completamente.

Non era in programma, ma quando Jean riusc? a stare (con un giro folle) nello stesso secondo delle Williams, (e mezzo secondo davanti a Senna...) io, mio fratello ed altri due amici ci infilammo in macchina per andare a Monza. Non era in programma. Saltammo le reti, ci inzuppammo nel campo di golf fracido(entrando dalla parte sbagliata) e ci sistemammo su una sfigatissima postazione sulla curvetta (oggi non so come la chiamano, ? quella che precede la roggia) su una palafitta (che doveva essere per gli organizzatori una comoda tribunetta) dove le vetture ti passavano in pieno, senza fare assolutamente nulla, a trecento all'ora. (ecco perch? sfigatissima)

La cosa positiva era che ci passavano a 5 metri...

Non era previsto, ma Jean riusc?, con il solo potere di un suo giro di qualifica, a portarci su in lombardia.

Il nick "Monza1993" ? anche un omaggio a lui...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fu uno dei giri piu' belli di qualifica mai visti, mi ricorda la pole di Andretti a Monza sempre con la Ferrari

Share this post


Link to post
Share on other sites

? tutto in funzione di msc

 

hakkinen:il piu grande avversario di msc,l'unico che poteva bastonarlo.Peccato per la scazzataggine di voler smettere abbastanza presto e per il troppo fair play mediatico

 

monty:qui invece il carattere ? stata la sua piu grande qualit?. :"fanculo raikkonen!che ca**o d'idiota!",come si fa a non appassionarsi a un pilota cosi?grande temperamento,un gilles vileneuve meno romantico e piu latino,geneticamente impossibilitato a vincere un mondiale perch? in grado di fare cose straordinarie e allo stesso tempo delle minchiate assurde.Uno che non ci pensava due volte a sportellare msc

 

 

alonso:l'uomo che ci ha liberati dalla tirann?a,nel 2005 per manifesta inferiorit? del pacchetto ferrar-bridgestone e poi definitivamente e direttamente nel 2006 sovrastando l'ultimo patetico tentativo del vecchio di tornare sul trono.fino al 2006 era perfetto,non sbagliava nemmeno a pagarlo,poi dal 2007 un p? di calo ma rimane ancora il migliore in circolazione assieme a hamilton

 

 

hamilton:? semplicemente il piu veloce,piu di alonso,meno tattico dello spagnolo ma ? un autentico asso del sorpasso e del comportamente al limite del regolamento.un genio,ottimo anche il suo gusto in fatto di donne

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il 2009 dovrebbe essere preso ad esempio di cosa Kimi sia stato. Turrini ha lo stesso mio identico pensiero su di lui e Stella lo ha sempre ritenuto un pilota eccellente, migliore di MS

 

 

Va bene che ha talento... va bene che ? uno che si fa i ca**i suoi...va bene che ? un pilota corretto... ma dire che ? migliore di MS, dai..

 

A meno che quel MS non significhi Mika Salo.. allora sono d'accordo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fortunatamente in questo thread parliamo solo di tifo, e non facciamo polemiche su "questo ? meglio di quello ecc. ecc.".

 

:nope:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seguo la F1 dai primi anni 90 (sono dell'83). I primi ricordi sono del 91/92. Ricordo Senna a cavalcioni sulla Williams di Mansell..ricordo Patrese volare sopra Berger in Portogallo..ricordo la prima vittoria di Schumacher sull'acqua di spa, ma ? dal 93 che ho seguito tutte le gare senza sosta e senza saltare se possibile nemmeno le qualifiche, anche di notte.

 

Purtroppo, essendo relativamente "giovane", la mia memoria si ferma ad Ayrton, Michael e Kimi. Visto che qui si parla di piloti "tifati" presumo si intendano piloti visti con i propri occhi e quindi "vissuti". Quindi parlo per quello che ho "vissuto" e non per quello che ho visto a posteriori.

 

Ayrton l'ho vissuto troppo poco ma ne ero follemente innamorato, anche se ero piccolo. Adoravo quel casco giallo che spiccava in mezzo agli altri, nel 93 capivo che faceva fatica a stare dietro a Prost ma ce la metteva tutta e non mollava mai, mai, mai.

