Jump to content
Sign in to follow this  
sundance76

Caso Kennedy

Recommended Posts

2 ore fa, F.126ck ha scritto:

Quindi possiamo dire che Garrison instaurò un processo su 4 balle e 2 testimoni tossici? :asd:

 

O racconta balle solo sul libro?

 

 

Da quel che ricordo a Garrison venne indicato quasi subito David Ferrie, e Ferrie cominciò a fare i nomi del sottobosco di tossicodipendenti e omosessualità di New Orleans. 

Shaw che era un personaggio molto in vista ed eccentrico sotto tanti punti di vista fu messo in mezzo e fu processato per il presunto complotto per assassinare Kennedy. Di fatto si, le prove su Shaw erano di fatto circostanziato e i principali testi dell'accusa erano tossicodipendenti e gente dalla dubbia moralità. 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perdonate gli errori, ma ho digitato da cell. 

Altra cosa. Vi chiederete come mai proprio Shaw. 

Shaw era un uomo d'affari molto influente a New Orleans e nelle idee di Garrison il partner perfetto per riciclare denaro per finanziare la guerra al comunismo antocastrismo ecc... 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Confermo quanto detto da Fred. Il caso portato in tribunale contro Shaw era veramente campato in aria nel senso che tutto era perfetto tranne il semplice fatto che non c'erano prove. La giuria ci mise un'ora ad emettere il giudizio.

 

Alla base di tutto c'è che la commissione Warren fece troppi errori sin dall'inizio.

 

Questi errori consentirono a Garrison di costruire una teoria sulle parti dubbie della commissione Warren. In più certi testimoni ci misero parecchio del loro. Alla fine ci arrivò pure il film di Stone che fece la fusione delle varie teorie complottistiche.

 

Ecco la lista dei testimoni più famosi:

 

https://en.wikipedia.org/wiki/Category:Witnesses_to_the_assassination_of_John_F._Kennedy

 

Tra le persone più vicine al colpo letale, c'era Jean Hill insieme all'amica Mary Moorman che fece la famosa foto.

Moorman_photo_of_JFK_assassination.jpg

 

Questa foto avviene pochi centesimo dopo il colpo finale. Moorman dice che non aveva capito nulla perchè era troppo intenta a fare la foto. Hill, vedi link sotto, raccontò inizialmente quello che vide ma poi un po' alla volta ha aggiunto e tolto dettagli. Diciamo che aveva qualche mania di grandezza o protagonismo. Un polizziotto (o investigatore FBI) l'avvertì di stare attenta a quello che diceva (nel senso che se avesse continuato a modificare la testimonianza, avrebbe avuto guai per falsa testimonianza) e lei lo interpretò come "non dire la verità".

 

Nella famosa foto di Moorman, qualcuno dice che in mezzo dietro la collinetta ci siano da uno a tre uomini che avrebbero sparato. Siamo sinceri, con tale foto del cassso non si capisce se lì dietro ci sono uomini, trans, foglie o nulla.

 

Mentre Moorman si è limitata a dire sempre la stessa cosa con un profilo basso, Hill ha sempre mantenuto un profilo sotto la luce dei riflettori, ancora adesso a decenni di distanza.

 

https://en.wikipedia.org/wiki/Jean_Hill

https://en.wikipedia.org/wiki/Mary_Moorman

 

Importantissimo testimone, secondo me, è Zapruder, che vediamo qui sotto mentre filma (si trova sotto la muretta bianca a destra dell'insegna "Stemmons"). Lui è davanti e la segretaria dietro di lui (che lo tiene perchè lui soffriva di vertigini). Se lo sparo finale fosse arrivato dalla collinetta (alla loro destra, molto vicino), loro avrebbero dovuto sentirlo chiaramente. Nessuno dei due ha testimoniato questo. In generale, leggendo parecchie testimonianze, quasi tutti i testimoni parlano da due fino a sei spari. Sono certo che gli echi hanno modificato la percezione dei suoni e tale numero diverso ha alimentato le "prove" dei complottisti spinti.

 

Screen%20Shot%202019-03-08%20at%2012.17.

Ecco una bella pagina per mettere su alcune cose.

