Jump to content
312t4

La BrawnGp

Recommended Posts

A seguito di quanto accaduto nel primo Gp d'Australia, tutti i media si eccitano con la storia del team nato dal nulla che vince la gara.

In realt?, a leggere e sentire bene le notizie, le cose stanno diversamente.

 

E' vero che la Honda ha mollato il colpo, ma ? anche vero che questa vettura ? nata in casa Honda gi? nella prima parte del 2008, attingendo alle sue risorse, ai suoi cervelli, ed a ben 3 diverse gallerie del vento nelle quali la vettura ha passato certamente pi? tempo di Ferrari e Mclaren, per dirne solo due.

 

Il fatto che Ross Brawn abbia preso sulle sue spalle (sino ad un certo punto) una squadra data per morta, ed un progetto a detta degli altri senza futuro,

che i tecnici e gli ingegneri abbiano continuato a lavorare e ad assemblare le vetture senza in teoria sapere se sarebbero mai stati in pista

e che i piloti, soprattutto Button, abbiano aspettato mesi pur di non mollare alla vigilia di questa stagione spartiacque, dimostra che all'interno del team fossero convinti della bont? del loro lavoro.

 

Certo oggi, col senno di poi, ? facile rileggere le carte e rimettere nell'ordine giusto i pezzi della vicenda.

Ma ? comunque illuminante e doveroso farlo, per poter guardare con la giusta prospettiva le vicende agonistiche a noi care.

 

Sicuramente alla Brawn si sono resi conto che la soluzione innovativa trovata per il profilo estrattore (unitamente ad una vettura ben studiata) poteva rivelarsi l'uovo di colombo e proiettarli immediatamente tra le squadre competitive.

 

 

Ora per? vorrei che si facesse chiarezza in quanto i giornalisti a mio parere rimangono capre e ripetono le cose a vanvera senza troppa attenzione. Chiedo supporto agli utenti pi? informati e ferrati in materia aerodinamica.

 

Alla presentazione di Toyota e Williams si parl? del loro profilo estrattore "originale", in quanto pi? grande degli altri nella sezione centrale, sotto la luce di sicurezza, ma nessuno, per 3 mesi a mai parlato di "buco".

 

Ora il profilo estrattore ? magicamente diventato un "diffusore" (ma di che? di calore?) e Toyota e Williams sono state accostate alla BrawnGp per formare la "banda del buco" che piace tanto ai giornalisti per fare i titoli dei giornali.

 

Ma quale banda del buco? Ma siamo sicuri che Toyota e Williams abbiano "il buco" e non si limitino a misure extralarge come era stato scritto nelle prove invernali?

Ho poi la sensazione che molti non abbiano neanche capito cosa sia sto buco..

filmato:

http://www.youtube.com/watch?v=qJhWKd8luZs

 

Qualcuno mi illumina in merito? La Brawn ? unica -per ora- o no?

 

Altra domanda, pi? tecnica.

Nel profilo estrattore (che estrae l'aria e che mi rifiuto di chiamare diffusore) l'aria che arriva da sotto la vettura trova un volume maggiore da occupare, si "espande" in esso, e crea una depressione che poi d? il relativo carico aerodinamico.

-EDIT: soprattutto accellera, per occupare tutto lo spazio, risucchiando a sua volta altra aria da sotto la vettura-

 

Se nel profilo arriva altra aria dalle fiancate, in pi?, attraverso il buco, che aiuta dunque ad occupare il volume "mezzo vuoto" di cui sopra, non si ha un effetto negativo di diminuzione di depressione, e quindi si vanifica in parte lo scopo stesso del profilo estrattore?

 

In ogni caso, quanto del vantaggio mostrato dalla Brawn si potrebbe attribuire al retrotreno?

Edited by 312t4

Share this post


Link to post
Share on other sites

non sono un grande esperto di ste cose (it means i barely know something), secondo me se la Brawn corresse con un profilo estrattore "normale" invece di quello tanto contestato, sarebbero comunque molto veloci (rimarrebbero i migliori tra i team senza KERS, cio? i pi? veloci :hihi: ), hanno indovinato l'aerodinamica da usare per queste nuove regole dato che in questo week end correvano sui binari e non consumavano pi? tanto le gomme

Edited by Murray Walker

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non saprei se i loro vantaggi sono da imputare esclusivamente al contestato diffusore, ma quel che ? certo ? che loro sono stati i pi? estremi nell'interpretazione del regolamento tant'? che la loro vettura sotto molti aspetti mi ricorda da vicino quelle del 2008.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sui dettagli tecnici lascio il passo che ne sa di pi?.

