Jump to content
Sign in to follow this  
brabham

Chapman: i misteri intorno alla morte

Recommended Posts

bel topic ... eheheheh e "qualcosina" ne so ...

ho ancora alcuni amici ex meccanici del Team Lotus che oggi fanno parte del Lotus Classic Team gestito da Clive il figlio di Colin Chapman. Ogni tanto l? vedo su da me in campagna nell'astigiano (anche se sono almeno tre anni che non li vedo pi? ... ma li riincontrer? fra pochi giorni al F1 storico di Montecarlo).

Logico che si sia parlato spesso di questa vicenda e vi posso dire che DOPO UNA BOTTIGLIA DI GRIGNOLINO ... la loro lingua si scioglie come neve al sole ! secondo quanto mi hanno detto .. se ne and? non in Brasile ma in Argentina,? vera la storia della plastica che gli permise anche di seguire ancora dei GP personalmente ! sembra e dico sembra che sia poi mancato per davvero agli inizi del nuovo secolo. quello che ? sicuro ? che nel 1999 a Natale Clive mi don? un libro sulla storia della Lotus e alla mia specifica richiesta : "me lo fai autografare anche da pap? ?" mi rispose con una grande risata ... naturalmente non lo fece ma quella risata mi disse MOLTO !

stop. di pi? non ne so.

claudio

 

 

Ma i meccanici sono al corrente di queste notizie? Mi sembra molto strano anche perch? effettivamente qualcuno potrebbe sempre farci sfuggire qualcosa indipendentemente dal grignolino.

Share this post


Link to post
Share on other sites

jack ... i box durante il gp storico sono accessibili e non hai bisogno di travestirti da pianta ! eheheheh

 

ho capito, ma se le rivelazioni le fanno dopo qualche bicchiere pensavo al ristorante, a meno che si fa girare qualche fiasco pure ai box! :asd:

 

Comunque sono loro, giusto?

 

meccanicilotus.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Affascinante. E per nulla scontato.

Io ricordo solo che Colin, prima di "morire" chiese alla Goodyear (era la Goodyear vero?) dei pneumatici anteriori idonei per un cerchine pi? piccolo (1 o 2 pollici non ricordo). Chiss? cosa aveva in mente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho capito, ma se le rivelazioni le fanno dopo qualche bicchiere pensavo al ristorante, a meno che si fa girare qualche fiasco pure ai box! :asd:

 

Comunque sono loro, giusto?

 

meccanicilotus.jpg

 

 

di quelli che conosco solo Bob Dance tra questi tre

Share this post


Link to post
Share on other sites

vedi carlomm ... oltre al viso un uomo si pu? riconoscere ( o pensare di riconoscere ) dal portamento da come si muove da come si veste ... e proprio tra i suoi ex meccanici ce n'? pi? di uno che giurerebbe di aver rivisto proprio LUI.

poi per carit? io dico solo quanto mi hanno detto ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

... e se pensiamo che tutto questo accadde per costruire la Delorean (ma che macchinaccia era? :superlol: ). Per? ci hanno fatto intorno Ritorno al futuro, quandi va bene...

 

Comunque questa ? una delle due storie che pi? mi affascinano intorno alla formula 1 (l'altra riguarda una maxi rapina avvenuta in inghilterra negli anni Sessanta e che - qualcuno dice - avrebbe finanziato i team inglesi per molti anni... anche questa storia venne buttata l? da Autosprint!).

 

Comunque da qualche parte il serivizio sulla morte di Chapman dovrei averlo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

... e se pensiamo che tutto questo accadde per costruire la Delorean (ma che macchinaccia era? :superlol: ). Però ci hanno fatto intorno Ritorno al futuro, quandi va bene...

 

Comunque questa è una delle due storie che più mi affascinano intorno alla formula 1 (l'altra riguarda una maxi rapina avvenuta in inghilterra negli anni Sessanta e che - qualcuno dice - avrebbe finanziato i team inglesi per molti anni... anche questa storia venne buttata lì da Autosprint!).

 

Comunque da qualche parte il serivizio sulla morte di Chapman dovrei averlo...

Quella rapina al treno postale Glasglow-Londra (trasportava 2,5 milioni di sterline che stavano andando fuori corso) avvenuta la notte dell'8 agosto 1963 secondo la leggenda servì a Ecclestone per entrare in F1.

Edited by Aleksander87

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non mi stupiscono le storie su Chapman ed Ecclestone del resto la Formula1 è sempre stato un covo di pirati.

