Jump to content
Alex_Ferrari

GP di Roma, già firmato l'accordo

Recommended Posts

Ragazzi Monza non corre rischi perch? ? stato firmato l'accordo con bernie fino al 2016 e per quanto riguarda il Gp romano io ho visto il circuito virtualmente ? un circuito cittadino dovrebbero occupare la zona vicino al Colosseo a me personalmente non piace.Poi se ci dovrebbe essere un Gp d'italia in pi? meglio per noi e per lo spettacolo.Ciao

Ma se stiamo dicendo da 20 pagine che si fa all'EUR :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da Repubblica di oggi 13 gennaio 2011

 

Ecclestone boccia Alemanno

 

"Niente Formula 1 a Roma"Lettera del boss della F1 al sindaco della capitale: "L'Italia ha gi? Monza. Mai due Gran premi nello stesso paese". Montezemolo aveva anticipato l'epilogo un mese fa

 

di MARCO MENSURATI

 

Bernie Ecclestone, il boss della Formula 1, affossa definitivamente il Gran Premio dell'Eur. E lo fa nero su bianco, con una comunicazione indirizzata direttamente al sindaco di Roma Gianni Alemanno, nella quale ripete esplicitamente quanto gi? il presidente della Ferrari Luca Montezemolo aveva anticipato nemmeno un mese fa.

 

Nella lettera Ecclestone scrive che nessuno in Formula 1 vuole due Gran Premi in un solo paese. E l'Italia ha gi? Monza, gara che tutti, a tutti i livelli, considerano storica e intoccabile. Tanto che lo stesso Alemanno si era recentemente detto disponibile a un passo indietro nel caso in cui si dovesse arrivare a una scelta secca tra i due eventi.

 

Arrivata al termine di una serie di contatti diretti tra l'amministrazione capitolina e il quartier generale della Fom (Formula one management, la societ? che, di fatto, possiede e amministra il Circus), la lettera di Bernie viene resa nota, beffardamente, proprio nel giorno in cui gli organizzatori di "Roma Formula Futuro" annunciano alla stampa la presentazione del loro progetto in una cerimonia prevista per il prossimo 21 gennaio a Roma, alla presenza - garantisce un comunicato - proprio del sindaco Alemanno. Un evento che finir? cos? per assomigliare pi? all'autopsia di un progetto che non a una sua descrizione.

 

La presa di posizione di Ecclestone non si pu? certo dire inattesa, visto che l'uomo, prudente, si ? sempre guardato bene dal confermare in pubblico di aver firmato alcun accordo per disputare la gara di Roma. Le perplessit? del boss della F1 sono state motivate pi? volte negli ultimi tempi, e in diverse sedi. Il principale argomento ? quello relativo alle condizioni economiche generali della Formula 1, un ecosistema complessivamente florido ma dagli equilibri finanziari molto delicati, con i team costretti a stringere la cinghia (da un anno a questa parte hanno persino siglato un rigido resource restrictemnt agreement, una sorta di budget cap, per contenere i costi) e a cannibalizzarsi l'un l'altro sponsor e partnership, che poi sono il vero motore economico della baracca.

 

Un motore che si inceppa regolarmente ogni qual volta che il circus fa tappa nelle sedi dei nuovi gran premi, soprattutto quelli organizzati nelle grandi citt?, Istanbul, Valencia e Shanghai su tutte. Eventi - ai quali va aggiunto anche quello di Melbourne - che vanno malissimo, con i conti in rosso fisso, e gli spalti deserti fino al languore. Tanto che le tv quest'anno si sono spesso lamentate di dover fare inquadrature troppo strette sulle macchine per evitare di smascherare, in secondo piano, i clamorosi flop organizzativi. Ch?, si sa, non c'? niente di meno telegenico di uno spalto vuoto.

 

Da questo punto di vista, la politica della Fom ? molto chiara: puntare su circuiti tradizionali, come appunto Monza, che insieme a Spa e a Montecarlo costituisce una sorta di trinit? intoccabile, o su paesi emergenti (e possibilmente molto ricchi). E visto che i Gp in una stagione non possono essere pi? di 19-20 (i piloti in verit? si lamentano dicendo che sono pure troppi) e che ci sono molti altri paesi in fila per ospitare un evento (Russia, India, Usa e Messico), la sola idea di doppiare Monza con Roma ? da considerarsi irricevibile.

 

D'altra parte ci sono le motivazioni dei team, la Ferrari su tutti. Non ? un segreto che il sogno di Maranello, ribadito da Montezemolo in ogni contesto possibile, sia quello di tornare a disputare una gara in Usa. Il mercato delle auto ha delle regole ferree, del resto.

