Jump to content
lucagt2

Ultimo giro di Senna a San Marino 94: si vedono gli occhi di Ayrton in un fotogramma

Recommended Posts

Ciao, forse occorre che sintetizzi un concetto che, spiegato per esteso, pu? non essere stato spiegato chiaramente. Il punto ? che la l'accettazione del rischio era diversa, allora. I piloti accettavano pi? facilmente certe situazioni cos? come la gente accettava che su una F1 si potesse morire. Oggi ragioniamo seguendo parametri diversi, secondo un processo iniziato tragicamente proprio allora. Tutto qui.

 

Questo nulla toglie alla pericolosit? del Tamburello: sono d'accordo con te che si sarebbe dovuto fare di pi? per evitare il ripetersi di incidenti potenzialmente letali e penso che siano in tanti (non solo i gestori dell'autodromo - che non sono miei amici, ehm ehm), a doversi vergognare per non aver fatto prima quella modifica. Penso a quelli della FIA, per esempio. Ma anche ai piloti (Senna in primis, oh yes: lui era il leader indiscusso ed ogni sua decisione avrebbe trascinato con un effetto domino gli altri piloti), perch? se avessero preso duramente posizione su questo problema, probabilmente qualcosa sarebbe cambiato. Ma qui si torna al punto iniziale: allora si accettava il rischio in modo diverso da come si fa oggi. Morale della storiaccia: tutti avrebbero potuto far di pi? per cambiare il layout di Imola prima di avere due morti (perch? ci si diementica sempre di Ratzenberger?) ma, come ha giustamente sottolineato il nostro amico forumista poco sopra, mai come in questo caso le tragedie di quel maggio 1994 sono servite per dare un'importante svolta alla sicurezza. Io la vedo cos?, ciao.

All'epoca di Senna l'accettazione della morte in pista gi? non c'era pi?, almeno in f1, visto che erano 12 anni che non moriva pi? nessuno (con l'eccezione di De Angelis morto per? in un test e per la mancanza assoluta di soccorsi, cosa che determin? nuovi regolamenti per i test).

Ben diversa era la situazione fino all'epoca diciamo Stewart-Lauda,quando la morte in pista era vista come una fatalit? messa in conto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hill aveva il piantone modoficato anche lui, almeno cos? risult?. Comunque in quei famosi 3d ci dovrebbe essere la documentazione.

Ricordavo male io :) pardon

Share this post


Link to post
Share on other sites

Veramente Berger racconta che lui e Senna andarono al Tamburello per vedere se era possbile togliere il muro ma si accorsero che dietro c'era un fiume.

Disse pure che Senna mor? a circa 5 metri da dove erano loro quel giorno.

 

 

sono d'accordo con te

domenica mattina hanno fatto rivedere la puntata di voyager (...va b?...) su Ayrton, ero di fretta ma presi proprio il punto in cui Berger raccontava questo episodio e aggiungo, che lui stesso che ra terzo in quel momento che ebbe un incidente nella stessa curva sottovalut? l'impatto dell'amico collega ;)...

io penso che sia stata una tagica fatalit? dettata da tanti piccoli fattori che messi insieme hanno avuto l'esito drammatico che tutti noi conosciamo e che diede una spinta ancor pi? incredibile al mito e alla leggenda Senna

Share this post


Link to post
Share on other sites

vedete questo tributo a riccardopaletti a proposito di occhi

ho pianto

Edited by renault

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che tristezza :(

Share this post


Link to post
Share on other sites

Visto che sono chiamato in causa vi posto quello che ho fatto ormai 8/9 anni fa

 

http://www.***83.com/public/ayrton/fotogrammi.htm

 

Bellissimo lavoro ma c'? un'imprecisione nella pagina "1 maggio": l'ultimo a morire prima di Roland Ratzenberger fu De Angelis nel 1986 e non Gilles Villeneuve. Tra l'altro dopo Gilles mor? anche Riccardo Paletti circa un mese dopo...

 

Che brutte cose da ricordare!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bellissimo lavoro ma c'? un'imprecisione nella pagina "1 maggio": l'ultimo a morire prima di Roland Ratzenberger fu De Angelis nel 1986 e non Gilles Villeneuve. Tra l'altro dopo Gilles mor? anche Riccardo Paletti circa un mese dopo...

