Jump to content
Guest andrea81

Scandalo: Max Mosley sadomaso nazista

Recommended Posts

Decima che ? Decima MAS ?

Si, non quella del grano :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
il problema ? ...come un uomo di questa et? e categoria si diverte cosi? Perche, estetica nazi e filosofia nazi o non nazi, conoscendo il pasato del suo padre come mai pu? cadere in questo tipo di divertimento di poco gusto e cattivo pensiero? Non ha et? per discernire le situazioni?

Lo hanno cacciato, ? evidente, ma non credo che fosse la prima volta. Sembrava naturale cosi seminudo...e nessuno lo minacciava con una Colt 45 per fare questa patetica rappresentazione.

Purtroppo per lui non c'? ritorno. La immagine ? gia fissata. 75.000 euro sono miseria che non paga nulla. Soltano si libera della sporcata di essere cacciato ed essere riconosciuto come vittima della violazione della sua intimit?, ma non si potr? mai liberare della etichetta con la che dovr? convivere il resto della sua lussuriosa vita.

:up:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Astor
Purtroppo per lui non c'? ritorno. La immagine ? gia fissata. 75.000 euro sono miseria che non paga nulla. Soltano si libera della sporcata di essere cacciato ed essere riconosciuto come vittima della violazione della sua intimit?, ma non si potr? mai liberare della etichetta con la che dovr? convivere il resto della sua lussuriosa vita.

 

La cosa che mi sconvolge ? che mentre vedo che si continua a dare addosso a Mosley, non vedo nessuno (o quasi) che biasima il tabloid-spazzatura!

Sembra quasi che il fare un'orgia PRIVATA, sia pure di gusto discutibile (ma "de gustibus" ...), continui ad essere pi? grave di una delinquenziale (e probabilmente architettata a priori) violazione della vita privata di un individuo.

 

Fortunatamente, invece, la giustizia inglese ? ancora Giustizia, come avevo sperato ...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

beh astor ognuno nella vita privata fa quello che vuole... ? chiaro per? che se certe cose si vengono a sapere non si fa poi una bella figura...ha fatto un'orgia in stile nazista e adesso mi pare normale che la gente pensi che abbia certi gusti riprovevoli... gi? moralmente fare un'orgia quando si ? sposati non ? una bella cosa, poi a sfondo nazista...

Share this post


Link to post
Share on other sites
La cosa che mi sconvolge ? che mentre vedo che si continua a dare addosso a Mosley, non vedo nessuno (o quasi) che biasima il tabloid-spazzatura!

Sembra quasi che il fare un'orgia PRIVATA, sia pure di gusto discutibile (ma "de gustibus" ...), continui ad essere pi? grave di una delinquenziale (e probabilmente architettata a priori) violazione della vita privata di un individuo.

 

Fortunatamente, invece, la giustizia inglese ? ancora Giustizia, come avevo sperato ...

Sono daccordo con te, e infatti il punto non ? l'orgia, ma il fatto che Mosley sia un nazista antisemita che dileggia la pi? grande tragedia della storia dell'umanit?. ? questo che ? disgustoso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

il problema ? che una volta conosciuto il carattere morale di questo individuo, sembra difficile che la sua vita si possa articolare su nessun codico etico digeribile dalla nostra cara societ? burghesa/cristiana della vecchia europa.

 

Lui, come massimo responsabile della FIA prende decisioni sicuramente dove in alcun momento deve mettere del suo codigo etico/morale.

 

 

Seminare questo dubbio era sicuramente l'obbietivo della mano nera (delinquente) che lo ha messo nella trappola.

 

Io non vorrebbe un presidente della nazione cosi, o un Papa cosi, o un capo cosi, un padre di famiglia cosi,...voglio dire, qualsiasi tipo di persona che deve rapressentare un colettivo onorevole...come lo sport.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono daccordo. Che gli piaccia la fi*a e la frusta non me ne frega niente, anzi lo applaudo. Ma che sia un nazista antisemita sinceramente mi fa schifo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

E dalli col nazista antisemita... :D

The end:

La promessa di Mosley

"Dir? chi mi ha incastrato"

 

Il presidente della Fia parla in esclusiva alla Gazzetta dello Sport: "L'orgia? E' tutto vero, tranne la storia del nazismo. Ma il sesso non ? solo quello classico e comunque non ho fatto perdere spettatori alla Formula 1.

