Jump to content
sundance76

Miki BIASION

Recommended Posts

Vorrei sapere dai pi? "anziani" del forum cosa ne pensano della carriera del nostro Massimo "Miki" Biasion, veneto, che ? stato l'unico italiano a diventare campione del mondo rally (Sandro Munari vinse il titolo piloti nel '77 ma all'epoca si chiamava ancora "coppa internazionale piloti"; solo nel '79 si chiam? "campionato mondiale piloti").

 

Nato nel 1958, nell'83 vinse sia il Campionato Italiano sia il Campionato Europeo con la Lancia. Poi pass? nel Mondiale, sempre con la Lancia (1? vittoria in Argentina '86), e dopo il 2? posto nel Campionato '87 (dietro al compagno Kankkunen, ma ottenendo una vittoria in pi?, cio? tre: Montecarlo, Argentina, Sanremo) , poi vinse il titolo a mani basse nel 1988 (5 vittorie su 7 rally: Portogallo, Safari, Acropoli, Olympus, Sanremo, primo italiano a vincere il Safari) e fece il bis nel 1989 (5 vittorie su 6 rally disputati: Montecarlo, Portogallo, Safari, Acropoli, Sanremo).

Dopo altre 2 vittorie nel '90 (Portogallo e Argentina, 4? nel Mondiale), e una stagione sottotono nel '91 (di nuovo 4? in campionato, nessuna vittoria), accetta di passare alla Ford nel 1992 (in quel primo anno porta la obsoleta Sierra a buoni podi). Nel 1993 torna dopo 3 anni alla vittoria (Acropoli) con la nuova Escort, ma il compagno Delecour (3 vittorie) lo sopravanza e lotta per il titolo (che andr? a Kankkunen su Toyota). Un altro anno incolore nel '94 con la Escort e numerosi contrasti col vertice tecnico che spesso lo boicotta nei collaudi (e spesso quando ? in lotta per la vittoria guasti incredibili lo lasciano a piedi), e l'uscita dal Mondiale. Ha proseguito nei raid vincendo due Coppe del Mondo Raid col Camion Iveco.

 

I suoi numeri sono notevoli, 2 titoli di campione del mondo, 17 vittorie mondiali su 78 gare disputate, 40 podi, 1 titolo europeo, 1 titolo italiano. Era un grande stratega dotato di ottima tattica, ed era molto versato nella messa a punto. Si diceva fosse il miglior erede del grande Walter Rohrl (campione del mondo 1980 e 1982).

 

I detrattori dicono che vinceva soprattutto perch? nei suoi anni vittoriosi la Lancia era la scuderia dominatrice, con la Delta modello spesso imbattibile.

 

Tuttavia i suoi compagni di squadra erano fior di fuoriclasse: Toivonen (prima della sua tragica scomparsa con Cresto), poi Alen e Kankkunen nel 1987, Alen nel 1988, Auriol nel 1989, di nuovo Auriol e Kankkunen nel 1990 e anche nel 1991 (spesso la Lancia scherava tre prime guide), e poi Delecour in Ford...

 

Chi di voi lo ha vissuto, sa darmi le sue impressioni?

Edited by sundance76

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest alexf1 fan

 

 

Talentuoso e affermato ma Toivonen era un altra cosa , specialmente se si confronta il rendimento sul mostro Delta S4

Share this post


Link to post
Share on other sites

ha vinto con la macchina migliore,tuttavia come hai detto aveva in squadra fior di piloti...vincere il mondiale dominando con alen kankunen e auriol in squadra dimostra che fu un vero campione

 

anche se dopo il bis mondiale era forse meno motivato e competitivo

Share this post


Link to post
Share on other sites
ha vinto con la macchina migliore,tuttavia come hai detto aveva in squadra fior di piloti...vincere il mondiale dominando con alen kankunen e auriol in squadra dimostra che fu un vero campione

 

anche se dopo il bis mondiale era forse meno motivato e competitivo

 

 

Nel 1990 ci fu il ciclone "Sainz-Toyota" che si abbatt? su tutti quanti, correva quasi ogni gara (all'epoca non era prassi correre tutte le gare), e vinse il titolo. La Lancia vinse il Titolo Marche, che all'epoca era di gran lunga pi? importante, e infatti a Torino si correva pensando soprattutto a quello, il titolo Piloti era un orpello.

