Jump to content
Sign in to follow this  
Pinturicchio

Michael Jackson ? morto

Recommended Posts

Il corpo di Michael Jackson sar? imbalsamato

L'artista tedesco Gunther Von Hagens potrebbe 'imbalsamare' il corpo di Michael Jackson tramite la plastinazione. Con questo procedimento, il corpo umano viene conservato tramite la sostituzione dei liquidi con polimeri di silicone. Questa tecnica rende i reperti organici rigidi ed inodori, mantenendo inalterati i colori. La plastinazione ? stata inventata e brevettata dallo stesso Gunther Von Hagens. L'artista espone i corpi plastinati, in pose che riprendono celebri opere d'arte, nelle mostre intitolate K?rperwelten o Body World (il mondo dei corpi).

Sei mesi fa, un rappresentante di Jackson aveva detto a Von Hagens che il cantante voleva essere plastinato dopo la morte. Lo riferisce ai media tedeschi l'addetto stampa di Von Hagens. L'artista ha aggiunto che vorrebbe ritrarre il cantante mentre balla e che ? disposto a lavorare gratis.

 

http://www.affaritaliani.it/entertainment/...mato290609.html

 

 

Il mangia mangia continua...

 

 

Comunque ho letto un commento a un video che mi ha fatto rifletter molto. Diceva che era inutile postare ora tutti i video e le notizie sulle falsit? che sono state dette su di lui in questi anni, ormai ? morto, e tutto questo andava fatto prima.

Certo meglio tardi che mai, per? forse ? vero, non bisogna aspettare che il capro espiatorio crepi per sostenerlo e rivalutarlo.

 

Sar? una esagerazione, una boiata, ma in tutto ci? forse, chi per indifferenza, chi per ignoranza o disinformazione, siamo un p? tutti colpevoli.

Io non mi ero mai interessato alle vicende personali di Jackson, non ero un suo fan, e a parte qualche canzone, non gradivo molto il suo repertorio. Dopo la sua morte mi sono informato per capirne e saperne di pi? sulle vicende personali, e quello che ho letto e sentito mi ha fatto accapponare la pelle...

So cosa vuol dire essere vittima di un sistema che puzza dalla testa i piedi, l'uomo che ho in firma ha subito lo stesso trattamento e ha fatto la stessa fine.

Bisogna essere vigili, perch? chi muove i fili della giustizia non sempre lo fa a ragion veduta, e troppo spesso per interessi che ci sono sconosciuti, o quasi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il corpo di Michael Jackson sar? imbalsamato

L'artista tedesco Gunther Von Hagens potrebbe 'imbalsamare' il corpo di Michael Jackson tramite la plastinazione. Con questo procedimento, il corpo umano viene conservato tramite la sostituzione dei liquidi con polimeri di silicone. Questa tecnica rende i reperti organici rigidi ed inodori, mantenendo inalterati i colori. La plastinazione ? stata inventata e brevettata dallo stesso Gunther Von Hagens. L'artista espone i corpi plastinati, in pose che riprendono celebri opere d'arte, nelle mostre intitolate K?rperwelten o Body World (il mondo dei corpi).

Sei mesi fa, un rappresentante di Jackson aveva detto a Von Hagens che il cantante voleva essere plastinato dopo la morte. Lo riferisce ai media tedeschi l'addetto stampa di Von Hagens. L'artista ha aggiunto che vorrebbe ritrarre il cantante mentre balla e che ? disposto a lavorare gratis.

 

http://www.affaritaliani.it/entertainment/...mato290609.html

Il mangia mangia continua...

Comunque ho letto un commento a un video che mi ha fatto rifletter molto. Diceva che era inutile postare ora tutti i video e le notizie sulle falsit? che sono state dette su di lui in questi anni, ormai ? morto, e tutto questo andava fatto prima.

Certo meglio tardi che mai, per? forse ? vero, non bisogna aspettare che il capro espiatorio crepi per sostenerlo e rivalutarlo.

 

Sar? una esagerazione, una boiata, ma in tutto ci? forse, chi per indifferenza, chi per ignoranza o disinformazione, siamo un p? tutti colpevoli.

