Jump to content
Sign in to follow this  
FILIPPO

Jo Ramirez su Lauda al Fuji nel 1976

Recommended Posts

Guest alexf1 fan

 

Trovo inquietante come una persona riesca a cambiare stati d'animo cos? opposti nel giro di un amen. O forse faceva un p? di sceneggiata..... :wacko:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non sono per niente d'accordo con Ramirez.

 

Per me quello di Lauda ? stato un gesto giusto. Ha ammesso di aver avuto paura, cosa non da poco. Correre con la paura penso sia la cosa peggiore, e non sono neanche d'accordo con l'egoismo. Non si ? trattato di egoismo. Evidentemente Lauda temeva di subire un altro incedente, di rimetterci la vita (e correndo in quelle condizioni, sia di pista che meteorologiche........) e ha rifiutato. Egoismo verso il team? No, forse ha semplicemente messo davanti la vita, la famiglia e gli amici, al lavoro. Chi non farebbe questa scelta?

 

Poi il fatto di aver rifiutato la scusa del problema non fa che aumentare la stima verso l'uomo Niki Lauda.

 

Insomma, il mio parere ? che non c'? niente di cattivo nel gesto di Lauda, anzi, anzi.

 

In fondo sono uomini come noi, no?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non so. Non credo che la vera motivazione fosse la paura. Insomma non ti viene paura dopo che sei rientrato da morte certa e fatto anche bene in pista. Proprio al Fuji ?

 

Fare il funerale prima che il cadavere sia morto fu per me un gesto disgustoso e che potrebbe aver fatto girare un tantinello le palle a Lauda e non mi meraviglierei se quel giorno al Fuji, l'austriaco volle dimostrare a Ferrari che si la sua macchina vinceva, ma lo faceva solo se c'era il pilota sopra. Insomma ai il titolo in tasca, piove, ma piove per tutti. Basta andare un p? pi? piano ed aspettare che il tempo migliori. E poi ti ritiri al secondo giro ? Fittipaldi lo fece al nono. Se c'era l'agreement perch? si fermarono alla spicciolata solo 5 piloti (mi pare) ? La maggioranza dei piloti proseguirono pertanto mi sembra che non ci fossero le condizioni sufficienti per rispettare il patto (se patto fosse stato).

 

E poi perch? dire che aveva avuto un problema elettrico, con somma incazzatura della Marelli e poi titare fuori la storia della pioggia ?

 

Non ? che Lauda era disposto a dare una bella lezione a Ferrari per aver cercato altri piloti quando lui era in coma ?

 

Addirittura? Alla faccia che bella presa per i fondelli... tra tutti..

 

 

Io penso che Ferrari abbia semplicemente tutelato il suo lavoro, la sua azienda. Se Lauda non ce la faceva, aveva bisogno di un nuovo pilota. Forse poteva aspettare che morisse, ma magari ha ritenuto giusto agire subito... certo, cinico, per? era cos?.. dai, non penso che sia stata una "vendetta".. almeno spero.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Trovo inquietante come una persona riesca a cambiare stati d'animo cos? opposti nel giro di un amen. O forse faceva un p? di sceneggiata..... :wacko:

 

Ferrari era certamente un istrione.

 

Le sue interviste non erano mai banali e quasi sempre riusciva ad indirizzare la discussione pro domo sua.

 

Il problema ? che anche Niki era una bella faccia di bronzo, chiedere a Dennis per conferma.

 

Inoltre non dimentichiamo che i nervi sono stati sempre un grosso problema per Ferrari, tant'? che gli preclusero la carriera di pilota, indipendentemente dal talento.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Inoltre non dimentichiamo che i nervi sono stati sempre un grosso problema per Ferrari, tant'? che gli preclusero la carriera di pilota, indipendentemente dal talento.

 

Scusa Gio, ma questa non l'ho proprio capita. Mi spieghi su quali basi fondi la tua opinione?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mettendo per assurdo che Lauda non si fosse pi? ripreso ed Audetto avesse ingaggiato Peterson come primo pilota, voi cosa credete che sarebbe riuscito a fare lo svedese sulla Rossa?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mettendo per assurdo che Lauda non si fosse pi? ripreso ed Audetto avesse ingaggiato Peterson come primo pilota, voi cosa credete che sarebbe riuscito a fare lo svedese sulla Rossa?

 

 

.... avrebbe fatto TANTO BENE ! Ne sono convinto.

 

Ok ... Peterson era uno dei miei favoriti ma a parte questo se la sarebbe cavata molto bene.

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Peterson aveva un solo limite: non sapeva da che parte cominciare per avere un assetto decente.

 

Ci? nonostante era terribilmente veloce.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dovremmo tener bene conto delle condizioni fisiche e psicologiche di Lauda per giudicare serenamente il Fuji....non era certo al 100% e probabilmente neppure al 90, il suo eroico voler rientrare a tutti i costi gli si ? clamorosamente rivoltato contro per colpa del temporale giapponese, avesse smesso di piovere poco prima probabilmente leggeremmo un altro libro.

Comunque and? "cos?" e bravo Hunt.

 

PS: lasciate stare la balla della centralina, Niki non volle saperne della scusa proposta da Forghieri

Edited by duvel

Share this post


Link to post
Share on other sites

Provate a mettervi nella posizione di Ramirez. Lui era uno che si faceva il fondo schiena per preparare le auto e sapeva il tipo di lavoro svolto dai meccanici. Il lavoro sfaticante svolto per una paga a volte neppure cos? ricca....

 

Poi arriva il pilota e per un suo vezzo (Ramirez credo sottointendesse che non era stata la paura la motivazione ma altro..) non da il 100%.

Questo probabilmente non lo poteva sopportare da persona sensibile al lavoro dei meccanici. Infatti quando stava alla fittipaldi, racconta che era frustrato perch? Emerson non ci metteva il 100%.

Share this post


Link to post
Share on other sites

credo che il racconto riportato da gio' la dica lunga sulla personalita' di ferrari e i suoi rapporti con lauda.ferrari era il capo.all'occorrenza sapeva essere attore,bleffatore,dittatore.un attimo irascibile un attimo complimentoso.ma la cosa piu' importante e' che doveva essere sempre lui a tenere in mano il gioco e gli altri dovevano essere le pedine che grazie alla sua abilita' andavano sempre dove voleva lui.

 

figuriamoci quando si accorse che il suo giochino con lauda non riusciva granche' bene.lauda era un osso duro e non si faceva manovrare tanto facilmente.questo e' anche uno dei motivi del perche' ferrari non ha mai avuto un gran rapporto copn i grandi fuoriclasse e spesso non ha mai provato a ingaggiarli.troppo ingombranti."qui comando io non voglio rompiballe intorno" questo era in soldoni il ferrari pensiero"

 

lauda chiedeva piu' soldi.figuriamoci se poi lo faceva dicendo "e' grazie a me se avete vinto il mondiale"...un affronto che per l'orgoglioso bleffatore ferrari era veramente troppo..

 

lauda e ferrari erano due personalita' troppo forti per poter coesistere.anche senza il fujii credo che difficilmente lauda sarebbe rimasto oltre il 1977.ecclestone offriva denaro e un progetto ambizioso,col quale lauda poteva dimostrare al drake che la ferrari aveva vinto grazie a lui.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×