Jump to content
Sign in to follow this  
sundance76

Caso Kennedy

Recommended Posts

:up: grazie

 

questo non fa che rafforzare la "teoria" del complotto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il film di Stone ? da prendere con le pinze, ma denuncia soprattutto l'esistenza di un complotto. Lui accusa in qualche modo la stessa CIA e gli interessi economici derivanti dalle guerre.

 

E' ovvio che Oswald non c'entrava nulla e lo avevano preso esclusivamente come capro espiatorio. E' ovvio che ci sono stati almeno due tiratori.

 

E' da vedere perch? lo hanno ucciso e chi ? stato complice.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il film di Stone ? da prendere con le pinze, ma denuncia soprattutto l'esistenza di un complotto. Lui accusa in qualche modo la stessa CIA e gli interessi economici derivanti dalle guerre.

 

E' ovvio che Oswald non c'entrava nulla e lo avevano preso esclusivamente come capro espiatorio. E' ovvio che ci sono stati almeno due tiratori.

 

E' da vedere perch? lo hanno ucciso e chi ? stato complice.

 

bold 1) perch?? a me sembra sia attinente alla realta (almeno a quella in cui credo io)

 

bold 2) sar? dura scoprirlo perch? erano in tanti a volerlo (e poterlo) uccidere

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Ayrton4ever

No, Stone ? stato utilissimo perch? ha fatto riaprire gli occhi a tanta gente sul caso e dopo se n'? parlato tantissimo.

Ma come ha detto lui ha realizzato un film in cui ha adattato gli elementi veri (alcuni) al film.

 

Alex, non so se hai il dvd del film, Fletcher Prouty ? quello intervistato (una mezz'ora) nei contenuti speciali? io ora sono a lavoro e non posso controllare...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest alexf1 fan

No, Stone ? stato utilissimo perch? ha fatto riaprire gli occhi a tanta gente sul caso e dopo se n'? parlato tantissimo.

Ma come ha detto lui ha realizzato un film in cui ha adattato gli elementi veri (alcuni) al film.

 

Alex, non so se hai il dvd del film, Fletcher Prouty ? quello intervistato (una mezz'ora) nei contenuti speciali? io ora sono a lavoro e non posso controllare...

 

fletcher%20prouty2.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se vi interessano le prove sappiate che uno tizio recentemente morto ha confessato a suo figlio la sua complicit?.

 

Era Howard Hunt.

 

Io sono tendente alla teoria del complotto, ma questa potrebb'essere una boutade (del figlio). Temo che per sapere come sono andate realmente le cose dovremo aspettare il 2039 quando gli States toglieranno il segreto di Stato e apriranno gli archivi

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me pare che gli archivi saranno aperti nel 2029, se non erro.

 

Comunque Hunt era forse uno dei "vagabondi" di Dallas?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest alexf1 fan

A me pare che gli archivi saranno aperti nel 2029, se non erro.

 

Comunque Hunt era forse uno dei "vagabondi" di Dallas?

 

No , Hunt era uno della premiata ditta Bush nonno,Bush padre,Nixon,Allen Dulles ecc..... che stranamente si trovavano tutti a Dallas in quei giorni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ha avuto il coraggio di voler tentare di ridare la sovranit? monetaria al proprio paese,pagandolo con la vita

Share this post


Link to post
Share on other sites

<P>

<BR>A me pare che gli archivi saranno aperti nel 2029, se non erro.<BR><BR>Comunque Hunt era forse uno dei "vagabondi" di Dallas?<BR>
</P>

<P>Pu? darsi che tu abbia ragione, ho citato la data  a memoria e anche adesso non riesco a trovare su Google un'informazione precisa. Comunque, al di la della data precisa il senso del mio intervento era che coi dati a disposizione ognuno si pu? fare l'idea che vuole, ma una ricostruzione esatta di tutto ? impossibile.<BR><BR><BR></P>

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Ayrton4ever

@Alex: hai visto il filmato di luogocomune che ha postato ***? che ne pensi? per me potrebbe anche essere vero anche perch? ? l'unico che d? delle risposte a quesiti irrisolti come il ruolo di Oswald

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ieri ? andata in onda la puntata di Matrix proprio sulla testimonianza di Files, col documentario di Mazzucco, ? visibile qui:

 

http://www.video.mediaset.it/mplayer.html?category=matrix

 

L'articolo di luogocomune:

 

http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=3454

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Ayrton4ever

Purtroppo il 3 gennaio 2010 ? mancato Giuseppe Sabatino, ideatore e fondatore del sito http:\\www.jfkennedy.it per i complottisti una sorta di Bibbia. I suoi accuratissimi studi sui fatti di Dallas, pi? che sugli episodi che portarono agli stessi, rimarranno per sempre.