 

Non manca, come al solito, chi vuole leggere la mossa di Bernie anche da un punto di vista politico. Chiunque conosca il manager inglese sa bene quanto sia determinato e furbo. Ma soprattutto quanto sia attento alle relazioni personali con il mondo politico. E per questo c'? chi attribuisce alla lettera un curioso valore strategico. L'intenzione dell'inglese sarebbe stata quella di fornire ad Alemanno una via d'uscita, per quanto angusta, da una situazione che politicamente si sta facendo sempre pi? ingarbugliata. (13 gennaio 2011)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da Repubblica di oggi 13 gennaio 2011

 

Ecclestone boccia Alemanno

 

"Niente Formula 1 a Roma"Lettera del boss della F1 al sindaco della capitale: "L'Italia ha gi? Monza. Mai due Gran premi nello stesso paese". Montezemolo aveva anticipato l'epilogo un mese fa

 

Infatti Barcellona e Valencia sono in due paesi differenti...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dai raga, sappiamo che quello che dice ecclestone non vale niente. Evidentemente ha capito che Roma ha ben altri problemi e che il gp non ? fattibile, altrimenti sarebbe stato ben felice di fare gp nella capitale. Che gliene frega a lui di dove si corre, basta che venga pagato in anticipo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Finalmente si ? messa la parola fine a questa sciochezza. Un GP su un altro cittadino (in un posto pure brutto per giunta [non mi dite che l'EUR ? bello] lontano dal centro citt?) era l'ultima cosa che ci serviva. Monza ? salva, o almeno non ? minacciata da Roma.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma io spero salti pure Monza, storia o non storia a me non piace. Preferisco Mugello.

Share this post


Link to post
Share on other sites

e cos? finisce (forse) pure quest'altra volta l'idea del gp a Roma... per anni c'? stato imola e monza, hockenheim e nurburgring, ora barcellona e valencia... non cpaisco quale sia il problema di avere 2 gp nello stesso paese. Certo, a roma preferisco 2000 volte imola (e a me il circuito nuovo non fa poi cos? schifo). Nessun progetto per rivedere il gp di San marino a breve?

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma io spero salti pure Monza, storia o non storia a me non piace. Preferisco Mugello.

 

Neanche a me piace, poco tecnico e ormai snaturato ma rimane l'ultimo tempio della velocit?.

Inoltre ? un tracciato su cui ancora si pu? sorpassare e de sti tempi non pare poco!

Infine ? l'unico gp ad essere sempre stato presente in calendario tranne un anno in cui, per vari motivi, fu sostituito da Imola.

Contento poi se non si dovesse correre a Roma.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da Repubblica di oggi 13 gennaio 2011

 

Ecclestone boccia Alemanno

 

"Niente Formula 1 a Roma"Lettera del boss della F1 al sindaco della capitale: "L'Italia ha gi? Monza. Mai due Gran premi nello stesso paese". Montezemolo aveva anticipato l'epilogo un mese fa

 

di MARCO MENSURATI

 

Bernie Ecclestone, il boss della Formula 1, affossa definitivamente il Gran Premio dell'Eur. E lo fa nero su bianco, con una comunicazione indirizzata direttamente al sindaco di Roma Gianni Alemanno, nella quale ripete esplicitamente quanto gi? il presidente della Ferrari Luca Montezemolo aveva anticipato nemmeno un mese fa.

 

Nella lettera Ecclestone scrive che nessuno in Formula 1 vuole due Gran Premi in un solo paese. E l'Italia ha gi? Monza, gara che tutti, a tutti i livelli, considerano storica e intoccabile. Tanto che lo stesso Alemanno si era recentemente detto disponibile a un passo indietro nel caso in cui si dovesse arrivare a una scelta secca tra i due eventi.

 

Arrivata al termine di una serie di contatti diretti tra l'amministrazione capitolina e il quartier generale della Fom (Formula one management, la societ? che, di fatto, possiede e amministra il Circus), la lettera di Bernie viene resa nota, beffardamente, proprio nel giorno in cui gli organizzatori di "Roma Formula Futuro" annunciano alla stampa la presentazione del loro progetto in una cerimonia prevista per il prossimo 21 gennaio a Roma, alla presenza - garantisce un comunicato - proprio del sindaco Alemanno. Un evento che finir? cos? per assomigliare pi? all'autopsia di un progetto che non a una sua descrizione.

