Jump to content
luke36

Elio de Angelis

Recommended Posts

Che bello il giornalismo sportivo negli anni ´80.

 

Ritmo di informazione cartacea, equilibrio, paginate intere e scrollati sta fava. 

 

E la qualità delle penne, sublime. 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bravo, pura e semplice informazione con l'inviato presso i test e Schittone in redazione ad aggiungere i dati storici. Per quello ogni numero di AS era imperdibile. per questo ho smesso da quest'anno ma avrei dovuto smettere anni fa.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si da spesso colpa ad internet, che ha rovinato le riviste. In realtà internet è una grande potenzialità, perché permette di dare informazioni precise in tempo reale. Secondo me quello che si è andata a perdere, con il tempo, è la qualità dei direttori e dei giornalisti. Non c'è stato ricambio di qualità e si è arrivati ad articoli di livello veramente basso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un grande grazie a @chatruc per le pagine scannerizzate

 

Sul giornalismo invece penso che sia vero il discorso anni 80, però anche che l'evoluzione (sic...) che c'è stata è dovuta a tantissimi fattori, la diminuzione dei lettori e l'aumento per il gradimento dell'informazione tv, meno completa ma più sintetica e dinamica

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un po' quello che è successo al motocliclismo con l'avvento di Valentino Rossi... :asd:

 

 

Tante urla in più e molta meno gente che ne capisce qualcosa 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 ore fa, andycott ha scritto:

Un po' quello che è successo al motocliclismo con l'avvento di Valentino Rossi... :asd:

 

 

Tante urla in più e molta meno gente che ne capisce qualcosa 

 

 

Io dico sempre: se un giornale chiude perchè la carta stampata non va più, posso capirlo. Ma se la crisi di vendite ti porta a fare un giornale di pettegolezzi, sei alla frutta. Nei primi anni del web, i giornali di carta tenevano botta perchè erano autorevoli, mentre in internet trovavi solo cavolate. Oggi come oggi, internet continua a essere una fogna ma la carta stampata è una fogna su carta.

 

Autosprint ci ha messo quasi dieci anni a farsi un sito e quando l'ha aperto, ha aperto una ciofeca.  Forse dovremmo continuare la discussione su "Autosprint e Motosprint: vale la pena comprarli?":

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×