Io non mi ero mai interessato alle vicende personali di Jackson, non ero un suo fan, e a parte qualche canzone, non gradivo molto il suo repertorio. Dopo la sua morte mi sono informato per capirne e saperne di pi? sulle vicende personali, e quello che ho letto e sentito mi ha fatto accapponare la pelle...

So cosa vuol dire essere vittima di un sistema che puzza dalla testa i piedi, l'uomo che ho in firma ha subito lo stesso trattamento e ha fatto la stessa fine.

Bisogna essere vigili, perch? chi muove i fili della giustizia non sempre lo fa a ragion veduta, e troppo spesso per interessi che ci sono sconosciuti, o quasi.

Quoto parola per parola pure io sar? per la mia giovane et? ma quel poco che sapevo di lui post 2000 (pedofilo e che era lui che voleva diventare "bianco") che disinformazione :closedeyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites
name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="
type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="425" height="344"></embed></object>&fs=1&color1=0x5d1719&color2=0xcd311b">
name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="
type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="425" height="344"></embed></object>&fs=1&color1=0x5d1719&color2=0xcd311b" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="425" height="344">

:)

 

e che era l'unica persona al mondo ad averla!?!?

avevo gi? visto questo video, ma perch? solo lui ? riuscito a cambiare radicalmente il colore della sua pelle?!? mi sembra molto strano...anzi, mi sembra sinceramente una cavolata questa....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come l'unica persona? E' una malattia che colpisce circa il 2% della popolazione mondiale, mica 4 gatti.Poi ? ovvio che i morti di fame se la tengono, lui era ricco sfondato e ha fatto di tutto per nasconderla, non ci vedo nulla di male..

Share this post


Link to post
Share on other sites
Come l'unica persona? E' una malattia che colpisce circa il 2% della popolazione mondiale, mica 4 gatti.Poi ? ovvio che i morti di fame se la tengono, lui era ricco sfondato e ha fatto di tutto per nasconderla, non ci vedo nulla di male..

una cosa ? tentare di nasconderla (con trucco ecc), una cosa ? fare come ha fatto lui che ha trasformato il suo corpo e l ha ridotto come l ha ridotto....

 

 

 

Cmq io farei causa a quelli che hanno mentito sulla storia della pedofilia... pezzenti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si ma lui doveva fare concerti in tutto il mondo, era una star, poteva mica presentarsi sul palco col corpo conciato come se fosse stato bombardato? Tu avresti buttato la tua carriera per una malattia della pelle di cui magari ignoravi la gravit?? Poi bisogna vedere anche in che mani s'? messo e da chi si ? fatto curare e seguire.

Come fai a truccarti quando la malattia ormai ? estesa in ogni centimetro del tuo corpo? Fai il bagno nel borotalco?

Pensa a chi crepa per farsi aumentare 2 taglie di seno, per una liposuzione o un lifting, quelli si che sono co****ni con la c maiuscola. Lui era malato, forse, anzi sicuramente, non ha fatto la cosa giusta, ma sicuramente la pi? ovvia.

Edited by Magico_Schumi

Share this post


Link to post
Share on other sites

1 me ne frego se era una star perch? non ti giustifica a ridurti come ha fatto lui..

2 ok la malattia si era estesa sulla maggior parte del corpo e allora si poteva truccare di bianco nelle poche zone di colore rimaste, non fare quello che ha fatto lui.. ha distrutto il suo corpo per una malattia che non ti uccide ma che si poteva nascondere!

Edited by Bissiolol

Share this post


Link to post
Share on other sites

Distruggere il suo corpo o distruggere la sua carriera? E' un bel dilemma... e direi che dubito che sapesse, quando ha iniziato a rifarsi, che avrebbe avuto pi? problemi di prima, per cui non me la sento di crocifiggerlo per questo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

distruggere il suo corpo o la carriera?? meglio la seconda.. oltretutto non avrebbe distrutto un bel niente continuandosi a truccare (anche in bianco se voleva visto che ormai era piu bianco che nero)... aveva problemi Jackson... la carriera se l ha proprio distrutta alla fine.

