Jump to content
Sign in to follow this  
marcostraz

2009 Rolex 24 at Daytona

Recommended Posts

A 5 ore dalla fine continua la lotta al vertice tra le due Porsche / Riley del Brumos Racing, le due Lexus / Riley del Ganassi Racing e la Ford / Dallara del SunTrust Racing (condotta anche dall?italiano Max Angelelli), con quattro vetture ancora racchiuse nello stesso giro dopo 19 ore di gara. Spettacolare soprattutto la prova di David Donohue, costantemente il pi? veloce e il pi? regolare seppur con differenze minime tra le varie vetture che si sono alternate al vertice. Tra le GT continua il testa a testa tra la Porsche del Farnbacher Loles Racing e le due del team TRG

 

Classifica dopo 19 ore:

 

1. Darren Law - Porsche / Riley - Brumos Racing - 575 giri

 

2. Scott Pruett - Lexus / Riley - Ganassi Racing - 575 giri

 

3. Pedro Lamy - Ford / Dallara - SunTrust Racing - 575 giri

 

4. Hurley Haywood - Porsche / Riley - Brumos Racing - 575 giri

 

5. Scott Dixon - Lexus / Riley - Ganassi Racing - 571 giri

 

6. Ryan Briscoe - Porsche / Riley - Penske Racing ? 561 giri

 

7. Jon Fogarty - Pontiac / Riley - Bob Stallings Racing ? 553 giri

 

8. Kevin Roush - Porsche Gt3 - Farnbacher Loles Racing - 552 giri

 

9. Andy Lally - Porsche Gt3 - TRG - 552 giri

 

10. Spencer Pumpelly - Porsche Gt3 - TRG ? 551 giri

 

Il colpo di scena ? per? arrivato poco dopo lo scoccare della diciassettesima ora, quando la Porsche / Riley del Penske Racing si ? dovuta fermare e rientrare ai box per sostituire l?intero retrotreno causa un problema al cambio, perdendo circa mezz?ora. Poco prima si era dovuta fermare anche la Ford / Dallara del Doran Racing (guidata dagli italiani Fabrizio Gollin e Matteo Bobbi) per problemi al motore che l?hanno costretta al ritiro, mentre la vetture gemella del SunTrust Racing, durante le bandiere gialle conseguenti proprio al ritiro delal vettura del Doran Racing, ha sostiuito i freni perdendo un giro. Ottima invece la rimonta della Pontiac / Riley del Bob Stallings Racing, che dopo i problemi delle prime ore ? riuscita a rientrare nella top ten grazie anche all?apporto di Jimmie Johnson. Fuori invece anche la seconda vettura del Krohn Racing, sempre per problemi al motore Ford, che ha visto gi? ben 6 dei suo propulsori ko in questa gara.

 

 

 

Scusami marco sai dove posso vedere la gara in streaming?

Sul sito della Grand-Am: http://www.grand-am.com/rolex/

Share this post


Link to post
Share on other sites

Incredibile finale alla 24 Ore di Daytona. Dopo 24 Ore di gara ben 4 vetture, le due Porsche / Riley del Brumos Racing, una Lexus / Riley del Ganassi Racing e la Ford / Dallara del SunTrust Racing terminano la corsa nello spazio di pochi secondi. Il finale ? mozzafiato, con Donohue e Montoya che si sfidano ruota a ruota e terminano la corsa in volata. Montoya ce la mette tutta e fa i miracoli sul guidato, ma appena si ritorna sull?ovale la maggior potenza del motore Porsche permette ogni volta a Donohue (comunque grandissimo anche lui nel mantenere la freddezza giusta) di andare in via senza difficolt?. Montoya le prova tutte, cerca di stare dietro al rivale, cerca di prendere ogni minima scia anche dalla piccole vetture GT, ma non c?? nulla da fare. Vince il Brumos Racing, uno dei primi team a credere nei Daytona Prototype, ottiene cos? la vittoria pi? prestigiosa, da dedicare la fondatore morto due anni fa. Tra le GT doppietta del team TRG, con l?equipaggio Bergmeister/Lally/Long/Marks/Valentine, dopo che la vettura di punta del Farnbacher Loles Racing, a lungo in testa, ? rimasta attardata a causa di noie meccaniche.