 

Che brutte cose da ricordare!

 

MAh l'82 fu un po' un anno particolare, nella sua autobiografia Mansell parla anche di un suo incidente in cui la sua mano rimase intraoppolata nel volante in un testacoda che prese mesi e mesi per guarire, poi ci fu l'incidente di Pironi, terribile nella dinamica e nelle conseguenze.

Share this post


Link to post
Share on other sites

MAh l'82 fu un po' un anno particolare, nella sua autobiografia Mansell parla anche di un suo incidente in cui la sua mano rimase intraoppolata nel volante in un testacoda che prese mesi e mesi per guarire, poi ci fu l'incidente di Pironi, terribile nella dinamica e nelle conseguenze.

 

Nell'82 le auto sembravano di cartone...al vedere come si distrussero le Ferrari di Gilles e Pironi, fa impressione...

 

Cmq ? uno scandalo che le scatole nere della Wiliams di Senna siano state manomesse e danneggiate che che i filmati dal camera car siano spariti...hanno la coscienza sporca, si ? trattato di un incidente, non l'avevano mica fatto apposta a saldare male il piantone, errore umano...almeno si prendessero le colpe! Almeno avessero detto la verit?. Tanto si ? ugualmente arrivati a capire che il piantone si era rotto e per questo mptivo Ayrton era uscito di pista.

La sospensione che entra nel casco ? una tragica fatalit?, analogamente a quanto accadde a Massa l'anno scorso in Ungheria...

Share this post


Link to post
Share on other sites

La vicenda ? ancora piu' strana se si pensa che la PR di Senna ha sposato Patrick Head, uno degli artefici del team delle mezze verit?, e balle sul tragico incidente

Share this post


Link to post
Share on other sites

La questione è che per un anglosassone, o comunque qualcuno abituato a pensarla in quel modo (ossia tutti, visto che l'ambiente delle corse è prettamente inglese) vedeva e vede male l'idea di un processo per un incidente di corse. Lo si intuisce anche leggendo la biografia di Jo Ramirez.

Per dirla, dubito che quando è morto il figlio di Surtees sia stato avviato un procedimento .. mentre da noi sarebbe avviato d'ufficio.

Quindi, non escludo che Head in patria non sia visto proprio come lo vediamo noi italiani.

Edited by Phoebe4Ever

Share this post


Link to post
Share on other sites

La questione ? che per un anglosassone, o comunque qualcuno abituato a pensarla in quel modo (ossia tutti, visto che l'ambiente delle corse ? prettamente inglese) vedeva e vede male l'idea di un processo per un incidente di corse. Lo si intuisce anche leggendo la biografia di Jo Ramirez.

Per dirla, dubito che quando ? morto il figlio di Surtees sia stato avviato un procedimento .. mentre da noi sarebbe avviato d'ufficio.

Quindi, non escludo che Head in patria non sia visto proprio come lo vediamo noi italiani.

 

Ma quello di sicuro, nel motorswport i drammi ci sono sempre stati, per? il fatto che abbia attribuito a un pilota cos? esperto un errore marchiano non lo fa passare bene sescondo me nemmeno rispetto all'ambiente dell'automobilismo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bellissimo lavoro ma c'è un'imprecisione nella pagina "1 maggio": l'ultimo a morire prima di Roland Ratzenberger fu De Angelis nel 1986 e non Gilles Villeneuve. Tra l'altro dopo Gilles morì anche Riccardo Paletti circa un mese dopo...

 

Che brutte cose da ricordare!

 

E' vero e mi scuso per l'errore, ma ai tempi quando ho fatto la pagina (correva l'anno..2001 forse) non avevo ancora una cultura ben definita della F1 dei tempi addietro.

 

Avevo iniziato il lavoro per fare un nuovo sito dedicato ad Ayrton ma mi sono un po' arenato, spero quanto prima di poter ricominciare, o meglio continuare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma siamo sicuri che hill avesse il piantone modificato?

ho il libro del processo, di nicola santoro, e da quel che ricordo, in aula viene chiesto pi? volte se il piantone sulla fw16 di senna fosse l'unico modificato, ma non ricordo se fu mai fatta luce su ci?.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Penso proprio di no, il piantone fu modificato per adattarlo alla postura di Senna, che guidava con le braccia praticamente scoperte.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Penso proprio di no, il piantone fu modificato per adattarlo alla postura di Senna, che guidava con le braccia praticamente scoperte.