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi pare sia stata l'unica persona con una vitiligine su tutto il corpo perch? di solito colpisce solo in zone localizzate...poi boh, non sono un medico e neanche me ne frega molto...

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

il problema ? che quella malattia NON ti uccide. ti lascia a chiazze. A Jackson sono aumentate a dismisura ma non giustifica come si ? ridotto xk ha iniziatp trattamenti per diventare bianco completamente..

Share this post


Link to post
Share on other sites
il problema ? che quella malattia NON ti uccide. ti lascia a chiazze. A Jackson sono aumentate a dismisura ma non giustifica come si ? ridotto xk ha iniziatp trattamenti per diventare bianco completamente..

http://it.wikipedia.org/wiki/Vitiligine

 

Inoltre:

 

* La vitiligine interessa circa l'1% della popolazione e compare in genere prima dei 20 anni di et?.

* Le parti maggiormente colpite sono il viso, il collo e le superfici esposte a traumi, come le mani, i gomiti, le ginocchia, le caviglie e i piedi.

* Inizia spesso con una rapida comparsa delle macchie bianche, cui pu? far seguito un periodo anche abbastanza lungo in cui la malattia non peggiora. Il ciclo pu? ripetersi per molte volte ed in casi rari si pu? arrivare alla completa perdita di melanina.

* Le macchie sono ben delimitate e spesso circondate da un bordo pi? scuro.

* La malattia non provoca, in genere, decolorazione dei peli, dei capelli o degli occhi.

* E' molto raro che una persona colpita da vitiligine possa riacquistare spontaneamente il colore normale della pelle.

 

La vitiligine non provoca un deterioramento della salute, ma pu? accompagnare con maggior frequenza alcune malattie, come il diabete o disfunzioni della tiroide. E' pi? facile per? che le chiazze chiare possano ''ustionarsi'' quando esposte al sole. Un rischio da non sottovalutare ? rappresentato dalla comparsa di problemi psicologici nelle persone che si ammalano di vitiligine, che devono essere aiutate a superare questi problemi da chi vive accanto a loro.

 

Il fatto che le parti del corpo colpite dalla malattie siano estremamente sensibili ai raggi solari aumenta anche a probabilit? che essi causino ustioni e/o tumori alla pelle.

Share this post


Link to post
Share on other sites

i problemi psicologici ce li aveva eccome e non dico assolutamente che questo non abbia influito negativamente sul suo modo di affrontare la malattia, per me assolutamente sbagliato

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dico solo che ? facile giudicare dall'esterno, ma gi? vivere le pressioni di quel mondo non ? uno scherzo, farlo in quelle condizioni direi che ? un'agonia...ci sta che abbia scelto la via che sembrava pi? semplice o quantomeno pi? breve.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Dico solo che ? facile giudicare dall'esterno, ma gi? vivere le pressioni di quel mondo non ? uno scherzo, farlo in quelle condizioni direi che ? un'agonia...ci sta che abbia scelto la via che sembrava pi? semplice o quantomeno pi? breve.

si ? vero.. io sto giudicando dall esterno e non avr? mai l immgine completa di fatti e misfatti.. per quello che so posso solo dirti che secondo me ha agito in modo molto sbagliato per una malattia non mortale xk secondo me si ha distrutto la vita... come sarebbe andata se avesse fatto fare alla malattia il suo corso naturale senza intervenire(tranne che con trucchi)?? purtroppo non lo sapremo mai ma si sarebbe ridotto cosi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

No ovvio che non si sarebbe ridotto cos?, per? io ti rispondo dicendo: sarebbe diventato o rimasto il Michael Jackson che conosciamo, il Re del Pop e anche del palcoscenico oserei dire? Credi che avrebbe fatto le performance incredibili che ci ha regalato se fosse stato inibito da una malattia che affliggeva il suo mezzo di comunicazione per eccellenza, il suo corpo?

