Jump to content
Sign in to follow this  
Nigelkart82

I circuiti più belli di sempre, quelli che più ci mancano.

Recommended Posts

Quanto ci manca la vecchia Imola? La vera Hockenheim? I sorpassi alla Tosa? I curvoni di Estoril? Silverstone quando era ancora il tempio della velocit?? E se sono troppo giovane per conoscere quelli ancora pi? vecchi aiutatemi voi, se avete foto mi fareste un bel regalo...

 

Sono convintissimo che se tornassero le piste vere, quelle per veri piloti, le emozioni ed i sorpassi non mancherebbero di certo, voi non credete?

 

Il fascino della vecchia variante GoodYear a Monza? Prima che diventasse una stupida chicane senza carattere?

Share this post


Link to post
Share on other sites

sicuramente avremmo bisogno come il pane di una pista come il vecchio Hockenheim......

Share this post


Link to post
Share on other sites

thread ciclico

Share this post


Link to post
Share on other sites

La cosa che mi fa tanta rabbia è pensare che Hockenheim fino al 2001 era ancora con noi. Perchè distruggere un mito? Per quale motivo? spendere tanti soldi per fare una nuova brutta e stupidissima pista? Che cosa ci hanno guadagnato visto che sono comunque fuori dalla Formula 1? Imola è stata sacrificata ipocriticamente in nome della sicurezza ed ha pagato per la morte di Senna, ma Hockenheim? Era un evento che ora non esiste più...

Edited by Eugenio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Jaques Laffite sulla sua pista preferita:

 

"Il vecchio Nurburgring è il miglior circuito del mondo e ha ogni cosa necessiti per una grande pista, tu necessiti di cuore piede lungo 22km di pista"

 

Dei circuiti vecchi degli anni '90 e '80 manca sicuramente Brands Hatch e il vecchio Hockenheim

Edited by tigre

Share this post


Link to post
Share on other sites

La cosa che mi fa tanta rabbia ? pensare che Hockenheim fino al 2001 era ancora con noi. Perch? distruggere un mito? Per quale motivo? spendere tanti soldi per fare una nuova brutta e stupidissima pista? Che cosa ci hanno guadagnato visto che sono comunque fuori dalla Formula 1? Imola ? stata sacrificata ipocriticamente in nome della sicurezza ed ha pagato per la morte di Senna, ma Hockenheim? Era un evento che ora non esiste pi?...

 

Il prezzo del biglietto, i lunghi rettilinei ospitavano poca gente :hihi:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il prezzo del biglietto, i lunghi rettilinei ospitavano poca gente :hihi:

 

E' quello che in fondo credo anche io, ? per questo che sono quasi contento della fine che hanno fatto visto che grazie a questa logica hanno distrutto il loro mito. Ben gli sta direi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quello che conta oggi sono i soldi dei diritti TV. A nessuno importa degli spettatori sulle tribune, che portano solo spiccioli..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quello che conta oggi sono i soldi dei diritti TV. A nessuno importa degli spettatori sulle tribune, che portano solo spiccioli..

 

esatto. Nel caso del hockenhaimring dissero che era per far passare pi? volte le monoposto davanti alla gente, assiepata quasi tutta nel motorhome (o motodrome...?)

In realt? a contare allora come oggi sono semplicemente i passaggi televisivi. Ora i due rettilinei del vecchio circuito non riuscivano a fornire un buon impianto per la cartellonistica, (anche se oggi ? ridotta a zero perch? anche quella d? solo spiccioli) mentre si sono raddoppiate le inquadrature nella zona "buona" per i vari sponsor.

 

Poi, per essere obbiettivi, un'ultima cosa.

Il caso dell'edizione 2000 ha certamente rappresentato il colpo di grazia per Hockenhaim, in quel momento (che forse un giorno sar? valutato in tutta la sua enorme importanza storica, non sportiva) la "cattiva" pubblicit? fatta al marchio Mercedes si combin? con la paura dell'incontrollabilit? mediatica. Se fosse rimasto secco sotto una vettura, l'ex operaio dissidente, oltre a mettere in crisi il solo marchio Mercedes avrebbe anche messo in crisi tutti gli altri marchi presenti, tutte industrie molto attente a spendere i loro quattrini pubblicitari solo in un "paccetto" sicuro, senza rischio boomerang insomma.

Credo che nel 2001 le tariffe dei nuovi contratti pubblicitari (per Hockenhaim)siano crollate parecchio (in quanto tale investimento era declassato a "rischoso" e l'unico modo per recuperare terreno era solo quello di reintavolare il tutto con contratti totalmente nuovi, come numero di passaggi e grado di sicurezza.

Proprio il "grado di sicurezza" dei circuiti altro non ? che questo, sicurezza dell'investimento, considerandolo su una serie di parametri tra i quali la spettacolarit? e la controllabilit? mediatica e solo ultimo la sicurezza del circuito.

Come si pu? ben vedere la situazione di Hockenhaim ? totalmente diversa da quella di Imola dove invece, il crollo degli investimenti che ha causato la fine del Gp di San Marino ha radici politiche.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me manca anche il vecchio Kyalami.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi piacerebbe rivedere il vecchio Osterreichring e in genere tutti i circuiti più veloci.

Anche il Paul Ricard, ma la versione vecchia, quella degli anni 70/80.

Delle piste stop&go attuali ne ho le palle piene.

