Jump to content
Sign in to follow this  
Kiwi

"vela cava" McLaren

Recommended Posts

La soluzione della Mc Laren non ? assolutamente nulla ne di complesso ,ne di particolarmente misterioso.Senza entrare in discorsoni tecnici e presentazioni di formule, l'espediente funziona cosi':la tubazione porta aria all'interno del profilo alare,quest'ultimo all'interno ? vuoto,ed essa sfoga attraverso due feritoie posteriori al medesimo con l'intento di "staccare" il flusso d'aria a bassa pressione,cio? quello che lambisce posteriormente il flap medesimo ,con l'intento di ridurre cosi l'effetto deportante dell'ala stessa.

Non si puo' parlare di stallo,che ? ben altra cosa,qui non avviene nessun superamento dell'angolo di attacco critico,ma semplicemente un leggera perdita di efficacia dell'effetto deportante.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La soluzione della Mc Laren non ? assolutamente nulla ne di complesso ,ne di particolarmente misterioso.Senza entrare in discorsoni tecnici e presentazioni di formule, l'espediente funziona cosi':la tubazione porta aria all'interno del profilo alare,quest'ultimo all'interno ? vuoto,ed essa sfoga attraverso due feritoie posteriori al medesimo con l'intento di "staccare" il flusso d'aria a bassa pressione,cio? quello che lambisce posteriormente il flap medesimo ,con l'intento di ridurre cosi l'effetto deportante dell'ala stessa.

Non si puo' parlare di stallo,che ? ben altra cosa,qui non avviene nessun superamento dell'angolo di attacco critico,ma semplicemente un leggera perdita di efficacia dell'effetto deportante.

oltretutto penso che in scia ad un'altra monoposto i suoi effetti siano molto ridotti se non nulli perch? l'ala si trova gi? in una corrente parecchio disturbata

Share this post


Link to post
Share on other sites

oltretutto penso che in scia ad un'altra monoposto i suoi effetti siano molto ridotti se non nulli perch? l'ala si trova gi? in una corrente parecchio disturbata

 

Mi domando ...allora, xche' sono molti i team che la vorrebbero imitare?

 

E' pur vero che non ? un progetto complicato ma il suo lavoro lo svolge in maniera egregia, con un bell'incremento di velocita' in rettilineo. Almeno....questo ? cio' che si dice. :boh:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non escluderei che in realt? stiano "depistando".

 

Io credo piu' nella rinuncia per ovvi motivi di impossibilita' di realizzazione. :confuso:

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma l'ultima gara di lewis l'avete vista o l'ho visto solo io che prendeva velocit? di botto quando affiancava le altre auto in rettilineo?? serve eccome in gara...!!!

Si,quando superava i doppiati? :lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me ? una soluzione che assieme ai pro ha anche qualche contro. Se fossero tutte rose la Mclaren, con quelle velocit?, doppierebbe le RedBull in ogni gara...

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' una soluzione che effettivamente potrebbe dare dei vantaggi in qualifica,li si lavora sui millesimi.

In gara escludo che sia utile.

 

Veramente....si parla di qualche decimo...

 

Poi, se da' vantaggi in qualifica, non vedo perche' non debba darli anche in gara, cosa che invece ho notato . E' un buon sistema ma non dico che risolve tutto. Al momento la Mclaren ha un grosso gap...nel misto ,e non cosa di poco conto, deve lavorare sodo, altrimenti in prova e soprattutto in griglia....i due piloti dovranno fare delle crono scalate !! :yes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me ? una soluzione che assieme ai pro ha anche qualche contro. Se fossero tutte rose la Mclaren, con quelle velocit?, doppierebbe le RedBull in ogni gara...

 

cosa centra!? .. se poi la macchina magari ? svantaggiata rispetto alla redbull sul misto!!??...

Share this post


Link to post
Share on other sites

la ferrari dovrebbe testare il suo sistema domani nelle libere sulla macchina di alonso, non si sa ancora se ? un sistema gi? in grado di essere utilizzato in gara o ? solo una versione di test...

p.s. in teoria , anche la mercedes potrebbe testarlo domani...

