Jump to content
Sign in to follow this  
Peterson

Album musicali

Recommended Posts

Nightwish

Evanescence

Whitin Temptation

 

praticamente tutte :dirol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

1492.jpg

1495.jpg

20099.jpg

 

 

 

che spettacolo ragazzi,che spettacolo :idolo:

Edited by Mito Ferrari

Share this post


Link to post
Share on other sites
Roxette-Look-Sharp-415450.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Appena iniziato a leggere questo topic e visto le prime liste di albums mi ? venuto il PANICO !!! Ne conoscevo pochissimi ! Poi piano piano, scrollando, tutto ? diventato molto familiare e allora mi sono detto: "ca**o non sono cos? vecchio allora !!".

 

Direi che il miglior album per me in assoluto (dove per assoluto intendo il concetto molto pratico di quante volte ho ascoltato e riascolto quell'album) ? So di Peter Gabriel. Poi ancora Gabriel, i Genesis (pre scissione), Pink Floyd, Supertramp, Toto (grandissimo batterista Jeff Porcaro !!!), Level 42 (grande bassista Mark King), Depeche Mode (spaventosa vena creativa che ? durata e dura da decenni), Talk Talk (Mark Hollis un vero talento e genio musicale che si ? evoluto a tal punto da risultare per molti incompreso ma un grande con una voce da una timbrica unica), Dream Theatre (progressive niente male), Muse (tra i nuovi qualcosa di nuovo), Radiohead ovviamente, Massive Attack (!), Newton Faulkner (ragazzo che con la voce e la chitarra sa riempirti una sala ca concerto), Freddie Mercury (Queen) ma anche Chat Baker, Mile Davis, Michel Petrucciani, Wilco, Sakamoto, David Sylvian, Alan Parson Project, Keith Jarret (grandissimo !), Chick Corea e troppi altri ancora :)

 

65108041_65108041forumtonnel.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

65108041_65108041forumtonnel.gif

 

Si!

 

Me l'ero dimenticato. Mi ha accompagnato nella seconda parte del servizio militare.

 

sony-walkman-1979-1.jpg200px-Compactcassette.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

dei talk talk mi piace questa, che faccia :asd:

 

http://www.youtube.com/watch?v=zbZ9uCQW1Hk

 

a proposito dei Pink Floyd, tanto per far capire.......

 

Emi perde la causa con i Pink Floyd

Edited by Finnish

Share this post


Link to post
Share on other sites

MAMMAMIA ragazzi ..... ma QUANTO SONO VECCHIO ???

gi? ... tu poi mi atterrisci ! ma quante ne sai ?

... e dire che ho un figlio cantautore .....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hank-Williams-The-Unreleased-Re-489245.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nightwish

Evanescence

Whitin Temptation

 

praticamente tutte :dirol:

:up:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tra le band pi? attuali, prediligo nettamente Porcupine Tree e i Modest Mouse.

 

porcupine_tree_in_absentia.jpg

 

n21872489496_336716_2776.jpg

 

Molto sottovalutati.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Be' insomma sottovalutati, sono famosissimi. Ho ascoltato ben poco di loro (dei PT solo Fear of a Blank Planet) ma potrei comunque sapere tutta la discografia di entrambi visto quanto se ne parla. :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Be' insomma sottovalutati, sono famosissimi. Ho ascoltato ben poco di loro (dei PT solo Fear of a Blank Planet) ma potrei comunque sapere tutta la discografia di entrambi visto quanto se ne parla. :asd:

 

Non lo so, lo dico per esperienza personale...nel senso che non sono noti a nessuno dei miei conoscenti :asd:

I Modest Mouse credo siano molto famosi negli USA ma qui non tanto.

Edited by S. Bellof

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ah be' ma lasciamo perdere cosa ? famoso in Italia :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

storia-imp.jpg

 

Il tema centrale ? la rivolta giovanile che si ebbe a Parigi nel Maggio del 1968. Questa per? viene utilizzata come spunto per raccontare un altra storia, quella dell'impiegato che ascoltando "La canzone del Maggio", (l'album si apre con un introduzione breve sui "cuccioli del Maggio" ovvero i rivoltosi francesi e subito dopo parte la Canzone del Maggio, che ? un adattamento dei canti dei rivoltosi. Il testo ? una traduzione dal francese.), viene a conoscenza degli avvenimenti accaduti qualche anno prima in Francia.

Nel terzo brano l'impiegato comincia a riflettere su quale fosse stato il motivo che aveva spinto quei suoi coetanei alla rivolta. Egli inizialmente si distacca dai ragazzi francesi "Ed io contavo i denti ai francobolli, dicevo "Grazie a Dio", "Buon Natale", mi sentivo normale...", li definisce ingrati del benessere...

poi per? "E io ho la faccia usata dal buon senso, ripeto "Non vogliamoci del male" e non mi sento normale e mi sorprendo ancora a misurarmi su di loro, ma adesso e tardi adesso torno a lavoro"

 

A quel punto l'impiegato capisce che ? proprio quello che lui credeva la normalit? che aveva spinto gli ingrati alla rivolta: il perbenismo, i luoghi comuni, la quotidianeit? delle azioni, la noia...la libert?, quella che l'impiegato si era accorto di non avere.