Lo squadrone Lancia a tre punte (Biasion, Kankkunen, Auriol), che era comunque il miglior team del mondo, per vari motivi non riusc? a arginare Sainz per il titolo piloti. Si sottraevano punti a vicenda.

 

Biasion vinse 2 rally, Portogallo e Argentina, ma soffr? un'ernia alla schiena che gli impose un ricovero e un'operazione d'estate, impedendogli di giocare le residue possibilit? contro Sainz (ma Carlos era ormai lanciato, primo latino a vincere in Finlandia...).

Auriol scont? varie uscite di strada, ma comunque vinse 3 rally (Montecarlo, Corsica, Sanremo), mentre KKK vinse solo in Australia, pur portando molti pesanti punti-Costruttori alla Lancia col suo correre attendista.

 

Nessuno lo avrebbe pensato all'epoca, ma Biasion non avrebbe pi? replicato le vittorie a catena dell'87-88-89 (tra l'estate '87 e l'ottobre '89, corse 15 rally vincendone 12... Tenete presente che all'epoca un pilota correva meno rally in un anno, ma che erano lunghi il doppio di oggi....).

Share this post


Link to post
Share on other sites

hai ragione bisogna infatti aggiungere che al rally di nuova zelanda la lancia non iscrisse i suoi piloti perche' non dava punti per il titolo costruttori cosi sainz vinse facilmente quel rally

 

la lancia puntava al mondiale marche,infatti lo squadrone composto da auriol kankunnen biasion,era fatto apposta per vincere il costruttori,si sottraevano punti a vicenda mentre sainza volava verso il piloti

 

biasion corse 7 rally quell'anno.oltre al gia' citato nuovazelanda,non corse il corsica perche' la lancia porto' al suo posto lo specialista yves loubet,salto' finlandia e australia per l'operazione,poi torno' a san remo dove un incidente lo mise fuori causa mentre era in testa.

 

alla fine non corse neanche gli ultimi due rally del mondiale.alla fine dei conti kankunen corse 10 rally e auriol 9 facendo rispettivamente 95 e 85 punti contro i 76 di biasion

 

alla fine i risultati di biasion furono i migliori tra i lancisti,ando' sempre a podio nelle 5 gare che conluse o vinse 2 gare.(kankunen 1)

 

nel 1991 corse ancora con lancia,anche se corse 7 rally contro gli 11 di kankunnen e auriol.

 

da coonsiderare che biasion sfioro' anche il titolo del 1987 vincendo 1 gara piu' di kankunnen che pero' fece piu' podi e alla fine lo batt' di 6 punti in classfica generale.

 

direi che biasion e' stato sicuramente un grande campione dei rally,vincere due mondiali con in sqaudra auriol e alen e kankunnen non e' roba da tutti,anche se un po' ad inizio anni 90' ha subito un po' la concorrenza di una generazione di fenomeni dei rally,come forse non si era mai vista in precedenza.

 

dicono che caratterialmente fosse un tipo un po' difficile,alla ford critico' aspramente la sua squadra piu' di una volta.non se se questo abbia poi influito alla lancia ai tempi dello squadrone,con 3 galli in un pollaio

Edited by rumpen78

Share this post


Link to post
Share on other sites

Uno che vince il Mondiale quando come capo ha Fiorio deve essere per forza un campione...

Edited by marcostraz

Share this post


Link to post
Share on other sites
Uno che vince il Mondiale quando come capo ha Fiorio deve essere per forza un campione...

 

perche'?e' stato un ottimo dt nei rally e anche alla ferrari ha fatto bene..certamente non ha avuto la fortuna di avere uno schumacher come il sig. todt....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Uno che vince il Mondiale quando come capo ha Fiorio deve essere per forza un campione...

 

Ma tu sai chi ? Fiorio?

 

E' il pi? grande direttore sportivo che abbiamo avuto in Italia, nonch? il pi? vincente di tutti, forse anche a livello mondiale.