Esco un pochino dal tema, col rischio di ripetere cose gi? dette da altri. Nel qual caso chiedo venia :unsure:

Brown, ha collaborato a definire le nuove limitazioni aerodinamiche, indirizzate a diminuire i valori di deportanza. Ci? che gli si rimprovera ? il fatto che si sarebbe reso conto di questa area della vettura esposta a libere interpretazioni e di non aver fatto presente il problema con lo scopo di avvantaggiarsene.

Sarebbe stato valutato in 3-5 decimi il vantaggio teorico... teorico ma in pista entrano in gioco molte altre variabili.

Ovviamente l'equilibrio aerodinamico coinvolge l'intera architettura della vettura. Ne consegue che il vantaggio non si spiega solo con quel particolare e neppure che questo potrebbe funzionare altrettanto bene se montato "sic et simpliciter" su un'altra monoposto. Ma penso che questo lo sappiate meglio di me

Edited by gigi57

Share this post


Link to post
Share on other sites
A seguito di quanto accaduto nel primo Gp d'Australia, tutti i media si eccitano con la storia del team nato dal nulla che vince la gara.

In realt?, a leggere e sentire bene le notizie, le cose stanno diversamente.

 

E' vero che la Honda ha mollato il colpo, ma ? anche vero che questa vettura ? nata in casa Honda gi? nella prima parte del 2008, attingendo alle sue risorse, ai suoi cervelli, ed a ben 3 diverse gallerie del vento nelle quali la vettura ha passato certamente pi? tempo di Ferrari e Mclaren, per dirne solo due.

 

Il fatto che Ross Brawn abbia preso sulle sue spalle (sino ad un certo punto) una squadra data per morta, ed un progetto a detta degli altri senza futuro,

che i tecnici e gli ingegneri abbiano continuato a lavorare e ad assemblare le vetture senza in teoria sapere se sarebbero mai stati in pista

e che i piloti, soprattutto Button, abbiano aspettato mesi pur di non mollare alla vigilia di questa stagione spartiacque, dimostra che all'interno del team fossero convinti della bont? del loro lavoro.

 

Certo oggi, col senno di poi, ? facile rileggere le carte e rimettere nell'ordine giusto i pezzi della vicenda.

Ma ? comunque illuminante e doveroso farlo, per poter guardare con la giusta prospettiva le vicende agonistiche a noi care.

 

Sicuramente alla Brawn si sono resi conto che la soluzione innovativa trovata per il profilo estrattore (unitamente ad una vettura ben studiata) poteva rivelarsi l'uovo di colombo e proiettarli immediatamente tra le squadre competitive.

 

 

Ora per? vorrei che si facesse chiarezza in quanto i giornalisti a mio parere rimangono capre e ripetono le cose a vanvera senza troppa attenzione. Chiedo supporto agli utenti pi? informati e ferrati in materia aerodinamica.

 

Alla presentazione di Toyota e Williams si parl? del loro profilo estrattore "originale", in quanto pi? grande degli altri nella sezione centrale, sotto la luce di sicurezza, ma nessuno, per 3 mesi a mai parlato di "buco".

 

Ora il profilo estrattore ? magicamente diventato un "diffusore" (ma di che? di calore?) e Toyota e Williams sono state accostate alla BrawnGp per formare la "banda del buco" che piace tanto ai giornalisti per fare i titoli dei giornali.

 

Ma quale banda del buco? Ma siamo sicuri che Toyota e Williams abbiano "il buco" e non si limitino a misure extralarge come era stato scritto nelle prove invernali?

Ho poi la sensazione che molti non abbiano neanche capito cosa sia sto buco..

filmato:

http://www.youtube.com/watch?v=qJhWKd8luZs

 

Qualcuno mi illumina in merito? La Brawn ? unica -per ora- o no?

 

Altra domanda, pi? tecnica.

Nel profilo estrattore (che estrae l'aria e che mi rifiuto di chiamare diffusore) l'aria che arriva da sotto la vettura trova un volume maggiore da occupare, si "espande" in esso, e crea una depressione che poi d? il relativo carico aerodinamico.

-EDIT: si espande ma soprattutto accellera, risucchiando a sua volta altra aria da sotto la vettura-

 

Se nel profilo arriva altra aria dalle fiancate, in pi?, attraverso il buco, che aiuta dunque ad occupare il volume "mezzo vuoto" di cui sopra, non si ha un effetto negativo di diminuzione di depressione, e quindi si vanifica in parte lo scopo stesso del profilo estrattore?

 

In ogni caso, quanto del vantaggio mostrato dalla Brawn si potrebbe attribuire al retrotreno?

