Jump to content
Guest andrea81

Ferrari F10

Recommended Posts

Scusate ma la diversa disposizione del motore modifica il centro di gravit?? E questo non ? regolamentato dalla fia? Scusate per la domanda idiota ma di tecnica ne capisco poco.

Modifica il baricentro della vettura.

Share this post


Link to post
Share on other sites

baricentro e centro di gravit? sono sinomini

Share this post


Link to post
Share on other sites

so che oggi la ferrARI PRoVAVA modifiche meccaniche si suppone alle sospensioni ma guardando questo filmato dei test nella prima ora

in cui non pioveva la ferrari che fa quelle curve non sembra molto bilanciata...a metà curva alonso fa spesso correzzioni.bho?

 

Edited by revolt

Share this post


Link to post
Share on other sites

baricentro e centro di gravit? sono sinomini

Eh va b?, quindi non ? sbagliato scrivere baricentro no?

Share this post


Link to post
Share on other sites

anzi lo trovo pi? corretto, ma allora non capisco il senso del post :lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

so che oggi la ferrARI PRoVAVA modifiche meccaniche si suppone alle sospensioni ma guardando questo filmato dei test nella prima ora

in cui non pioveva la ferrari che fa quelle curve non sembra molto bilanciata...a met? curva alonso fa spesso correzzioni.bho?

 

quelle immagini sono state girate a valencia...non a jerez

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non ricordo, sono nato proprio alla fine di quella stagione :hihi: ,per? da quanto ne so la 312t4 era un'ottima wing car, malgrado il 12 cilindri contrapposti (boxer non ? proprio la definizione adatta anche se la stessa Ferrari l'ha sempre chiamato cos?). Quanto ai problemi di lubrificazione se non vado errato in quella stagione la Ferrari centr? un ZERO MOTORI ROTTI IN GARA, che di quei tempi era come scalare l'Everest a testa in gi?! Trovo il ritorno al gruppo motore-cambio inclinati molto interessante, posto che le indiscrezioni siano vere (pare di si), per ulteriori giudizi direi di aspettare di saperne qualcosa in pi?.

I problemi di lubrificazione credo fossero sorti solo nella versione sperimentale, con motore e cambio inclinati. Avrei dovuto essere pi? esplicito... ;-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

quelle immagini sono state girate a valencia...non a jerez

 

Dici? perchè allora la giornalista dice ci colleghiamo con jarez e il cronista inviato parla della red bull che è stata presentata oggi 10 febbraio?

 

Che abbiano montato il servizio audio dell'inviato sulle immagini della vecchia sessione di test? :zizi:

Edited by revolt

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quelle immagini sono di Valencia. Jerez ha i cordoli blu/bianchi, Valencia invece gialli/arancioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dici? perch? allora la giornalista dice ci colleghiamo con jarez e il cronista inviato parla della red bull che ? stata presentata oggi 10 febbraio?

 

Che abbiano montato il servizio audio dell'inviato sulle immagini della vecchia sessione di test? :zizi:

Basta non seguire le notizie sui canali spazzatura per avere delle info corrette.

Share this post


Link to post
Share on other sites

vero, almeno la schiacciante superiorit? della F10 ? passata pi? inosservata :lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

vero, almeno la schiacciante superiorit? della F10 ? passata pi? inosservata :lol:

 

Esatto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

anzi lo trovo pi? corretto, ma allora non capisco il senso del post :lol:

Il post era un insieme di 3 domande, io ho risposto ad una :wacko2:

Share this post


Link to post
Share on other sites

La T4 era una "mezza wing-car".

 

 

 

tempo fa lessi che la t4 aveva un rapporto cz:cx=4:1, le attuali f1 non vanno oltre il 2.6-2.8:1!!! Concordo con te nel dire che le vetture da te citate erano figlie di progetti più estremi (troppo probabilmente) ma, forse, considerare la t4 una "mezza wing-car" è un tantino riduttivo :cray:

Edited by wsbk79

Share this post


Link to post
Share on other sites

I problemi di lubrificazione credo fossero sorti solo nella versione sperimentale, con motore e cambio inclinati. Avrei dovuto essere pi? esplicito... ;-)

no problem, siamo qu? per PASSIONE e soprattutto per scambiare 2 chiacchiere, no?

Share this post


Link to post
Share on other sites

tempo fa lessi che la t4 aveva un rapporto cz:cx=4:1, le attuali f1 non vanno oltre il 2.6-2.8:1!!! Concordo con te nel dire che le vetture da te citate erano figlie di progetti più estremi (troppo probabilmente) ma, forse, considerare la t4 una "mezza wing-car" è un tantino riduttivo :cray:

 

Forse mi sono spiegato male.

 

Le monoposto che ho elencato non erano wing-cars estreme (a parte la Lotus 80, troppo complicata per poter funzionare in pista), erano wing-car "convenzionali" che avevano nell'Effetto Venturi la loro arma principale. La migliore di tutte, la cosiddetta wing-car "perfetta" fu, a detta dei tecnici dell'epoca, la Ligier JS11/15 di Ducarouge del 1980.