 

Fiorio ? un ex-pilota, nel '61 vinse un titolo italiano GT...

 

Quello che ha fatto in Lancia, Fiat, Ferrari secondo me ? davvero eccezionale.

 

Ha trasformato una squadra di quattro gatti come la Lancia rally anni '60, nella miglior squadra del mondo, e tale ? rimasta per decenni. Ha contribuito a rendere i rally popolari in Italia e a farne una disciplina con una dignit? propria, mentre prima i rally erano considerati una disciplina da "parenti poveri" rispetto alla pista.

 

Ha segnato un'era nei rally, con strategie innovative, scelte azzardate e vincenti.

 

Poi nei Prototipi-Endurance ? riuscito a rendere competitiva la Lancia contro l'onnipotente Porsche.

 

E' stato poi anche responsabile dell'intera attivit? sportiva Fiat-Lancia.

 

In tutto vincendo ben 18 titoli mondiali.

Rally:

Lancia costruttori: '74, '75, '76, '83, '87, '88.

Lancia piloti: '77 Munari, '87 Kankkunen, '88 Biasion.

 

Fiat costruttori: '77, '78, '80.

Fiat piloti: '78, '80.

 

Poi Lancia Sport-endurance ('79, '81, '82).

 

Va aggiunto il mondiale rally 1972 che all'epoca era detto "internazionale" e che l'anno dopo si chiam? "mondiale" (Nessuno mi tiri fuori la stro.zata che erano "due categorie diverse"...).

 

Ha vinto anche due titoli mondiali off-shore, come pilota, negli anni '80.

 

In Ferrari ha vinto ben 9 GP in poco pi? di due anni (in tutto 9 vittorie su 36 gare disputate, cio? una ogni quattro gare).

Il primo anno, 1989, furono 3 vittorie (dall'83 non accadeva, quando ce ne furono 4).

Poi nel 1990 ben 6 vittorie, tante quante la McLaren campione. E la Ferrari non otteneva 6 vittorie in un anno da ben 11 stagioni, il 1979 iridato...

 

Avr? avuto cu.lo, ma alla prima gara in Ligier (Germania '94) la squadra ottiene un secondo e terzo posto mentre in 10 gare non aveva fatto nemmeno un punto.

 

Avr? avuto cu.lo, ma con lui al timone, la Ligier a Monaco '96 torna a vincere un GP dopo 15 (quindici) anni di digiuno....

 

Ha gestito super-piloti come Waldegaard, Munari, Alen, Biasion, Kankkunen, Rohrl, Barbasio, Pinto, Cavallari, Lampinen, Mikkola, Toivonen, Bettega e altre centinaia...

 

Ha portato in cima al mondo dei rally per la prima volta i piloti italiani, Munari e Biasion su tutti.

 

Ha allevato un'intera generazione di piloti italiani di F1 (fece correre in pista nel mondiale Sport con la Lancia i vari Alboreto, Nannini, Patrese, Gabbiani, Pirro e tanti altri, che poi sono arrivati in F1).

 

Perch? la gente parla senza sapere?????

Edited by sundance76

Share this post


Link to post
Share on other sites
Perch? la gente parla senza sapere?????

Mamma mia, che permalosit?!!! Era solo una battuta, stai calmo...a me Fiorio fa comunque antipatia...mi ? consentito o devo prima chiedere l'autorizzazione ai vari saputelli che frequentano questo forum?

Edited by marcostraz

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mamma mia, che permalosit?!!! Era solo una battuta, stai calmo...a me Fiorio fa comunque antipatia...mi ? consentito o devo prima chiedere l'autorizzazione ai vari saputelli che frequentano questo forum?

 

L'antipatia ci sta tutta, anche a me tantissime persone non stanno simpatiche, ma il tuo intervento che ho quotato e a cui ho risposto, [e che cito qui: "Uno che vince il Mondiale quando come capo ha Fiorio deve essere per forza un campione..."], non parla di antipatia, ma ? eloquente di per s? sulle presunte (da te) capacit? professionali di Fiorio.