Non vi ? nulla di misterioso o irregolare nella,diciamolo pure,geniale trovata di Ross Brawn(tecnico che la Ferrari non avrebbe dovuto farsi scappare per nessun motivo).L'aria che passa nei fori non va ad aumentare l'effetto deportante dello scivolo,che nel disegno appare anche abbastanza tradizionale come disegno,questi fori per? diventano cruciali per l'effetto di"soffiatura"e di conseguente accellerazione che l'aria a bassa pressione transitante dentro l'estrattore genera nella zona dei "buchi",ovvero della parte interna delle ruote posteriori.

E' come se si trattasse di due piccoli buchi neri nello spazio che ingoiano materia...in questo caso per? ingoiano turbolenze,quelle generate dal rotolamento delle ruote posteriori,ripulendo in maniera considerevole la zona dell'ala posteriore mettendo quest'ultima nelle condizioni di lavorare in maniera ottimale a tutto vantaggio della penetrazione aerodinamica.

Vista cos? potrebbe anche trattarsi di una cavolata,ma nel mondo dei 300 all'ora,dove anche un millesimo potrebbe fare la differenza,questa potrebbe tramutarsi in una trovata vincente.Dico una cosa controcorrente:ritengo che una soluzione aerodinamica del genere sia pi? vantaggiosa in qualifica piuttosto che in gara e che certamente non ? alla base del trionfo della Brawn ,auto dimostratasi molto equilibrata telaisticamente......................Probabilmente potrebbe anche trattarsi di un exploit.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

Grazie.

Da questi 2 ultimi interventi si deduce quindi che:

 

-In termini di tempo il ventaggio derivante dal loro profilo estrattore ? quantificabile in qualche decimo di secondo a giro.

 

-Il vantaggio ? relativo ad un miglioramento del flusso aerodinamico intorno alle ruote posteriori, lungo "la coda" e l'ala posteriore, e non si tratta per? di un maggior effetto suolo (come i miei pensieri si chiedevano)

 

-Tutta la vettura ? una gran macchina, su cui poi lavora quel particolare

 

-Ovviamente non baster? un copia-incolla perch? le altre vetture azzerino lo svantaggio, ma servir? ridisegnare tanta parte delle vetture

 

 

Rimane la questione Toyota e Williams.

Loro hanno "solo" una sezione centrale pi? grande e alta del profilo estrattore. I buchi non centrano. Forse le altre scuderie possono copiare con pi? semplicit? e pi? in fretta questo tipo di estrattore, piuttosto che "il buco con la macchina intorno".

 

Infine una considerazione.

La RedBull non ha il kers e non presenta soluzione furbe. Eppure Vettel ha tenuto il passo di Button per gran parte del primo granpremio.

Senza contare che dopo la prima sosta, anche Massa, Kubica e Kimi, tutti con le morbide al via, hanno tenuto un passo onorevole, senza pi? rimediare 30 secondi, ma circa 5-7 durante il secondo stint.

 

Questo fatto ? indice di una non idispensabilit? di modifiche radicali.

E' probabile che un buon sviluppo delle vetture possa ridimensionare la supremazia della Brwan. Ho in mente sia il 1997, che il 98, anni nei quali prima Williams poi Mclaren sembravano avessero ucciso il mondiale a Melbourne, poi costrette a giocarsi il titolo all'ultimo gp.

E' anche vero che allora correvano contro un campione che non mollava un decimo in tutta la stagione.

Ora in Ferrari, ad esempio, non credo possano contare su un talento del genere.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Grazie.

Da questi 2 ultimi interventi si deduce quindi che:

 

-In termini di tempo il ventaggio derivante dal loro profilo estrattore ? quantificabile in qualche decimo di secondo a giro.

 

-Il vantaggio ? relativo ad un miglioramento del flusso aerodinamico intorno alle ruote posteriori, lungo "la coda" e l'ala posteriore, e non si tratta per? di un maggior effetto suolo (come i miei pensieri si chiedevano)

 

-Tutta la vettura ? una gran macchina, su cui poi lavora quel particolare

 

-Ovviamente non baster? un copia-incolla perch? le altre vetture azzerino lo svantaggio, ma servir? ridisegnare tanta parte delle vetture

 

 

Rimane la questione Toyota e Williams.

Loro hanno "solo" una sezione centrale pi? grande e alta del profilo estrattore. I buchi non centrano. Forse le altre scuderie possono copiare con pi? semplicit? e pi? in fretta questo tipo di estrattore, piuttosto che "il buco con la macchina intorno".

 

Infine una considerazione.

La RedBull non ha il kers e non presenta soluzione furbe. Eppure Vettel ha tenuto il passo di Button per gran parte del primo granpremio.