Il primo giro di Donington lo ricordo come se fosse ieri.

Da piccolo avr? pianto tante volte, ma quel pianto di quel 1? maggio ? stato bruttissimo.

 

Assieme ad Ayrton ero attratto dalla Ferrari. La seguivo fondamentalmente perch? sapevo che era italiana e perch? ogni tanto quando ne vedevo una per strada ero affascinato da quel rosso fiammante. Mio pap? mi diceva che anche se era bella erano tanti anni che non vinceva, che l'ultimo pilota che avrebbe potuto farla vincere non c'era pi? ed era il pilota forse pi? forte e pazzo che aveva visto correre in vita sua (...)

 

Il 94 ? stato un anno di transizione, nel 95 alcune gare dell'allora giovane Schumacher mi lasciarono impressionato. Contemporaneamente la Ferrari continuava il suo periodo di alti e bassi, intervallati da qualche rara vittoria.

 

La vittoria di Barcellona nel 96 pose fine ad ogni dubbio, era Michael. Spa e poi Monza 96, tutta quella gente sotto il podio, cose mai viste prima.

 

Che nervoso a Jerez 97, ricordo un "Che ca**o hai fatto!".

Stessa affermazione di Giappone 98, ma poi che rimonta..peccato per quella gomma.

 

Quanta paura a Silverstone 99, ero ancora col boccone in bocca e mi si ? gelato il sangue.

 

Quante lacrime l'8 Ottobre 2000, gran premio del Giappone. Quante urla soffocate in un cuscino alle 8 del mattino e quante lacrime di gioia. Quella mattina avevo capito di essermi affezionato a lui. Era il primo sportivo a regalarmi un'emozione tanto forte da piangere. Solo il Milan ci sarebbe riuscito con la CL del 2003. Sono passati gli anni, i Mondiali, le vittorie, ma quel giorno ? indelebile nella mia memoria di appassionato di F1. Ancora adesso lo ringrazierei per quel giorno se potessi.

 

E se ho gioito cos? io, non immagino chi aspettava da 21 anni..

 

Brasile 2006. Altre lacrime al sorpasso su Kimi.

 

Kimi..che tipo. Un siluro. Nel 2003 per un pelo non ce la fa con una macchina vecchia di un anno.

Tanto zitto quanto veloce, tanto misterioso quanto imprendibile quando era in giornata. Un pilota atipico, fuori dagli schemi, mai una parola di trop...mai una parola.

 

Era quello che avrei sempre voluto dopo Michael in Ferrari e sapere del suo arrivo fu una gioia. Brasile 2007..gioia fortunosa, imprevedibile, ma immensa!

 

Una parola anche su Mika Hakkinen. Non potevo tifarlo per ovvii motivi, ma non ho mai trovato il coraggio di "insultarlo". Un signore, dentro e fuori la pista. Il sorpasso di Spa 2000 mi lasci? impressionato, ma non ebbi il coraggio di dire nulla contro "l'avversario". Averne di gente cos?, anche adesso.

 

Concordo ogni singola parola, eccetto il capitolo Senna in quanto seguo la F1 dal 97 (anche se ammetto che sarei stato un suo grande tifoso).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono nato troppo tardi per poter assistere alle imprese dei più grandi piloti del passato. Nel 1994 avevo solo 2 anni, quindi non ho mai potuto vedere Senna correre.. certo, ho potuto comunque ammirarlo successivamente, ma non è la stessa cosa. Quello che segue è quindi il parere di un "pivellino" dei motori, che spero avrete la pazienza di leggere.

Il primo pilota che ho tifato davvero.. è stato Hakkinen. Ero ancora piccolo, avrò avuto 6/7 anni, ma mio padre mi aveva già trasmesso la passione per la F1, e guardavo le gare assieme a lui. Mi ricordo che il finnico mi aveva particolarmente impressionato, anche se non saprei razionalmente dire perchè. Mi piaceva il suo modo di fare, e mi piaceva la sua macchina. Da quel momento, incominciai a legarmi in modo particolare alla scuderia McLaren, e le mie "preferenze" in fatto di piloti sono state determinate da questo. Questo non vuol dire che non so riconoscere il talento di piloti di altre scuderie.. ma non mi ci sono mai "affezionato".

