Jump to content
sundance76

GRAND PRIX LEGENDS [Thread Ufficiale]

Recommended Posts

con il gioco senza nessuna patch? al primo uso?. o ci hai messo 14 anni? e poi monza ? la pi? facile visto la prima curva seria ? la prima di lesmo.

 

Acquistai GPL a dicembre 2001. Quasi subito nel 2002 installai gli aggiornamenti grafici.

Per quanto riguarda la gara con la tastiera ? ovvio che io abbia scelto Monza perch? ? pi? semplice, altrimenti diventa tutto molto pi? difficile, senza nessuna periferica. Non sono superman..

 

Beh, non ci ho messo 14 anni a finire una gara intera (300-400 km), perch? nel 2003 gi? ci riuscivo. Bisogna anche considerare che, per via del tempo limitato, non ? che provassi cos? tanto spesso a fare la gara intera.. Sovente sceglievo le gare brevi o intermedie.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Acquistai GPL a dicembre 2001. Quasi subito nel 2002 installai gli aggiornamenti grafici.

Per quanto riguarda la gara con la tastiera è ovvio che io abbia scelto Monza perchè è più semplice, altrimenti diventa tutto molto più difficile, senza nessuna periferica. Non sono superman..

 

Beh, non ci ho messo 14 anni a finire una gara intera (300-400 km), perchè nel 2003 già ci riuscivo. Bisogna anche considerare che, per via del tempo limitato, non è che provassi così tanto spesso a fare la gara intera.. Sovente sceglievo le gare brevi o intermedie.

 

Vogliamo iniziare a parlare di Monza ?

Premesso che non sono un pilota, e che non ho quindi mai corso nè a Monza nè altrove, mi permetto di dire che essa è una di quelle piste apparentemente facili... come quasi tutte le piste veloci...

Cominciamo dal primo curvone :

Molto difficile trovare il punto esatto di leggera staccata per scalare di marcia perchè si arriva a 310/315 km/h, e bisogna trovare la giusta traiettoria radente il ciglio destro il più veloce possibile, di solito in quarta in piena accelerazione, in modo da mantenere velocità fino alla staccata della prima di Lesmo;

anche qui piena accelerazione (di solito in seconda) e altrettanto alla seconda di Lesmo, ancora più importante, perchè meglio si esce, più veloci si arriva al tremendo curvone Ascari per percorrerlo in pieno a 280 orari...a patto di trovare anche qui la giusta traiettoria radente il ciglio di sinistra.

E che dire della parabolica? uno scherzo...?

Con la Eagle si arriva a 310 alla staccata, e guai ad impiccarsi con la frenata..., la vettura deve scivolare e andare in progressione in piena accelerazione per mettere la terza all'imbocco del rettilineo.

Dimenticavo..., da notare che di solito si frena oltre l'inizio dei segni sull'asfalto...e contemporaneamente si devono scalare tre marce in cento metri circa...

Sembra facile..., ma i piccoli errori di staccata o traiettoria si pagano in successione in termini di velocità e di parecchi decimi.

 

Nel tracciato lungo da 1000 km sport, quello con le sopraelevate, la differenza la fanno anche quelle tremende chicane e la velocità di uscita dalle sopraelevate. Su questa pista le P4 vanno a nozze...e si arriva a girare tranquillamente sotto i tre minuti per un tracciato di 10 km rallentato bruscamente per tre volte al giro dalle suddette chicane.

 

a presto, Shortleg

Edited by shortleg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Riprendo la discussione sui circuiti, esaminando Sebring e Watkins Glen.

Mi rivolgo ovviamente a coloro che hanno installato il Glen standard e la versione ampliata del '71. Mi lascia perplesso la lunga S in salita presente in entrambe le versioni:

ritengo che nella realt? essa non sia stata mai modificata, ma nelle due riproduzioni GPL le trovo abbastanza diverse l'una dall'altra; si tratta di riproduzione non corretta ?

 

Ancora pi? eclatante ? il caso di Sebring:

io ho installato le due versioni, quella originale e l'altra chiamata Sebring '67 che serve anche per le sport. Devo dire che sembrano due circuiti diversi, ma non mi risulta che nella realt?, in quel periodo abbiano fatto cambiamenti; oggi si, il circuito ? molto cambiato.

Anche qui mi chiedo quale sia quello giusto...

Penso che la prima versione sia stata realizzata approssimativamente..., e quella '67 sia invece quella corretta. Che ne dite ?

a presto, Shortleg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ho queste versioni.