Share this post


Link to post
Share on other sites
No ovvio che non si sarebbe ridotto cos?, per? io ti rispondo dicendo: sarebbe diventato o rimasto il Michael Jackson che conosciamo, il Re del Pop e anche del palcoscenico oserei dire? Credi che avrebbe fatto le performance incredibili che ci ha regalato se fosse stato inibito da una malattia che affliggeva il suo mezzo di comunicazione per eccellenza, il suo corpo?

pensi che una volta salito sul palco i fan si sarebbero preoccupati della sua malattia o che l avrebbero deriso per la malattia? pensi che si sarebbe notata e che avrebbe pregiudicato le sue performance sul palco? Nessuno l avrebbe notata una volta che sarebbe salito sul palco sarebbe stato il Jackson di sempre...

 

Le sue performance non le ha pi? avute per come si ? conciato.. doveva fare un tour di 50 concerti se non erro a breve... non ha superato nemmeno lo sforzo per la preparazione ai concerti.. le performance che col passare degli anni i suoi fan non hanno pi? visto..

 

Senza contare il suo tenore di vita che considero lo stesso sbagliatissimo.. spendeva ogni anno molto di pi? di quello che guadagnava...

Per me sar? stato pure un artista sul palco finch? ha potuto ma come persona non ? stato di certo un esempio.. ma vabb? questo particolare ? comune alla maggior parte dei grandi artisti che hanno successo

Edited by Bissiolol

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si insomma, qualcosa contro ce la troverete sempre, troppo difficile per l'essere umano dire le paroline "mi sono sbagliato"..

 

 

 

Sto ancora aspettando che i signori "un pedofilo in meno" si scusino.

Edited by Schumi4791

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ascoltai Billie Jean e capii: ? un re

Poi le accuse l’hanno massacrato

Dentro di me, Michael Jackson ? esploso quando dall’album di Thriller sentii per la prima volta Billie Jean

 

Dentro di me, Michael Jackson ? esploso quando dall’album di Thriller sentii per la prima volta Billie Jean. Rimasi colpito oltre che dal suo modo di cantare originalissimo, dall’innovativo arrangiamento di Quincy Jones. Geniali gli archi in controtempo a una ritmica scarna dove il basso, in primo piano, la faceva da padrone a sottolineare che stava per arrivare un Re. Gi? dall’introduzione, infatti, prima ancora di udire la sua voce, ebbi la strana sensazione come se quel basso dall’aria un po’ ossessiva e quegli archi che come in punta di piedi gli facevano da controcanto, fossero la sua voce. Quasi come ad annunciare: ?Ragazzi sono arrivato… per un po’ di tempo ci sar? io…?. E lui c’? stato. Le note di quell’introduzione erano il preludio di un qualcosa che stava musicalmente accadendo. Poi arriva la sua voce. E alla fine di quel brano, prima ancora di sentire il resto dell’album, avvertivo gi? il fragore di un uragano che si sarebbe propagato per tutta la terra. Settecentocinquanta milioni di dischi venduti. E ora, tutti l? a domandarsi chi l’ha ucciso. La diagnosi di arresto cardiaco, una banalit? che dimostra quanto puerili possano essere la fantasia di chi viene colto in errore o l’incompetenza non certo degna di un medico, se si ? esagerato nell’iniettare una medicina alla quale si era gi? assuefatti. Sono appena 48 ore da quando Michael ? morto e la parola complotto ha gi? fatto il giro del mondo.

 