 

http://www.autosport.com/news/report.php/id/82884

Ferrari to evaluate F-duct in practice

 

By Jonathan Noble Thursday, April 15th 2010, 10:39 GMT

 

Ferrari's rear wingFerrari will evaluate an F-duct on its car in practice for the Chinese Grand Prix tomorrow, AUTOSPORT has learned, as teams clamber to close down the straightline advantage enjoyed by McLaren.

 

BMW Sauber is the only outfit that has so far been able to successfully copy the McLaren concept, which provides a straightline speed boost through the driver closing off a valve in the cockpit that helps stall the rear wing.

 

Although teams all set about working on their versions of the F-duct, the fact that the McLaren has been so quick in speed traps so far this year has brought some added urgency to teams getting it onto their machines.

 

Sources close to Ferrari have revealed that the team is making preparations to evaluate a duct on Fernando Alonso's car during Friday's free practice session in Shanghai.

 

It is not clear yet how the Ferrari system is incorporated onto the F10, or if the concept is at an advanced enough stage to be raced in the Chinese Grand Prix.

 

Ferrari's decision comes after Felipe Massa admitted in the build-up to this weekend's race that he was concerned about the advantage McLaren was enjoying from the F-duct.

 

"It's a nice circuit to drive and the extremely long straight leading into a tight corner means there is a real possibility to overtake," said Massa.

 

"However, we will need to be careful on that straight this year, because we have seen that the McLaren in particular has a very high top speed, so in case of a close battle with them we will have to be careful and ready to defend position."

 

Team-mate Fernando Alonso said on Thursday that he would welcome the device.

 

"It will be an advantage, no doubt," Alonso said. "It is one of the longest straights in the championship and we know how efficient the McLaren is on the straights and what their top speed in the first races was.

 

"We saw McLaren very competitive in Malaysia, especially with Lewis [Hamilton] in the dry. But I still think that Red Bull will have a little advantage over everybody again here."

 

The Spaniard claimed, however, that the F-duct was not a top priority for his team.

 

"I know that we keep developing the car, but it's not maybe the first priority for us, that system. We keep working on our philosophies. There is an important step here to improve the car, and I know that there is more coming in the next races. I'm not specifically worried only about that system."

 

Other teams are also close to giving the green light to introducing the system - with Williams also possibly looking at evaluating a 'blown rear wing' in Shanghai this weekend.

 

AUTOSPORT understands Mercedes may also run its own decide in Friday's practice.

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' una soluzione che effettivamente potrebbe dare dei vantaggi in qualifica,li si lavora sui millesimi.

In gara escludo che sia utile.

Un piccolo boost sulla velocit? in rettilineo non fa male nemmeno in gara no?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate se torno sul funzionamento, già ampiamente descritto, dell'F-duct, ma ho una curiosità: il principio, naturalmente all'inverso, potrebbe essere comparato all'ala "soffiata" dell' F-104 Starfighter?

 

Nel sito http://digilander.libero.it/air10/f104/tecnica.htm si scrive:...Per aumentare ulteriormente la portanza i flap sono provvisti del sistema BLC (Boundary Layer Control), cioè sedici ugelli collocati lungo l'asse di cerniera del piano mobile che soffiano aria spillata dall'ultimo stadio del motore (17°), lungo tutta la superficie del flap...

 

Nell' F104 i getti "sparati" sull'ala aumentano la circuitazione e quindi la portanza ad incidenze critiche.Nell' F-duct il flusso investe l'alettone posteriore, in modo tale da provocare il distacco dei filetti fluidi facendo così diminure la deportanza e la resistenza.

 

I sistemi, quindi, funzionano al contrario, potrebbero, però, essere paragonati?

 

f104.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Penso che possano essere paragonati, anche se lo scopo era totalmente opposto.

Nell'F-104 veniva usato solo in fase di atterraggio, con i flap in posizione LAND, per avere una portata d'aria sufficiente a far atterrare il velivolo a velocit? un po' pi? basse. Senza quel sistema l'aereo doveva atterrare a velocit? folli, altrimenti le piccole ali non avrebbero potuto dare sufficiente portanza.