Dopo Hakkinen, tifai accanitamente per Raikkonen. Anche lui finlandese, anche lui sulla McLaren, dannatamente veloce fin dai tempi della Sauber. Un grandissimo pilota. Ricordo che ne rimasi particolarmente impressionato nel 2003, quando diede filo da torcere fino alla fine a quel noiosissimo Schumacher che monopolizzava la F1 da ormai due anni. Non potevo credere alla sua incredibile sfortuna coi motori, cosa che gli costò il mondiale del 2005. Speravo nel riscatto l'anno successivo, ma la McLaren del 2006 non era assolutamente all'altezza. Dopo la gara di Monaco, avevo capito che qualcosa si era spezzato.. Ho sperato fino all'ultimo che non se ne andasse, ma a Monza l'annuncio definito: nel 2007 sarebbe stato pilota Ferrari.

Fu sempre nel 2006 che vidi per la prima volta Hamilton correre. Era una gara di GP2, non ricordo quale, ma ricordo che fece una grandissima rimonta dalle ultime posizioni fino al secondo posto finale. Ricordo perfettamente di aver pensato "se questo corre davvero con noi il prossimo anno siamo a posto..". Nel 2007 iniziai a sostenere Hamilton sin dalla prima gara, Alonso non sono mai riuscito a farmelo piacere. Quando vidi che, al suo primo anno di F1, riusciva a tenere testa e a tratti essere più veloce dei Bicampeon, me ne innamorai definitivamente. Comunque, nonostante la delusione per il risultato finale, nel 2007 fui felice per Kimi. Quel mondiale se lo meritava. Mi spiace solo che non sia mai riuscito a vincerne uno sulla "mia" McLaren.

Sono tutt'ora un tifoso di Hamilton. Lo reputo il miglior pilota sulla griglia, con un grandissimo avvenire. Il mondiale del 2008 fu per me una gioia immensa. Dopo quel sorpasso all'ultima curva su Glock non capivo più niente. :asd:

Edited by Dark One

Share this post


Link to post
Share on other sites

il primo ricordo va molto indietro, a due macchinine (una rossa, l'altra rosso/bianco) che si danno battaglia su uno schermo di un mini-tv portatile... poi una benetton fuori pista nella ghiaia in un gp visto su eurosport spagnolo, e un'altra benetton in fiamme su un giornale (entrambi i ricordi benetton li lego a bergher, anche se per ovvi motivi non pu? essere lui...parlo del periodo 93-95)...poi un album di figurine coi bollini della benzina, ci sono tizi che non conosco tranne un tizio chiamato "mansell" e un ferrarista (questo s? che lo conoscevo) di nome Ales? che mi invitava a completare la raccolta e vincere l'ingresso al gp di monaco millenovecentonovanta e qualcosa...

 

ma che sono questi? solo primi, vaghi e confusi ricordi di un qualcosa che seguivo senza comprendere, quasi come la messa, e nomi di piloti alla rinfusa che mi affascinavano ma che non coglievo fino in fondo...

 

poi arriv? schumacher. L'anno in ferrari, il primo, non lo ricordo se non per brevi immagini (una vettura rossa in un caldo pomeriggio estivo, e poco altro..ma poteva essere pure il '95), ma dal '97 comincia la passione verso il "pilota ferrari". Ferrari=schumacher e viceversa, per me bambino di 7 anni appena...non c'? un motivo vero per tifarlo, era lui e basta quello per cui tenere. Non che la "passione" non ci fosse, ma ? veramente venuta dopo. IL 97 mi rester? impresso a vita in immagini indelebili, primo vero anno di consapevolezza: da bergher che rovina la mia festa di compleanno battendo schumacher a ralf che butta fuori il fratello (e io che tentavo di indovinare il titolo di autosprint post-gp), da monaco ai 50 anni della ferrari a roma (che bello cominciare cos? l'amore per la rossa), dal GP del giappone (si correva troppo presto per un bambino, ma riuscii a svegliarmi comunque in silenzio alle 6 e mezza pe gli ultimi giri del gp tifando come un pazzo) al bruttissimo jerez...

