Jump to content
Sign in to follow this  
SpadaJones

2008.13 | Gran Premio del Belgio - Spa-Francorchamps [Pagelle]

Recommended Posts

raikkonen: 8 Ho visto il grande Kimi. Purtroppo a lui solo bastava la vittoria: doveva rischiare al limite...la difficile situazione lo ha lasciato contro il muro.Come ha detto uno, con questo Kimi la stagione sarebbe stata diversa

 

massa:8 un pilota fidabile o FIAbile?

 

hamilton: 9 se dimentico il suo cognome e la faccia del suo babbo, guardo la TV e vedo un fenomeno

l

kovalainen: ? un 7? grande collezione di sorpassi

 

kubica: 5 opaco

 

heidfeld: 7,5 straordianrio colpo strategico

 

alonso: 8,5 meritava il podio. Sembra facile mettere la R28 durante tutta la gara dietro Lewis, Raikkonen e Massa...

 

piquet: 3 o 4. forse esordire con la Renault ? peggio che con una force india

 

vettel: 7

 

bourdais: 8,5 stavolta il pilota che aspettavo

 

quoto tutto

 

neretto:chi l'ha detto?(fa anche rima XD )

Share this post


Link to post
Share on other sites
Massa e Alonso... 7 basterebbe

 

che ha fatto trulli... non ho potuto seguire bene la gara

E' rientrato da un testacoda alla bus stop in modo assassino.

 

Roba che io gli darei la squalifica per una gara, ad occhi chiusi, e mi ? sempre stato simpatico Jarno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
E' rientrato da un testacoda alla bus stop in modo assassino.

 

Roba che io gli darei la squalifica per una gara, ad occhi chiusi, e mi ? sempre stato simpatico Jarno.

 

s'? infilato dentro al gruppo di brutto

se non sbaglio quello che se l'? trovato davanti(non ricordo chi) per evitarlo ? dovuto uscire nella via di fuga

Share this post


Link to post
Share on other sites
quoto tutto

 

neretto:chi l'ha detto?(fa anche rima XD )

sicuramente un essere intelligente del nostro pianeta, magari di un altro :hihi:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

comunque se kimi non passava davanti all'inizio questa gara probabilmente avrebbe preso un'altra direzione (alla fine l'ha presa lo stesso porc :incazzato: ) perch? ieri lewis ne aveva per scappar via se fosse rimasto davanti e kimi dietro non avrebbe potuto far niente come ? successo in molte gare

intendo che kimi ha potuto tirare con pista libera mentre lewis no e a posizioni invertite sarebbe cambiato molto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Raikk 8

massa 9

alonso 8

kubika 7

 

i restanti indifferenti

 

poi c'? chi non s? guidare da parecchio tempo, e chi va a banane nel posto sbagliato, ce ne sono tante in giro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hamilton: voto 7,5 quanto talento, quanta autorit?, peccato per il taglio, le "sberle" lo renderanno ancora pi? forte, far? tesoro, okkio per me il nuovo S...;

 

Raikkonen: voto 7, mi spiego voto 10 per la prima parte di gara, dove ha corso da Dio, voto 4 per gli ultimi giri, dove Hamilton lo ha mandato nel pallone come Schumacher con Hill ai bei tempi, il voto ? la media tra i due volti della gara;

 

Massa: voto 7 qualifica strepitosa con motore usato e macchina pi? pesante, corre in ottica campionato considerando che era l'unico ad avere il motore usato, ma nessuno lo dice e alla fine senza colpo ferire vince;

 

Alonso: voto 8 guida la Renault al limite delle capacit? fisiche conosciute da un essere umano, fenomenale, in Ferrari per il 2009 subito per favore;

 

Heidfeld: voto 8 le suona a Kubica per tutto il weekend zitto zitto gli arriva vicino in campionato, bravissimo e rischia con le gomme;

 

Kubica: voto 5 Heidfeldo lo suona per tutto il weekend;

 

Vettel: voto 7 gara da attendista, alle fine opportunista e arriva quinto bene, ma Bourdais stavolta va pi? forte;

 