IL MASSACRO MEDIATICO - Ma il vero assassino ? davanti a noi, ? l? che ci guarda, lo incontriamo tutti i giorni quando andiamo a comprare il giornale o quando guardiamo la televisione. Si pu? dire che l’assassino ce l’abbiamo in casa, gli diamo da mangiare, da dormire, per? non facciamo niente per educarlo a non uccidere. Facciamo finta di non vederlo e ci guardiamo bene dall’incazzarci se la notizia che esce dal piccolo schermo sulla piena assoluzione di Michael Jackson non ha lo stesso risalto di quando invece, per anni, lo hanno infamato accusandolo di molestie sessuali. Per dieci anni i ?criminalmedia? lo hanno massacrato nonostante lui si dichiarasse innocente e nonostante nessuna prova sia mai emersa. Lo hanno distrutto, devastato, piegato in due. E quando finalmente avevano l’opportunit? di farlo rialzare per il giusto riscatto di fronte al mondo, i media cos’hanno fatto? Gli hanno dato l’ultimo colpo di grazia: hanno detto ?Michael Jackson ? stato assolto?. Ma lo hanno detto talmente a bassa voce che la pugnalata infertagli dai media stavolta ? stata fatale. Con l’animo ancora grondante di sangue ha cercato allora di dar voce a quell’innocenza finalmente riconosciuta, in un modo diverso e come sempre geniale. Lo sforzo era sovrumano. Doveva raccogliere le sue ultime forze ormai sbrindellate dalla micidiale macchina del consumismo e cos? ha annunciato il suo ultimo incontro con i milioni di fan che si sono scapicollati per avere i biglietti ed essere presenti in uno dei 50 concerti-evento a Londra. Per cinquanta giorni avrebbe cantato, divertito e giocato con chi lo ha sempre amato e non ha mai dubitato della sua innocenza. Avrebbe parlato al mondo di quella verit? che i media hanno vigliaccamente omesso. Ma il mondo ora lo ha capito!...

 

Adriano Celentano

28 giugno 2009

 

 

 

 

Lisa Marie Presley "Michael sapeva gi? come sarebbe morto"

 

Lui lo sapeva.

 

Anni fa, Michael ed io stavamo avendo una conversazione sulla vita in generale.

 

Non ricordo l'argomento esatto ma pu? essere che mi stesse chiedendo delle circostanze della morte di mio Padre.

 

A un certo punto fece una pausa, mi fiss? intensamente e disse con una certezza quasi serena, "Ho paura che finir? come lui, nello stesso modo."

 

Cercai subito di distoglierlo da quell'idea, ma a quel punto scroll? le spall? e annu? come se volesse farmi sapere che sapeva quello che sapeva, e non c'era nessuna possibilit? di discutere.

 

14 anni dopo sono seduta qui e guardo un'ambulanza che lascia i suoi cancelli, le folle fuori dai cancelli, la copertura dei media, le folle fuori dall'ospedale, la causa della morte e cosa avrebbe potuto portare a ci? e il ricordo di questa conversazione mi ha colpita, cos? come quelle lacrime che non riuscivo a fermare.

 

Una fine predetta da lui, dai suoi cari e da me, ma quello che non avevo predetto era quanto avrebbe fatto male quando, infine, sarebbe successo.

 

La persona che non sono riuscita ad aiutare in questo momento viene trasportata negli uffici del coroner di Los Angeles per la sua autopsia.

 

Tutta l'indifferenza e il distacco che avevo lavorato cos? tanto per ottenere negli anni ? finito gi? per il cesso (ndr. ? la traduzione italiana pi? adatta) ed ora sono incredibilmente amareggiata.

 

Dir? ora quello che non ho mai detto prima perch? voglio che la verit? venga a galla.

 

La nostra relazione non era "una facciata" come viene detto dalla stampa. Era una relazione insolita, s?, in cui due persone insolite che non vivevano, n? conoscevano, una "vita normale" avevano trovato una connessione, forse con un tempismo sospetto da parte sua. Ad ogni modo, credo che lui mi amasse quanto pi? potesse amare una persona, ad io lo amavo molto.

 

Volevo "salvarlo", volevo salvarlo dall'inevitabile, che ? quello che ? appena successo.

 

Anche la sua famiglia e i suoi cari volevano salvarlo da tutto questo, ma non sapevano come, e questo succedeva 14 anni fa. Avevamo tutti paura che questo sarebbe stato il risultato gi? allora.

 

Al tempo, nel tentativo di salvarlo, arrivai quasi a perdere me stessa.

 

Aveva una forza ed un potere incredibilmente dinamici, che non potevano essere sottovalutati.

 

Quando li usava per qualcosa di buono, era il migliore, e quando li usava in modo sbagliato, andava davvero DAVVERO male.

 

La mediocrit? non era un concetto che sarebbe potuto entrare nell'essenza o nelle azioni di Michael Jackson, mai, nemmeno per un secondo.

 

Divenni malata, e spiritualmente/sentimentalmente esausta nella mia missione di salvarlo da certi atteggiamenti auto-distruttivi e dai terribile vampiri e sanguisughe che riusciva sempre ad attirare attorno a lui.

