Jump to content
MagicSenna

Stagione Calcistica 2009/2010

Recommended Posts

Bravo sto Delfouneso, poi ha solo 19 anni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Uno dei derby più drammatici che io abbia mai visto...

Gli altri campionati saranno anche più belli, ma partite come queste se le sognano... Non tanto per bellezza del gioco (raramente ci sono bei derby. Anzi, mai...) quanto per tutto ciò che circonda una partita del genere...

 

E stavolta il risultato è stato anche soddisfacente... :asd:

Edited by DavideHill

Share this post


Link to post
Share on other sites

claudio-ranieri-001.jpg

 

Oggi ha fatto un capolavoro, non ? da tutti togliere, a met? derby di Roma, Totti e De Rossi... chapeau. Meritano il campionato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

chiss? che pensano alla juve

Share this post


Link to post
Share on other sites

claudio-ranieri-001.jpg

 

Oggi ha fatto un capolavoro, non ? da tutti togliere, a met? derby di Roma, Totti e De Rossi... chapeau. Meritano il campionato.

 

Assolutamente d'accordo. L'allenatore in gamba si vede in situazioni simili, non quando mette dentro mille punte e "speriamo che dio ce la mandi buona"...

La Roma oggi ha vinto una partita difficilissima. Ve l'avevo detto che non sarebbe stato per niente facile per la Roma, la Lazio ha giocato alla morte. Conosco troppo bene l'ambiente romano, e conosco parecchi tifosi sia di una parte che dell'altra. Questa settimana ? stata infinita e incredibile, a Roma...

Share this post


Link to post
Share on other sites

non pensano pi? niente da parecchie parecchie giornate

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scontri derby, un ferito grave

Roma, fermati dalla polizia 4 ultr?

 

Quattro ultr? romanisti sono stati fermati dalla polizia dopo gli scontri tra opposte tifoserie avvenuti fuori dallo Stadio Olimpico. I quattro facevano parte di un gruppo di teppisti che con il viso coperto da passamontagna, ha atteso l'uscita dei tifosi laziali e per aggredirli: tre tifosi sono stati accoltellati e sono stati portati al policlinico Gemelli. Uno ? in in gravi condizioni. La polizia ? intervenuta con cariche di alleggerimento.

 

Bruciata l'auto di una donna con due bimbi

Negli scontri tra romanisti e laziali ? rimasta coinvolta anche un'auto con a bordo una donna e due bambini di circa 7 anni, investita da una selva di petardi e bottiglie. I tre sono riusciti a scappare poco prima che l'auto prendesse fuoco. Uno dei bambini ? stato lievemente ferito a un ginocchio. L'auto ? andata completamente distrutta. Negli scontri sono anche stati divelti cassonetti in cemento e un tifoso lievemente ferito al collo.

 

Alemanno: "Deliranti rovinano la festa"

"Quando oltre ad una persona accoltellata, che deve essere operata in ospedale, un bambino viene ferito seppure lievemente dopo una partita, tutti devono riflettere attentamente e assumersi le proprie responsabilit?. Queste violenze non hanno nulla a che fare con il tifo calcistico e con una vera passione per lo sport. Sono sfoghi deliranti di piccole minoranze che inquinano tutto l' ambiente calcistico". Lo afferma, in una nota, il sindaco di Roma Gianni Alemanno a proposito degli scontri dopo il derby.

 

"Abbiamo assistito ad un derby bellissimo - aggiunge - la Roma ? in testa alla classifica e la Lazio ha dimostrato di essere una grande squadra in grado di allontanare ogni spettro di retrocessione. Nessuno si pu? permettere di rovinare una festa cos? bella - conclude - mettendo oltretutto in pericolo l'incolumit? di persone innocenti".

 

ma prenderli e buttarli all'inceneritore pare brutto ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scontri derby, un ferito grave

Roma, fermati dalla polizia 4 ultrà

 

Quattro ultrà romanisti sono stati fermati dalla polizia dopo gli scontri tra opposte tifoserie avvenuti fuori dallo Stadio Olimpico. I quattro facevano parte di un gruppo di teppisti che con il viso coperto da passamontagna, ha atteso l'uscita dei tifosi laziali e per aggredirli: tre tifosi sono stati accoltellati e sono stati portati al policlinico Gemelli. Uno è in in gravi condizioni. La polizia è intervenuta con cariche di alleggerimento.

 

Bruciata l'auto di una donna con due bimbi

Negli scontri tra romanisti e laziali è rimasta coinvolta anche un'auto con a bordo una donna e due bambini di circa 7 anni, investita da una selva di petardi e bottiglie. I tre sono riusciti a scappare poco prima che l'auto prendesse fuoco. Uno dei bambini è stato lievemente ferito a un ginocchio. L'auto è andata completamente distrutta. Negli scontri sono anche stati divelti cassonetti in cemento e un tifoso lievemente ferito al collo.