 

E io sar? pure libero di ritenere che qualcuno abbia sparato giudizi del cavolo credendo che Fiorio ? solo quel commentatore prima e dopo i GP televisivi....

E sar? anche libero di domandarmi perch? la gente parla e d? giudizi su cose e persone senza aver mai nemmeno provato a informarsi su quelle cose e persone....

 

Inoltre l'antipatia deve star fuori da un forum. Se scrivessimo post in base all'antipatia personale verso i protagonisti dello sport automobilistico, ogni forum dovrebbe chiudere dopo 2 secondi.

 

Sarebbe come dire: "Una macchina che vince i mondiali anche con un tizio come Schumacher al volante, deve per forza essere un'astronave..".

Non so se sono solo io intendere una valutazione negativa da parole come questa.... Fine OT.

Edited by sundance76

Share this post


Link to post
Share on other sites
L'antipatia ci sta tutta, anche a me tantissime persone non stanno simpatiche, ma il tuo intervento che ho quotato e a cui ho risposto, [e che cito qui: "Uno che vince il Mondiale quando come capo ha Fiorio deve essere per forza un campione..."], non parla di antipatia, ma ? eloquente di per s? sulle presunte (da te) capacit? professionali di Fiorio.

 

E io sar? pure libero di ritenere che qualcuno abbia sparato giudizi del cavolo credendo che Fiorio ? solo quel commentatore prima e dopo i GP televisivi....

E sar? anche libero di domandarmi perch? la gente parla e d? giudizi su cose e persone senza aver mai nemmeno provato a informarsi su quelle cose e persone....

 

Inoltre l'antipatia deve star fuori da un forum. Se scrivessimo post in base all'antipatia personale verso i protagonisti dello sport automobilistico, ogni forum dovrebbe chiudere dopo 2 secondi.

 

Sarebbe come dire: "Una macchina che vince i mondiali anche con un tizio come Schumacher al volante, deve per forza essere un'astronave..".

Non so se sono solo io intendere una valutazione negativa da parole come questa.... Fine OT.

Sarebbe come dire che se uno apre un topic su un due volte campione del mondo e lo intitola "fu vera gloria?", io potrei pensare automaticamente che quella persona d? una valutazione negativa di quel pilota e lo ritiene scarso...

 

Comunque non so in questo forum visto che lo frequento da un annetto circa, ma la frase "la Ferrari era un'astronave" quando Schumacher vinceva l'ho sentita migliaia di volte...ripeto, frequento questo forum da relativamente poco, sar? forse l'unica isola fecile...

 

E se nessuno mai in alcun forum ha scritto per antipatia ma solo ispirato da una grande verve per il dibattito, io forse vivr? in un altro mondo, perch? a me pare che tutti parlino per antipatia o simpatia...diciamo tutti quelli che scrivono con assiduit? su di un forum, non quelli da un messaggio e via...anche perch? altrimenti postiamo solo i palmares e basta, se non possiamo esprimere anche il nostro giudizio di antipatia e simpatia...ed altrimenti non si aprirebbero nemmeno i topic "fu vera gloria?", tanto per fare un esempio...come non credo che si venga sui forum solo per "sfoggiare i muscoli" e far vedere all'altro che "io ne so di pi?", sciorinando la carriera di questo o quest'altro...si fa per esprimere dei giudizi, anche sull'antipatia o simpatia...non c ivedo niente di male....c'? di male se i oti dessi del c******e solo perch? ti fa simpatia tizio piuttosto che caio...

 

Di conseguenza, se non si pu? esprimere un giudizio su un pilota ma ci si deve solo basare sul curriculum, questo topic va subito chiuso perch? non ha senso...mettere in dubbio un due volte campione del Mondo ? una fesseria, se si guarda solo il curriculum...

Share this post


Link to post
Share on other sites

IO HO sempre pensato che purtroppo fiorio e' stato la prima del periodo piu' oscuro della ferrari.dopo la grandissima carriera nei rally,molto piu' brillante rispetto al tanto quotato todt.e' stato fiorio,come detto a plasmare lo squadrone lancia,il piu' famoso della storia dei rally,e il piu' vincente,tato che dopo quello,il mondiale rally non e' piu' esistito in italia.