Bourdais: voto 7,5 d'incoraggiamento se si mantiene questi livelli ? d'obbligo la riconferma peccato per il finale dove all'inizio dell'ultimo giro era terzo, bravo lo stesso;

 

Il Kova: voto 3 ridicolo, la versione sbadita di Irvine, ne fa di ogni, parte malissimo e pensa nella foga di buttare fuori il povero Webber, si ritrova sotto il sedere un missile, un secondo pilota di quelli tristi, alla fine si ferma perch? resosi conto di essere stato vergognoso;

 

Trulli: voto 1, urge squalifica per una gara con quella ripartenza criminosa in mezzo al gruppo al bus stop, lo dico con dispiacere perch? Jarno ? forte, veloce e schietto;

 

Webber: voto 6,5 il Kova gli rovina la gara mentre lui lottava come un leone con un motore Renault che rende 30 cavalli al Ferrari del Bovino gemello di Faenza;

Edited by Muresan80

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pagelle del Gp del Belgio

GP Belgio 2008|Gara

 

Pagelle del Gp del BelgioGara incredibile a Spa, conclusasi dopo l'arrivo e le premiazioni. Taglia per primo il traguardo Hamilton, che ha la meglio su Raikkonen dopo un duello appassionante. A vincere pero' e' Massa, davanti ad Heidfeld. Come dite, non capite? Leggetevi le nostre pagelle, magari non avrete un quadro piu' chiaro della situazione, ma almeno vi immergerete di nuovo nell'atmosfera di uno dei GP piu' imprevedibili degli ultimi anni. Buona lettura!

 

Kimi Raikkonen: 7,5 - Se non avesse sbattuto avrebbe meritato molto, molto di piu'. Ma l'errore, di per s? possibile in condizioni limite come quelle degli ultimi giri, diventa imperdonabile se si considera che, di fatto, e' stato l'unico dei piloti di testa a porre fine alla propria gara. Peccato, peccato davvero, perch? su una pista da uomini veri ritrova lo smalto dei giorni migliori e bastona senza pieta' il proprio compagno di squadra. Approfitta dell'errore di Hamilton al secondo giro e conduce le danze fino a quando non inizia a piovere. Ingaggia un duello furioso con Hamilton, leale e spettacolare, e mostra temperamento nel cercare di restare attaccato anche dopo il sorpasso. Va pero' un po' troppo sopra le righe (lo dimostrano le numerose escursioni fuori pista, perdonate dalle vie di fuga in asfalto) ed esagera, finendo a muro. Nella gara piu' convincente degli ultimi tempi non raccoglie nulla, a dimostrazione che e' proprio un annata storta. Il voto e' la media tra la prestazione e l'errore, e include una simbolica pacca sulla spalla di incoraggiamento. Peccato.

 

Felipe Massa: 7 - La sorte toglie, la sorte rida'. L'unica via attraverso cui riusciamo ad accettare il risultato finale di questo GP e' proprio questa visione ascetico-filosofica, lontana anni luce dalla F1 ma solo in apparenza. Perch?, dei protagonisti della gara, Felipe e' quello che di meno avrebbe meritato la vittoria. Efficace in qualifica, viene massacrato dal compagno di squadra in corsa, sul piano del ritmo e della reattivita'. Mai nel vivo della gara, vivacchia in terza posizione alle spalle dei due davanti, che fanno corsa a s?. Alla fine raccoglie una vittoria insperata, per certi versi immeritata, ma considerato quanto accaduto in Ungheria... non diciamo che ci pu? stare, per? il tempo ? stato (fin troppo) galantuomo con lui. Bravo comunque a tenersi fuori dai guai, con un occhio al campionato. Oculato.