 

Alemanno: "Deliranti rovinano la festa"

"Quando oltre ad una persona accoltellata, che deve essere operata in ospedale, un bambino viene ferito seppure lievemente dopo una partita, tutti devono riflettere attentamente e assumersi le proprie responsabilità. Queste violenze non hanno nulla a che fare con il tifo calcistico e con una vera passione per lo sport. Sono sfoghi deliranti di piccole minoranze che inquinano tutto l' ambiente calcistico". Lo afferma, in una nota, il sindaco di Roma Gianni Alemanno a proposito degli scontri dopo il derby.

 

"Abbiamo assistito ad un derby bellissimo - aggiunge - la Roma è in testa alla classifica e la Lazio ha dimostrato di essere una grande squadra in grado di allontanare ogni spettro di retrocessione. Nessuno si può permettere di rovinare una festa così bella - conclude - mettendo oltretutto in pericolo l'incolumità di persone innocenti".

 

ma prenderli e buttarli all'inceneritore pare brutto ?

Esagerato!!!!! Basterebbe chiuderli in galera per un determinato tempo buttando via la chiave

Share this post


Link to post
Share on other sites

mammamia ... povera la mia Juve ... siamo dove meritiamo di essere, anzi forse persino un po' troppo in s? purtroppo !

Share this post


Link to post
Share on other sites

avete visto quelli del barcellona? si sono fatti il viaggio in autobus e hanno subito detto che non deve essere assolutamente una scusante..

chiss? a ruoli invertiti cosa avrebbe detto lo scecial one....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sistemata in buon ordine su un tavolo della Questura, un?attrezzeria dell?orrore racconta cosa doveva diventare "il derby scudetto". Il dirigente della Digos, Lamberto Giannini, mette in fila qualche numero della notte (10 arresti, 3 denunce a piede libero, un sopravvissuto al "Gemelli" con la mandibola aperta da un coccio di bottiglia, una madre e i suoi figli sfuggiti al rogo della loro macchina). Ringrazia il lavoro e l?attenzione dei suoi uomini e di quelli delle "volanti", le indicazioni del Questore Giuseppe Caruso e la sua buona stella. Quindi invita a guardare. ?A guardare bene?, il campionario splatter che alle 18.50 di domenica ? saltato fuori dal bagaglio di una Kia color carta da zucchero parcheggiata da un capobastone biancoazzurro alle spalle della curva "Nord", la casa dei laziali. Una macchina come tante, notata perch? bloccata, nei pedali, da un bloster in acciaio a forma di mazza da baseball.

Manici di piccone (nove). Asce (dieci). Seghe a spada (cinque). Coltelli in acciaio inox "tipo Sushi" con lama di 30 centimetri (venti). Mazzette da carpentiere in ferro (dieci), e in gomma (cinque). Cesoie da giardiniere con lama di 30 centimetri (tre); coltelli da bistecca (confezione da sei). E ancora: coltello da arrosti. Coltello a farfalla. Coltello a serramanico. Noccoliera, o tirapugni in acciaio se si preferisce. Pistola elettrica. Guanti da kick boxing. In una sacca, un paio di guanti di gomma neri, una felpa bianca a righe verticali azzurre e due magliette per il dopo. Per il "cambio". Per non farsi riconoscere. E perch? il sangue macchia. Come la benzina che, con le armi bianche, doveva accendere la battaglia. Gi? perch? venerd? 16 aprile - pu? raccontare ora Giannini - una macchina con tre laziali ? a Napoli. Per acquistare, nella citt? che odia i romanisti quanto possono odiarli i laziali, 90 petardi "tipo Rambo di quarta categoria" e 23 torce illuminanti. Consegnati in un packaging in cartone nastrato da adesivi in cui si legge "Romanista verme". E destinati a molotov di "nuovo tipo". Bottiglie in plastica da mezzo litro piene di benzina, innescate, appunto, dai "Rambo", per diventare terrificante napalm da lancio (ne ? stata ritrovata una).

Nell?arsenale dell?Olimpico, c?? una novit?. Che la gregariet? di un pezzo della politica, anche dopo una domenica come questa, finge di non vedere, riproponendo il liso canovaccio delle "poche mele marce" e chiedendo "ragionevolezza" alla giustizia sportiva per lo spettacolo dei giocatori a fine partita (?Gli scontri sono opera dei soliti pochi facinorosi, eccitati stavolta da una rissa in campo che era meglio evitare?, dice il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Paolo Bonaiuti. ?Non deve pagare lo stadio, ma i violenti. Penalizzare Roma e Lazio sarebbe un errore?, sostiene il sindaco Alemanno). E la novit? non ?, purtroppo, la ricerca del morto. Ma come quella morte doveva essere inflitta. Con quali tormenti e con quale terrore agli occhi del "nemico". Le armi, oggi, parlano anche e soprattutto della testa di chi le doveva brandire. Raccontano una storia di curva, l?ultima, e la traiettoria di una delle loro sigle - "In basso a destra" - che questo arsenale aveva messo insieme, decisa a prendersi, una volta per tutte, la guida violenta della "Nord".