Senza contare che dopo la prima sosta, anche Massa, Kubica e Kimi, tutti con le morbide al via, hanno tenuto un passo onorevole, senza pi? rimediare 30 secondi, ma circa 5-7 durante il secondo stint.

 

Questo fatto ? indice di una non idispensabilit? di modifiche radicali.

E' probabile che un buon sviluppo delle vetture possa ridimensionare la supremazia della Brwan. Ho in mente sia il 1997, che il 98, anni nei quali prima Williams poi Mclaren sembravano avessero ucciso il mondiale a Melbourne, poi costrette a giocarsi il titolo all'ultimo gp.

E' anche vero che allora correvano contro un campione che non mollava un decimo in tutta la stagione.

Ora in Ferrari, ad esempio, non credo possano contare su un talento del genere.

 

Si sono d accordo con alla fine ? sl la brawn ke ha i buchi x collegare sopra e sotto e anke riprogettare completamente la parte posteriore dell auto da parte degli altri team puo non essere sufficiente. C ? effettivamente da dire ke la rb ? una signora makkina ke non presenta furbate diciamo almeno apparentemente e vettel puo giocersela benissimo nei prox gp. inoltre contera poi lo sviluppo delle auto e la brawn non credo ke ne potra avere. quello ke mi chiedo ? come sarebbe stata la storia se la brawn avesse fatto i 15000 km di test come gli altri cosa sarebbe successo. rimane poi l incognita di sapere quanto effettivamente vale il buco, stimare cosi 5 decimi mi sembra una cavolata e sappiamo tutti ke tra galleria del vento e pista ce ne passa. briatore puo anke dire ke da 7 decimi ma non dice ke la renault ha fatto una makkina da schifo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Forse le altre scuderie possono copiare con pi? semplicit? e pi? in fretta questo tipo di estrattore, piuttosto che "il buco con la macchina intorno".

Non credo che sia cos? semplice. Le F1 sono un vestito studiato a pennello e tutto si gioca sui millimetri. In molti casi probabilmente si tratterebbe di ridisegnare il cambio se non anche gli attacchi delle sospensioni, con le conseguenze che puoi ben immaginare.

 

Aspettiamo la prossima gara per trarre le prime conclusioni ma se le cose restassero cos? anche dopo le decisioni della FIA, c'? il sentore fondato che la prima parte del campionato (se non tutto) sia ormai segnato. Con tanti saluti allo spettacolo e all' auspicato equilibrio. Spero di essere esageratamente pessimista. :blum3: :salterello8:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non credo che sia cos? semplice. Le F1 sono un vestito studiato a pennello e tutto si gioca sui millimetri. In molti casi probabilmente si tratterebbe di ridisegnare il cambio se non anche gli attacchi delle sospensioni, con le conseguenze che puoi ben immaginare.

 

Aspettiamo la prossima gara per trarre le prime conclusioni ma se le cose restassero cos? anche dopo le decisioni della FIA, c'? il sentore fondato che la prima parte del campionato (se non tutto) sia ormai segnato. Con tanti saluti allo spettacolo e all' auspicato equilibrio. Spero di essere esageratamente pessimista. :blum3: :salterello8:

 

X la rb di sicuro vorrebbe dire ridisegnare cambio e sospensioni posteriori dato ke le hanno con tiranti x avere il fondo rastremato il piu possibile, ma anke x le altre non sara semplice contando poi il lavoro di sviluppo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non credo che sia cos? semplice. Le F1 sono un vestito studiato a pennello e tutto si gioca sui millimetri. In molti casi probabilmente si tratterebbe di ridisegnare il cambio se non anche gli attacchi delle sospensioni, con le conseguenze che puoi ben immaginare.

 

bh?.. il ponte centrale pi? alto occupa una zona che dalle foto mi sembra libera dagli ingombri. St? sotto alla luce rossa, che spunta di molto rispetto al cambio e compagnia.

Quest'anno il profilo estrattore con le nuove regole va ben oltre l'asse posteriore.

Per questo dicevo che sembrerebbe pi? facile adottare questa soluzione che rifare tutta la vettura col buco, che risponde a principi inediti.

Certo ? tutto da vedere..

 

 

Aspettiamo la prossima gara per trarre le prime conclusioni ma se le cose restassero cos? anche dopo le decisioni della FIA, c'? il sentore fondato che la prima parte del campionato (se non tutto) sia ormai segnato. Con tanti saluti allo spettacolo e all' auspicato equilibrio. Spero di essere esageratamente pessimista. :blum3: :salterello8:

 

Mah.. come scritto ho visto altri avvii impressionanti che poi si sono ridimensionati. Sicuramente li ricordi benissimo.