 

RIP Giuseppe, ? stato un piacere parlare con te!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest alexf1 fan

Mi dispiace tantissimo per Giuseppe, peccato davvero per un uomo che ha avuto la determinazione di pubblicare cos? tante e tali notizie. RIP

Share this post


Link to post
Share on other sites

"La storia del filmato di Zapruder costituisce un vero e proprio giallo, allinterno del già complicato mistero dellassassinio Kennedy. Come tutti sanno, il filmato di Zapruder è diventato, nel corso degli anni, il punto di riferimento obbligatorio per tutti i ricercatori del caso Kennedy. Ma quello che tutti conoscono come il film di Zapruder è veramente il filmato originale?

 

Il 22 di novembre 1963, piazzato su un piedestallo di cemento, Abraham Zapruder filmò lintera sequenza dellassassinio di John Kennedy, dal momento in cui la limousine presidenziale svolta sotto il Book Depository fino a quando scompare a grande velocità sotto il ponte della ferrovia.

 

Sono i 486 fotogrammi più famosi della storia.

 

Zapruder raccontò in seguito di essere rimasto scioccato nel vedere così da vicino, nel suo mirino, la testa di Kennedy esplodere in una nuvola di sangue, ma di aver avuto la presenza di spirito di continuare a filmare fino in fondo.

 

Dopodichè Zapruder fu visto aggirarsi per Dealey Plaza, attonito, che continuava a ripetere a tutti Lo hanno ucciso, lo hanno ucciso. Lho visto con i miei occhi, ho filmato tutto! La voce che qualcuno avesse ripreso lintera sequenza si sparse velocemente, e per le otto di sera era già arrivato a Dallas un rappresentante di Life Magazine, Richard Stolley, con il compito di acquistare i diritti del filmato. Nel frattempo Zapruder aveva fatto sviluppare la pellicola al laboratorio della Kodak di Dallas, chiedendo che gli stampassero anche tre copie di riserva. Zapruder consegnò due di queste copie agli uomini dei Servizi Segreti, e se ne tornò a casa con la terza copia, insieme alloriginale. Il mattino dopo lufficio di Zapruder fu letteralmente assediato dai giornalisti, che volevano a tutti i costi vedere il filmato. Ma Stolley li aveva preceduti, ...

 

 

... presentandosi allalba, e per 50.000 dollari era riuscito a strappare a Zapruder lesclusiva per la pubblicazione.

 

Fu così che entro la sera del sabato, a poco più di ventiquattrore dalla morte di Kennedy, loriginale di Zapruder era già al sicuro nelle casseforti di Life Magazine, a Chicago, insieme alla terza copia.

 

Il giorno seguente il filmato fu visionato dai dirigenti di Life, che decisero - così almeno ci è stato raccontato - che le immagini erano troppo forti per il pubblico americano, che non avrebbe retto allimpatto emotivo. Anzi, tale fu la determinazione di Life di non mostrare al pubblico le immagini dellomicidio, che Stolley fu rispedito a Dallas il giorno dopo, per trattare con Zapruder anche lesclusiva cinematografica del filmato. Mentre per i diritti di pubblicazione Life aveva pagato 50.000 dollari, ne spese addirittura 100.000 per evitare che il filmato comparisse in una qualunque pellicola proiettata al cinema.

 

E davvero commovente come quelli di Life avessero a cuore la stabilità emotiva della nazione.

 

Ufficialmente quindi il filmato originale, insieme alla terza copia di Zapruder, rimase lontano dalla vista di tutti per molti anni, mentre Life ne pubblicò solo alcuni fotogrammi in bianco e nero.

 

Nel frattempo i Servizi Segreti avevano prestato allFBI una delle loro copie, per farne a loro volta una copia, che fu spedita alla Commissione Warren come parte della loro inchiesta.

 

La serie completa di fotogrammi in bianco e nero comparve così nel rapporto Warren, pubblicato nel 1964, ma la chiarezza dei dettagli era talmente scarsa che nessun ricercatore potè utilizzarli per una analisi accurata degli eventi. Vi era inoltre un problema non da poco nella sequenza pubblicata: la Commissione Warren infatti aveva erroneamente invertito lordine dei fotogrammi 314 e 315. Poichè Z-313 è proprio il famoso fotogramma in cui la testa di Kennedy esplode in una nuvola di sangue, lordine errato dei fotogrammi successivi faceva apparire che la testa fosse stata scagliata in avanti invece che indietro.

 

Guarda a volte il destino che scherzi ti può fare.

 

Dopo la pubblicazione del Rapporto Warren ci furono svariate richieste, da parte di diverse organizzazioni, affinchè Life rendesse pubblico il filmato originale, ma la risposta fu sempre negativa.

