Jump to content
Sign in to follow this  
lucaf2000

Jim Clark

Recommended Posts

mi piacerebbe che si dedicasse un topic a questo che ? stato secondo me uno dei piu' grandi piloti mai esistiti (dotato di un talento strepitoso) e di cui si parla veramente poco...

magari con notizie, foto, filmati....

ringrazio in anticipo chi contribuir? a rendere interessante il topic!

Edited by sundance76

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' giusto quest'intervento di lucaf2000, ed anche tempestivo, perch? ad aprile ricorre il quarantennale della scomparsa di Jim, una ricorrenza che a mio parere dovrebbe avere grande risonanza, evitando l'assordante silenzio che a gennaio ha circondato i 70 anni dalla morte del pi? grande pilota tedesco di tutti i tempi, Bernd Rosemeyer (chi non lo conosce, non sa cosa si perde....).

Share this post


Link to post
Share on other sites
E' giusto quest'intervento di lucaf2000, ed anche tempestivo, perch? ad aprile ricorre il quarantennale della scomparsa di Jim, una ricorrenza che a mio parere dovrebbe avere grande risonanza, evitando l'assordante silenzio che a gennaio ha circondato i 70 anni dalla morte del pi? grande pilota tedesco di tutti i tempi, Bernd Rosemeyer (chi non lo conosce, non sa cosa si perde....).

Bernd Rosemeyer...Ho sentito parlarne come uno dei grandi rivali di Nuvolari, ma perch? non aprire un topic apposito???

 

Apprezzo tantissimo anche questo topic, perch? grandissima fonte di informazioni su un pilota che io purtroppo non ho potuto vedere in azione. Anch'io ringrazio in anticipo chi fornir? notizie sulla vita di Clark.

Share this post


Link to post
Share on other sites

James "Jim" Clark Jr. OBE (Kilmani, 4 marzo 1936 ? Hockenheimring, 7 aprile 1968) ? stato un pilota automobilistico britannico. ? considerato uno dei pi? grandi piloti di Formula 1 di tutti i tempi.

L'intera carriera in Formula 1 di Clark ? stata con la Lotus di Colin Chapman, per la quale ha corso dal 1960 al 1968. I primi grandi successi arrivarono nel 1963 quando la Lotus 25 con Clark alla guida vinse sette gare delle dieci in calendario, vincendo il primo Campionato del Mondo della scuderia inglese. Avrebbe vinto ancora nel 1965, anno in cui per la prima volta port? una vettura a motore posteriore a vincere la 500 Miglia di Indianapolis.

 

L'anno successivo la Lotus non era competitiva a causa del nuovo regolamento che imponeva un motore da 3000 cc di cilindrata, e cominci? la stagione con la Lotus 33, dotata di un motore Coventry Climax da 2000 cc, per poi passare nel prosieguo della stagione a un complicato motore BRM H16.

 

Anche nel 1967 Clark e la Lotus usarono diversi tipi di vetture e di motori: la Lotus-BRM per la prima gara in Sud Africa, poi la vecchia Lotus 33 per Montecarlo. A quel punto inizi? la collaborazione con la Ford e il Cosworth DFV, che era destinato a diventare il motore di maggior successo nella storia della Formula 1, e la prima vittoria fu appannaggio della Lotus 49 al Gran Premio d'Olanda.

 

Il 1968 inizi? con la vittoria nel primo gran premio della stagione, disputatosi a Kyalami, coadiuvato da una Lotus particolarmente competitiva.

Tutto faceva pensare ad un campionato dominato dal campione scozzese, ma il 7 aprile, durante una gara di Formula 2 (il campionato osservava quattro mesi di stop dopo la tappa sudafricana) ad Hockenheim, in Germania, Jim Clark usc? di strada con la sua auto e invest? in pieno gli alberi intorno al circuito, morendo all'istante. La causa dell'incidente non ? mai stata ufficialmente identificata, ma sembra sia da attribuire allo sgonfiamento di uno pneumatico posteriore.