Share this post


Link to post
Share on other sites
F-Duct anche nel 2011? Come aggirare le regole

 

Dalla stagione 2011, il sistema F-Duct ? stato vietato. I piloti sono infatti costretti a staccare le mani dal volante per poter tappare i fori che permettono di mandare meno aria all?ala posteriore avendo quasi un effetto di stallo e dunque una maggiore velocit? di punta nei rettilinei. Staccare le mani dal volante ? per? abbastanza pericoloso a quelle velocit? e la FIA per evitare problemi di sicurezza ha deciso di vietare questa soluzione dalla prossima stagione.

 

Arriva per? dalla Spagna un?interessante proposta per fare diventare il sistema F-Duct automatico. Il suo inventore ? l?ingegnere Diego Cano Zuriguel che ha sviluppato un sistema automatico che non prevede l?utilizzo dell?elettronica ne l?intervento del pilota. Infatti, come specificato nell?ultimo consiglio mondiale della FIA: ?Qualsiasi sistema (eccezion fatto per l?ala mobile posteriore) che consenta di modificare le caratteristiche aerodinamiche con l?azionamento da parte del pilota sono vietate a partire dal 2011″.

 

Questo sistema ? del tutto automatico e non fa altro che sfruttare le forze G generate proprio durante un giro veloce. L?idea ? molto valida e non dovrebbe dare problemi nelle curve dove ? necessario avere trazione. Infatti, le forze G agiscono sull?F-Duct automatico e lo fanno funzionare solo a certe velocit?.

 

http://www.youtube.com/watch?v=r2WnLNbkpOw&feature=player_embedded

 

Il sistema ? composto da da quattro elementi:

 

1. Il condotto dell?aria con il foro da chiudere per mandare in stallo l?ala.

 

2. Un pezzo mobile che pu? girare intorno a tutto il canale. Questo elemento ? l?attuatore di tutto il sistema che si muover? in base alle forze G che riceve. Pu? muoversi in avanti in frenata e indietro durante l?accelerazione, oltre che muoversi lateralmente a seconda della curva che si sta percorrendo.

 

3. Per limitare il movimento del secondo elemento e farlo tornare alla posizione originale una volta terminata la forza G, serve una molla che viene posta all?estremit? dell?elemento mobile che copre il condotto ad alte velocit?. Per permettere di far roteare l?altro elemento, questa molla sar? dotata di un cuscinetto.

 

4. Il quarto elemento ? una sorta di sistema per adeguare controlli ed equilibri delle forze G sul sistema, che permette al F-Duct automatico di poter funzionare. L?attuatore (elemento 2) pu? essere modificato in funzione delle caratteristiche di ogni circuito.

 

In pi?, il sistema lascia spazio anche ad una interpretazione a tre vie. Non pi? un condotto a F unico, ma con tre sfoghi d?aria a seconda delle curve. In questo caso, il condotto dovrebe presentare tre fori: quando l?elemento attuatore gira, deve bloccarne solo uno e lasciare gli altri liberi. Ecco un altro video per capire meglio come funziona.

 

http://www.youtube.com/watch?v=Dpl4lClXt_4&feature=player_embedded

 

Una soluzione molto interessante che potrebbe trovare l?interesse di tanti ingegneri in attivit? in Formula 1. Vedremo se l?idea sar? presa al volo o meno, certo ? che aggirerebbe il regolamento in maniera egregia.

 

http://www.***/2010/08/11/f-duct-anche-nel-2011-come-aggirare-le-regole/

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come idea mi sembra abbastanza ovvia, credo che tutti quest'anno si siano chiesti "ma possibile che non riescano a renderlo automatico?".

Il problema credo sia sempre a livello regolamentare. Non ho capito l'utilit? del sistema a tre vie comunque.

Share this post


Link to post
Share on other sites

nemmeno io ho capito l'utilità di quello a tre vie. Dobrebbe servire ad aumentare la deportanza?

Per quanto riguarda la sicurezza, poniamo caso che questo sistema abbia un problema e di colpo non funzioni più bene e lascia sempre stallata l'ala, ci sono curve che i piloti prendono in pieno grazie al carico aerodinamico, visto che questo sarebbe notevolmente diminuito secondo me potrebbe essere pericoloso. Potrebbe portare a perdite di aderenza, ppoi se magari vicino c'è un muro.. bo bisognerebbe vedere.

Edited by Slh

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×