Jump to content
Sign in to follow this  
Aleksander87

I più strani particolari aerodinamici

Recommended Posts

Vorrei aprire un topic (se nn ce ne gia uno uguale, ma ho girato tutta la sezione Amarcord e nn l'ho visto) dove postare le immagini delle trovare aereodinamiche pi? strane/creative/curiose da quando esiste la F.1

 

gv1982ap4.jpg

w800.png[/uR

 

Dovrebbe essere il 1982, circuito di Long Beach. La vettura di Villeneuve ha uno stranissimo doppio alettone.

 

E' stato usato in gara ? o solo durante le prove ? ke vantaggi dava ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

3Lotus_1969-or.jpg

 

E' una Lotus 59 del 1969, con un alettone altissimo e parallelo al terreno, il che permetteva di trasferire tutto il carico aerodinamico alle ruote posteriori, con evidenti vantaggi in termini di trazione. Furono in seguito vietati per le molte rotture dei supporti dovute alle turbolenze.

Edited by Magico_Schumi

Share this post


Link to post
Share on other sites

39Ligier_1983-or.jpg

 

Aggiungo, per rimanere in tema di doppi alettoni, questa foto della Ligier JS21 del 1983. La foto parla da sola, due alettoni posteriori, di cui uno pi? piccolo e messo in posizione pi? rialzata. Da notare anche la stranissima conformazione del posteriore di questa vettura, con le pance e le prese d'aria spostate nella zona davanti alle ruote posteriori.

Edited by Magico_Schumi

Share this post


Link to post
Share on other sites

tyrrell19974ky7.jpg

 

La Tyrrell del 1997 con quelle 2 alette altissime che se nn sbaglio vennero provate da molti team anche dalla Ferrari.

Share this post


Link to post
Share on other sites

si alla Tyrrel furono pionieri di questa soluzione gi? dal '97. Nel '98 venne adottata per qualche gara da diversi team, come Sauber e Ferrari, ma poi la soluzione venne abbandonata per scomparire definitivamente dopo qualche gp. Se non ricordo male vi furono anche diverse rotture di queste appendici, mi ricordo Alesi a Interlagos '98 con la Sauber che fin? la gara con una sola aletta, sempre che la mia memoria di burro non mi inganni. :D

 

58ferrari1998vioj6.jpg

Edited by Magico_Schumi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi pare che nel 1994 durante il GP di Silverstone la Ferrari corse con uno strano alettone posteriore.

Qualcono pi? vecchiotto sa dirmi qualcosa ? :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una stranissima Liger del 1982 durante il GP di Monaco

 

ligermonacovx0.jpg

 

Tutta compatta e senza forme.L'ala posteriore ? parte unica della vettura praticamente nasce dalle pance. Le stesse pance sono strane,con 2 aperture e una spece di deflettone attaccato.

Edited by Aleksander87

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mi pare che nel 1994 durante il GP di Silverstone la Ferrari corse con uno strano alettone posteriore.

Qualcono pi? vecchiotto sa dirmi qualcosa ? :)

 

Ti riferisci a questo?

 

n14asf5llx0mzbj7do1v.jpg

 

Perch? nel GP di Silverstone corse con un alettone standard, questo qui fu introdotto ad Aida, probabilmente era la soluzione studiata per circuiti da medio-alto carico dato che proponeva un altro profilo alare avanzato e rialzato rispetto agli altri.

Edited by Magico_Schumi

Share this post


Link to post
Share on other sites
E' stato usato in gara ? o solo durante le prove ? ke vantaggi dava ?

 

Fu una provocazione di Forghieri nei confronti della FISA.

 

All'inizio del mondiale Williams e Brabham adottarono uno stratagemma per combattere l'emergente strapotere dei turbo Ferrari e Renault.

Essendo dotati dol vecchio Cosworth che pagava circa 80 cv ai motori sovralimentati, i team inglesi costruirono delle monoposto leggerissime, ampiamente sotto il peso minimo di 580 kg.

Il regolamento dell'epoca permetteva di rabboccare i liquidi di consumo (acqua e olio) a fine gara, prima della verifica del peso. Prima Head e poi Murray aggirarono il regolamento montando un serbatoio di acqua da circa 20 litri il cui scopo, a loro dire, era di raffreddare i freni. In realt?, nel giro di formazione il pilota scaricava l'acqua tramite un'elettrovalvola comandata dall'abitacolo e correva il GP sottopeso di 20 Kg. A fine gara i meccanici rabboccavano e la macchina era in regola.

 

A Long Beach Forghieri, disgustato, dopo aver sporto reclamo (a Rio Piquet e Rosberg fecero 1? e 2?), decise di dimostrare di essere capace anche lui di interpretare le regole a suo favore.

