Jump to content
Sign in to follow this  
Peterson

Album musicali

Recommended Posts

Grande Finnish, le sataniche richieste di vostra maest? sono l'album pi? strano, ma anche fico, che io conosca...Rolling Stones alla straffatissima potenza!

 

aggiungo:

 

AC/DC: Highway To Hell

Rolling Stones: Beggar's Banquet

Iron Maiden: The Number Of The Beast

Ramones: Rocket To Russia

La Renga: Detonador De Sue?os

Motorhead: Kiss Of Death

Motley Crue: Saint Of Los Angeles

Kiss: Destroyer

Metallica: Metallica

Manowar: Warriors Of The World

Sex Pistols: Floggin' A Dead Horse

Share this post


Link to post
Share on other sites

Wow... Tim Buckley... immenso!!!

Pet sound, una delle più grandi perle, alla faccia dei Beatles, comunque provate a sentire la fine di Bike canzone dei Pink Floyd nel Piper at the gates of down, e il finale di A day in the life, dei Beatles in Sgr. pepper, noterete che il finale è molto simile ed entrambi gli album sono usciti nel 1967... Chi ha copiato???

Edited by Peterson

Share this post


Link to post
Share on other sites

Wow... Tim Buckley... immenso!!!

Pet sound, una delle pi? grandi perle, alla faccia dei Beatles, comunque provate a sentire la fine di Bike canzone dei Pink Floyd nel Piper at the gates of down, e il finale di A day in the life, dei Beatles in Sgr. pepper, noterete che il finale ? molto simile ed entrambi gli album sono usciti nel 1967... Chi ha copiato???

 

i Beatles registrarono nello studio accanto ai PF, abbey road (?) ? pi? probabile abbiano copiati gli "emergenti" Pink Floyd (Barrett stravedeva per Lennon).

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me piace la musica dal vivo :) :

 

Jimi hendrix : Woodstock (live 69)

 

Peter Green's Fleetwood Mac :live in boston (70)

 

Rory Gallagher :live in europe (72) irish tour (74)

 

Led Zeppelin : bbc sessions (69)

 

Deep Purple : made in japan (live 72)

 

stevie Ray Vaughan : in the begginning (live 80)

 

Santana : live at fillmore (live 68)

 

ma anche :

 

Jimi Hendrix : blues (raccolta)

 

Jhon Mayall with Eric Clapton (66)

 

Neil Young : Harvest (72)

 

:sbav:

 

ecc ecc ecc ecc

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dal vivo ho avuto la fotuna di ascoltare i Deep Purple a Parma nel 2007, e The Who a Verona, sempre nel 2007 sotto la pioggia dell'Arena, ovviamente senza John Entwistle e Keith Moon, ma è stato comunque bellissimo, nonostante abbiano dovuto interrompere il concerto sia per la pioggia ( per circa 1 ora), sia per la voce di Roger che non era abbastanza "calda" dopo l'acquazzone, poi Townshend cantò tutte le canzoni, rispettando la scaletta, ma sono i 90 euro spesi meglio della mia vita... LONG LIVE ROCK!!!!

Edited by Peterson

Share this post


Link to post
Share on other sites

dal vivo ho visto solo i Pink Floyd nel 94 a Roma, mi piacerebbe vedere i depeche mode e i radiohead......

 

aggiungo

 

sigurros.jpgAgaetisByrjun.jpgradiohead.hail.to.the.thief.jpgMusicCatalog%5CR%5CRadiohead%20-%20Amnesiac%5CRadiohead%20-%20Amnesiac.jpgkid_a1.jpg2ea0ac55.jpgMusicCatalog%5CD%5CDepeche%20Mode%20-%20Ultra%5CDepeche%20Mode%20-%20Ultra.jpgokl_okl_16907.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

i Beatles registrarono nello studio accanto ai PF, abbey road (?) ? pi? probabile abbiano copiati gli "emergenti" Pink Floyd (Barrett stravedeva per Lennon).

 

Occhio che in quel periodo McCartney era un grande fan dei Floyd, li andava a sentire spesso quando suonavano all'UFO club.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Occhio che in quel periodo McCartney era un grande fan dei Floyd, li andava a sentire spesso quando suonavano all'UFO club.

 

vero, ho letto che fu visto camuffato da arabo, era già Paul McCartney, non uno chiunque :hihi:

 

dal punto di vista innovativo e psichedelico i PF erano, anzi Barrett era avanti anni luce, tutto quello che faceva era magico e per gli altri, tanti, colleghi e ammiratori era fonte di ispirazione certo dovevano naturalmente rendere più "digeribile" il sound, e i Beatles erano maestri, mentre i Rolling Stones hanno faticato.

Solo Harrison non aveva bisogno di ispirazioni "barrettiane", i suoi bei pezzi con sitar hanno ben altra matrice.