 

La presa di posizione di Ecclestone non si pu? certo dire inattesa, visto che l'uomo, prudente, si ? sempre guardato bene dal confermare in pubblico di aver firmato alcun accordo per disputare la gara di Roma. Le perplessit? del boss della F1 sono state motivate pi? volte negli ultimi tempi, e in diverse sedi. Il principale argomento ? quello relativo alle condizioni economiche generali della Formula 1, un ecosistema complessivamente florido ma dagli equilibri finanziari molto delicati, con i team costretti a stringere la cinghia (da un anno a questa parte hanno persino siglato un rigido resource restrictemnt agreement, una sorta di budget cap, per contenere i costi) e a cannibalizzarsi l'un l'altro sponsor e partnership, che poi sono il vero motore economico della baracca.

 

Un motore che si inceppa regolarmente ogni qual volta che il circus fa tappa nelle sedi dei nuovi gran premi, soprattutto quelli organizzati nelle grandi citt?, Istanbul, Valencia e Shanghai su tutte. Eventi - ai quali va aggiunto anche quello di Melbourne - che vanno malissimo, con i conti in rosso fisso, e gli spalti deserti fino al languore. Tanto che le tv quest'anno si sono spesso lamentate di dover fare inquadrature troppo strette sulle macchine per evitare di smascherare, in secondo piano, i clamorosi flop organizzativi. Ch?, si sa, non c'? niente di meno telegenico di uno spalto vuoto.

 

Da questo punto di vista, la politica della Fom ? molto chiara: puntare su circuiti tradizionali, come appunto Monza, che insieme a Spa e a Montecarlo costituisce una sorta di trinit? intoccabile, o su paesi emergenti (e possibilmente molto ricchi). E visto che i Gp in una stagione non possono essere pi? di 19-20 (i piloti in verit? si lamentano dicendo che sono pure troppi) e che ci sono molti altri paesi in fila per ospitare un evento (Russia, India, Usa e Messico), la sola idea di doppiare Monza con Roma ? da considerarsi irricevibile.

 

D'altra parte ci sono le motivazioni dei team, la Ferrari su tutti. Non ? un segreto che il sogno di Maranello, ribadito da Montezemolo in ogni contesto possibile, sia quello di tornare a disputare una gara in Usa. Il mercato delle auto ha delle regole ferree, del resto.

 

Non manca, come al solito, chi vuole leggere la mossa di Bernie anche da un punto di vista politico. Chiunque conosca il manager inglese sa bene quanto sia determinato e furbo. Ma soprattutto quanto sia attento alle relazioni personali con il mondo politico. E per questo c'? chi attribuisce alla lettera un curioso valore strategico. L'intenzione dell'inglese sarebbe stata quella di fornire ad Alemanno una via d'uscita, per quanto angusta, da una situazione che politicamente si sta facendo sempre pi? ingarbugliata. (13 gennaio 2011)

Ma chi vuole prendere in giro? I due GP in Spagna me li sono sognati? Ah gi?...ma c'? Santander che praticamente sponsorizza tutto il campionato di F1...

Share this post


Link to post
Share on other sites
ma io spero salti pure Monza, storia o non storia a me non piace. Preferisco Mugello.

 

Ah, il Mugello sarebbe comodissimo c'arriverei in scooter...

Share this post


Link to post
Share on other sites

http://f1grandprix.motorionline.com/formula-1-a-roma-pdil-no-di-ecclestone-dimostra-lennesimo-fallimento-di-alemanno/

 

ma :rotfl:

 

prima fanno il referendum contro il GP e poi dicono che Alemanno ha fallito :rotfl:

 

 

Questo fa capire la caratura di ogni politico. L'obiettivo di una parte è solo quella di dire l'opposto della parte avversa senza curarsi se si tratti o meno di questioni condivisibili.

Edited by Ferrarista

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ovvio. La politica ? andare contro il tuo avversario quando dice di voler fare la cosa X e di andargli ancor pi? contro quando dice non volerla fare pi? :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

propongo di cambiare il titolo in "GP di Roma, gi? stracciato l'accordo" :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Inoltre mi sa che adesso Alemanno abbia qualche altro pensierino. :asd:

 

Hai perfettamente ragione, ma non mi riferivo tanto ad Alemanno quanto alla situazione in generale

 

 

http://f1grandprix.motorionline.com/formula-1-a-roma-pdil-no-di-ecclestone-dimostra-lennesimo-fallimento-di-alemanno/

 

ma :rotfl:

 

prima fanno il referendum contro il GP e poi dicono che Alemanno ha fallito :rotfl:

 

 

Questo fa capire la caratura di ogni politico. L'obiettivo di una parte ? solo quella di dire l'opposto della parte avversa senza curarsi se si tratti o meno di questioni condivisibili.