Il regolamento tecnico prevedeva una larghezza massima dell'ala posteriore pari a 110 cm. ma non diceva niente riguardo a quanti alettoni si potessero montare. Cos? decise di montare 2 ali da 100 cm l'una sfalsate, ottenendo cos? una larghezza totale di 200 cm. La FISA non grad? e Gilles fu tolto di classifica dopo la gara in cui era arrivato 3?.

In seguito la FISA tolse i punti a Piquet e Rosberg per il GP del Brasile e furono vietati i rabbocchi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
E' una Lotus 59 del 1969, con un alettone altissimo e parallelo al terreno, il che permetteva di trasferire tutto il carico aerodinamico alle ruote posteriori, con evidenti vantaggi in termini di trazione. Furono in seguito vietati per le molte rotture dei supporti dovute alle turbolenze.

 

E' la Lotus 49, non 59.

 

Le rotture avvenivano perch?, come si vede nella foto, i supporti, molto esili, erano attaccati direttamente sui bracci delle sopensioni per cui subivano le relative vibrazioni e sollecitazioni. Le ali erano montate cos? i alto proprio perch? evitavano le turbolenze.

 

69esp04afr2.th.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
39Ligier_1983-or.jpg

 

Aggiungo, per rimanere in tema di doppi alettoni, questa foto della Ligier JS21 del 1983. La foto parla da sola, due alettoni posteriori, di cui uno pi? piccolo e messo in posizione pi? rialzata. Da notare anche la stranissima conformazione del posteriore di questa vettura, con le pance e le prese d'aria spostate nella zona davanti alle ruote posteriori.

 

L'alettone piccolo era in realt? quello normale.

 

83nel26tn0.th.jpg

 

Quello posizionato davanti all'asse posteriore serviva a generare pi? carico e a dare pi? trazione ed era specifico per Montecarlo.

Non fu una novit? in quanto una soluzione simile fu adottata, sempre a Monaco, da Forghieri 4 anni prima.

 

79mon11km9.th.jpg

 

e poi riproposta nell'80 sullo stesso circuito.

 

80mon01vt9.th.jpg

 

Il debutto di questa soluzione era per? avvenuto ancora prima, a Long Beach ma solo con Scheckter.

 

79usw11ro1.th.jpg

 

Nell'83, anno della foto di Boesel, quella soluzione fu adottata per tutta la stagione da Rory Byrne, all'epoca progettista della Toleman.

 

83mon35iv9.th.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
E' la Lotus 49, non 59.

 

Le rotture avvenivano perch?, come si vede nella foto, i supporti, molto esili, erano attaccati direttamente sui bracci delle sopensioni per cui subivano le relative vibrazioni e sollecitazioni. Le ali erano montate cos? i alto proprio perch? evitavano le turbolenze.

 

69esp04afr2.th.jpg

 

Grazie gio, hai ragione, piccolo errore di battitura :D

 

Comunque la BT26A che hai postato a Kyalami '69 montava questo assurdo alettone:

 

i0e1j13nmk749rje6y.jpg

 

Sai che vantaggi avrebbe dovuto dare questa strana soluzione?

 

EDIT: mi sta sorgendo il dubbio che possa anche essere uno di quegli alettoni alti che si ? staccato da una parte, perch? ? davvero assurdo. :unsure:

Edited by Magico_Schumi

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' semplicemente collassato.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
E' la Lotus 49, non 59.

 

Le rotture avvenivano perch?, come si vede nella foto, i supporti, molto esili, erano attaccati direttamente sui bracci delle sopensioni per cui subivano le relative vibrazioni e sollecitazioni. Le ali erano montate cos? i alto proprio perch? evitavano le turbolenze.

 

La foto postata da Magico Schumi si riferisce al famoso GP Spagna-Montjuich del '69, dove ben si notano le estensioni posticce dell'alettone posteriore e i baffi anteriori maggiorati.

Come ? raccontato nel bel libro "Lotus 49 - the story of a legend" (Michael Oliver), nelle prove del sabato Chapman suggerisce di applicare delle estensioni di fogli in alluminio sull'ala posteriore (visibili nell'immagine) e, pi? se ne aggiungono, pi? i tempi scendono. Vengono inoltre sagomati in loco dei baffi anteriori pi? grandi, risultato: le 49 di Rindt e Hill conquistano facilmente i primi due tempi delle prove!

Poi gli eventi della gara: sotto il grande carico prima cede l'alettone di Hill al salto dopo lo stadio, causando a Graham un rovinoso incidente dal quale uscir? fortunatamente incolume.