 

La T4 fu progettata in collaborazione col Centro Ricerche FIAT e con la Pininfarina e testata in 5 diverse gallerie del vento che fornirono 5 risutati diversi.

Per cercare di ovviare agli ingombri del V di 180° si ricorse al labbro anteriore che, "in collaborazione" con l'ala a sbalzo a tutta larghezza, convogliava più aria possibile nei cassoni laterali. Poi però, nella parte terminale delle fiancate, l'aria trovava il basamento del V12 (l'Alfa produsse un V di 60° in fretta e furia su espressa richiesta di Murray proprio per questo motivo) che era più largo della scocca e diminuiva l'efficacia del sistema. D'altra parte nessuno in Ferrari metteva in discussione quel motore, sia per la sua potenza ma soprattutto per la coppia molto dolce che lo rendevano molto versatile e "facile" da usare.

 

Un grosso problema della T4 furono le minigonne. Fino ad allora il Drake aveva rifiutato, per motivi di principio, di introdurle sulle sue vetture per cui Forghieri era rimasto indietro rispetto agli inglesi e aveva adottato un sistema di serraggio al suolo che funzionava bene solo sui circuiti piatti. Sulle piste irregolari le minigonne si sollevavano facendo mancare il necessario sigillo al suolo.

 

I risultati però diedero ragione a Forghieri.

 

Questa era la T4-A col motore inclinato e lo scivolo posteriore.

 

1979-Ferrari-312t4-estrattore.jpg

Edited by gio66

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forse mi sono spiegato male.

 

Le monoposto che ho elencato non erano wing-cars estreme (a parte la Lotus 80, troppo complicata per poter funzionare in pista), erano wing-car "convenzionali" che avevano nell'Effetto Venturi la loro arma principale. La migliore di tutte, la cosiddetta wing-car "perfetta" fu, a detta dei tecnici dell'epoca, la Ligier JS11/15 di Ducarouge del 1980.

 

La T4 fu progettata in collaborazione col Centro Ricerche FIAT e con la Pininfarina e testata in 5 diverse gallerie del vento che fornirono 5 risutati diversi.

Per cercare di ovviare agli ingombri del V di 180? si ricorse al labbro anteriore che, "in collaborazione" con l'ala a sbalzo a tutta larghezza, convogliava pi? aria possibile nei cassoni laterali. Poi per?, nella parte terminale delle fiancate, l'aria trovava il basamento del V12 (l'Alfa produsse un V di 60? in fretta e furia su espressa richiesta di Murray proprio per questo motivo) che era pi? largo della scocca e diminuiva l'efficacia del sistema. D'altra parte nessuno in Ferrari metteva in discussione quel motore, sia per la sua potenza ma soprattutto per la coppia molto dolce che lo rendevano molto versatile e "facile" da usare.

 

Un grosso problema della T4 furono le minigonne. Fino ad allora il Drake aveva rifiutato, per motivi di principio, di introdurle sulle sue vetture per cui Forghieri era rimasto indietro rispetto agli inglesi e aveva adottato un sistema di serraggio al suolo che funzionava bene solo sui circuiti piatti. Sulle piste irregolari le minigonne si sollevavano facendo mancare il necessario sigillo al suolo.

 

I risultati per? diedero ragione a Forghieri.

 

Questa era la T4-A col motore inclinato e lo scivolo posteriore.

 

1979-Ferrari-312t4-estrattore.jpg

mi spiego meglio anch'io (o almeno ci provo :blush2: ) che l'aerodinamica del fondo fosse importante quanto e pi? di quella superiore era ormai noto da diversi anni. Una delle primissime auto da corsa a sfruttare la deportanza generata dal fondo fu la Chaparral 2j che partecip? al campionato Can Am del '70. In Lotus furono i primi a realizzare un vettura il cui fondo formava, assieme al manto stradale, un tubo di Venturi volto a generare una depressione sotto la vettura stessa. Ci? accadeva nel '77 con il modello 78. La monoposto si rivel? subito molto performante ma lament? problemi di affidabilit? ed una certa difficolt? di messa a punto. Cos?, in vista della stagione successiva, gli avversari evitarono di copiare l'idea, pur avendone gi? intuito le potenzialit?. Risultato: Lotus vince il campionato con la 79 e tutti sotto a lavorare sul fondo vettura. Ora ci fu chi, come Arrows, decise di costruire una macchina tutta nuova attorno alla nuova idea(o sopra per meglio dire) e chi, come Ferrari, decise semplicemente di adattare la vecchia e fino ad allora competiva. Detto questo considero la 312 t4 a tutti gli effetti una vettura-ala perch? ne aveva tutte le caratteristiche principali: profili ad ala rovesciata all' interno delle pance e minigonne a sararinesca. Considero l'Arrow A2 una vettura-ala estrema perch? frutto di un progetto in cui tutto era finalizzato ad ottimizzare il lavoro dei Venturi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

scusate ma non facciamo diventa sto topic un analisi della 312t4 eh

Share this post


Link to post
Share on other sites

scusate ma non facciamo diventa sto topic un analisi della 312t4 eh

Hai ragione, scusa Tu, magari ne creiamo uno apposito

Share this post


Link to post
Share on other sites

×