Certo che l'argomento della morte/non morte di Colin è veramente interessante, personalmente non avevo mai approfondito la questione ma tenendo conto anche della testimonianza di Mammamia trovo la storia molto plausibile.

A questo punto ho solo una gentile richiesta da rivolgere a ***76:

ALZA IL c**lo DALLA SEDIA E SCANNERIZZA (DOPO AVERCI INGOLOSITI COSI' MI DISPIACE MA LO SCANNER TE LO DEVI PROCURARE IN QUALCHE MANIERA) STO BENEDETTO ARTICOLO DI AUTOSPRINT!!! :angry2: ( :superlol: )

 

P.S. Se proprio non riesci a procurarti lo scanner andrebbe bene anche una trascrizione certosina :asd:

Edited by 76LENO

Share this post


Link to post
Share on other sites

vedi carlomm ... oltre al viso un uomo si pu? riconoscere ( o pensare di riconoscere ) dal portamento da come si muove da come si veste ... e proprio tra i suoi ex meccanici ce n'? pi? di uno che giurerebbe di aver rivisto proprio LUI.

poi per carit? io dico solo quanto mi hanno detto ...

 

Questo ? chiaro, ma da come avevi postato precedentemente mi sembrava di capire che i meccanioi fossero stati messi al corrente di tutta la faccenda direttamente da Chapman e familiari, cosa che mi sembrava ben pi? strana.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quanto riguarda il "caso" Chapman ricordo una intervista di Donnini a Piedone Andretti su Autosprint di qualche tempo fa.Mario racconta che,appena saputo della morte di Chapman,chiamo' Elio De Angelis(che era pilota Lotus in quel periodo) per recarsi in Inghilterra ma Elio gli disse di lasciar stare perche' la salma non si poteva vedere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La questione e' strana.

Per prima cosa mi domando perche',se vi erano dubbi,il magistrato inglese che aveva in carico la pratica ''De Lorean'' non ha fatto riesumare in cadavere ed eseguito la prova del dna.Era forse coinvolto anche lui?

Per seconda cosa,quando si conosce mezzo mondo e' un po' difficile architettare tutto questo senza farsi scoprire.Il caso dei nazisti avvenne negli anni quaranta e non nel 1982,periodo in cui comunque i mezzi di comunicazione erano proprio quelli del dopoguerra.Questo gioco riesce a stento ai capimafia che hanno complicita' molto numerose ed organizzate ed un contesto sociale che consente filtri complessi.

Per terza cosa ci sono gli affetti.Hazel e Clive,personaggi pubblici con una pluralita' di relazioni industriali, avrebbero fatto finta di essere addolorati fino alle lacrime in ogni occasione e di fronte a tutti?

In ultimo la conduzione del team affidata a Peter Warr e non a Clive,che in assenza diretta del genitore,ma in comunicazione ''remota'', avrebbe fatto forse meglio del dirigente inglese e prodotto forse qualche ultima genialita' (indipendentemente dall'efficacia).Invece arrivo' Ducarouge che tecnicamente ebbe carta bianca.

 

Certo pero' tutta quella riservatezza nelle ore successive al decesso,l'impossibilita' di vedere il cadavere da parte di amici e collaboratori e' strana.

 

Circa la testimonianza di MAMMAMIA,certo solo lui ci puo' trasmettere la senzazione avuta,non tanto dai meccanici e collaboratori,quanto del figlio Clive alla richiesta dell'autografo del genitore.

Ma si sa,a volte il carisma di un genitore,di un leader,di una grande personalita',sviluppa il desiderio dei figli, dei collaboratori,di averlo,con l'immaginazione, ancora in vita e quindi in fondo fa piacere non smentire le voci di chi ne accredita la sopravvivenza su questa terra.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La questione e' strana.

Per prima cosa mi domando perche',se vi erano dubbi,il magistrato inglese che aveva in carico la pratica ''De Lorean'' non ha fatto riesumare in cadavere ed eseguito la prova del dna.Era forse coinvolto anche lui?

Per seconda cosa,quando si conosce mezzo mondo e' un po' difficile architettare tutto questo senza farsi scoprire.Il caso dei nazisti avvenne negli anni quaranta e non nel 1982,periodo in cui comunque i mezzi di comunicazione erano proprio quelli del dopoguerra.Questo gioco riesce a stento ai capimafia che hanno complicita' molto numerose ed organizzate ed un contesto sociale che consente filtri complessi.