Li ammira per il corraggio, quello che lui non ha avuto, si rende conto che ormai ? tardi per aggregarsi a loro e decide cos? di fare tutto da solo, mettendo una bomba ad un ballo mascherato, dove sono presenti solo uomini e donne borghesi, rappresentanti di quel bigottismo al quale era diventato insofferente.

Si addormenta e fa tre sogni, raccontati nel 4?, 5? e 6? brano.

Nel primo sogna il ballo a cui lui avrebbe messo la bomba, dove sono presenti illustri personaggi della storia: Cristo, Nobel, la Madonna, Edipo, Dante, l'ammiraglio Nelson ma soprattutto i suoi genitori, rappresentanti supremi del mondo perbenista che lo circondava, coloro che lo avevano educato a quello nel rispetto della morale cristiano-borghese. Senza piet? li ammazza tutti con la bomba ed alla fine si distacca anche da colui che gli ha insegnato "il come si fa" intraprendendo una strada fortemente individualista che caratterizzer? le scelte del bombarolo fino alla fine.

Il secondo sogno racconta quello che lui sogna essere il processo dopo la strage del ballo. Inaspettatamente il giudice gli svela che in realt? egli non era che una pedina del potere costituito, che lo avevano osservato in ogni momento e lo avevano quasi aiutato a favorire il potere uccidendo "i soci vitalizi del potere ammucchiati in discesa a difesa della loro celebrazione". Il giudice quindi lo premia assolvendolo, chiedendogli se vuole essere assolto o condannato.

Il terzo sogno pu? essere considerato una continuazione del primo.

L'impiegato-bombarolo si trova al cospetto di colui che deve integrarlo nuovamente in societ?. Come inizio gli offre il posto di lavoro che era del padre dell'impiegato, che lo stesso aveva ammazzato. "Non dovrai che restare sul ponte e guardare le altre navi passare, le pi? piccole dirigile al fiume, le pi? grandi sanno gi? dove andare." Ovviamente la metafora ? semplice, l'impiegato, nonostante il suo gesto si ritrova punto e da capo, ricondotto in un mondo che lui stesso aveva rifiutato dove ritrova personaggi inquietanti come Berto, il figlio della lavandaia, morto arrugginito a forza di piangersi addosso, la moglie con cui non va pi? d'accordo e che lui crede lo tradisca con un uomo pi? magro di lui e l'ultimo figlio, il meno voluto, caduto nel tunnel della droga.

L'impiegato a questo punto comprende che il suo obbiettivo era sbagliato, non deve colpire i borghesi ma il potere in quanto ? il potere stesso a voler lasciare tutto com'?.

E cos? l'impiegato si sveglia meditando un attacco terroristico al parlamento.

Veniamo quindi al brano "Il bombarolo".

Nel brano l'impiegato, ormai completato il lavoro, paragonandosi a Mastro Geppetto, si prepara all'attentato, da solo, in pieno stile individualista "profeti molto acrobati della rivoluzione, oggi far? da me senza lezione". Ma proprio quando sembrava andare

a buon fine la bomba scoppia nel posto sbagliato. Lui viene cos? arrestato, ma quel che pi? lo ferisce ? vedere lei, la sua ragazza, in prima pagina con lui, dal quale aveva preso le distanze e che pur di apparire sul giornale era pronta a tutto,anche a ridicolizzarlo.

Il brano "Verranno a chiederti del nostro amore" ? una lettera scritta dal bombarolo a lei dove la accusa di non averlo amato davvero, di averlo tradito, di restare al centro dell'attenzione solo per apparire. Le chiede di non lasciar andar via a caso le parole nelle dichiarazioni, le chiede di raccontare tutto di loro dei tradimenti a vicenda perch? possano capire quali erano i suoi sentimenti e cosa lo ha spinto ad agire. Non c'? pentimento per? e l'individualismo che lo spinge non cessa. Ma alla fine, "Nella mia ora di libert?", egli capisce che l'unico modo per vincere davvero contro il potere ? quello di agire in massa e lo capise solo una volta entrato in carcere dove si confronta con gli altri e maatura definitivamente. L'album si chiude con la frase pi? graffiante della canzone del Maggio: "Per quanto voi vi crediate assolti siete per sempre coinvolti."

Share this post


Link to post
Share on other sites

!CB18KpwB2k~$%28KGrHqV,!g8E0fWQq1!mBNJL7pwYGg~~0_12.JPG

 

Appena comprato su ebay. :yes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Va beh ragazzi, allora provocate...

 

:up: grandissimi (quasi tutti :asd: ) gusti!

 

Magico!!! meraviglioso Hank! :up:

 

Non ho voglia adesso di fare elenchi e sparar foto, ve ne mando una sola, riepilogativa in un certo senso del grado di "coinvolgimento" personale nella musica :D

 

lotuscavern.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cosa ci fai col Diavoletto? :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×