Jump to content
Sign in to follow this  
Kiwi

"vela cava" McLaren

Recommended Posts

jtxkzr.jpg

 

In pratica la McLaren ha deciso di sfruttare a suo vantaggio la mancanza di grip del 2009. Come? Facendo un diffusore "intelligente". A basse velocit? la parte inferiore dell'alettone posteriore e il DDD (segnati in giallo) si accendono e funzionano creando grip come un normale diffusore double decker. A elevate velocit? (sui rettilinei) la parte superiore dell'ala quella in verde, scherma l'aria in arrivo e il DDD e il diffusore sottostanti vengono di colpo scaricati dell'aria che passa, permettendo alla vettura di ottenere velocit? di punta pi? elevate.

 

Come viene fatto questo? Grazie alla vela cava che convoglia in due flussi separati l'aria. E' evidente che passando da bassa ad alta velocit? cambia la portata dei due flussi all'interno della vela.

Share this post


Link to post
Share on other sites

jtxkzr.jpg

 

In pratica la McLaren ha deciso di sfruttare a suo vantaggio la mancanza di grip del 2009. Come? Facendo un diffusore "intelligente". A basse velocit? la parte inferiore dell'alettone posteriore e il DDD (segnati in giallo) si accendono e funzionano creando grip come un normale diffusore double decker. A elevate velocit? (sui rettilinei) la parte superiore dell'ala quella in verde, scherma l'aria in arrivo e il DDD e il diffusore sottostanti vengono di colpo scaricati dell'aria che passa, permettendo alla vettura di ottenere velocit? di punta pi? elevate.

 

Come viene fatto questo? Grazie alla vela cava che convoglia in due flussi separati l'aria. E' evidente che passando da bassa ad alta velocit? cambia la portata dei due flussi all'interno della vela.

 

Per? :wacko:

 

Ma ? un discorso valido solo per la Mecca o anche gli altri hanno qlc di simile?

 

P.S.: scusa ma studi fisica?

Share this post


Link to post
Share on other sites

jtxkzr.jpg

 

In pratica la McLaren ha deciso di sfruttare a suo vantaggio la mancanza di grip del 2009. Come? Facendo un diffusore "intelligente". A basse velocit? la parte inferiore dell'alettone posteriore e il DDD (segnati in giallo) si accendono e funzionano creando grip come un normale diffusore double decker. A elevate velocit? (sui rettilinei) la parte superiore dell'ala quella in verde, scherma l'aria in arrivo e il DDD e il diffusore sottostanti vengono di colpo scaricati dell'aria che passa, permettendo alla vettura di ottenere velocit? di punta pi? elevate.

 

Come viene fatto questo? Grazie alla vela cava che convoglia in due flussi separati l'aria. E' evidente che passando da bassa ad alta velocit? cambia la portata dei due flussi all'interno della vela.

 

fonte? :o:

Share this post


Link to post
Share on other sites

fonte? :o:

 

Fonte ormailhannointuitoancheisassi. Ah, il rosso del flow viz non ? stato scelto a caso, si confonde perfettamente con l?ala posteriore cos? gli altri non vedono quasi niente

Share this post


Link to post
Share on other sites

Però :wacko:

 

Ma è un discorso valido solo per la Mecca o anche gli altri hanno qlc di simile?

 

P.S.: scusa ma studi fisica?

 

No perchè per avere questo sistema, è fondamentale avere la vela cava che ha la McLaren. Ho fatto ingegneria, ma non ho una grande competenza aerodinamca

Edited by Kiwi

Share this post


Link to post
Share on other sites

No perch? per avere questo sistema, ? fondamentale avere la vela cava che ha la McLaren.

 

Allora questo potrebbe tradursi in uno di quei fattori (vedi "sorpresona" dello scorso anno relativo ai diffusori) che se imbroccati possono darti un certo vantaggio su tutti gli altri... :fear2:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Finalmente un post interessante :up:

 

non ho capito per? per cosa si intende con "la vela cava"

Se non ho inteso male ? "la pinna"(o parte della pinna).

 

Io mi chiedo se questo elemento possa essere decisivo per dare un vantaggio alla McL e costringere gli altri a rincorrere...