 

scusa se ti contraddico tigre ma il problema di ayrton per il quale venne modificato quel piantone fu che a lui facevano troppo male le braccia in quanto nonostante gli esercizi fisici lui nelle braccia non aveva una grande forza.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non so se Hill avesse il piantone modificato, anche se vorrei tanto saperlo, ma temo che non arriveremo mai alla verit? di quel che accadde....So per certo che oltre al dramma della morte di Ayrton ho sempre trovato molto ipocrita tutto quel che ? accaduto intorno all'incidente...Senna stava morendo e tolti Berger, Lamy e Williams stesso nessun pilota o team manager ? andato in ospedale...Vomitevole (ma capisco che dovessero salvarsi le terga) la testimonianza di Hill e Coulthard sul comportamento dello sterzo della FW16...Ridicolo Briatore che spiegava al mondo che i piloti sanno di pilotare prototipi e il rischio che questo comporta, tutto vero, verissimo, ma questo non esclude che se si modifica un piantone dello sterzo dovrebbe essere fatto con un elevato livello di controllo qualit? e dopo aver magari effettuato calcoli strutturali (che strano, Briatore ? anche la stessa persona che aveva fatto rimuovere i filtri di sicurezza al bocchettone per la benzina e poco ci manca che gli fosse andata a fuoco la seconda guida del team, per non parlare delle centraline misteriose che spuntavano sulle Benetton)...Triste il giovane Schumi, che non va nemmeno al funerale a San Paolo temendo aggressioni popolari, in preda forse ai prodromi di un delirio di onnipotenza dato che dopo la corsa di Imola alcuni testimoni raccontanto che si aggirasse nel paddock dicendo che era colpa sua (non hanno torto un capello a Prost, che nonostante tutto nell'immaginario collettivo era il nemico di Ayrton per eccellenza)....Trovo tutto paradossale: il pilota pi? forte della sua epoca (e per me di tutti i tempi), l'uomo che tutti volevano avvicinare, quello che pi? di altri si preoccupava anche di sicurezza per i suoi colleghi muore da solo in una stanza di ospedale...E' giusto disquisire di tutto ma guardando gli occhi di Ayrton del fotogramma non ho potuto fare a meno di ripensare a quel giorno, quei momenti, quel fatto e a riflettere su tutto quel che ? girato intorno all'incidente di Senna....

Share this post


Link to post
Share on other sites

e comunque se qualche giornalista in passato ha scritto che anche lo sterzo di Damon era modificato ha scritto una cosa non vera.

Share this post


Link to post
Share on other sites

se criticate tanto il tamburello, vorrei sapere cosa ne pensate della curva blanchimont di Spa, ok la via di fuga in asfalto, e le gomme ma lo spazio di frenata ? nullo, e ci si arriva a 300 all'ora come al tamburello, nel caso uno dovesse prendere la tangente non so cosa accadrebbe

 

http://maps.google.it/maps?f=q&source=s_q&hl=it&geocode=&q=Francorchamps,+4970+Stavelot,+Belgio&sll=50.500189,5.86494&sspn=0.018562,0.038409&ie=UTF8&hq=&hnear=Francorchamps+Stavelot,+Liegi,+Regione+Vallone,+Belgio&ll=50.436923,5.968511&spn=0.002327,0.004801&t=h&z=18

Share this post


Link to post
Share on other sites

se criticate tanto il tamburello, vorrei sapere cosa ne pensate della curva blanchimont di Spa, ok la via di fuga in asfalto, e le gomme ma lo spazio di frenata ? nullo, e ci si arriva a 300 all'ora come al tamburello, nel caso uno dovesse prendere la tangente non so cosa accadrebbe

 

http://maps.google.it/maps?f=q&source=s_q&hl=it&geocode=&q=Francorchamps,+4970+Stavelot,+Belgio&sll=50.500189,5.86494&sspn=0.018562,0.038409&ie=UTF8&hq=&hnear=Francorchamps+Stavelot,+Liegi,+Regione+Vallone,+Belgio&ll=50.436923,5.968511&spn=0.002327,0.004801&t=h&z=18

 

Mi sa che ? gi? successo, e questo ? stato il risultato:

 

burti1.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×