Il problema, e mi ripeto, che allora c'era un tedesco particolare..

 

Non sottovalutiamo comunque che nel secondo stint, a parit? di gomme, Button non ? sparito rispetto a Massa, Kubica e Raikko.

 

Le condizioni di asfalto, temperatura, gomme ecc cambieranno moltissimo nei prox gp. Mi aspetto la Brawn davanti, ma ritengo possibili dei cambiamenti sostanziali.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Grazie.

Da questi 2 ultimi interventi si deduce quindi che:

 

-In termini di tempo il ventaggio derivante dal loro profilo estrattore ? quantificabile in qualche decimo di secondo a giro.

 

-Il vantaggio ? relativo ad un miglioramento del flusso aerodinamico intorno alle ruote posteriori, lungo "la coda" e l'ala posteriore, e non si tratta per? di un maggior effetto suolo (come i miei pensieri si chiedevano)

 

-Tutta la vettura ? una gran macchina, su cui poi lavora quel particolare

 

-Ovviamente non baster? un copia-incolla perch? le altre vetture azzerino lo svantaggio, ma servir? ridisegnare tanta parte delle vetture

 

 

Rimane la questione Toyota e Williams.

Loro hanno "solo" una sezione centrale pi? grande e alta del profilo estrattore. I buchi non centrano. Forse le altre scuderie possono copiare con pi? semplicit? e pi? in fretta questo tipo di estrattore, piuttosto che "il buco con la macchina intorno".

 

Infine una considerazione.

La RedBull non ha il kers e non presenta soluzione furbe. Eppure Vettel ha tenuto il passo di Button per gran parte del primo granpremio.

Senza contare che dopo la prima sosta, anche Massa, Kubica e Kimi, tutti con le morbide al via, hanno tenuto un passo onorevole, senza pi? rimediare 30 secondi, ma circa 5-7 durante il secondo stint.

 

Questo fatto ? indice di una non idispensabilit? di modifiche radicali.

E' probabile che un buon sviluppo delle vetture possa ridimensionare la supremazia della Brwan. Ho in mente sia il 1997, che il 98, anni nei quali prima Williams poi Mclaren sembravano avessero ucciso il mondiale a Melbourne, poi costrette a giocarsi il titolo all'ultimo gp.

E' anche vero che allora correvano contro un campione che non mollava un decimo in tutta la stagione.

Ora in Ferrari, ad esempio, non credo possano contare su un talento del genere.

La soluzione della Brawn non comporta di fatto miglioramenti a livello di deportanza prodotta dall'estrattore,ma sicuramente permette all'alettone posteriore di lavorare in modo ottimale e,senza ombra di dubbio,metterlo nelle condizioni di produrre un effetto qualitativamente superiore a tutti gli alettoni posteriori della concorrenza.Il segreto sostanzialmente sta tutto qu?.

Senza ombra di dubbio i vantaggi esistono,ma non certamente in termini tali da poter rendere attribuibile ad essi la supremazia di questa monoposto.

La Brawn ? semplicemente un progetto indovinato,una macchina ben equilibrata in tutte le sue componenti,capace di far lavorare le gomme in maniera ottimale e probabilmente sostenuta in Australia da una buona strategia di gara,ma sappiamo tutti che Ross Brawn ? maestro in fatto di strategie.

Non penso proprio sia necessario che le altre scuderie si adeguino ai nuovi dettami introdotti dalla Brawn in tema di aerodinamica.

Riguardo al kers:penso proprio sia una gran cavolata :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
La Brawn ? semplicemente un progetto indovinato,una macchina ben equilibrata in tutte le sue componenti,

 

Non penso proprio sia necessario che le altre scuderie si adeguino ai nuovi dettami introdotti dalla Brawn in tema di aerodinamica.

 

Quindi in qualche modo concordi con me che la situazione pu? cambiare e che altre volte si ? visto come un buon sviluppo abbia portato all' "aggancio".

Parole importanti, speriamo profetiche, nel senso di un mondiale combattuto e non dominato da una sola vettura.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
La soluzione della Brawn non comporta di fatto miglioramenti a livello di deportanza prodotta dall'estrattore...

Ubi major :blum3: ... ma non ? possibile che si realizzi anche un accelerazione del flusso nell' estrattore?

Senza ombra di dubbio i vantaggi esistono,ma non certamente in termini tali da poter rendere attribuibile ad essi la supremazia di questa monoposto.