 

http://www.patspeer.com/more-pieces-in-the-plaza

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok, un procuratore distrettuale ha preso per il culo il grand jury e instaurato un processo senza uno straccio di prova, lo dice Wikipedia e un sito di anticomplottisti :up:

 

Buon proseguimento. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 minuti fa, F.126ck ha scritto:

Ok, un procuratore distrettuale ha preso per il culo il grand jury e instaurato un processo senza uno straccio di prova, lo dice Wikipedia e un sito di anticomplottisti :up:

 

Buon proseguimento. 

 

Fa conto che il grand jury è composto dallo stesso bacino in cui pescano i giurati durante un processo ordinario. Il suo ruolo di organismo di prima scrematura è tutto da dimostrare che sia efficace.

Se a me, semplice cittadino, chiedono di decidere se le prove presentate siano sufficienti per dar via ad un processo cosa dovrei fare se fossi in dubbio? Do la mia approvazione al processo, così non rischio di sbagliare. Ci penserà qualcun altro a decidere poi della sorte dell'imputato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
29 minuti fa, F.126ck ha scritto:

Ok, un procuratore distrettuale ha preso per il culo il grand jury e instaurato un processo senza uno straccio di prova, lo dice Wikipedia e un sito di anticomplottisti :up:

 

Buon proseguimento. 

 

Caro F126CK (il cui nome deriva dalla seguente autovettura dotata di compresssore KKK)1973_Fiat_126_IMG_7855.jpg

 

il procuratore ha notato diverse irregolarità nella commissione Warren e ha costruito una sua tesi. In assenza di altri elementi, ha presentato quello che aveva (cioè poco o nulla di concreto) e la giuria ha emesso il verdetto. Così funziona la giustizia.

 

Il problema è che la discussione qui sta prendendo la piega del Warren vs. Garrison, cosa che io non volevo. La mia intenzione sarebbe quella di eliminare leggende metropolitane (il film di Stone secondo me è scandaloso a proposito e lui stesso si autosmentito con una frase da politico democristiano) e tenere gli elementi più concreti dei fatti (ripeto, secondo il mio parere, Oswald non ha agito completamente da solo). Tanto per tornare al film di Stone, nello stesso si dice chiaro e tondo che l'uomo con l'ombrello aperto fosse una sentinella dei cecchini, mentre lo stesso (Louie Smith) era già noto sin dal 1978 dalla HSCA.

 

Una teoria secondo me molto interessante e verosimile è quella secondo cui il colpo mortale sia arrivato da George Hickey in modo accidentale. Questo incidente potrebbe spiegare certi comportamenti prepotenti e oscuri da parte del FBI. Guardatelo e ditemi cosa ne pensate.

 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, chatruc ha scritto:

 

Caro F126CK (il cui nome deriva dalla seguente autovettura dotata di compresssore KKK)

 

il procuratore ha notato diverse irregolarità nella commissione Warren e ha costruito una sua tesi. In assenza di altri elementi, ha presentato quello che aveva (cioè poco o nulla di concreto) e la giuria ha emesso il verdetto. Così funziona la giustizia.

 

Il problema è che la discussione qui sta prendendo la piega del Warren vs. Garrison, cosa che io non volevo. La mia intenzione sarebbe quella di eliminare leggende metropolitane (il film di Stone secondo me è scandaloso a proposito e lui stesso si autosmentito con una frase da politico democristiano) e tenere gli elementi più concreti dei fatti (ripeto, secondo il mio parere, Oswald non ha agito completamente da solo). Tanto per tornare al film di Stone, nello stesso si dice chiaro e tondo che l'uomo con l'ombrello aperto fosse una sentinella dei cecchini, mentre lo stesso (Louie Smith) era già noto sin dal 1978 dalla HSCA.

 

Una teoria secondo me molto interessante e verosimile è quella secondo cui il colpo mortale sia arrivato da George Hickey in modo accidentale. Questo incidente potrebbe spiegare certi comportamenti prepotenti e oscuri da parte del FBI. Guardatelo e ditemi cosa ne pensate.

 

 

Tralasciando le tesi complottiste, il film di Stone a mio avviso è un capolavoro di montaggio, fotografia e recitazione degli interpreti (con parecchi mostri sacri della cinematografia contemporanea (dell'epoca quantomento visto che oramai il film ha 30 anni).