 

La sua morte fu un colpo terribile per la squadra e l'ambiente della Formula 1: Jim Clark era il pilota pi? forte sulla vettura pi? forte, e rimane inscindibile nel ricordo dai primi anni della Lotus. Il campionato 1968 sarebbe poi stato vinto dal compagno di squadra di Clark, Graham Hill.

 

Durante la sua carriera in Formula 1, Clark vinse 25 Gran Premi ed ottenne 33 pole position, ma ha gareggiato e vinto con molti altri tipi di auto e in molte differenti serie automobilistiche.

 

wikipedia

 

 

Clark_65_germany_01_bc.jpg

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

dai gio', illuminaci... :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Ayrton4ever

Clark non doveva nemmeno essere in Germania quel 7 aprile...

Share this post


Link to post
Share on other sites

come mai?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Ayrton4ever

era stato invitato ad un'altra gara, una 1000 km in Inghilterra, ma ci fu un disguido (una mancata conferma) della ford. clark diede la disponibilit? per correre in germania

Share this post


Link to post
Share on other sites

sulla dinamica dell'incidente si ? ipotizzato di tutto : alla fine si ? preferito optare per l'errore del pilota stesso, ma solo perch? se si fosse parlato di guaio meccanico ci sarebbero state ripercussioni penali sul team. Si parl? anche di un attraversamento della pista da parte di un animale o di uno spettatore

sa041993jimclark39ef1qk.jpgincidenteclark1rd.png

 

 

 

Questa ? la sua tomba tne0306no105km.jpg

 

 

 

Questo il punto dove ha avuto l'incidente

jim1.jpg

 

 

 

 

 

 

jim2.jpg

 

A sinistra di questo memoriale a Jim ce ne ? un altro a poca distanza, si tratta del pilota Bert Hawthorne che mor' li' vicino quattro anni dopo..

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Ayrton4ever

la causa pi? probabile ? lo scoppio (o l'afflosciamento) di una gomma

Share this post


Link to post
Share on other sites
era stato invitato ad un'altra gara, una 1000 km in Inghilterra, ma ci fu un disguido (una mancata conferma) della ford. clark diede la disponibilit? per correre in germania

 

pare avesse obblighi contruattali con la firestone,per questo ando' in germania.comunque a quei tempi l'incidente mortale era sempre dietro l'angolo,si correva nei boschi in mezzo agli alberi,e spesso nei saliscendi le vetture effettuavano dei veri e prorpi salti con atterraggi in cui rischiava di saltare tutto il telaio...

 

jim clark fu insieme a chapman un profondo innovatore,la lotus veniva progettata su misura per il pilota,cucita addosso come un vestito,come si fa oggi per i top driver,pero' negli anni 60' era un qualcosa di assolutamente rivoluzionario...

 

chapman poi che amava sperimentare molto sulle sue vetture,costrinse clark ad annate con molti ritiri e ad annatte strepitose dominate dalla prima all'ultima gara.

 

clark detiene il record di mondiale piu' sofrtunato della storia,nel 1964 perso in mexico per una rottura del motore all'ultimo giro quando era saldamente in testa alla gara.

 

dicono di lui che fosse una persona estremamente tranquilla e disponbile,molto gioviale e sempre sorridente.per stile e velocita' e' stato piu' volte fatto il paragone clark senna,un paragone che ci sta tutto secondo me

Share this post


Link to post
Share on other sites

I numeri di Clark sono assolutamente straordinari e quando lui mor? molti dissero che avrebbe potuto battere il record di Fangio di mondiali vinti. In effetti difficilmente poteva scappargli il mondiale 68 (vinto da Hill) e la Lotus aveva all'orizzonte la 72... 25 GP vinti su 72, 33 pole (in percentuale pi? di Senna). 32 podi complessivi (il relativo basso numero di piazzamenti dimostra quanto cercasse la vittoria). Un fenomeno. Il primo pilota intorno al quale viene costruita una monoposto (la 25), come un abito. Credo che come velocit? pura in assoluto solo senna ha potuto reggerne il paragone. in una cosa per? era pi? simile ad Ascari, era considerato un pilota da corse di testa e lui spesso gli avversari li rivedeva solo all'arrivo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

si in effetti il dato delle pole parla da solo...