Ne sono convinto pure io. Per? ricordo che si diceva la stessa cosa della Lotus 78 :zizi:

Riguardo al kers:penso proprio sia una gran cavolata smile.gif

La storia ha insegnato che il motore conta relativamente, almeno fino a quando non ti fornisce una differenza di potenza davvero consistente, come nel caso dei motori sovralimentati. Altrimenti meglio sacrificare i cavalli sull'altare di una migliore efficienza telaistica e aerodinamica. Numerosi sono gli esempi ma i pi? giovani ricorderanno come Barnard avesse accantonato il 12 cilindri Ferrari...

Ho anche il sospetto che il Kers, sfruttato dai ferraristi sulle marce basse (almeno a quanto credo di aver intuito), abbia accelerato il decadimento delle gomme posteriori.

 

PS: :unsure: giuro che non avevo ancora letto le dichiarazioni di Domenicali, che confermano i miei dubbi avuti fin da domenica. Ci ho fatto caso solo a post pubblicato. Peraltro Domenicali parla di problema di distribuzione dei pesi ma io rifletterei anche sulla gestione del sistema. Una maggiore potenza comporta anche un maggior stress meccanico. o no?

Edited by gigi57

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per il filmato, finalmente ho capito cos'? sto buco.

 

Comunque il filmato, come al solito, spiega in modo pessimo la funzione dei buchi, infatti il vantaggio di "pulire l'aerodinamica accanto le ruote posteriori" non mi convince. La funzione dei buchi ? duplice, secondo il mio modestissimo parere (che non sono giornalista e quindi vale zero) cio? migliora l'estrazione posteriore dell'aria dal fondo piatto ed inoltre migliora il lavoro aerodinamico laterale delle pance accelerandone i flussi d'aria.

 

Aumentare l'altezza e dimensioni dell'estrattore ? fondamentalmente inutile senza accorgimenti sussidiari (come appunto i due fori).

 

La Red Bull di Vettel ? certamente un'ottima monoposto ma la Brawn ? superiore di molto, la mia sensazione e che la Brawn in Australia si sia anche nascosta, il pericolo di dover rinunciare ai buchi pesa, facendosi mostrare forte ma non fortissima forse non gli rompono pi? di tanto le scatole, insomma se le cose restano cos? possono pure evitare di continuare il campionato e dare il mondiale a tavolino alla Brawn, siamo nelle medesime condizioni della turbina a geometria variabile del motore Honda e delle pance rastremate Ferrari, non ce ne per nessuno.

 

Ma il regolamento cosa dice in merito al fondo piatto? Quale falla Ross Brawn ha sfruttato? Quella di applicare i due fori ? una idea che non ? nulla di straordinario, ogni aerodinamico lo sognava, da quando hanno imposto il fondo piatto. Mi fa ridere Brawn quando si vanta di aver avuto una idea geniale, sicuro ma la genialit? risiede nel aver reinterpretato il regolamento non certo nella idea in se.

 

Per concludere un accenno alla Ferrari, al di la del risultato finale condizionato dai due autisti non all'altezza, si ? dimostrata tra le migliori tra quelle con Kers e senza buco, per? non resta che attendere il responso sulla Brawn, se dovesse risutare regolare (ed ho impressione che decideranno in tal senso) conviene lasciare perdere questo campionato (tanto lo Sport non esiste pi?, la crisi economica comanda su tutto) e concentrarsi sul prossimo magari con due piloti veri.

 

Bye.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Per concludere un accenno alla Ferrari, al di la del risultato finale condizionato dai due autisti non all'altezza, si ? dimostrata tra le migliori tra quelle con Kers e senza buco, per? non resta che attendere il responso sulla Brawn, se dovesse risutare regolare (ed ho impressione che decideranno in tal senso) conviene lasciare perdere questo campionato (tanto lo Sport non esiste pi?, la crisi economica comanda su tutto) e concentrarsi sul prossimo magari con due piloti veri.

 

Bye.

Sei pi? pessimista di me :zrzr:

Scusate lo spam, soprattutto in un'area "seria" del forum ma oggi ho tempo da perdere :rotfl:

Cmq pure io ho capito solo vagamente la questione regolamentare, compresa quella dell'andamento e dell'altezza del profilo orizzontale dell'estrattore.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1)Grazie per il filmato, finalmente ho capito cos'? sto buco.

 

2)la mia sensazione e che la Brawn in Australia si sia anche nascosta.

 

3)Ma il regolamento cosa dice in merito al fondo piatto?

 

4)Mi fa ridere Brawn quando si vanta di aver avuto una idea geniale

 

5) Per concludere un accenno alla Ferrari.....conviene lasciare perdere questo campionato

 

 

1) Grazie :) l'informazione ? cosi mal data che non si ? capito molto..