Incider? anche su un miglior sfruttamento delle gomme?

:boh:

Edited by altafollia

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se non ho inteso male ? "la pinna"(o parte della pinna).

 

Io mi chiedo se questo elemento possa essere decisivo per dare un vantaggio alla McL e costringere gli altri a rincorrere...

Incider? anche su un miglior sfruttamento delle gomme?

:boh:

 

deadzone1.jpg

 

cd1019fe34.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Finalmente un post interessante :up:

 

non ho capito per? per cosa si intende con "la vela cava"

 

La vela ? cava, convoglia l'aria fino alla dead zone

 

suction.jpg

 

valenciafebtest3.jpg

 

valenciafebtest4.jpg

 

valenciafebtest5a.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me sono miglioramenti veramente minimi...si va a cercare il pelo nell'uovo! Ricordiamoci la Ferrari nel 2008 con il buco nel musetto, qualcosa avr? sicuramente dato ma non mi sembra che abbia fatto fare un passo avanti cos? grande... Stesso discorso credo per la McLaren!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infatti, secondo me, non servono ricerche scientifiche, studi approfonditi, per capire che una soluzione del genere non porti grossissimi vantaggi. Che sia interessante tecnicamente, pu? anche essere, non me ne intendo, ma probabilmente solo le soluzione che noi non possiamo vedere fanno la vera differenza.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infatti, secondo me, non servono ricerche scientifiche, studi approfonditi, per capire che una soluzione del genere non porti grossissimi vantaggi. Che sia interessante tecnicamente, pu? anche essere, non me ne intendo, ma probabilmente solo le soluzione che noi non possiamo vedere fanno la vera differenza.

Quoto assolutamente...se ? vero che la Ferrari ha il gruppo motore e cambio inclinati di 3.5? credo che questa sia una soluzione veramente promettente in ottica diffusore...questa dislocazione della trasmissione permette un diffusore con "prese" d'aria nel fondo scalinato pi? avanzate rispetto la concorrenza ed anche un volume maggiore dello stesso diffusore...credo siano queste le questioni tecniche di assoluta importanza, non dei piccolissimi affinamenti... :closedeyes: ...spero di non sbagliarmi!! :dirol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anch'io non sono certo un esperto, tutt'altro; per? questa mi sembra una situazione un po' diversa: gli studi effettuati, vedendo i grafici di Kiwi, riguardano pi? di met? macchina oltre che parti fondamentali come il diffusore e l'alettone posteriore. :zizi:

Non mi pare proprio una modifica minima o semplice affinamento di piccoli particolari.

Secondo me, se imbroccata, pu? dare una serie di vantaggi molto pi? consistenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anch'io non sono certo un esperto, tutt'altro; per? questa mi sembra una situazione un po' diversa: gli studi effettuati, vedendo i grafici di Kiwi, riguardano pi? di met? macchina oltre che parti fondamentali come il diffusore e l'alettone posteriore. :zizi:

Non mi pare proprio una modifica minima o semplice affinamento di piccoli particolari.

Secondo me, se imbroccata, pu? dare una serie di vantaggi molto pi? consistenti.

 

 

Ciao kiwi,quel disegno ? farina del tuo sacco o esiste qualche fonte?

 

Grazie per la risposta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao kiwi,quel disegno ? farina del tuo sacco o esiste qualche fonte?

 

Grazie per la risposta.

 

The rear of the new MP4-25 features various aerodynamic solutions that have been devised through wind-tunnel testing and on-track work. At first glance it's the car's long wheelbase, with its long and narrow gearbox, that catches the eye, but it's actually the airflow management at the back which is more unusual. Like the Red Bull, the exhaust exits have been moved towards the rear of the car (large red arrow), whilst air from the gearbox radiator, which has been cooled with the help of air carefully channelled through the airbox (blue arrow), is also utilised for aerodynamic benefit. Directed towards the top of the rear wing's lower section and the diffuser (small red arrows), it intentionally interferes with airflow over these parts at certain speeds, causing them to stall. Another change to the design of the MP4-25 is the unique central pillar (yellow area) on which the rear wing is mounted.

 

ta_article_720.jpg

 

 

Fonte: formula1.com

 

Prego.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×