Edited by Finnish

Share this post


Link to post
Share on other sites

dal punto di vista innovativo e psichedelico i PF erano, anzi Barrett era avanti anni luce, tutto quello che faceva era magico e per gli altri, tanti, colleghi e ammiratori era fonte di ispirazione

 

Tra la musica sparata a volume altissimo, le gelatine colorate proiettate sui muri, la Telecaster con gli specchi e le sostanze assunte (pura sperimentazione) era gi? un'impresa uscire in piedi da quei locali.

 

http://www.youtube.com/watch?v=sr0hdXPH92M

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dovrei postarne un'infinit?, impresa improba. Alcuni li avete comunque gi? postati voi

Mi limito solo a mettere questo album del 1968 (che fece milioni di copie) perch? ? un lavoro quasi sempre dimenticato, soprattutto perch? dopo l'autore stesso ha praticamente fatto in modo di starsene fuori dallo star-system...

Era un stile "estremo" e in quanto tale pu? benissimo non piacere, ma per me soprattutto il lato A era un capolavoro...

 

thecrazyworldofarthurbr.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dal vivo ho avuto la fotuna di ascoltare i Deep Purple a Parma nel 2007, e The Who a Verona, sempre nel 2007 sotto la pioggia dell'Arena, ovviamente senza John Entwistle e Keith Moon, ma ? stato comunque bellissimo, nonostante abbiano dovuto interrompere il concerto sia per la pioggia ( per circa 1 ora), sia per la voce di Roger che non era abbastanza "calda" dopo l'acquazzone, poi Townshend cant? tutte le canzoni, rispettando la scaletta, ma sono i 90 euro spesi meglio della mia vita... LONG LIVE ROCK!!!!

 

 

c'ero anch'io a verona quella sera :dirol:

 

che acquazzone -_-

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quella notte c'erano anche Lennon e Yoko.

 

E c'era anche Arthur Brown.

 

e Allen Ginsberg (noto poeta per gli amanti della beat generation come me)

 

ginsberg.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

in questo 2010... per ora sicuramente questo.

 

61+-4cab4wL._SS500_.jpg

 

un compendio di elettronica di immensa levature... in tutte le salse.

Share this post


Link to post
Share on other sites

stupenda visita di De André nel libro Spoon River di Lee Masters! donando ai personaggi del libro la vita e l'umanità

non-al-denaro,-non-all-amore,-ne-al-cielo.jpg

 

un bel giro di jazz e stili metropolitani nel best di Vinicio Capossela

album-l-indispensabile-best-of-vinicio-capossela.jpg

 

La musica etnica italiana sembrava una pazzia.. con l'utilizzo del dialetto genovese e di strumenti etnici De André nel 1984 creò un capolavoro assoluto, unico e indimenticabile.. che io chiamo una "piccola odissea"

creuza-de-ma.jpg

 

Questo è un classico e vedo che molti l'hanno inserito.. non ha bisogno di parole

Pink_Floyd_-_The_Wall.jpg

 

Il mio album preferito dei Queen

q.jpg

 

Ry Cooder è uno dei 10 migliori chitarristi al mondo e grande spaziatore di generi forse come nessun'altro.. consiglio tutti gli album o almeno le raccolte

Ali+Farka+Toure+with+Ry+Cooder+timbuktu.jpg

Edited by Clary

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per me "The Wall" ? uno degli Album pi? sopravvalutati della storia, probabilmente perch? i Pink Floyd in quel tempo erano considerati i migliori, con questo non voglio dire che sia inascoltabile o che non possa essere apprezzato, ognuno ha i suoi gusti (giustamente), per? ci sono diversi errori di interpretazione riguardo al genere... Lo hanno etichettato come Rock psichedelico (inglese), mentre si tratta di Rock acido (Psichedelia americana), e la differenza si sente se messo a confronto con i primi album del gruppo almeno fino al 1971, dove termina definitivamente questo genere, almeno per loro... Da "The dark side of the moon" oserei dire che i PF fossero molto pi? interessati all'utilizzo di nuovi suoni, con le loro apparecchiature ultra tecnologiche (per i tempi), diventando sempre pi? puntigliosi sui dettagli, chiamando ai loro concerti orchestre intere, per evitare "l'errore umano".... In poche parole "tanta tecnica e poco cuore"... Questo mi hanno trasmesso i Pink Floyd...

 

Ps: le informazioni sul genere mi sono state date da un venditore di dischi in vinile che se ne intende molto, non voglio fare la figura dell'intenditore esperto :rotfl: !!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

c'ero anch'io a verona quella sera :dirol:

 

che acquazzone -_-

 

Povero Roger, ricoperto d'acqua e d'insulti!!! :blum3:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×