 

"A fine mandato non mi ricandider?"

 

MONTECARLO (Monaco), 30 luglio 2008 - L?appuntamento ? all?Hotel Fairmont, quello che una volta si chiamava Loews, il cui ingresso ? in una delle curve mitiche del GP di Montecarlo. Max Mosley, l?uomo che da marzo ? al centro di uno scandalo mondiale per essere stato il protagonista-ideatore dell?orgia messa poi crudelmente in onda dal sito del settimanale britannico News of the World, si presenta in pantaloni scuri e giacca azzurrina. La batosta ha lasciato qualche lieve traccia solo nello sguardo, che non ? pi? vivo come una volta. Da anni vive a due passi da qui, al residence Mirabeau. Sorride appena. La causa vinta con il giornale britannico gli ha ridato coraggio e voglia di affrontare altre sfide. I giudici dell?Alta Corte hanno infatti escluso che il festino consumato in un seminterrato di Londra nel mese di marzo avesse una impronta nazista, e questo lo mette al riparo da implicazioni che sarebbero state odiose. E ingiustificabili. Mosley si spiega, si apre, riesce persino a fare delle battute. E poi racconta che trascorrer? le ferie di agosto nella casa del Var che appartiene a sua moglie. Ci sar? anche lei, con lui: "Considerando il fidanzamento, siamo insieme da 50 anni. Ovviamente non ? stata contenta, anzi si ? arrabbiata parecchio. Ma alla fine non divorziamo". La cosa lo ha aiutato a sentirsi meno solo, meno isolato. Tanto che ci scherza persino sopra: "Io non mi sono divertito affatto. E mia moglie, quando gliel?ho sottolineato, ha aggiunto: neanch?io!". Mosley si guarda bene dal negare o occultare le sue colpe. Anzi, le riconosce senza nascondersi: "S?, al di fuori della storia nazi, ? tutto vero. Ed ? stato terribilmente imbarazzante nei confronti della mia famiglia. Immagini lei se avesse fatto suo padre quello che ho fatto io?". Allarga le braccia, a volte sembra smarrito, in altri momenti contrattacca, come quando commenta acido: "Dicono che avrei compromesso l?immagine dei gran premi e quella degli sponsor, ma io di sponsor non ne conosco nessuno. E poi, quanti spettatori ha perso la Formula 1 per causa mia? Credo nessuno".

Mosley, ammetter? che quanto ? accaduto ? difficilmente accettabile da parte del presidente di una federazione mondiale enorme come la Fia. Come pensa di far finta di nulla e ripresentarsi su un podio o al cospetto di autorit? politiche con le quali, per forza di cose, deve avere a che fare?

"Una volta si criticavano gli omosessuali, i travestiti. In Inghilterra l?omosessualit? era reato. Ci sono stati anche in Formula 1 gli omosessuali. Ma oggi ognuno fa quello che vuole, nel privato, purch? non danneggi nessuno. Coloro che mi criticano sono persone per le quali il sesso ? solo quello diciamo classico, con la posizione del missionario. Per? non ? solo cos? e le critiche alla mia sfera privata non hanno fondamento. Tra l?altro io come presidente amo poco presenziare. Sar? di sicuro a Monza, poi non so".

Non sarebbe stato pi? dignitoso dare le dimissioni, appena scoppiato lo scandalo?

"Non l?ho mai considerato. Vista la falsit? della colorazione nazista ho subito pensato a contrattaccare. La Fia mi ha appoggiato: non avessi avuto il voto favorevole, me ne sarei andato".

Le grandi Case, come Honda, Bmw, Toyota, Mercedes, hanno per? avuto parole dure nei suoi confronti.

"Ma senza che nessuno sentisse le mie ragioni! Non ho ricevuto neppure una telefonata. Messo in croce senza conoscere i fatti".

La Ferrari invece ? sempre stata prudente, appoggiandola...

"S?. Lo hanno fatto anche Berger, Mateschitz, Frank Williams, Mallya...".

? vero che Ecclestone l'aveva ammonita sin da gennaio, informandola che qualcuno stava cercando il modo di incastrarla?

"Certo. Anche il capo della polizia di Londra mi disse la stessa cosa. Bernie mi ha persino fatto il nome di una persona sospetta non distante dalla F.1. Vedremo, presto si sapr?".