Per terza cosa ci sono gli affetti.Hazel e Clive,personaggi pubblici con una pluralita' di relazioni industriali, avrebbero fatto finta di essere addolorati fino alle lacrime in ogni occasione e di fronte a tutti?

In ultimo la conduzione del team affidata a Peter Warr e non a Clive,che in assenza diretta del genitore,ma in comunicazione ''remota'', avrebbe fatto forse meglio del dirigente inglese e prodotto forse qualche ultima genialita' (indipendentemente dall'efficacia).Invece arrivo' Ducarouge che tecnicamente ebbe carta bianca.

 

Certo pero' tutta quella riservatezza nelle ore successive al decesso,l'impossibilita' di vedere il cadavere da parte di amici e collaboratori e' strana.

 

Circa la testimonianza di MAMMAMIA,certo solo lui ci puo' trasmettere la senzazione avuta,non tanto dai meccanici e collaboratori,quanto del figlio Clive alla richiesta dell'autografo del genitore.

Ma si sa,a volte il carisma di un genitore,di un leader,di una grande personalita',sviluppa il desiderio dei figli, dei collaboratori,di averlo,con l'immaginazione, ancora in vita e quindi in fondo fa piacere non smentire le voci di chi ne accredita la sopravvivenza su questa terra.

 

 

Le cose che scrivi hanno molto senso Filippo per? ve ne sono alcune che "viste dal di dentro" ti farebbero probabilmente cambiare almeno qualche idea ...

per esempio Clive che credimi ? un ottima persona per? non ha nemmeno l'unghia del migolo del dito del piede sinistro paragonabile a quello di pap?. lui secondo me sarebbe stato un ottimo impiegato del catasto tanto per intenderci. Vorrei dirti che la cosa che mi ha colpito di pi? nei miei trascorsi lotusiani ? il constatare che chi comnandava per davvero a Norfolk non era Clive ma ... Steven Allen , un nome che non dir? nulla ne a te e nemmeno a molti altri (come non diceva nulla a me prima di conoscerlo!). Steven era (dai tempi di Jochen e Fitti) ed ? ancora il capo contabile della factory MA non solo quello ! Io penso che il suo riferimento diretto sia stato Colin finch? ? stato in vita e poi Hazel ... non certo Clive.

Per quanto riguarda la risata di Clive alla mia "strana" richiesta ... beh l'impressione che ho avuto di primo acchito ? stata che lui sapesse che sapevo e che non considerasse la cosa nemmeno troppo strana alla luce dei rapporti che avevo "in casa sua". Mi sarebbe piaciuto un sacco conoscere anche Hazel ma non mi ? mai capitata l'occasione.

ciao ! Claudio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le cose che scrivi hanno molto senso Filippo per? ve ne sono alcune che "viste dal di dentro" ti farebbero probabilmente cambiare almeno qualche idea ...

per esempio Clive che credimi ? un ottima persona per? non ha nemmeno l'unghia del migolo del dito del piede sinistro paragonabile a quello di pap?. lui secondo me sarebbe stato un ottimo impiegato del catasto tanto per intenderci. Vorrei dirti che la cosa che mi ha colpito di pi? nei miei trascorsi lotusiani ? il constatare che chi comnandava per davvero a Norfolk non era Clive ma ... Steven Allen , un nome che non dir? nulla ne a te e nemmeno a molti altri (come non diceva nulla a me prima di conoscerlo!). Steven era (dai tempi di Jochen e Fitti) ed ? ancora il capo contabile della factory MA non solo quello ! Io penso che il suo riferimento diretto sia stato Colin finch? ? stato in vita e poi Hazel ... non certo Clive.

Per quanto riguarda la risata di Clive alla mia "strana" richiesta ... beh l'impressione che ho avuto di primo acchito ? stata che lui sapesse che sapevo e che non considerasse la cosa nemmeno troppo strana alla luce dei rapporti che avevo "in casa sua". Mi sarebbe piaciuto un sacco conoscere anche Hazel ma non mi ? mai capitata l'occasione.

ciao ! Claudio

 

A proposito di Hazel, visto che mi sto appassionando alla questione, ho letto da qualche parte che un giorno Emerson Fittipaldi incontr? in un aeroporto brasiliano Hazel e alla domanda di lui su cosa ci facesse da quelle parti, lei rispose che era in vacanza. La cosa lasci? perplesso Fittipaldi in quanto si ricordava che Hazel aveva una terribile paura di volare.