 

 

Lewis Hamilton: 8,5 - A scanso di equivoci, a influenzare il voto e' l'errore al secondo giro, quando alla Source commette un'ingenuita' che lo spedisce in seconda posizione. Poi insegue tenacemente Raikkonen, non riesce ad avvicinarlo con l'asciutto e si gioca il tutto per tutto con l'arrivo della pioggia. E quando la pista si bagna dimostra tutto il suo talento, ricucendo lo strappo con il finnico e passandolo con grinta. Del resto, se in tutte le gare bagnate vien sempre fuori lui, un motivo ci sara'... Della sua manovra di sorpasso-restituzione-risorpasso abbiamo gia' abbondantemente parlato in altra sede, della decisione dei giudici anche. Diciamo solo che, a nostro parere (opinabilissimo, per carita', ci mancherebbe) nell'albo d'oro del GP del Belgio alla voce 2008 il nome scritto dovrebbe essere il suo. Vediamo ora come affrontera' le chicane di Monza... Irriducibile.

 

Heikki Kovalainen: 5 - No, non ci siamo. Getta alle ortiche un'ottima qualifica (se si considera il carico di carburante) con una partenza orribile. Si ritrova nelle retrovie e inizia una rimonta forsennata, regalando ai fotografi scatti da urlo (con una vettura piu' efficace di quelle dei suoi avversari). Poi pero' esagera con Webber e rovina la gara di entrambi, beccandosi pure un drive through. Un incidente di gara, ma la penalizzazione ? ineccepibile, quantomeno dal punto di vista formale. A quel punto vivacchia fino a fine gara, senza acuti di sorta. Potrebbe giocare la carta della disperazione delle gomme da bagnato negli ultimissimi giri, ma non lo fa. Finisce doppiato, solo, inconsistente. A differenza dello scorso anno le sue prestazioni nella seconda parte della stagione sono in calo. Ed e' preoccupante, perch? e' segno che non corre sereno. Almeno speriamo si sia divertito nella bagarre. Abbattuto.

 

 

Nick Heidfeld: 7,5 - Che altro dire: ancora una volta approfitta di condizioni mutevoli per pescare il jolly ed accaparrarsi un risultato prestigioso. Anche se e' sfortunato in partenza, azzarda un cambio gomme a tre giri dal termine scommettendo sull'aumento della pioggia e sbanca il tavolo belga. Negli ultimi giri il suo cameracar sembra quello di un videogame, tali e tante sono le vetture superate per via della differenza di prestazioni. Non e' piu' il caso di parlare di episodi fortuiti, visto che quando le carte il tavola si scombinano lui c'e' sempre. Merito suo, del suo box o entrambi? Difficile scindere le componenti. Pero' stavolta si era anche qualificato molto bene e stava tenendo botta pure sull'asciutto. Ricorda il miglior Olivier Panis, che vinse una corsa incredibile a Monaco nel 1996 e che nelle gare strane veniva sempre fuori. Si classifica terzo ma finisce secondo, e si porta a soli nove punti da Kubica. In avvio di campionato avevamo ventilato una sua mutazione da Quick Nick a Wise Nick. Mi sa che ci avevamo preso. E' ancora necessario a questa BMW.

 

Robert Kubica: 6,5 - Recrimina per un problema al pit stop, che gli fa perdere tempo e lo fa rientrare in pista dopo Heidfeld. Questo fa si che, al momento del passaggio alle gomme da bagnato, si ritrovi in coda al box e, quindi, non riesca a sfruttare in pieno la corretta decisione strategica. Soffre un po' in qualifica, anche per via del carico di carburante, ma parte bene e nella prima fase della corsa si ritrova nelle posizioni giuste. L'impressione, pero', e' che non si trovi esattamente a suo agio sulla pista belga. Forse ci si attende troppo da lui, ma non ha convinto al 100%, complice anche un po' di sfortuna. Si riprende comunque il terzo posto nel mondiale, e oggettivamente non e' poco. Discreto, ma nulla piu'.

 

 

Jarno Trulli: 7 - Dall'esaltazione alla rassegnazione nel breve spazio tra la partenza e la Source. Jarno azzecca una partenza pressoch? leggendaria, infila il passaggio giusto e imposta la Source immediatamente dietro ai primissimi. Fantastico. Troppo. A far ripiombare sulla terra l'abruzzese ci pensa Bourdais, che imposta male la frenata e frana rovinosamente addosso al retrotreno della Toyota dell'Italiano. Risultato: diffusore e cambio danneggiati. Conseguenze: una gara da mediano, incolpevolmente lento, ad attendere la bandiera a scacchi mordendosi i gomiti per l'occasione persa. Ingiudicabile, peccato. Il voto si riferisce alla qualifica e, soprattutto, al prodigioso scatto al via. Jellato.