 

da qu? cominci? la "sofferenza", il discreto 98, lo strano 99, fino all'incredibile 2000...poi tutto il resto...

 

dopo chumy mi sono affezinato a massa, fino ad arrivare a tifarlo spudioratamente contro raikkonen prima e alonso poi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Va bene che ha talento... va bene che ? uno che si fa i ca**i suoi...va bene che ? un pilota corretto... ma dire che ? migliore di MS, dai..

 

A meno che quel MS non significhi Mika Salo.. allora sono d'accordo.

 

 

.... chiedilo direttamente all'Ing. Stella. Forse ne sa infinitamente pi? di te e me messi insieme.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sono del 1981 e ricordo la F1 dall' 89, ma in famiglia ci si alzava TUTTI, fratellino dell'84 compreso, per qualunque evento sportivo.

Quando ho iniziato a capire qualcosa del "tifo" stavo già pregando che Ayrton vincesse, che la macchina e il compagno di squadra non facessero scherzi (perchè lui per me era infallibile e non poteva sbagliare mai).. Dai racconti di mia mamma seguivo il casco giallo già da anni prima ancora di capire, quindi ancora prima di rendermene conto tifavo per lui, era il mio eroe.. Poi la data spartiacque della mia vita, il 1 Maggio 94 e da allora il buio..

Sono orfana di tifo, e l'amore e l'attaccamento che ho provato per Ayrton (credo anche x l'età che avevo) non l'ho mai rivissuto x nessuno sportivo.

Negli anni contemporanei ad Ayrton simpatizzavo anche per Mansell e Patrese, poi successivamente x Montoya e Villeneuve figlio, e oggi per Kubika e Bruno.

Edited by ElyAS81

Share this post


Link to post
Share on other sites

GLI ERRORI DELL'ADOELSCENZA

LAUDA: a 1' non ci capivco molto, vicneva con la ferrari e Bastava

PiRONI: perchè Villenueve non mi piaceva, non avrebbe mai vinto nulla ed era uno scassamacchine

 

LA GIOVENTU'

PIQUET: il grande.

WARWICK: il più grande pilota a non aver mai vinto un GP

SENNA: quando ancora era DA SILVA e non lo filavano in molti

CAPELLI: non so perchè ma mi piaceva

 

LA MATURITA'

HILL: l'uomo normale, non il semideo sbruffone . L'underdog contro il crucco al soldo dei mafiosi prima e contro il canadese sopravallutato e lento. poi.

HAKKINEN: l'ultimo, il più grande.

Edited by Biranbongse Bhanuban

Share this post


Link to post
Share on other sites

GLI ERRORI DELL'ADOELSCENZA.....

 

Io aver tifato un pilota ragioniere, Prost :rotfl:

Effettivamente di Hakkinen ne ho sempre seguito le gesta fin dai tempio della Lotus, si ? ritirato troppo presto, avrei voluto vederlo alla Ferrari purtroppo aveva la strada sbarrata

Share this post


Link to post
Share on other sites

GLI ERRORI DELL'ADOELSCENZA

LAUDA: a 1' non ci capivco molto, vicneva con la ferrari e Bastava

mica era un errore, c'avevi azzeccato

 

Villenueve non mi piaceva, non avrebbe mai vinto nulla ed era uno scassamacchine

 

questo era sicuramente uno sbaglio :stupito:

Edited by duvel

Share this post


Link to post
Share on other sites

seguo la f1 dal 1998. i piloti per cui ho tifato(mi riferisco a quelli che ho "vissuto") sono schumacher e raikkonen.