 

Ti sei dimenticato di aggiungere Italiano, ? il politico Italiano medio che si comporta cos

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque Alemanno ha dichiarato che adesso ? disposto a fare un passo indietro se a rimetterci dovesse essere Monza (trad: tra qualche anno salta Monza con qualche scusa e il gp si far? a Roma)

Share this post


Link to post
Share on other sites

In definitiva quanti soldi si sono gi? mangiati con questa pagliacciata?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Neanche a me piace, poco tecnico e ormai snaturato ma rimane l'ultimo tempio della velocit?.

Inoltre ? un tracciato su cui ancora si pu? sorpassare e de sti tempi non pare poco!

Infine ? l'unico gp ad essere sempre stato presente in calendario tranne un anno in cui, per vari motivi, fu sostituito da Imola.

Contento poi se non si dovesse correre a Roma.

dov'? che si pu? passare? l'unico punto dove si pu? tentare ? la variante bassa, tra l'altro il punto + brutto del tracciato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La pagliacciata ? finita. Alemanno ha fatto la sua solita figuraccia da politico di terza serie, Flammini non ci ha capito un ca**o sin dall'inizio che Ecclestone lo prendeva solo in giro (per piacere rimani in SBK con i tuoi 40enni piloti gi? finiti - negli ultimi 20 anni solo uno come Spies ? riuscito a fare bene anche in Motogp per il resto ? solo un cimitero di elefanti la tua serie - e non farti pi? vedere in F1!!!) e tutto il cocuzzaro romano che sentiva profumo di tangenti sugli applati si metta a 90 per piacere. Il Gp resta a Monza dove ? logico che stia, per la sua storicit? e per il fatto di essere un impianto permanente che con gli eventi collaterali ammortizza i costi del Gran Premio. Ciao Roma e se volete un Gp tagliate le erbacce del Circo Massimo e fateci correre delle bighe. Ciao ciao Roma!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

La pagliacciata è finita. Alemanno ha fatto la sua solita figuraccia da politico di terza serie, Flammini non ci ha capito un ca**o sin dall'inizio che Ecclestone lo prendeva solo in giro (per piacere rimani in SBK con i tuoi 40enni piloti già finiti - negli ultimi 20 anni solo uno come Spies è riuscito a fare bene anche in Motogp per il resto è solo un cimitero di elefanti la tua serie - e non farti più vedere in F1!!!) e tutto il cocuzzaro romano che sentiva profumo di tangenti sugli applati si metta a 90 per piacere. Il Gp resta a Monza dove è logico che stia, per la sua storicità e per il fatto di essere un impianto permanente che con gli eventi collaterali ammortizza i costi del Gran Premio. Ciao Roma e se volete un Gp tagliate le erbacce del Circo Massimo e fateci correre delle bighe. Ciao ciao Roma!!!

Ora che abbiamo il parere della Lega stiamo a posto :asd:

Edited by Ferrarista

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ora che abbiamo il parere della Lega stiamo a posto :asd:

Io ho fatto un parere da appassionato di F1. E adesso te lo faccio da leghista. Due anni fa a Roma ci sono stati i Mondiali di nuoto e all'AcquaCetosa dovevano fare un megaimpianto per il nuoto al chiuso. Appalto dato all'azienda di Calatrava nel 2005 con Veltroni gongolante per le tangenti che sarebbero state riscosse. Ebbene il mondiale si è disputato nel vecchio impianto al Foro Italico all'aperto con tutte le tv mondiali incazzate perchè il nuoto all'aperto ha una visibilità estremamente ridotta per via dei riflessi sull'acqua del sole che un impianto al chiuso azzera. Ebbene di quel mega impianto c'è solo il tetto e gli spogliatoi, nessuna vasca è stata costruita, lo Stato, cioè Noi, abbiamo speso una cifra intorno ai 250 milioni di euro con la Procura di Roma che ha aperto un fascicolo, per ora contro ignoti, per l'opera mai realizzata. La Federazione Mondiale Nuoto ha scritto bianco su nero che dopo i catastrofici mondiali di nuoto di Roma chi vorrà avere i mondiali in vasca dovrà presentare un progetto con già un impianto al chiuso per ottenere la candidatura. Ecco secondo me se avessero dato a Roma un Gp si sarebbero mangiati i soldi degli appalti, ma non si sarebbe corso lo stesso perchè non sarebbero riusciti a realizzare la pista. A Roma tutti gli sport vengono ancora giocati sugli impianti delle Olimpiadi del 1960!!!! alcuni ristrutturati e migliorati e solo una struttura il Palasport di Roma degli anni 80 è stato costruito negli ultimi 50 anni nella Capitale. Ecclestone ha sentito puzza di marcio e ha fatto bene a rispedire al mittente la richiesta. Per evitare una figuraccia mondiale alla F1 dopo aver rischiato con il gp di Corea.....

Edited by Schumi4ever

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×