aveva un talento velocistico nettamente superiore a tutti, un fenomeno

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il 1? gennaio 1968 Jim Clark vince stradominando la prima prova del mondiale in Su d Africa

jim68wi9.jpg

 

sar? una giornata storica. ? l'ultima vittoria di Clark al suo ultimo GP. Il mondiale soster? per quasi 5 mesi per riprendere in maggio al Jarama. La Lotus corre per l'ultima volta con la livrea tradizionale nel mondiale poi verr? la Gold Leaf. Per Clark ? un inizio trionfale, dopo due anni di astinenza si avvia al terzo mondiale. La Lotus 49, che continuer? a vincere fino al 1970, ? una macchina ormai affidabile e il DFV si avvia ad essere il motore eccezionale per oltre un decennio.

Edited by sundance76

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il 29 Ottobre 1967, 7 giorni dopo aver vinto il GP del Messico, Jim Clark fu invitato a partecipare alla American 500, penultimo appuntamento del campionato NASCAR Grand National (oggi Sprint Cup) con la #66 Ford Galaxie del team Holman-Moody. Lo scozzese si qualific? in 24? posizione al North Carolina Motor Speedway e si ritir? dopo 144 giri per la rottura del motore. Essendo la gara di 500 giri (circuito lungo un miglio), era stato deciso di far correre per 250 giri Clark, e per altri 250 un altro futuro campione del mondo di Formula 1, Jochen Rindt. Ma ovviamente Rindt non corse mai (se non nelle prove libere) perch? la #66 Ford si ritir? prima del tempo.

 

Sapete quale fu l'unico vero problema per Clark? "Non riuscito a trovare il maledetto pedale del freno quando entravo in curva."

 

Chiudo con un'altra chicca: nelle prove libere non c'erano solo Clark e Rindt, ma anche Lodovico Scarfiotti (praticamente mio compaesano, da giovane ha vissuto a Porto Recanati ed era amico di mio nonno). Prov? infatti la #14 Playmouth del Friedkin Enterprises, ma in gara la vettura fu portata da Jim Paschal che and? a sbattere dopo solo 56 tornate.

 

Giusto per dovere di cronaca: la corsa fu vinta da Bobby Allison con un giro di vantaggio su David Pearson. AJ Foyt concluse quarto, mentre Cale Yarborough, Richard Petty (vincitore del titolo) e James Hylton furono costretti al ritiro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Chiudo con un'altra chicca: nelle prove libere non c'erano solo Clark e Rindt, ma anche Lodovico Scarfiotti (praticamente mio compaesano, da giovane ha vissuto a Porto Recanati ed era amico di mio nonno). Prov? infatti la #14 Playmouth del Friedkin Enterprises, ma in gara la vettura fu portata da Jim Paschal che and? a sbattere dopo solo 56 tornate.

 

E perch? non ci racconti qualcosa su Scarfiotti magari aprendo un topic?

Share this post


Link to post
Share on other sites

In chiusura grand prix ha fatto vedere un mini-video su clark per l'anniversario della sua morte (domani 40 anni), con sotto My generation degli who.. :wub:

Share this post


Link to post
Share on other sites

porca ******* non l'ho visto..

Share this post


Link to post
Share on other sites
In chiusura grand prix ha fatto vedere un mini-video su clark per l'anniversario della sua morte (domani 40 anni), con sotto My generation degli who.. :wub:

 

Beh, non credo che Clark fosse un Mod (ma nemmeno un Rocker!), tra lui e gli Who non mi pare che ci entrassero le stesse filosofie! Comunque, un accostamento da :bravo::bravo::bravo::up:

Share this post


Link to post
Share on other sites

oggi ? il suo triste anniversario!

spero al piu' presto di entrare in possesso di tutti (o quasi) i GP degli anni '60 per poter vedere all'opera soprattutto questo che ? stato assieme a gente come senna, prost, fangio e schumacher uno dei piu' grandissimi mai esistiti...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×