 

alla ferrari sembrava dover ripetere la stessa cosa.la caotica squadra rilevata dopo la morte del drake,prese forma in soli due anni,in una squadra capace di competere con l'imbattibile mclaren honda,cosa che sembrava impossibile a quei tempi,e diciamolo pure,se la dirigenza ferrari di allora gli avesse consentito di far fuori mansell alla vigilia del gran premio di monza,forse sarebbe anche accaduto il miracolo.

 

dal 91' in poi la ferrari fu vittima dell'avvento dell'eletronica e dell'era williams(evento che tra l'altro decreto' anche la fine del domino mcalren,che resistette nel 91' solo grazie a senna).

 

si penso' di risolvere la situazone mandando via fiorio,e scommettendo sull'avveniristico progetto di migeot,per recuperare velocemente,da cui disastro totale e ritorno dell'astrologo barnard..

 

non ebbe certo la fortuna di todt,il buon cesare,quella di trovarsi schumacher all'apice della carriera,una struttura tecnica rinnovata,e dal 97' in poi lo staff benetton completamente impiantato a maranello..(ecco la vera chiave del successo ferrari degli anni 2000').

 

ma ragioniamo un attimo a ruoli invertiti...mettiamo todt sulla ferrari del 91',e fiorio sulla ferrari con schumacher...cosa sarebbe successo?

 

alla fine non so,se non fosse arrivato schumy,cosa sarebbe accaduto a todt,visto in 3 anni i risultati erano stati abbastanza deludenti...

Share this post


Link to post
Share on other sites
ma ragioniamo un attimo a ruoli invertiti...mettiamo todt sulla ferrari del 91',e fiorio sulla ferrari con schumacher...cosa sarebbe successo?

 

alla fine non so,se non fosse arrivato schumy,cosa sarebbe accaduto a todt,visto in 3 anni i risultati erano stati abbastanza deludenti...

 

secondo me anche i bei risultati ottenuti in seguito con ligier confermano la bravura di fiorio

Share this post


Link to post
Share on other sites
secondo me anche i bei risultati ottenuti in seguito con ligier confermano la bravura di fiorio

 

il fatto che prost lo abbia tenuto in ligier nonostante gli screzi del passato dimostra il valore del buon cesare..

 

se avesse vinto il mondiale 90' avrebbe fatto il miracolo.quell'anno capi che doveva dare le chiavi dell'officina a prost,perche' era l'uomo giusto che poteva sviluppare e settare una macchina dall'ottimo potenziale pero' molto delicata da mettere a punto.un lavoro di pazienza e precisione che solo il francese poteva fare.fu l'unico che capi che l'insofferenza di mansell poteva sfociare in un danno per il team,voleva licenziare l'inglese prima di monza ma non gli dettero ascolto.e forse chissa' senza estoril quel mondiale sarebbe stato vinto.

 

i fatti del 91' poi sono abbastanza chiari.quello che doveva essere l'assalto annunciato al mondiale si trasforma in una stagione molto tribolata,da qui nervosismo tensione e licenziamento di fiorio.

 

se in ferrari avessero mantenuto la calma,con prost sott contratto per il 92',si poteva cercare di recuperare per il 92',magari facendo una stagione di transizione,e poi presentarsi con una macchina rinnovata e perfezionata,tale da tenere il pass almeno dela mecca e della benetton.perche' quello era a quel punto realisticamente l'obbietivo.visto che la williams era ormai su un altro pianeta.

 

ma non ce' cosa piu' difficile che andare a dire a uno che dovrebbe vincere il mondiale,di tirare i remi in barca e tenere botta aspettando tempi i migliori.

 

e cosi fu il tracollo.lombardi che era un motorista venne messo a fareil dt,capelli e alesi non erano certamente i piloti per sviluppare una macchina difficile e complicata,il progetto di migeot,avveniristico fu approvato per recuperare in fretta,e cosi si perse anche l'occasione di prendere senna,spaventato all'idea di andare con una macchina che lottava con la ligier.