 

2) Non sono affatto d'accordo. Sei il secondo utente che afferma ci?, e vado quindi a ripetermi:

 

(premessa: quando posso guardo la gara coi tempi sul , perch? mi sembra l'unico modo per capire che succede, dato che in rai parlano delle storie personali dei piloti..)

 

Vettel ha preso in 3 giri circa i primi 4 secondi di svantaggio, dopodich? ? rimasto a quella distanza sino alla prima sosta, girando spesso pi? veloce di uno o 2 decimi di Button. Una prestazione mostruosa, come guida intendo.

Durante il secondo stint la redbull ? stata leggermente meno performante, ma Vettel ha tenuto il passo lo stesso, non regalando niente a Button, che ha dovuto ancora spingere.

Nel terzo poi anche i tempi di Jamson sono crollati, e sarebbe finita in volata.

Barrichello poi, con la vettura danneggiata con cui girava un secondo pi? lento, non ha recuperato una sola posizione, se non grazie alle disgrazie di chi stava davanti.

 

Morale: la Brwan si ? dimostrata superiore, ma i piloti non si sono rilassati un attimo, perch? non c'era margine per regalare niente.

 

3) l'unica cosa che ho capito ? che visto da sotto, il fondo piatto non deve far vedere il cielo. Ma i buchi non sono vietati, e la Brawn ? a norma. Poi gli altri particolari non li conosco.

 

4)Non ho letto una sola riga in cui Brawn si vanta di qualcosa. :zrzr: Semmai si parla dei 250 licenziamenti in arrivo..

Che vai scrivendo?

 

5)Non sono d'accordo.

 

Tu avresti lasciato perdere anche il campionato 97, e 98, e 03 (in cui schumy fece 8 punti in 3 gare)?

 

Bhe, fortuna che in Ferrari invece hanno combattuto alla grande fino alla fine,

costringendo Williams (qualifiche Aus Villeneuve + 2''1 sul terzo MS) e Mclaren (qualifiche Bra Hakkinen +1''1 sul quarto MS) ad aspettare all'ultima gara prima di poter festeggiare il titolo.

 

Senza contare che:

a) Vettel a parit? di gomme ha tenuto il passo di Button

 

b ) Massa, Kimi, Kubica e Hamilton hanno avuto lo stesso ritmo di gara nel primo stint con le morbide (Lewis un filo pi? lento), hanno cambiato negli stessi identici giri, e nel secondo stint a parit? di gomme hanno tenuto il passo di Button e Vettel rimanendo entro i 10 secondi di distacco. Cio? tanto quanto un'altra qualsiasi gara non brillante dal 2006 a oggi.

 

c) se la tattica andava bene per Kubica e Lewis, non capisco perch? le rosse non avrebbero potuto finire sul podio, ed in volata con Button

 

d) Il punteggio tanto stupido permette di fare piazzamenti senza perdere contatto in classifica (a patto di finire le gare e finirle sul podio)

 

e) La Ferrari e la Mclaren hanno sempre mostrato bellissime capacit? di sviluppo durante l'hanno. E se i test sono di meno, lo sono anche per la Brawn, mentre in fabbrica le risorse credo siano a favore dei grandi team

 

 

La situazione non ? rosea ma io credo che il campionato sar? lunghissimo..

Edited by 312t4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok, ho capito che sei un ottimista :)

 

Io ho pensato che le Brawn si siano nascoste semplicemente perch? Button ha guadagnato secondi in pochi giri, dopodicch? penso sia andato a spasso. Non ho i tempi della gara, non so se ha effettivamente rallentato ho sono stati gli altri ad aumentare il ritmo. Spero tu abbia ragione.

 

Brawn si ? vantato in una intervista audio TV dicendo in sostanza che non pu? essere penalizzato se lui ha avuto una idea geniale e gli altri no (quindi nulla di scritto).

 

L'idea di mollare l'anno in corso ? pi? una provocazione che una cosa in cui credo veramente, d'altra parte sono stato proprio io ha criticare la McLaren e Williams quando hanno annunciato a met? di un campionato l'intenzione di non sviluppare la monoposto per concentrarsi sull'anno successivo e correre solo per fare presenza.

 

La tattica andava bene per gli altri piloti ma il problema della Ferrari ? che NON HA PILOTI DEGNI DI QUESTO NOME. Massa e Raikkonen sono due autisti, il primo le ha sempre prese prima da Fisichella (altro brocco, che ? tutto dire) poi da Schumacher. L'altro pi? che andare a muro quando ? in difficolt? e superare solo quando quello davanti si ferma non sa fare, l'anno scorso ? stato criticato, ora doveva essere carico e determinato, risultato? Quasi sempre pi? lento di Massa e in gara ? andato a muro.... ma va a cagher. Ci vorrebbero piloti come Vettel, Kubica, Hamilton o alonso, ma anche molti altri piloti sarebbero meglio di questi due.