 

Timo Glock: 6,5 - Non male, in fondo. Anzi. Pur senza acuti conduce una gara tenace, partendo con tanta benzina e impostando la corsa su un solo stop. Guadagna posizioni per via della strategia, da buona formichina, e si gioca tutto montando le gomme da bagnato con lo scroscio di pioggia degli ultimi giri. Risale fino all'ottavo posto, che gli garantisce un punto. Poi la doccia fredda della penalizzazione, dovuta ad un sorpasso a Webber in regime di bandiere gialle (per l'incidente di Raikkonen). Con una Toyota che e' parsa un po' in affanno rispetto alle ultimissime apparizioni fa quello che puo', diligentemente, tentando il colpaccio che (per un paio d'ore) lo porta in zona punti. Nonostante l'ingenuita' ci sembra comunque molto maturato dall'inizio dell'anno. Distratto.

 

 

Mark Webber: 6,5 - Guadagna un punto a tavolino ma ha molto da recriminare. La sua gara, infatti, e' compromessa da una partenza non eccezionale e, soprattutto, da un contatto con Kovalainen che lo manda in testacoda e lo spedisce parecchio indietro. L'errore e' del finlandese, ma a rimetterci e' anche lui. Poi inizia una rimonta, al piccolo trotto, che (complice la pioggia caduta a fine gara) lo porta fino ai margini della zona punti. Dopo la corsa, la penalizzazione di Glock gli regala un punticino, che muove la classifica ferma da quattro gare. La Red Bull appare in difficolta', specie rispetto alla Toro Rosso, e lui si adegua alla situazione. Un po' poco, ma meglio di niente, in attesa di tempi migliori. Atarassico.

 

David Coulthard: 5 - Triste vederlo lottare in fondo al gruppo con Barrichello, triste vederlo subire il compagno di squadra, triste sentirlo prendersela con il motore che penalizzerebbe la sua vettura rispetto alla Toro Rosso. E pensare che in Belgio David aveva scritto alcune delle pagine piu' importanti della sua carriera (nel bene e nel male), dal tamponamento subito da Schumacher nel '98 alla vittoria l'anno successivo davanti ad Hakkinen. Parte male, finisce indietro e si perde nel traffico. Poco altro da dire della sua gara, se non che chiude undicesimo. Dice che montare le gomme da bagnato prima poteva farlo risalire piu' in alto, ma sono piu' che altro chiacchiere. Saluta il pubblico belga per l'ultima volta in maniera amara. Anonimo.

 

 

Nico Rosberg: 5 - La Williams a Spa proprio non va, e lui non si danna l'anima per questo. Quantomeno non piu' di tanto. Vivacchia a centro gruppo dopo una qualifica non esaltante, abbondantemente lontano dalla zona punti. Il suo unico momento di gloria (?!?!) ce l'ha quando a pochi giri dalla fine, con la pista bagnata, finisce fuori e in un colpo solo per poco non riesce a colpire sia Hamilton che Raikkonen. Non crediamo abbia fatto apposta, ma siamo certi che poteva gestire meglio la situazione, evitando di rientrare in pista in quel modo. Ma tant'e'. Mezzo punto in meno (puramente accademico) per quella manovra. Maldestro.

 

Kazuki Nakajima: 5 - Ci risiamo. Ancora una volta a inizio gara mette in pista troppo entusiasmo e fa danni. Subito dopo il via si gira, creando scompiglio e confusione in mezzo al gruppo. A farne le spese e' Fisichella, che lo urta danneggiando l'ala anteriore. Il Patrick Head dei tempi d'oro gli avrebbe sussurrato all'orecchio paroline tutt'altro che dolci... Prosegue senza infamia e senza lode fino alla bandiera a scacchi, probabilmente annoiandosi. Corre su una strategia su una sola sosta, ma nessuno se ne accorge. A fine gara monta le gomme da bagnato, ma non guadagna nulla. In sostanza, una gara del tutto incolore. Se non fosse per l'incidente al via. Il voto e' piu' che mai scontato. Maldestro (pure lui...)

