Jump to content
Sign in to follow this  
renault

gordon smiley 1982

Recommended Posts

qualcuno potrebbe dirmi le cause dell'incidente del povero gordon smiley?

mi date notizie su questo pilota?

grazie

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io mi ricordo di Gordon Smiley correndo una gara senza punti di F1, forse nella Formula Aurora.

 

L'incidente non fu dovuto a cause particolari, il pilota arriva troppo veloce, la macchina sbanda e fa l'effetto pendolo finendo di muso contro il muro. Con quelle velocit? e le macchine ancora in alluminio il colpo fu davvero violento. Con la fibra di carbonio a Indy sono morti Jovy Marcelo nel 1992, Scott Brayton nel 1996 e Tony Renna nel 2003.

Share this post


Link to post
Share on other sites

C'? da dire che le morti di Renna Bryton e Marcelo hanno poco a che vedere con la fibra di carbonio... Brtyon e Marcelo sono morti per la classica superdecelerazione dovuta ad un repentino impatto col muro. Morti che con l'Hans Device non sarebbero accadute. Su Renna... boh... le cause sono un mistero, si sa solo che la macchina ha scartato improvvisamente sull'erba, ha preso aria sotto e si ? alzata disintegrandosi contro un paletto di protezione delle fences... un incidente simile a quello di Krosnoff o a quello di Brack, solo fatto sa solo. Come una macchina Indy possa alzarsi da sola, senza guasti meccanici (almeno cosi pare), resta un mistero. L'incheista successiva dette la colpa a Renna, probabilmente invece si parlava di test segreti sulle gomme che non sono riusciti ad andare in temperatura....

Tornando alla fibra, va detto che la fibra ha invece fatto miracoli... Stanley Fox, Alex Zampedri... tutti incidenti che in altre situazioni avrebbero avuto altra fine...

Share this post


Link to post
Share on other sites

A prescindere dall'incidente di Renna, parlando in generale, qualche anno fa l'aerodinamica per gli speedway era fatta abbastanza male.........in determinate circostanze era quasi un giochetto che la vettura si alzasse davanti. L'ala anteriore aveva un profilo disegnato talmente male che con certe turbolenze e/o sconnessioni, da deportante diventava portante come negli aerei, ed era possibile che la vettura si impennasse. Oppure poteva capitare che essendo il profilo quasi parallelo al suolo rischiava di creare una situazione neutra, di carico nullo all'anteriore: nel frattempo l'ala posteriore continua a spingere a terra e crea uno scompenso stile altalena che ti manda gambe all'aria. Si faceva troppo affidamento sul carico che generava il corpo vettura da solo, scegliendo quindi di ridurre all'osso le ali. Un minimo di carico garantito bisogna averlo, altrimenti la macchina diventa imprevedibile e molto sensibile a tutto.

 

Parlando di Smiley, si dice che fosse abituato a lavorare molto al volante, controsterzare tanto, e si pensa che sia stata questa sua caratteristica a causare l'incidente.......durante la manovra per recuperare la vettura, quest'ultima ha improvvisamente riguadagnato il carico aerodinamico perso in precedenza, scartando verso il muro.

Un incidente dalla dinamica simile accadde a Scott Sharp al via della 500 Miglia del 2001.

Share this post


Link to post
Share on other sites

grazie davvero.

mamma mia che immagini terrificanti del povero smiley.

certo, correre vicino ai muretti.. uff...

Share this post


Link to post
Share on other sites

ecco perch? penso che chi riesce a vincere in America, in una serie che ha di tutto, da muretti, a spazi di fuga chilometrici come gli areoporti, con piste di ogni tipo, larghe strette, asfaltate, in cemento, cittadine stradali e ovali sia veramente il campione del mondo. Perch?, secondo me, chi vince ? colui che rispecchia il sapersi meglio detreggiare fra i vari circuiti e le difficolt? che rappresentano...

 

concordate?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io credo che con il sistema SAFER si siano fatti dei grossi passi avanti, e probabilmente certe morti (penso a quella di Brayton) oggi non avverrebbero pi?...

 

 

Edited by marcostraz

Share this post


Link to post
Share on other sites

secondo me la pi? grande innovazione ? l'hans device, che evita incidenti tipo quelli di marcelo, bryton e forse rodriguez

Share this post


Link to post
Share on other sites
secondo me la pi? grande innovazione ? l'hans device, che evita incidenti tipo quelli di marcelo, bryton e forse rodriguez

Certo, anche quello ? stato un grande innovamento...io penso che le corse americane sono molto pi? attente alla sicurezza e innovative di quanto si dice in Europa...anzi, praticamente quasi tutti i sistemi di sicurezza che sono presenti oggi nelle Formula 1 sono di derivazione americana...e poi persino gli specchietti retrovisori furono inventati ad Indy, all'alba dei tempi!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

impatto a muro non so quanto possa salvare hans...prendete greg moore in quei casi nn c'? nulla da fare

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'incidente di Greg Moore ? totalmente differente come dinamica d'impatto. In quel caso, la vettura capott? e colp? il muro sulla zona del rollbar/casco del pilota. La compressione verticale violentissima di testa e collo non diede scampo al pilota... L'HANS ? studiato per salvarti da impatti frontali-laterali-posteriori, non verticali... Ratzenberger con l'HANS si sarebbe salvato, Campos in F3000 (che si ribalt? e colp? il muro con la testa) no...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×