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, _Fred_ ha scritto:

Tralasciando le tesi complottiste, il film di Stone a mio avviso è un capolavoro di montaggio, fotografia e recitazione degli interpreti (con parecchi mostri sacri della cinematografia contemporanea (dell'epoca quantomento visto che oramai il film ha 30 anni).

 

Il film è davvero eccezionale. Ti prende dentro un sacco. Tutto parte dal punto di vista di Garrison a New Orleans e immagino quanti americani abbiano pensato a quello stesso momento come un Garrison qualsiasi che va a vedere la TV del bar per capire cosa sia successo. Il film è lunhgetto ma scorre facilmente perchè aumenta l'ansia di sapere cosa sia successo finché si arriva al climax in occasione del processo.

 

Il problema è che da per certe cose false, da per misteri cose risapute e soprattutto fonde insieme elementi a disposizione prima e dopo l'investigazione di Garrison. Come detto sopra, trattandosi di un tema così delicato, credo sia il caso di non prendere alcuna licenza poetica (ad esempio fondere insieme più testimoni in un singolo testimone inventato). Quando le critiche sono piovute su Stone, lui si è difeso dicendo che non voleva illustrare la verità ma solo porsi il problema di come sarebbe dovuto essere investigato il caso. A me sembra una risposta ipocrita. Secondo me ha fatto tale film per fatturare tanto (come logico) però fatturando su una tragedia. Alla fine, il suo film ha avuto una platea di telespettatori infinita e la maggior parte delle persone (me compreso) ha preso il film come una verità.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, chatruc ha scritto:

 

Il film è davvero eccezionale. Ti prende dentro un sacco. Tutto parte dal punto di vista di Garrison a New Orleans e immagino quanti americani abbiano pensato a quello stesso momento come un Garrison qualsiasi che va a vedere la TV del bar per capire cosa sia successo. Il film è lunhgetto ma scorre facilmente perchè aumenta l'ansia di sapere cosa sia successo finché si arriva al climax in occasione del processo.

 

Il problema è che da per certe cose false, da per misteri cose risapute e soprattutto fonde insieme elementi a disposizione prima e dopo l'investigazione di Garrison. Come detto sopra, trattandosi di un tema così delicato, credo sia il caso di non prendere alcuna licenza poetica (ad esempio fondere insieme più testimoni in un singolo testimone inventato). Quando le critiche sono piovute su Stone, lui si è difeso dicendo che non voleva illustrare la verità ma solo porsi il problema di come sarebbe dovuto essere investigato il caso. A me sembra una risposta ipocrita. Secondo me ha fatto tale film per fatturare tanto (come logico) però fatturando su una tragedia. Alla fine, il suo film ha avuto una platea di telespettatori infinita e la maggior parte delle persone (me compreso) ha preso il film come una verità.

Fa conto che io vidi il film da piccolo prima di leggere qualsiasi altra cosa sul caso. Per me era lampante che Kennedy fosse stato vittima di un complotto (a mia discolpa all'epoca ero un bambino), poi trovai un libro nella libreria di casa che raccontava tutta la vicenda, il libro faceva parte di una collana in cui venivano ripresi i principali casi dall'inizio del novecento fino agli anni 60 (Omicidio Kennedy, Le atomiche sul Giappone, Il massacro dei Romanov, La battaglia d'Inghilterra, Sacco e Vanzetti, il fenomeno dei kamikaze ecc) che raccontava i fatti di cronaca.

Racconti così completi li ritrovai solamente anni dopo con il pesante avvento di internet.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
41 minuti fa, chatruc ha scritto:

 

Il problema è che la discussione qui sta prendendo la piega del Warren vs. Garrison, cosa che io non volevo. La mia intenzione sarebbe quella di eliminare leggende metropolitane

 

Sono le due uniche inchieste ufficiali dell'epoca, su cosa dovremmo discutere? 

1 ora fa, chatruc ha scritto:

secondo il mio parere, Oswald non ha agito completamente da solo).

 

Allora non stiamo nemmeno discutendo :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, F.126ck ha scritto:

 

Sono le due uniche inchieste ufficiali dell'epoca, su cosa dovremmo discutere? 

No aspetta.