Poi, mentre lo stesso Hill si sbraccia cercando di avvisare Rindt del pericolo, l'alettone dell'austriaco si piega nello stesso identico modo sul medesimo salto mandando Rindt prima a sbattere contro la vettura di Hill e poi a ribaltarsi sui rails sfiorando un disastroso volo nel pubblico. Viene estratto dalla sua vettura (piegata come una banana) con il naso rotto pi? qualche ferita ma, miracolosamente, niente di serissimo anche se verr? ricoverato in ospedale.

Poco dopo Rindt invier? alla stampa una lettera di accusa (che verr? pubblicata solo da Autosport) contro gli alettoni e, indirettamente, verso la Lotus.

 

eccone un passo:

 

"Wings - Jochen Rindt's view"

..........the wing obviously works via the airflow over it, and this situation changes rapidly if you happen to follow another competitor; he has the full use of the wing and you yourself have to put up with the turbulence created by his car.

This could mean that the man in front is actually going slower than you, but you cannot pass him because, after getting near to him, your wings stop working and you cannot go so quickly............."

 

con le dovute differenze, certi problemi non sono nati nel passato pi? recente :unsure:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ti riferisci a questo?

 

n14asf5llx0mzbj7do1v.jpg

 

Perch? nel GP di Silverstone corse con un alettone standard, questo qui fu introdotto ad Aida, probabilmente era la soluzione studiata per circuiti da medio-alto carico dato che proponeva un altro profilo alare avanzato e rialzato rispetto agli altri.

 

Si proprio quello intedevo.

Ero convinto che venne usato a Silverstone. Pardon :)

 

 

mclaren1995hb1.jpgmclaren1996kc5.jpg

 

 

 

Queste dovrebbero essere la Mclaren del 1995 (immaginie di sinistra) e quella del 1996 (destra). [che belle ke erano le Mclaren con i colori della Marlboro]

Entrambe montano un alettoncino ma in posizioni diverse.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sempre 1995, Imola.

La Minardi porta in pista le 2 vetture con i triangoli delle sospensioni carenati. Curiosa la forma del posteriore della vettura, molto scavato nella parte finale.

 

minardi95imolahf9.jpg

 

Sempre nel 1995 a Monaco la Minardi present? un alettono posteriore che aveva montato davanti un piccolissimo alettoncino alto quanto il roll bar.

Anche la Jordan durante il campionato port? una vettura con un alettoncino in pi? ma nn ricordo se era attaccato al roll bar o all'alettone posteriore.

Edited by Aleksander87

Share this post


Link to post
Share on other sites
si alla Tyrrel furono pionieri di questa soluzione gi? dal '97. Nel '98 venne adottata per qualche gara da diversi team, come Sauber e Ferrari, ma poi la soluzione venne abbandonata per scomparire definitivamente dopo qualche gp. Se non ricordo male vi furono anche diverse rotture di queste appendici, mi ricordo Alesi a Interlagos '98 con la Sauber che fin? la gara con una sola aletta, sempre che la mia memoria di burro non mi inganni. :D

 

58ferrari1998vioj6.jpg

La Ferrari us? quelle "torri" a Imola e, se non sbaglio, subito dopo furono vietate per motivi di sicurezza.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un altra scuderia in quegli anni us? una specie di ponte sul muso che andava davanti alla faccia del pilota.. pericolosissima.. per? non ricordo chi era..

Share this post


Link to post
Share on other sites
Un altra scuderia in quegli anni us? una specie di ponte sul muso che andava davanti alla faccia del pilota.. pericolosissima.. per? non ricordo chi era..

La B.A.R. se non ricordo male, o forse era a Tyrrell? :unsure:

 

la arrows mont? un alettone sopra il muso, ma era il 2001 credo

 

verstappen2-lg.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Un altra scuderia in quegli anni us? una specie di ponte sul muso che andava davanti alla faccia del pilota.. pericolosissima.. per? non ricordo chi era..

 

La Jordan prov? questa soluzione a Monaco 2001:

 

59jordan2001vigz5.jpg

 

Anche la Arrows ne prov? una simile in posizione pi? avanzata sempre a Monaco 2001:

 

verstappen2lgnj2rq1.jpg

 

 

Nulla di nuovo comunque, una soluzione gi? usata negli '70 e '80:

 

huntpracticespain197803xk9.jpg

 

Hunt sulla McLaren M26 nelle libere di Jarama '78

 

arrowsa5doublefrontwingrj7.jpg

 

Arrows A5 dell'82 (se non erro dovrebbe essere un test prima dell'inizio della stagione '83, ma non ci giurerei :D)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×