Le due macchine trovate dalla polizia illuminano infatti quattro nomi, che la Questura ha identificato. In un caso, arrestato (il proprietario della Kia) e nell?altro denunciato a piede libero (i due a bordo dell?auto fermata a Napoli e il proprietario, che quella macchina aveva prestato, rimanendosene a Roma). Quattro ragazzi. Ventitr? anni il pi? giovane, ventisei i tre pi? vecchi. Tutti con un identico posto sulle gradinate della Nord. "In basso a destra". Tutti legati da una sola storia, coltivati in un medesimo odio, nelle stesse convinzioni di destra, e sollecitati da una ricerca della supremazia che, in curva, dal novembre 2007, dalla maledetta domenica in cui venne ucciso da un colpo di pistola esploso dall?agente della Stradale Spaccarotella, si contende la memoria di Gabriele Sandri e il modo di interpretarla. Il proprietario della macchina fermata a Napoli - documentano le indagini della Digos di queste ore - di "Gabbo" ? stato amico fraterno ed era ad Arezzo il pomeriggio del 14 luglio dello scorso anno, per promettere e invocare vendetta contro la sentenza pronunciata nei confronti dell?omicida di Sandri. Il suo fascicolo "personale" in Questura ? alto una spanna. Quanto quello del tipo a cui aveva prestato la macchina per fare il pieno di razzi a Napoli (fermato nel 2007 in piazza Vescovio alla vigilia di una trasferta della Lazio a Bergamo con coltelli e asce). Il derby, questo derby - sostengono gli investigatori - doveva essere per "In basso a destra" il giorno del ritorno dopo la quiescenza del dopo-Sandri. La prova, agli occhi della Curva, che era arrivato il momento delle scelte. O con loro, "contro i vermi romanisti". O con gli "Irriducibili", sigla storica della Nord, accusati di "imborghesimento" e, da ultimo, colpevoli di aver aperto la Curva, alla vigilia delle regionali, alla passerella di Renata Polverini. Che, da candidata, l? si era fatta fotografare e aveva cercato i suoi voti. E oggi, da Governatore ospite in Tribuna autorit?, l? chiede di cercare i violenti.

 

 

La Repubblica

Share this post


Link to post
Share on other sites

secondo voi si pu? fare una puntatina? le quote sono molto invitanti

Share this post


Link to post
Share on other sites

1 secco, senza pensarci su B)

Share this post


Link to post
Share on other sites

. "La compagnia dell'anello bianconero" dopo la magra figura subita a S.Siro in occasione dell'anticipo di campionato contro l'Inter nell'incontro definito "la madre di tutte le partite" sfoga la propria frustrazione contro lo spogliatoio di S.Siro dedicato alla squadra ospite. Il risultato? Tacchetti conficcati, porte da sostituire e un muro senza pi? intonaco per danni che portano ad un ammontare di qualche migliaia di euro.

 

:lol2:

Share this post


Link to post
Share on other sites

1 secco, senza pensarci su B)

eh l'inter è quasi a 3, si può fare. sono indeciso sulla cifra

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho sognato 4 a 3 per l'inter :rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' l'anno dell'Inter, se falliscono stavolta sar? dura che ritrovino ulteriori motivazioni, si convinceranno che anche con lo specialclown non hanno dove andare in Europa... per cui punterei forte sull'atteggiamento da partita della vita che sicuramente avranno, a differenza del Bar?a che ha sicuramente motivazioni e pressioni minori.

Share this post


Link to post
Share on other sites

[cut]

ovviamente nessun provvedimento contro le romane

 

quando i tifosi napoletani fecero casino alla stazione (casino poi ridimensionato) un altro po' e sembrava dovessero squalificare la squadra da tutti i campionati

Share this post


Link to post
Share on other sites

farebbero bene a prescindere :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

ovviamente nessun provvedimento contro le romane

 

quando i tifosi napoletani fecero casino alla stazione (casino poi ridimensionato) un altro po' e sembrava dovessero squalificare la squadra da tutti i campionati

nemmeno contro l'inter eppure dopo l'espulsione di sissoko tutto lo stadio gli ha fatto il verso della scimmia, la farsa :rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×