 

il ritorno poi di barnard fu una scelta ancora peggiore,perche' si penso' di risolvere una situazione tragca assumendo "il mago",che pero' ormai di magico aveva ben poco.le scelte strambe di barnard che ormai piu' che altr con esperimenti di ogni genere,stava cercando di recuperare la creativita' perduta,condizioneranno la ferrari per tutti gli anni a venire.basta pensare che ancora nel 96' non era riuscito a fare una macchina decente,affidando a schumy una delle monoposto piu' bislacche della f.1.

 

purtroppo il licenziamento di forio fu un errore,secondo me,ma a quel tempo il team ferrari viveva ancora in un clima abbastanza "elettrico".la razionalita' sarebbe venuta dopo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Uno come Fiorio va valutato anche alla luce di stupende intuizioni, come testimoniano certe vittorie: al rally Montecarlo '86 (Toivonen), al Montecarlo '83 (Rohrl), al Sanremo '69 (Kallstrom).

 

Quella del Montecarlo '86 ? da raccontare. I lancisti Alen e Biasion si ritirano, l'uno nella tappa comune, l'altro nell'ultima notte. Resta Henry Toivonen, che per? subisce un incidente: un cittadino francese con un auto "civile" gli si para davanti e lo scontro ? inevitabile: lussazione del femore e anteriore della Delta S4 distrutto. Corsa contro il tempo dei meccanici.

 

Toivonen riparte.

 

C'? l'ultima notte sul mitico Col de Turini. Alcuni tifosi francesi si preparano a gettare neve sulla ps al passaggio di Toivonen per far scivolare la Lancia, ma Fiorio lo viene a sapere. Ordina di montare i fari gialli, come le auto francesi, cos? il pubblico del posto non getter? ostacoli credendo che sia un'auto francese.

 

C'? una confusione tremenda con tutte le radio dei team accese, incandescenti.

 

I ricognitori delle varie squadre segnalano della neve all'inizio della prova, ci sono almeno due chilometri innevati. La neve se gela diventa pericolosa. Bisogna decidere quali gomme montare: con o senza chiodi??

 

Le conversazioni si intrecciano, la tensione ? altissima.

 

Il ricognitore Lancia, il pilota italiano Vittorio Caneva, dice a Fiorio: "Dottore, mi creda, io sono cresciuto in montagna, se la neve non gela alle 2 del mattino, non gela pi?, non servono i chiodi".

 

Fiorio invece ordina: "Montiamo i chiodi".

 

Caneva non capisce pi? nulla..

 

Passa la Peugeot di Salonen sui primi metri della prova, ha i chiodi, va come un fulmine.

 

Passa la Lancia di Toivonen, non ha i chiodi!!!! Diavolo di un Fiorio!! Sapeva che gli altri team lo avrebbero ascoltato via radio e li ha ingannati tutti!!

 

Dopo il primo chilometro di neve, altri 17 sono senza neve!! Toivonen guadagna enormi manciate di secondi. Il Montecarlo ? praticamente vinto.

 

Toivonen e Cresto trionfano nel pi? prestigioso dei rally, il mitico Montecarlo. All'arrivo Toivonen abbraccia Caneva: "Thank you Vittorio!!".

Edited by sundance76

Share this post


Link to post
Share on other sites
Uno come Fiorio va valutato anche alla luce di stupende intuizioni, come testimoniano certe vittorie: al rally Montecarlo '86 (Toivonen), al Montecarlo '83 (Rohrl), al Sanremo '69 (Kallstrom).

 

Quella del Montecarlo '86 ? da raccontare. I lancisti Alen e Biasion si ritirano, l'uno nella tappa comune, l'altro nell'ultima notte. Resta Henry Toivonen, che per? subisce un incidente: un cittadino francese con un auto "civile" gli si para davanti e lo scontro ? inevitabile: lussazione del femore e anteriore della Delta S4 distrutto. Corsa contro il tempo dei meccanici.

 

Toivonen riparte.

 

C'? l'ultima notte sul mitico Col de Turini. Alcuni tifosi francesi si preparano a gettare neve sulla ps al passaggio di Toivonen per far scivolare la Lancia, ma Fiorio lo viene a sapere. Ordina di montare i fari gialli, come le auto francesi, cos? il pubblico del posto non getter? ostacoli credendo che sia un'auto francese.