Edited by Aviatore_Gilles

Share this post


Link to post
Share on other sites

esatto. Nel caso del hockenhaimring dissero che era per far passare pi? volte le monoposto davanti alla gente, assiepata quasi tutta nel motorhome (o motodrome...?)

In realt? a contare allora come oggi sono semplicemente i passaggi televisivi. Ora i due rettilinei del vecchio circuito non riuscivano a fornire un buon impianto per la cartellonistica, (anche se oggi ? ridotta a zero perch? anche quella d? solo spiccioli) mentre si sono raddoppiate le inquadrature nella zona "buona" per i vari sponsor.

 

Poi, per essere obbiettivi, un'ultima cosa.

Il caso dell'edizione 2000 ha certamente rappresentato il colpo di grazia per Hockenhaim, in quel momento (che forse un giorno sar? valutato in tutta la sua enorme importanza storica, non sportiva) la "cattiva" pubblicit? fatta al marchio Mercedes si combin? con la paura dell'incontrollabilit? mediatica. Se fosse rimasto secco sotto una vettura, l'ex operaio dissidente, oltre a mettere in crisi il solo marchio Mercedes avrebbe anche messo in crisi tutti gli altri marchi presenti, tutte industrie molto attente a spendere i loro quattrini pubblicitari solo in un "paccetto" sicuro, senza rischio boomerang insomma.

Credo che nel 2001 le tariffe dei nuovi contratti pubblicitari (per Hockenhaim)siano crollate parecchio (in quanto tale investimento era declassato a "rischoso" e l'unico modo per recuperare terreno era solo quello di reintavolare il tutto con contratti totalmente nuovi, come numero di passaggi e grado di sicurezza.

Proprio il "grado di sicurezza" dei circuiti altro non ? che questo, sicurezza dell'investimento, considerandolo su una serie di parametri tra i quali la spettacolarit? e la controllabilit? mediatica e solo ultimo la sicurezza del circuito.

Come si pu? ben vedere la situazione di Hockenhaim ? totalmente diversa da quella di Imola dove invece, il crollo degli investimenti che ha causato la fine del Gp di San Marino ha radici politiche.

 

Non c'avevo pensato, per? in effetti, che idiozia ? stata distruggere un circuito come quello, solo una mente malata poteva farlo e il discorso che hai fatto te ? pertinente, ma allora dov'era il problema, il fatto che sui lunghi rettilinei non si poteses controllare i matti, secondo me ci sono delle questioni ancora piu' importanti rispetto alla visibilit? nefasta che possono influire sui marchi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Kyalami e Zeltweg sono insostituibili, cos? come la vecchia Imola (basterebbe 'raddrizzare' la Villeneuve per avere una bella staccata alla Tosa e riportarlo ad essere in circuito 'vero' - ma sappiamo che in riva al Santerno hanno ben altri problemi, di questi tempi...). Ma mancano anche Silverstone, Hockenheim e Brands Hatch.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come cambiano i tempi. Quando Hockenheim. quello vero, sostitu? il Nurburgring , quello vero, si grid? allo scandalo perch? la pista era considerata insignificante. :whistle:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come cambiano i tempi. Quando Hockenheim. quello vero, sostitu? il Nurburgring , quello vero, si grid? allo scandalo perch? la pista era considerata insignificante. :whistle:

 

Questo di sicuro, ma noi stiamo parlando della storia della Formula1, di cui il vecchio Hockenheim rappresentava pur sempre un'ottima tappa, il vecchio Nurburgring era piu' bello anche di Spa, non solo di Hockenheim.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questo di sicuro, ma noi stiamo parlando della storia della Formula1, di cui il vecchio Hockenheim rappresentava pur sempre un'ottima tappa, il vecchio Nurburgring era piu' bello anche di Spa, non solo di Hockenheim.

Appunto, io stavo parlando di storia della formula 1, non degli ultimi 10 anni :yes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo volete capire che ? anche colpa della sicurezza se non si corre pi? l?!io rimango convinto di questo!mettetevelo in testa!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questo di sicuro, ma noi stiamo parlando della storia della Formula1, di cui il vecchio Hockenheim rappresentava pur sempre un'ottima tappa, il vecchio Nurburgring era piu' bello anche di Spa, non solo di Hockenheim.

 

Per? la vecchia Spa secondo me con il Nordschleife se la poteva giocare.

 

Lo volete capire che ? anche colpa della sicurezza se non si corre pi? l?!io rimango convinto di questo!mettetevelo in testa!

 

Montr?al ? di gran lunga pi? pericoloso del rimpianto Hockenheimring, ma intanto ci si corre ancora...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il senso del mio post ? pi? che altro la considerazione del fatto che nei circuiti moderni mancano quelle particolarit? che rendevano unici i circuiti storici: Hochenheim aveva i suoi lunghi rettilinei e le sue varianti, Imola aveva il Tamburello, la Tosa, le Acque Minerali, Spa L'Eau-Rouge ecc. ecc.

Oggi che abbiamo? A parte la bella sequenza di curve veloci di Istambul, abbiamo pi? o meno le stesse curve, le stesse caratteristiche in ogni circuito, come se l'uno fosse una variazione dell'altro per sequenza di curve.

Pi? che circuiti veri e propri, non vi mancano certi "particolari" storici di alcuni circuiti che purtroppo non riusciamo a trovare oggi? Particolari che rendono spettacolo o possiblit? di sorpassi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×