 

Il Glen lo conosco solo in versione '67. Mi piace molto, in qualche punto ? anche simile a Mosport.

 

Non so descrivere l'esaltazione della frenata al termine del "rettilineo" (che non ? un rettilineo) a Mosport, con la macchina che si solleva sulle sospensioni per via del dosso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ho queste versioni.

 

Il Glen lo conosco solo in versione '67. Mi piace molto, in qualche punto è anche simile a Mosport.

 

Non so descrivere l'esaltazione della frenata al termine del "rettilineo" (che non è un rettilineo) a Mosport, con la macchina che si solleva sulle sospensioni per via del dosso.

 

A mio parere la versione '71 è tra i più bei circuiti in assoluto :yes:

 

Si è vero, quella frenata ai limiti dell'aderenza a Mosport è unica, come il curvone a sinistra in pendenza (la seconda curva del circuito); si riesce a stare in pista per miracolo... :yes:

Edited by shortleg

Share this post


Link to post
Share on other sites

E vogliamo parlare di Spa-Francorchamps? La discesa di Bourneville ? roba da cuore in gola: una velocissima curva in discesa, senza via di fuga, dove nella realt? molti piloti rischiarono di saltare nel vuoto nel 1966. Con una casa (un pub) all'interno, e un'altra all'esterno.. Si ha la sensazione di tuffarsi in qualcosa da dove non ci si immagina come uscirne interi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

E vogliamo parlare di Spa-Francorchamps? La discesa di Bourneville ? roba da cuore in gola: una velocissima curva in discesa, senza via di fuga, dove nella realt? molti piloti rischiarono di saltare nel vuoto nel 1966. Con una casa (un pub) all'interno, e un'altra all'esterno.. Si ha la sensazione di tuffarsi in qualcosa da dove non ci si immagina come uscirne interi...

 

S?, ? forse il mio circuito preferito, tutto da cuore in gola, l'esaltazione dell'incoscienza e della velocit?, una pista da oltre 240 all'ora senza tregua in cui spesso mi sono trovato in apnea...

Il classico Radillon da 200 all'ora senza appendici alari che oggi si percorre a 300, il curvone di Burnenville che citavi tu e quello di Stavelot da percorrere con estrema attenzione alla traiettoria e alla massima velocit? possibile, specie il secondo; la S di Malmedy in piena accelerazione e derapata, l'angosciante Masta da 250-260 in apnea,dopo una leggera staccata da 320...; e le due difficilissime La Carriere che possono fare la differenza nei tempi lanciandoti in uscita il pi? veloce possibile verso Blanchimont. E' roba da folli d'altri tempi, ma da pura adrenalina, specie se penso che le 917 giravano ancora pi? veloci.

 

Raccontano che Amon, primatista su questo tracciato, avesse paura a correre a Indianapolis..., cos? qualcuno sugger? di dipingere gli alberi e le case sui muri del catino americano per metterlo a suo agio...

 

Una sola volta sono riuscito a segnare un 3'26", non s? come, poi non sono andato mai sotto i 3'28"...

Stranamente con le sport si ? un p? pi? lenti, mentre nella realt? queste erano pi? veloci delle F1 :confuso:

 

ciao, Shortleg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sei sicuro che a Spa le Sport fossero più veloci delle F1? Parliamo di che anno? 1970?

 

 

Hai ragione..., le sport in quegli anni erano più veloci come velocità massima, ma erano più lente come tempi sul giro rispetto alle F1 3000.

Il raffronto comunque nel '67 si può avere solo a Spa e al Nurburgring, Monza era differente.

 

:ermm: :ermm:

Edited by shortleg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Altro circuito fuori dotazione che segnalo ? St.Jovite-Mont Tremblant, della stessa "famiglia" di Mosport, Glen, Brands; anche questo un toboga da mal di testa, estremamente difficile e impegnativo e sul quale vi hanno corso le F1.

Anche questo un circuito dove occorre estrema precisione di frenate e traiettorie e in cui gli errori si pagano con tempi incredibilmente alti e apparentemente inspiegabili. Trovare il ritmo giusto costante ? assai difficile; provare per credere...

 

:thumbsup: :thumbsup:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Altro circuito fuori dotazione che segnalo ? St.Jovite-Mont Tremblant, della stessa "famiglia" di Mosport, Glen, Brands; anche questo un toboga da mal di testa, estremamente difficile e impegnativo e sul quale vi hanno corso le F1.