 

Ci finii dentro fino ai capelli, mentre provavo.

 

Dovevo pensare ai miei figli, dovevo prendere una decisione.

 

La decisione pi? difficile che abbia mai preso, cio? andarmene e lasciare che se la vedesse con il suo fato, nonostante lo amassi disperatamente e provai a fermarlo o invertire tutto, in qualche modo.

 

Dopo il divorzio, passai qualche anno ad ossessionarmi per lui e per cosa avrei potuto fare diversamente, in preda al rimpianto.

 

Poi passai alcuni anni di rabbia nei confronti della situazione.

 

Ad un certo punto, divenni davvero indifferent, fino ad ora.

 

Mentre sono qui seduta, sopraffatta dalla tristezza, dalle riflessioni e dalla confusione su quello che ? stato il mio pi? grande fallimento fino ad ora, guardando ai telegiornali quasi scena per scena lo stesso scenario a cui assistii il 16 Agosto 1977 (ndr, con Elvis), ora con Michael (Una cosa che non avrei voluto rivedere mai) proprio come aveva predetto, sono davvero sconvolta.

 

QUalsiasi esperienza insana o qualsiasi parola abbia mai provato nei suoi confronti nel passato ? appena morta dentro di me insieme a lui.

 

Era una persona straordinaria e sono fortunata di essermi potuta avvicinare a lui tanto quanto ho fatto, e di avere avuto le tante esperienze e gli anni insieme a lui.

 

Spero disperatamente che possa essere sollevato dal suo dolore, dalla pressione e dal tumulto.

 

Merita di essere libero da tutto quello e spero che sia, o sar?, in un posto migliore.

 

Spero anche che chiunque altro senta di non essere riuscito ad aiutarlo possa essere finalmente libero, perch? finalmente magari lui lo ?.

 

Il mondo ? sotto shock, ma in qualche modo lui sapeva esattamente come il suo destino si sarebbe spiegato, un giorno, pi? di chiunque altro, ed aveva ragione.

 

Avevo davvero bisogno di dire queste cose, gra per avermi ascoltata.

 

www.myspace.com/lisamariepresley

Share this post


Link to post
Share on other sites
pensi che una volta salito sul palco i fan si sarebbero preoccupati della sua malattia o che l avrebbero deriso per la malattia? pensi che si sarebbe notata e che avrebbe pregiudicato le sue performance sul palco? Nessuno l avrebbe notata una volta che sarebbe salito sul palco sarebbe stato il Jackson di sempre...

 

Le sue performance non le ha pi? avute per come si ? conciato.. doveva fare un tour di 50 concerti se non erro a breve... non ha superato nemmeno lo sforzo per la preparazione ai concerti.. le performance che col passare degli anni i suoi fan non hanno pi? visto..

 

Senza contare il suo tenore di vita che considero lo stesso sbagliatissimo.. spendeva ogni anno molto di pi? di quello che guadagnava...

Per me sar? stato pure un artista sul palco finch? ha potuto ma come persona non ? stato di certo un esempio.. ma vabb? questo particolare ? comune alla maggior parte dei grandi artisti che hanno successo

 

E' proprio quello il punto, i problemi psicologici che si portava dietro questa malattia lo avrebbero sicuramente inibito sul palco, ed ? proprio quello che l'ha spinto a risolvere drasticamente e purtroppo in maniera sbagliata i suoi problemi.

Se fosse salito sul palco truccato dalla testa ai piedi (cosa gi? di per se ai limiti del possibile, se non altro per lo stress che causerebbe) non sarebbe mai stato quello che ? stato perch? non si sentiva LUI.

Quanto ai 50 concerti credo che nessun cantante di quel genere (non dimentichiamoci che lui oltre a cantare ballava, non stava fermo come una statua come altri) li avrebbe retti, sano o meno, alla veneranda et? di 50 anni.

Il tenore di vita ? adeguato al personaggio, ammesso che esista qualcuno con la sua popolarit? e ricchezza che faccia una vita sobria e senza eccessi, credo si contino sulle dita di una mano.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×