 

 

Fernando Alonso: 7,5 - Quando la classe non e' acqua... forse, di tutti i modi di dire questo e' quello meno adatto alla circostanza, ma Fernando nel weekend belga di classe dimostra di averne da vendere. Costantemente al limite, da' l'impressione di correre al di sopra delle possibilita' della sua Renault, ma non commette errori. Sulla pista dove piu' di tutte il fattore umano conta Alonso si esalta, e corre costantemente a ridosso dei migliori. Alla fine chiude quarto, ma per tutta la gara regala classe e tecnica sopraffine. Mezzo punto in piu' per le battute riservate ai giornalisti, di una schiettezza disarmante e quantomai rara in F1. Prima della gara: ?Che gomme montero'? Non so, tirero' la monetina e vi faro' sapere?. Dopo la gara: ?Cosa ne penso della penalizzazione ad Hamilton? Beh, se invece di 25'' gliene avessero dati 30, sarei arrivato sul podio!?. Un genio.

 

Nelson Piquet jr: 5,5 - Si, ok, le condizioni erano difficili. Certo, aveva un carico di benzina che rendeva la vettura difficile da guidare. Ma si', in fondo debuttare a Spa con una F1 in condizioni di freddo, umido e aderenza precaria non e' mai facile. Pero' non ci siamo. Su una pista tecnica e guidata emerge tutto il divario con i migliori. Il confronto con il compagno di squadra e' impietoso, in termini di velocita', ritmo e prestazioni. Guardare la classifica dei giri veloci per capire. Di attenuanti ce ne sono tante. Ed e' per questo che gli assegniamo quel voto, altrimenti avrebbe meritato molto di meno. Senza considerare che non e' la prima volta che fa dei danni quest'anno. Rimandato.

 

 

Jenson Button: 5,5 - La Honda e' una patetica imitazione di una vettura di F1, lenta, imprecisa e fragile. Viste queste premesse diventa praticamente impossibile inventarsi qualcosa. E lui, infatti, non ci prova nemmeno. Ingeneroso, pero', infierire sui piloti. Parte per una strategia ad una sola sosta che rende la sua vettura, gia' di per s? tutt'altro che veloce, ancora meno efficace. Al pit stop viene effettuata una modifica al carico aerodinamico che peggiora ulteriormente il comportamento della macchina. Senza contare che la pressione dei pneumatici, secondo il pilota, era del tutto sbagliata. Una tragedia, insomma. Quello che non si capisce, in tutto questo, e' il comunicato del team, che recita: ?Jenson ha mantenuto un ottimo ritmo sino al pitstop?. Questione di punti di vista, per carita'. Solo, pensavamo che domenica si fosse corsa una gara di F1, non di auto storiche. Che sciocchi. Bah.

 

Rubens Barrichello: 5,5 - Duella eroicamente con Coulthard in fondo al gruppo, una costante delle sue ultime gare. Poi il cambio decide che la sesta non e' piu' necessaria e smette di farla funzionare. Inutile proseguire, a quel punto. Certo, non e' che con tutte le marce le cose andassero poi cosi' bene, anzi... L'unica nota positiva e' che risparmia il motore in attesa di Monza, tutto il resto e' piu' che mai noia. E pensare che qui Rubens, nel lontano 1994 (!!!) ottenne la pole con la Jordan. Null'altro da dire, davvero. Gli auguriamo di correre anche il prossimo anno, perch? meriterebbe di salutare questo circuito in maniera diversa. Anche in questo caso non ce la sentiamo di infierire sul pilota. Coraggio!