 

schumi:ho tifato e tifo schumi perchè in famiglia tifavano ferrari e quindo seguivo schumi però col tempo mi sono affezionato a michael e ricordo molto bene quando mi alzavo la mattina presto per seguire il gp decisivo(suzuka) e ricordo la delusione 98-99 ma anche la felicità del 2000.....e poi 6 anni bellissimi in cui anche se la f1 era noiosa io mi sono divertito moltissimo :yes:.

 

kimi:mi sono accorto del finlandese nel 2003 anno in cui si gioco il titolo con schumi.il tifo per questo pilota scoppia nel 2005 quando mi piaceva da morire vederlo guidare era veramente bello,un mix perfetto di pulizia e aggressività grazie anche alla mclaren.poi nel 2007 l'emozione più grande con alcune gare bellissime tipo silverstone 07 ma anche fuji e shanghai 07 e sopratutto il titolo iridato.il tifo è aumentato grazie anche alla stampa italiana e al trattamento della ferrari.

 

dei piloti che non ho "vissuto" apprezzo molto: bellof,ickx,alesi,alboreto,gilles,hakkinen e in particolare ayrton senna che è il pilota e uomo che ammiro di più.

 

spero di non avervi annoiato

ciao ;-) .

Edited by frank312f1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Senna è morto prima che cominciassi a seguire la F1. Tra Schumacher e Hakkinen (che sono stati i primi che mi hanno fatto avvicinare alla F1) ho sempre tifato Schumi per la Ferrari, ma ammiravo moltissimo le qualità di uomo e di pilota di Hakkinen. Lui era più uomo e più talentuoso del 90% della griglia di oggi.

Poi la vita mi ha portato a seguire di più il calcio (l'arrivo nella squadra della mia città di Baggio, unito al fatto che le gare erano terribilmente monotone, mi hanno fatto distaccare un po' dalla F1, che però ho sempre guardato, bene o male) e quindi dal 2000 al 2005 la seguivo guardando quasi tutti i GP con passione ma tifando meno intensamente di prima, con la solita simpatia verso la Ferrari e Schumi. Nel 2006 gli ultimi ruggiti del vecchio leone mi hanno emozionato sinceramente e non potevo non tifare veramente e sinceramente Schumacher. Poi dopo Schumacher non ho più tifato nessuno, solo simpatizzato Ferrari, ma ho sempre però ammirato da morire Alonso, Kubica, Hamilton e Raikkonen che ritengo insieme a Hakkinen e Schumacher i talenti più cristallini del dopo Senna e sono inseribili (per qualità oggettive e non per i risultati, ovviamente) nell'olimpo dei migliori, secondo me. Poi dopo il 2008 ho smesso anche di simpatizzare per la Ferrari, ma la passione per i motori e per la F1 mi è rimasta e quando posso mi piace seguire i GP libero da ogni logica di tifo.

 

Nei miei piloti preferiti ho però inserito Gilles e Ayrton perchè li ritengo i maggiori esponenti di una F1 fatta di uomini veri , di coraggio e di sacrificio che ora non c'è più.

Edited by alby27

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho tifato e tifo Schumacher, quando non c'? stato sostenevo Raikkonen che mi era sempre piaciuto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

dei piloti che ho visto correre ( sporadicamente 95-96, a partire dal 97 ) ho tifato solamente Schumacher, allo spasimo, non penso che TIFERO' altri piloti. al momento simpatizzo per Massa.

all'inizio del mondiale 94 mio padre mi diceva sempre che il mondiale l'avrebbe vinto Senna,io da buon pargolo di 6-7 anni dovevo dargli contro, e gli dicevo che avrebbe vinto Schumacher( della F1 di allora l'unica cosa che sapevo erano i nomi Senna,Schumacher,Ferrari, e che le vetture facevano 300km/h ). Fu da l? che iniziai a tifare Michael e solo lui, il suo passaggio alla Ferrari fu per me l'occasione per iniziare a supportare il Cavallino, ma se lui fosse andato in williams o mclaren, io avrei tifato per esse.

tra i piloti che non ho mai visto correre, mi sono innamorato di Senna ma ho una grandissima considerazione anche per Prost, che reputo insieme a Senna, tra i primi 3-4 di sempre.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×