Classifica all?arrivo:

1. David Donohue - Porsche / Riley - Brumos Racing - 735 giri

2. Juan Pablo Montoya - Lexus / Riley - Ganassi Racing - 735 giri

3. Joao Barbosa - Porsche / Riley - Brumos Racing - 735 giri

4. Max Angelelli - Ford / Dallara - SunTrust Racing - 735 giri

5. Scott Dixon - Lexus / Riley - Ganassi Racing - 731 giri

6. Romain Dumas - Porsche / Riley - Penske Racing - 717 giri

7. Jon Fogarty - Pontiac / Riley - Bob Stallings Racing - 714 giri

8. Casey Mears - Pontiac / Crawford - Childress-Howard Motorsports ? 702 giri

9. RJ Valentine - Porsche Gt3 - TRG - 695 giri

10. Spencer Pumpelly - Porsche Gt3 - TRG - 694 giri

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vista l'inferiorit? del motore, il Montoya del 2001 avrebbe certamente rischiato di pi? sul misto per superare Donohue, l? era pi? veloce. Pare quasi che la Nascar lo abbia "plafonato", sembra si sia raffreddato il sangue.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Vista l'inferiorit? del motore, il Montoya del 2001 avrebbe certamente rischiato di pi? sul misto per superare Donohue, l? era pi? veloce. Pare quasi che la Nascar lo abbia "plafonato", sembra si sia raffreddato il sangue.

Ieri era impossibile per Montoya passare se non si fosse in mezzo qualche doppiato...il motore Porsche permetteva a Donohue di guadagnare troppo in rettilineo, Montoya doveva fare i miracoli ma al massimo gli si poteva rimettere in scia nel guidato, ma appena si arivava sull'ovale Donohue volava via...che poteva fare?

Share this post


Link to post
Share on other sites

per me gara ENORME di One Pablo ma la porsche aveva davvero troppo motore ... non ce l'avrebbe fatta nemmeno la Madonna di Lourdes a stare davanti. l'unica speranza per One era di trovare qualche doppiato di mezzo proprio negli ultimi 2 3 giri ma non ? capitato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'unica chance che aveva Montoya di vincere era quella di speronare Donohue, ma il colombiano non ? scemo come vogliono far credere i tifosi di F1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Brumos sottopeso a Daytona, rimane la vittoria

 

29 Gennaio 2009

La #58 Brumos Racing Porsche Riley vincitrice alla 24 ore di Daytona ? stata trovata sottopeso di 5 kg nelle verifiche tecniche, ma la Grand-Am ha deciso di utilizzare il metodo NASCAR, proprietaria della serie: lasciare la vittoria a chi ? passato primo sotto la bandiera scacchi. Al team Brumos arriva per? una multa di 5000 dollari e la perdita del primo posto in campionato, andata ai rivali del Chip Ganassi Racing.

 

DAYTONA ? La 47^ edizione della 24 ore di Daytona non ? finita con la bandiera a scacchi, ma ? proseguita con le verifiche tecniche che hanno rivelato una clamorosa irregolarit? sulla vettura vincitrice. La #58 Brumos Racing Porsche Riley ? stata infatti trovata sottopeso di 12 libbre (5,4 kg), il che ha fornito un aiuto notevole a David Donohue nella strabiliante lotta contro Juan Pablo Montoya nell?ultima ora di gara.

 

Questo non significa tuttavia che la vittoria della 24 ore ? andata al Chip Ganassi Racing. La Grand-Am ? stata infatti comprata a fine 2008 dalla NASCAR, sebbene la serie fosse gi? governata dal fratello di Brian France, Jay. E? sempre stato un affare di famiglia, in teoria, ma solo ora ci accorgiamo che lo stesso modo di fare nella Sprint Cup ? stato trasportato nella Rolex Sports Car Series.

 

Stiamo parlando del non squalificare la macchina vincitrice, sebbene questa sia irregolare. La vittoria va sempre lasciata, in parole povere. Al Brumos Racing andr? per? una multa di 5000 dollari, pesante in questo periodo di crisi, e anche la perdita del primo posto in campionato: una sorta di inversione tra la #01 del Chip Ganassi Racing e la #58 Brumos Racing, che per? non comporta la modifica della classifica finale.

 

Per riassumere, David Donohue, Antonio Garcia, Buddy Rice e Darren Law sono i vincitori della Rolex 24 at Daytona 2009, pur avendo corso con una vettura sottopeso.

 

Andrea Giach?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×