 

Qualcuno di voi ha letto la biografia non ufficiale di Chapman scritta da Mike Lawrence, The Wayward genius? Ci sto facendo un pensierino...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le cose che scrivi hanno molto senso Filippo per? ve ne sono alcune che "viste dal di dentro" ti farebbero probabilmente cambiare almeno qualche idea ...

per esempio Clive che credimi ? un ottima persona per? non ha nemmeno l'unghia del migolo del dito del piede sinistro paragonabile a quello di pap?. lui secondo me sarebbe stato un ottimo impiegato del catasto tanto per intenderci. Vorrei dirti che la cosa che mi ha colpito di pi? nei miei trascorsi lotusiani ? il constatare che chi comnandava per davvero a Norfolk non era Clive ma ... Steven Allen , un nome che non dir? nulla ne a te e nemmeno a molti altri (come non diceva nulla a me prima di conoscerlo!). Steven era (dai tempi di Jochen e Fitti) ed ? ancora il capo contabile della factory MA non solo quello ! Io penso che il suo riferimento diretto sia stato Colin finch? ? stato in vita e poi Hazel ... non certo Clive.

Per quanto riguarda la risata di Clive alla mia "strana" richiesta ... beh l'impressione che ho avuto di primo acchito ? stata che lui sapesse che sapevo e che non considerasse la cosa nemmeno troppo strana alla luce dei rapporti che avevo "in casa sua". Mi sarebbe piaciuto un sacco conoscere anche Hazel ma non mi ? mai capitata l'occasione.

ciao ! Claudio

 

Ma infatti io non ho un idea precisa in proposito.Diciamo che c'e' qualcosa di strano.Da una parte i ''sospetti'' circa una messinscena,dall'altra che la cosa sia riuscita cosi' bene che ancora non sia emersa una prova''regina'', una traccia oggettivamente chiara. Anche sull'omicidio di Kennedy dopo oltre quaranta anni il Pentagono ha ammesso qualcosa e sono emerse prove importanti.Mi sembra che dopo quasi trent'anni vi siano gli stessi elementi dei giorni successivi a quella notte:un po' poco.Tuttavia vi sono elementi veramente strani.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A proposito di Hazel, visto che mi sto appassionando alla questione, ho letto da qualche parte che un giorno Emerson Fittipaldi incontr? in un aeroporto brasiliano Hazel e alla domanda di lui su cosa ci facesse da quelle parti, lei rispose che era in vacanza. La cosa lasci? perplesso Fittipaldi in quanto si ricordava che Hazel aveva una terribile paura di volare.

 

Qualcuno di voi ha letto la biografia non ufficiale di Chapman scritta da Mike Lawrence, The Wayward genius? Ci sto facendo un pensierino...

 

Altra strana storia.Dal link di cui sotto,Hazel ha continuato per decenni a inscenare cerimonie in suffragio di un marito vivo e vegeto:il link di cui sotto riporta foto di un evento del 1998.......................

http://www.google.com/imgres?imgurl=http://www.gglotus.org/ggrace/acbcgrave/acbc2.jpg&imgrefurl=http://www.gglotus.org/ggrace/acbcgrave/chapmans.htm&usg=__GIDVVFM2-UlqtO-9EGUy3AodZ3M=&h=474&w=318&sz=65&hl=it&start=4&um=1&itbs=1&tbnid=wGx2M6grGaIG1M:&tbnh=129&tbnw=87&prev=/images%3Fq%3Dhazel%2Bchapman%26um%3D1%26hl%3Dit%26client%3Dsafari%26sa%3DX%26rls%3Den%26tbs%3Disch:1

 

mah!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragazzi, una mia amica ha scannerizzato in formato pdf l'intero servizio che Autosprint dedicò ai misteri della morte di Chapman, all'inizio del 1997 nella rubrica "X-F1LES" (col numero "1" al posto della "i"), ma non so come condividerlo con voi nella discussione...

 

Ditemi cosa devo fare, o se devo inviarlo a qualcuno che sappia come metterlo a disposizione degli utenti nel forum.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragazzi, un'amica ha scannerizzato in formato pdf l'intero servizio che Autosprint dedic? ai misteri della morte di Chapman, all'inizio del 1997 nella rubrica "X-F1LES" (col numero "1" al posto della "i"), ma non so come condividerlo con voi nella discussione...

 

Ditemi cosa devo fare, o se devo inviarlo a qualcuno che sappia come metterlo a disposizione degli utenti nel forum.

 

interessante, caricalo su www.megaupload.com

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×