 

C'? una confusione tremenda con tutte le radio dei team accese, incandescenti.

 

I ricognitori delle varie squadre segnalano della neve all'inizio della prova, ci sono almeno due chilometri innevati. La neve se gela diventa pericolosa. Bisogna decidere quali gomme montare: con o senza chiodi??

 

Le conversazioni si intrecciano, la tensione ? altissima.

 

Il ricognitore Lancia, il pilota italiano Vittorio Caneva, dice a Fiorio: "Dottore, mi creda, io sono cresciuto in montagna, se la neve non gela alle 2 del mattino, non gela pi?, non servono i chiodi".

 

Fiorio invece ordina: "Montiamo i chiodi".

 

Caneva non capisce pi? nulla..

 

Passa la Peugeot di Salonen sui primi metri della prova, ha i chiodi, va come un fulmine.

 

Passa la Lancia di Toivonen, non ha i chiodi!!!! Diavolo di un Fiorio!! Sapeva che gli altri team lo avrebbero ascoltato via radio e li ha ingannati tutti!!

 

Dopo il primo chilometro di neve, altri 17 sono senza neve!! Toivonen guadagna enormi manciate di secondi. Il Montecarlo ? praticamente vinto.

 

Toivonen e Cresto trionfano nel pi? prestigioso dei rally, il mitico Montecarlo. All'arrivo Toivonen abbraccia Caneva: "Thank you Vittorio!!".

 

 

bella li e tutto vero!!!!!

il vittorione di asiago e il mio mito................

Share this post


Link to post
Share on other sites

Biasion ? stato un grande pilota. Su questo non ci sono dubbi. Nessuno ? andato forte come lui con le Lancia e chi ci ha provato purtroppo non ? pi? tra noi.

Va poi considerato, come gi? detto, che nei rally ? la macchina la regina per la quale si fa il campionato del mondo, il pilota ? un accessorio spesso messo in second'ordine proprio per evitare che alzi troppo le penne.

Oggi lo ? molto meno.

La S4 era un mostro pensato dall'ing. Lombardi che al banco faceva 1.000 cv su un 1.750cc. Roba da F1! I serbatoi erano sotto il sedile, le turbine (che operavano a 700?)a 20cm dai condotti di lubrificazione... insomma bombe vaganti. Impressionante sul tubo l'audio dell'incidente di Toivonen. Sul posto per primo arriv? proprio Biasion, come nell'occasione dell'incidente di Bettega. Il relitto della macchina ? un traliccio molto simile a quello che rimase della Lotus di Clark.

 

Su Fiorio ho delle perplessit?: se dovessimo vedere solo i risultati anche Briatore dovrebbe stare tra i grandi...

Un capo? Sicuramente, ma anche un dittatore. Alle belle pensate che ha messo *** se potrebbero aggiungere altre cos? come alle sue imprese tipo quella del record di traversata dell'Atlantico sul meraviglioso (quanto inutile) Destriero.

In F1 non ? che mi sia piaciuto... Mansell in bandiera nera (grande per? il dito a Dennis), Mansell contro Prost all'Estoril e soprattutto Berger arrosto a Imola grazie alla sua bella pensaa di rispolverare la benza surgelata.

Insomma come tutti quelli che vincono molto ha luci e ombre.

Share this post


Link to post
Share on other sites

per me Miki ? stato un grande campione ! forse in assoluto non il pi? veloce del suo tempo ma sicuramente il pi? concreto e costante.

Cesare ... beh ... la persona ? una discreta testolina di C ma direi quasi in senso buono ... e per molti aspetti somiglia a briatore molto di pi? di quanto molti possano pensare.

sicuro nella sua gestione rallystica a volte ha "letteralmente inventato" delle grandi cose, se non ricordo male una volta ad un Montecarlo fece addirittura fermare le sue macchine per un cambio gomme DURANTE una ps nella quale c'erano 5 km di neve e poi 20 di asciutto o qualcosa del genere.

vinsero ps e rally alla grande se non ricordo male.

Share this post


Link to post
Share on other sites

×