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest AlKa105
Sicuramente alla Brawn si sono resi conto che la soluzione innovativa trovata per il profilo estrattore (unitamente ad una vettura ben studiata) poteva rivelarsi l'uovo di colombo e proiettarli immediatamente tra le squadre competitive.

Ora per? vorrei che si facesse chiarezza in quanto i giornalisti a mio parere rimangono capre e ripetono le cose a vanvera senza troppa attenzione. Chiedo supporto agli utenti pi? informati e ferrati in materia aerodinamica.

 

Alla presentazione di Toyota e Williams si parl? del loro profilo estrattore "originale", in quanto pi? grande degli altri nella sezione centrale, sotto la luce di sicurezza, ma nessuno, per 3 mesi a mai parlato di "buco".

 

Ora il profilo estrattore ? magicamente diventato un "diffusore" (ma di che? di calore?) e Toyota e Williams sono state accostate alla BrawnGp per formare la "banda del buco" che piace tanto ai giornalisti per fare i titoli dei giornali.

 

Qualcuno mi illumina in merito? La Brawn ? unica -per ora- o no?

 

Altra domanda, pi? tecnica.

Nel profilo estrattore (che estrae l'aria e che mi rifiuto di chiamare diffusore) l'aria che arriva da sotto la vettura trova un volume maggiore da occupare, si "espande" in esso, e crea una depressione che poi d? il relativo carico aerodinamico.

-EDIT: soprattutto accellera, per occupare tutto lo spazio, risucchiando a sua volta altra aria da sotto la vettura-

 

Se nel profilo arriva altra aria dalle fiancate, in pi?, attraverso il buco, che aiuta dunque ad occupare il volume "mezzo vuoto" di cui sopra, non si ha un effetto negativo di diminuzione di depressione, e quindi si vanifica in parte lo scopo stesso del profilo estrattore?

 

In ogni caso, quanto del vantaggio mostrato dalla Brawn si potrebbe attribuire al retrotreno?

 

Ti rispondo con ordine:

1. Nessuna soluzione tecnica che vedi montata sulla Brawn Gp ? motivo delle loro prestazioni, il tutto ? dovuto all' INSIEME di soluzioni, ciascuna logicamente con un effetto diverso: tra le soluzioni pi? interessanti vi ? il "buco" ma sopratutto l'aver ricreato un effetto minigonne sul fondo vettura!

 

2. Che io sappia la Brawn ? l'unica con il buco

 

3. Incrementare l'aria trattata dal diffusore in uscita obbliga lo stesso ad incrementare l'aria trattata in ingresso e quindi la sua deportanza

 

4. La Brawn Gp presenta anche un profilo sotto le gambe del pilota che incrementa il flusso d'aria che entra nel diffusore...sembra che nessuno ne parli ma ? una cosa praticamente mai vista in quanto ? un componente PORTANTE ma che probabilmente ? stato talmente ben progettato che nel complessivo vettura da un vantaggio deportante (ovvero la sua funzione permette di incrementare il carico totale anche se lo stesso lo diminuisce)

 

Ale

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ti rispondo con ordine:

1. Nessuna soluzione tecnica che vedi montata sulla Brawn Gp ? motivo delle loro prestazioni, il tutto ? dovuto all' INSIEME di soluzioni, ciascuna logicamente con un effetto diverso: tra le soluzioni pi? interessanti vi ? il "buco" ma sopratutto l'aver ricreato un effetto minigonne sul fondo vettura!

 

2. Che io sappia la Brawn ? l'unica con il buco

 

3. Incrementare l'aria trattata dal diffusore in uscita obbliga lo stesso ad incrementare l'aria trattata in ingresso e quindi la sua deportanza

 

4. La Brawn Gp presenta anche un profilo sotto le gambe del pilota che incrementa il flusso d'aria che entra nel diffusore...sembra che nessuno ne parli ma ? una cosa praticamente mai vista in quanto ? un componente PORTANTE ma che probabilmente ? stato talmente ben progettato che nel complessivo vettura da un vantaggio deportante (ovvero la sua funzione permette di incrementare il carico totale anche se lo stesso lo diminuisce)

 

Ale

 

quoto soprattutto i punti 1 e 4, secondo me sono centrali

 

soprattutto il punto 1, che fa capire come per ferrari & c. la rincorsa sar? difficile

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Grazie Alka!

Ecco, come volevasi dimostrare, hai messo in luce un altro particolare molto interessante, ma di cui nessuno parla.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×