Jump to content
Sign in to follow this  
team Lotus

LOTUS 80 (1979)

Recommended Posts

LOTUS 80 COSWORTH

 

 

 

Nel 1979, da campione del mondo, Colin Chapman tent? di estremizzare il concetto di ?effetto suolo?.

Tutti i costruttori attendevano con timore l?esordio in pista della ?80?che come evoluzione del modello ?79?, vettura che aveva dominato il campionato 1978 con M. Andretti e R. Peterson, metteva paura.

Non fu facile per Chapman ?partorire? la nuova vettura.

Dato che tutti gli altri team avevono capito il concetto del ?tubo venturi? e la sua efficacia tanto che Tyrrell present? la sua Tyrrell-009 copiando spudoratamente la Lotus 79,

e quando presentarono la Brabham-bt49 Chapman esclam?:? ma ? la mia Lotus 80 !?per Colin non fu solo una battuta e prese seri provvedimenti allontanando 5 dei suoi meccanici, allora ci fu una vera e propria fuga di notizie. Effettivamente in Inghilterra si diceva anche che quelli della Brabham siano riusciti a fotografare il modello in scala durante le oltre 600 ore di prove in galleria del vento. Infatti se a prima vista le due macchine sembrano esteticamente uguali, bisogna anche conoscere le ragioni tecniche di una forma. La Lotus 80 era una vettura ben curata in ogni suo particolare, un gran pezzo di ingegneria e di design.

Si racconta che Colin, prima che fu presentata la vettura, era seccato verso un certo tipo di giornalismo troppo superficiale e scandalistico disse: ? possibile che io impieghi 600 ore di galleria del vento per arrivare a trovare certe forme della macchina e non faccio a tempo a togliere il telone per mostrarla la prima volta che trovo gi? dei giornalisti disposti alla critica?.

La Lotus 80 Cosworth utilizzava minigonne lungo tutto il perimetro della vettura, non solo nei cassoni laterali come tutte le altre monoposto.

La parte terminale della ?80? disponeva di minigonne scorrevoli curve, che non riuscivano a funzionare in maniera ottimale.

In galleria del vento la Lotus 80 offriva eccezionali valori di aderenza ma in pista non vi era bilanciamento tra il ridotto carico anteriore, e l?eccessivo carico posteriore.

Fin dai primi test la ?80? presentava un incorreggibile sottosterzo causato dallo squilibrio carico aerodinamico , ed inoltre l?eccessivo carico sviluppato dall?effetto suole mandava in crisi le sospensioni.

Reutemann non ha mai creduto alla Lotus 80, venne usata solo da Mario Andretti in 5 GP rispettivamente Spagna, dove si piazz? 3? al traguardo, Belgio, Francia, Montecarlo e Gran Bretagnia dopodich? abbandonata la ?80? e si ritorn? al modello? 79?

 

copiadifotosend15651499ix4.jpg

 

1979mandrettilotus80yo2.jpg

 

http://img167.imageshack.us/img167/8105/an...i79grandto5.jpg

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Genio e sregolatezza, Chapman cre? il capolavoro 79, ma and? troppo oltre con la 80.

Come tanti progetti dell'epoca, teoricamente aveva del gran potenziale. In pratica questo non avvenne.

Tra l'altro si pu? vedere il buco sul muso, oggi ripreso dalla Ferrari.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bella vettura esteticamente, forse troppo avanti per lo sviluppo, penso che in piste "piatte" come le attuali avrebbe reso di pi?.

 

20080918132234_Lotus80_02.jpg

 

20080918132259_Lotus_80_Draws.jpg

 

20080918132708_MarioMonaco79.jpg

 

20080918132914_1.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Bellissima monoposto, e la riflessione di Finnish credo che sia molto apppropriata.

In quel 1979 inoltre la Lotus pot? ritornare, anche se parzialmente, al suo verde inglese. Non accadeva da undici anni.... e riaccadr? soltanto nel 1991 (ancor pi? parzialmente)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ancor prima della presentazione Chapman se n'era uscito con "vedrete, la 80 far? sembrare la 79 un pullman a due piani!".

Peccato che sin dai primi passi Andretti ne rimase tutt'altro che estasiato "la prima volta che provai la 79 mi convinse subito, questa qui..."

Come nel caso Brabham BT49 l'errore evidente fu che le wing car avevano bisogno della massima semplicit? e pulizia per funzionare al meglio, prova ne furono la Williams e la Brabham stessa (questa dell'anno dopo eh), credo le migliori interpreti di questa scuola.

Per? la 80 ? magnifica

 

 

p1000457gc1.th.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mah non saprei, credo che neanche sulle piste moderne avrebbe fatto molto.

Il problema cronico era il troppo carico al posteriore, che alleggeriva troppo l'anteriore causando un sottosterzo pauroso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Penso che con alcune modifiche si sarebbe potuto attenuare il problema, come si vede dall'ultima foto che ho postato l'anteriore ? solo uno scheletro magari irrobustendolo e applicando zavorre (non so se ai tempi erano permesse o meno) senza tralasciare il fatto che a quei tempi le ali anteriori, contrariamente alla F.1 moderna, sembrano solo un fatto estetico e non hanno molto carico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lotus 79 a vita !!!