 

 

Sebastian Vettel: 7 - Di riffa e di raffa riesce ad arrivare davanti a Bourdais anche stavolta. Una prestazione tutto sommato convincente per il tedesco, che pero' subisce il compagno di squadra per tutta la gara. Resta invischiato nel traffico vanificando un po' la sua qualifica, ma e' bravo a tenersi fuori dai guai negli ultimi giri con la pista allagata, e pur subendo i sorpassi di Heidfeld e Alonso riesce a passare Bourdais, in netta difficolta'. Alla fine raccoglie un buon quinto posto, frutto delle circostanze ma anche del suo opportunismo, nella giornata in cui il suo team mate era forse piu' in palla. Saggio.

 

Sebastien Bourdais: 7 - Finalmente! Su una pista da uomini veri viene il vero Bourdais, non la pallida controfigura che si era presentata alle ultime gare. Il francese si ricorda di essere un pilota di talento e sfodera una prestazione tutta grinta e sostanza. Dopo l'incidente di Raikkonen si trova addirittura in zona podio, con concrete possibilita' di arrivarci. Poi la pista si allaga ancora di piu' e lui perde terreno, facendosi passare da quattro avversari compreso il compagno di squadra. Ma, come si dice in questi casi, la stoffa c'e', ed e' venuta fuori sulla pista pi? bella. L'unica cosa che non ci e' piaciuta e' l'entrata assassina su Jarno Trulli alla prima curva, che ha compromesso irrimediabilmente la gara dell'italiano. Non si vince alla prima curva: l'azione gli costa mezzo punto in pagella. Bravo comunque. Rigenerato.

 

 

Giancarlo Fisichella: 5,5 - La sua gara viene compromessa subito dopo il via, quando Nakajima gli si gira davanti. L'urto e' inevitabile, cosi' come il pit stop per riparare la vettura. Rientra in pista in ultima posizione, staccatissimo. Vivacchia fino alla bandiera a scacchi, conscio che con una Force India e' impossibile fare altro. Giusto, per carita', pero' forse si abbandona un po' troppo all'autocommiserazione; non si spiega altrimenti il distacco di un secondo e tre decimi rimediato dal compagno di squadra Sutil nel computo dei giri piu' veloci. E reclamare (timidamente) per le troppe bandiere blu non e' esattamente quello che ci si aspetta da un pilota della sua esperienza. Monta gomme da bagnato nel finale di gara, ma non riesce ad evitare l'ultimissimo posto. Alla fine si consola con le parole di Vijay Mallya, patron del team, che dice ?Non possiamo fare a meno dell'esperienza di Giancarlo?. Che bel quadretto. Noi, pero', alla sufficienza non possiamo arrivarci. Appisolato.

 

Adrian Sutil: 6 - Massi', dai, la sufficienza e una pacca sulla spalla se le merita pure lui. In fondo corre bene, battaglia, gira molto piu' veloce di Fisichella e, quando arriva la pioggia, si prende pure il lusso di superare Button e Nakajima. Con gomme da asciutto. Alla fine si tiene dietro ben quattro vetture, e anche queste son soddisfazioni. Specie se arrivano su una pista come quella di Spa, e in condizioni difficili. Peccato per un testacoda di troppo, ma per oggi va bene cosi'. Monaco e' lontana (purtroppo) ma lo e' pure Valencia (meno male!!). Ottimista.

 

Manuel Codignoni

www.f1grandprix.it

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pagelle del Gp del Belgio

GP Belgio 2008|Gara

Jarno Trulli: 7 - Dall'esaltazione alla rassegnazione nel breve spazio tra la partenza e la Source. Jarno azzecca una partenza pressoch? leggendaria, infila il passaggio giusto e imposta la Source immediatamente dietro ai primissimi. Fantastico. Troppo. A far ripiombare sulla terra l'abruzzese ci pensa Bourdais, che imposta male la frenata e frana rovinosamente addosso al retrotreno della Toyota dell'Italiano. Risultato: diffusore e cambio danneggiati. Conseguenze: una gara da mediano, incolpevolmente lento, ad attendere la bandiera a scacchi mordendosi i gomiti per l'occasione persa. Ingiudicabile, peccato. Il voto si riferisce alla qualifica e, soprattutto, al prodigioso scatto al via. Jellato.

Guardiamo solo quello che ci fa piacere...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma Aloisio non c'? pi?? :piango:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×