 

Prima c'è stata la commissione Warren, poi Garrison. Poi la HSCA del 1978 che in pratica concluse che la commissione Warren aveva lavorato male (ma non che Garrison avesse ragione) e poi la AAAS successiva al film di Stone (che ebbe il merito di far firmare un decreto a Bush e di aprire una nuova commissione).

Share this post


Link to post
Share on other sites

E cosa hanno trovato di nuovo? Il comitato HSCA mi pare concluse che c'era un altro tiratore ma i 3 spari furono di Oswald, in pratica Warren ha lavorato male ma gli è andata di c**o :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, _Fred_ ha scritto:

Per me era lampante che Kennedy fosse stato vittima di un complotto (a mia discolpa all'epoca ero un bambino), poi trovai un libro nella libreria di casa che raccontava tutta la vicenda, il libro faceva parte di una collana in cui venivano ripresi i principali casi dall'inizio del novecento fino agli anni 60

 

Ora che sei adulto invece? credi alla versione ufficiale?

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, F.126ck ha scritto:

 

Ora che sei adulto invece? credi alla versione ufficiale?

Credo che le ipotesi alternative siano basate su forzature o dati parziali. Mi viene in mente la teoria della pallottola magica. È la teoria regina di Garrison su cui basa la presenza di più di un tiratore e quindi l'esistenza del complotto. Può essere smontata facilmente vendendo la disposizione degli occupanti dell'auto presidenziale. 

Magari Osvald non era da solo, magari la commissione Warren non ha detto tutto, ma la tesi ufficiale è quella che a mio avviso ha i migliori riscontri. È un po come la tesi del complotto lunare. Se ascolti uno solo delle ragioni dei complottistij qualche dubbio può venirti, ma se vedi le missioni come unicum, ti accorgi che se metti tutto insieme i fatti non possono che essere andati come sono andati. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Siamo passati da Garrison era un cialtrone a forse Oswald non era da solo e Warren non era del tutto lucido, dai, è già qualcosa.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
29 minuti fa, F.126ck ha scritto:

Siamo passati da Garrison era un cialtrone a forse Oswald non era da solo e Warren non era del tutto lucido, dai, è già qualcosa.

 

Il Garrison di Kostner del film di Stone viene mostrato come l'unico baluardo di Giustizia in un mondo marcio. La realtà era ben diversa. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aridaje con sto film di Stone, raccontacela questa realtà ben diversa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 ore fa, F.126ck ha scritto:

Siamo passati da Garrison era un cialtrone a forse Oswald non era da solo e Warren non era del tutto lucido, dai, è già qualcosa.

 

 

Attenzione: non parliamo di "commissione Warren" e non del giudice della Corte Suprema Warren. Il giudice ha firmato quel rapporto senza leggerlo. Lo stesso Garrison non ha mai dubitato dell'intelligenza di Warren.

 

Scusa caro F126C2B (secondo me la più bella in assoluto) se io e Fred ci fissiamo col film di Stone ma siamo stati introdotti al caso da quello (come milioni di persone) e ci siamo fatti un'idea troppo deformata della realtà all'inizio.

 

In ognic aso, sia te che Fred, cosa pensate della teoria dell'incidente?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io credo all'inchiesta di Garrison anche se sono convinto abbia esagerato in molti punti, ad esempio: lui considera una prova il telex di avvertimento ignorato, dimenticandosi che lui stesso ignorava beatamente (e ordinava al suo staff di ignorare) le minacce rivolte a se stesso. Perse la causa contro Show perché i testimoni non furono giudicati attendibili ma dimostrò che al Dealey Plaza ci fu un complotto.

 

Ovviamente se credo al procuratore non posso credere alle Commissioni instaurate dal governo, credo che al presidente abbiano sparato almeno 2 tiratori (probabilmente Oswald dal Book depository e un altro dalla collinetta) e che il governo abbia insabbiato maldestramente le prove.

 

Ero convinto che tutto ciò fosse palese anche se mai ammesso ufficialmente ma, l'estate scorsa, lessi un libro sulle missioni lunari nel quale dedicavano un capitolo al complottismo, mettevano sullo stesso piano chi non crede alla versione ufficiale dell'assassinio a chi crede alla terra piatta, mi sono sentito offeso! :asd:

 

Ovviamente la 126c2 è nettamente più bella delle altre 126. compresa la Fiat. :closedeyes: 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×