Anche questo un circuito dove occorre estrema precisione di frenate e traiettorie e in cui gli errori si pagano con tempi incredibilmente alti e apparentemente inspiegabili. Trovare il ritmo giusto costante ? assai difficile; provare per credere...

 

:thumbsup: :thumbsup:

 

"Ma per caso Mont Tremblant ? stato disegnato da Walt Disney?" disse Stewart.

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Ma per caso Mont Tremblant ? stato disegnato da Walt Disney?" disse Stewart.

 

Veramente direi pi? Jarama di Mont Tremblant...

 

:wacko2: :wacko2:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho appena provato Monza lungo con chicane e sopraelevate con la Lotus 49, e anche qui la F1 è nettamente più veloce (2'51"12) delle sport di almeno 6-7 secondi al giro ! ma non c'è alcun riscontro con la realtà...

 

:ermm: :ermm:

Edited by shortleg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho appena provato Monza lungo con chicane e sopraelevate con la Lotus 49, e anche qui la F1 ? nettamente pi? veloce (2'51"12) delle sport di almeno 6-7 secondi al giro ! ma non c'? alcun riscontro con la realt?...

 

:ermm: :ermm:

 

Beh, ma infatti nella realt? la Lotus 49 non ha mai girato a Monza lunga con chicane e sopraelevate, non avremo mai dati reali..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh, ma infatti nella realt? la Lotus 49 non ha mai girato a Monza lunga con chicane e sopraelevate, non avremo mai dati reali..

 

E' solo un "capriccio" che GPL consente, cos? come girare a Daytona, a Le Mans Sartre, o...alla Targa... con le F1, o in altri improbabili circuiti da esse mai utilizzati...

Ma la curiosit? di conoscere questi circuiti e vedere comunque il comportamento di quelle vetture ? assai intrigante.

 

;) ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per la serie "me la canto e me la suono"..., vi consiglio un altro circuito toboga sempre fuori dotazione: Road Atlanta

Pista per Can Am, ma per chi si diverte a derapare, sembra uno slalom gigante, veramente divertente; e come direbbe forse Stewart...disegnata anche questa da Walt Disney.

 

:blum3: :blum3:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per la serie... di cui al precedente messaggio..., mi v? di parlarvi di Interlagos '73, un gran bel tracciato che l'arch.Tilke non riuscirebbe nemmeno a sognare nei peggiori incubi ! 8 km di curve e saliscendi con un allungo consistente nella parte iniziale. Il circuito odierno, ricavato da esso ? praticamente ridotto alla met?.

Tornando a GPL, ? una pista molto godibile e impegnativa, ma...non s? se per problemi miei o altro, il comportamento delle aj ? sconcertante...

Le Lotus, che solitamente vanno fortissimo ovunque, qui hanno un comportamentamento da "ubriaco"; all'inizio girano bene, poi hanno preoccupanti rallentamenti, oppure ondeggiano (come anche altre vetture)procedendo con andamento incerto.

La cosa pi? curiosa ? che durante la gara, molte macchine si fermano ai box come per un pit stop...e poi riprendono; altre si ritirano a met? percorso ! Mai visto niente di simile...

Se qualcuno l'ha provato, mi piacerebbe sapere se gli si sono presentate tali insolite stranezze. :fear2: :wacko:

ciao, Shortleg

Share this post


Link to post
Share on other sites

In uno dei miei primi messaggi, avevo segnalato la curiosa anomalia della Brabham (solo essa) che si rifiutava...di correre ad Hockenheim... :wacko:

Sono riuscito a farla muovere a marcia indietro, quindi, innestando la prima, ? partita regolarmente; ho compiuto un paio di giri senza problemi, poi, fermatomi lungo il percorso, al momento di ripartire...stessa storia !

Ripetendo l'escamotage iniziale, ? cos? nuovamente ripartita...

Pu? essere che capitano tutte a me ? a voi funziona tutto liscio ?

...sempre che ci sia qualcuno in ascolto...

 

:angry2::nope:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dato il perdurante silenzio, avavo pensato di cambiare il mio nick da shortleg ad highlander (ne rimarr? uno solo...).

Forse la situazione ? pi? pessimistica di quella ipotizzata da ***, e i nostalgici praticanti di GPL sono rimasti pochissimi, e tra l'altro non a conoscenza forse di questo forum e di questo thread.

Pazienza, sono arrivato tardi e non mi v? di "tradire" il vecchio GPL col nuovo incombente, continuo per la mia...pista...

 

:confused::sweat:

Share this post


Link to post
Share on other sites

×