 

Ci sarebbe voluto il diabolico Jim Garrison per riuscire a mettere le mani sul filmato di Zapruder. Come procuratore del processo contro Clay Shaw, infatti, Garrison potè esercitare il diritto di farsi consegnare da Life il filmato, con lintento di mostrarlo ai giurati.

 

Nasce da qui la famosa scena del film JFK, nella quale Jim Garrison (Kevin Costner), mostra per la prima volta il filmato a tutti i presenti in aula, causando lo stupore generale. Il film di Zapruder infatti, con i fotogrammi finalmente in ordine, mostrava chiaramente il movimento allindietro della testa di Kennedy.

 

Back and to the left. Back and to the left.

 

Nonostante questo, Garrison sapeva bene che la verità sullomicidio Kennedy non sarebbe mai uscita da quellaula, e pensò bene di far fare delle copie clandestine del filmato, prima di restituirlo a Life Magazine. Pare che sia stato il ricercatore Mark Lane, amico di Garrison, ad approfittare di una certa sua lassitudine nel conservare il film di Zapruder, per trafugarlo per poche ore e farne stampare in fretta e furia diverse copie.

 

Non sempre queste gravi distrazioni avvengono dalla parte dei cattivi.

 

Copie di seconda, terza e quarta generazione iniziarono così a circolare negli ambienti universitari (era il 1968), dove venivano proiettate a piccoli gruppi di persone selezionate, che si impegnavano a non denunciarne pubblicamente la loro esistenza. Queste copie però si deterioravano rapidamente, accumulando polvere, macchie e graffiature ad ogni proiezione, e divennero presto inutilizzabili per scopi di ricerca.

 

A questo punto della vicenda entra in scena Robert Groden.

 

Nel 1968 Life aveva chiesto ad un laboratorio specializzato di fare una copia del filmato ingrandita in 16 millimetri (il doppio del Super-8 originale), e poi addirittura una in 35 mm (il classico formato cinematografico). Fra i tecnici di quel laboratorio cera Robert Groden, che era anche un appassionato ricercatore del caso Kennedy.

 

Vista loccasione irripetibile, Groden prese il coraggio a due mani, e duplicò segretamente le lastre originali di tutti i fotogrammi ingranditi a 35 mm. Ci lavorò di nascosto per oltre 6 anni, ripulendo i fotogrammi uno per uno, e riallineandoli con cura fra di loro, finchè riuscì a produrre una copia integrale di ottima qualità, parzialmente stabilizzata. (Riallineando i fotogrammi, Groden aveva ridotto i classici traballamenti della macchina da presa).

 

E questa la copia che Groden presentò al mondo, nel 1975, durante lo show Good Night America di Geraldo Rivera. Inutile dire che la reazione del pubblico fu travolgente: ora migliaia di americani, da soli o riuniti in apposite organizzazioni, chiedevano sempre più insistentemente la riapertura del caso Kennedy. La protesta crescente contribuì alla creazione del Church Committee (unindagine governativa sulle attività illegali della CIA) e sfociò nella creazione dell House Select Committee on Assassinations, lindagine governativa che concluse che con alta probabilità in Dealey Plaza vi fu più di un assassino, e che quindi lomicidio Kennedy era stato il frutto di una cospirazione.

 

Naturalmente, di provare a risalire ai veri colpevoli non se ne parlò nemmeno.

 

Nel frattempo Life Magazine, che aveva perso ogni interesse a mantenere il segreto sulla copia originale, la resituì per la cifra simbolica di 1 dollaro alla famiglia Zapruder. (Abraham Zapruder era morto nel 1970). A loro volta, i familiari di Zapruder donarono loriginale al NARA, gli archivi nazionali americani, che lo misero in un reparto speciale, super protetto, con temperatura e umidità sempre sotto controllo. (Mica era un filmato qualunque, come quello della prima passeggiata lunare, che la NASA avrebbe perduto distrattamente fra gli scaffali di Langley).

 

Nel 1997 il NARA ha fatto digitalizzare il filmato di Zapruder, che resterà così protetto per sempre dal degrado dovuto allinvecchiamento della pellicola.

 

Ma è davvero quello il filmato che Abraham Zapruder girò a Dallas nel lontano novembre del 1963?"

(Fine prima parte - Luogocomune.net)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sun, grazie per aver uppato il topic.

 

Ti chiedo se hai salvato o hai l'indirizzo dell'intervista a James Flies (su Youtube o dove vuoi), sottotitolata in italiano, in cui confessa l'omicidio, non riesco a trovarla.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sun, grazie per aver uppato il topic.

 

Ti chiedo se hai salvato o hai l'indirizzo dell'intervista a James Flies (su Youtube o dove vuoi), sottotitolata in italiano, in cui confessa l'omicidio, non riesco a trovarla.

 

Ayrton, mi dispiace, non ho salvato nulla.... Se la trover? io, la posto qui.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×