D'altra parte ? una delle mie F.1 preferite di sempre,impazzisco per la livrea nera-oro JPS usata nel 78.

 

 

 

 

Tornando alla 80,Chapman and? veramente oltre,estremizzando all'inverosimile i concetti gi? visti sulla 79.

Venne usata dal solo Andretti solo nei gran premi di Spagna,Monaco e Francia (almeno,io so cos?...) cogliendo il terzo posto sul circuito di Jarama,poi dopo Digione,venne nuovamente riutilizzata la 79 fino a fine stagione.

Edited by Gilles Villeneuve

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mah non saprei, credo che neanche sulle piste moderne avrebbe fatto molto.

Il problema cronico era il troppo carico al posteriore, che alleggeriva troppo l'anteriore causando un sottosterzo pauroso.

 

Infatti la 80 era nata senza baffi anteriori, vennero aggiunti dopo i primi test

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

sbaglio o quello sul muso ? un buco con una funzione simile se non identica a quello della F2008? :unsure:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Penso che con alcune modifiche si sarebbe potuto attenuare il problema, come si vede dall'ultima foto che ho postato l'anteriore ? solo uno scheletro magari irrobustendolo e applicando zavorre (non so se ai tempi erano permesse o meno) senza tralasciare il fatto che a quei tempi le ali anteriori, contrariamente alla F.1 moderna, sembrano solo un fatto estetico e non hanno molto carico.

parlarew di Zavorra x la Lotus ? una " bestemmia" :whistle2: purtroppo Chapman era troppo avanti con certe soluzioni, vedi Lotus 63 nel 1969 con le 4 ruote motrici, la Lotus 88 a doppio telaio," un gioco di sospensioni" che senza l'elettronica non potevano funzionare a dovere... peccato che la f1 moderna sia cos? strutturalmente uniforme e senza iniziative :wacko2:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gran bella monoposto. Non paragonabile minimamente alla 79 (un capolavoro assoluto, d'efficenza e bellezza) ma comunque affascinante. Peccato che le prestazioni in pista non fossero all'altezza dell'estetica...

 

Ps Notare la foto dello chassis nudo privo della carrozzeria. Credete che i piloti di oggi salirebbero mai su una "scatoletta" simile?

Share this post


Link to post
Share on other sites

......Lotus, Lotus....mi manchi......

Share this post


Link to post
Share on other sites

La Lotus 80 ? una macchina che avrebbe avuto successo con le innovazioni odierne. Con gallerie 1 a 2, piste piatte e motori compattissimi avrebbe avuto tanto successo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Uno dei massimi problemi della Lotus 80 fu il fatto di venire subito dopo la Lotus 79 e l'ormai prossima inadeguatezza del Cosworth che, per essere competitivo con i 12 cilindri Ferrari ed Alfa Romeo e con il V6 turbo Renault, necessitava di un enorme vantaggio del resto della macchina (telaio, sospensioni, aerodinamica).

Migliorare la 79 poteva essere fatto solo a costo di osare molto e Chapman non era certo uno che si tirava indietro.

Pertanto, volendo fare un deciso passo avanti, propose una soluzione estrema (parliamoci chiaro, a regolamento libero, la soluzione di Chapman che pu? essere riassunta come una macchina nella quale ogni parte contribuisce all'effetto suolo, rappresenta ancora la soluzione assoluta in campo aerodinamico).

I tempi non erano maturi, ed il passo intrapreso venne a cozzare con la tecnologia disponibile e soprattutto in grado di fornire soluzioni affidabili.

Se non ricordo male le prime difficolt? tecniche non furono superate, bens? aggirate (per esempio il sottosterzo venne combattuto con i baffi, deleteri nel progetto aerodinamico iniziale, cos? come si scese presto a compromessi con le minigonne sagomate).

Infine - "last but not least" - il genio cominci? a dover fare i conti con la necessit? di mezzi economici superiori alla disponibilit? dei suoi sponsor, e certi progetti innovativi non permettono di risparmiare sul budget.

Probabilmente, con pi? tempo a disposizione per lo sviluppo, la Lotus 80 si sarebbe trasformata in una monoposto competitiva e, senza le modifiche regolamentari in campo aerodinamico, avrebbe tracciato una strada nuova per lo sviluppo la cui influenza sarebbe pesante ancora oggi.

 

Pedro59

Share this post


Link to post
Share on other sites

wow una macchina perfetta per raccogliere lo sporco cosi favorendo le macchine di dietro...non so se mi spiego :rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites
wow una macchina perfetta per raccogliere lo sporco cosi favorendo le macchine di dietro...non so se mi spiego :rotfl:

 

Pu? essere che tu abbia ragione, in realt? tutti gli altri non la pensavano come te (dalla Renault, alla Ferrari passando per Williams e Brabham) e cambiarono strada solo per le proibizioni del regolamento. :rotfl:

Infine, guardandola bene, si vede che la 80 aveva gi? la forma a bottiglia di "Coca Cola" che poi ? diventata lo standard... quindici anni dopo. :whistle:

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma solo nel 1980 era verde e senza lo sponsor JPS?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nel 1981 credo che lo sponsor fosse la essex mentre torner? JPS nel 1982

Share this post


Link to post
Share on other sites

John Player Special torn? come sponsor della Lotus a met? del 1981, GP di Francia credo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×