Lei ha tutta l?aria di volersi ricandidare alla presidenza della Fia, alla scadenza di ottobre 2009...

"Neanche per idea. Molti me lo chiedono ma non ho pi? voglia di svegliarmi ogni mattina alle 6 per risolvere i problemi degli altri. Porto a termine il progetto della F.1 verde e le questioni in corso, poi potr? fare il pensionato che va ai festival della musica, che legge libri, che viaggia. Andr? finalmente a godermi i gran premi da spettatore, ne vedr? molti. Non m?interessa neppure la presidenza del Senato Fia, non avrebbe senso".

Con Ecclestone siete ancora nemici?

"No. Tutto chiarito. Ci sono stati attimi di gelo, lui era tra due fuochi. E si ? trovato dinanzi a un problema di cui non aveva proprio bisogno".

A lei sta molto a cuore la F.1 del futuro, quella per la quale i costruttori si sono riuniti a Maranello: come la vorrebbe?

"Con il Kers, che recupera l?energia delle frenate traducendola in potenza che si aggiunge a quella dei motori, abbiamo conquistato la fiducia delle grandi marche, che ritrovano nella F.1 un campo di ricerca per la serie. Dal 2011 vorrei una F.1 con motori di cilindrata e numero di cilindri liberi e una quantit? di benzina prefissata, nella quale vincer? chi avr? ottenuto il miglior rendimento energetico. E poi motori che resistano da 5 a 10 gran premi e sistemi di recupero dell?energia forniti gratis ai piccoli team per i quali auspico anche una ridistribuzione migliore degli introiti col nuovo Patto della Concordia. Speriamo si possa firmare entro l?autunno. E poi via dalla F.1 materiali e soluzioni che non si possono usare nella produzione. Fosse per me, eliminerei anche la telemetria. Occorre ridurre i costi della Formula 1 del 50%, me lo chiedono anche le grandi industrie. Si pu? e si deve fare. I team devono mettersi d?accordo. Inoltre voglio che prenda spazio anche la nuova Formula 2, aperta ai giovani, con costi bassi di esercizio e la possibilit? di avere la super licenza per accedere alla F.1".

Poi si parla di mille altre cose, tecniche e non. Sino a quando arriva il momento del congedo. Mosley torna sulla questione nazi: "? una cosa che mi addolora. Ho speso tutta la vita per stare lontano dalle vicende di mio padre (capo del partito fascista inglese; ndr) e qualcuno ha cercato di coinvolgermi in una storia che non esisteva. Meno male che si avvia alla fine. Non c?? stata proporzione tra il fatto e l?esposizione mediatica che ha avuto, non c?era nessuna necessit? di quei filmati, di quelle foto, per un caso discutibile finch? si vuole, ma assolutamente personale. Come vorrei essere ricordato, un domani? Come uno che ha fatto qualcosa di utile per le corse e per la produzione".

Saluta gentilmente, si avvicina all?uscita e si tuffa nell?estate di Montecarlo, confondendosi fra i turisti e gli impiegati che escono dagli uffici e vanno dritti a fare il bagno.

dal nostro inviato

Pino Allievi

Gazzetta.it

 

Vedremo chi sar? l'incastratore ufficiale XD

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non credo sia un mistero. Stewart aveva tutti i motivi per farlo fuori e tra Mosley e Stewart mi tengo Mosley tutta la vita.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non credo sia un mistero. Stewart aveva tutti i motivi per farlo fuori e tra Mosley e Stewart mi tengo Mosley tutta la vita.

anche se ? "nazista e antisemita"? XD

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest alexf1 fan

 

Con tutto il disprezzo che ho per le sue posizioni partigiane nei confronti dei team inglesi , non credo sinceramente che sir Jackie sia uno che perde tempo a fare questi gesti meschini , non ? un politico ambizioso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
anche se ? "nazista e antisemita"? XD

S? anche se ? cos?. Mosley pu? dire quello che vuole ma le pu**ane l? era travestite da prigioniere ebree nei lager, parlavano in tedesco e c'erano ispezioni corporali uguali a quelle che Mengle faceva ad Auschwitz.

 

Detto questo piuttosto che vedere Stewart a capo della FIA preferisco infilarmi un palo appuntito nel... insomma hai capito.

Share this post


Link to post
Share on other sites
S? anche se ? cos?. Mosley pu? dire quello che vuole ma le pu**ane l? era travestite da prigioniere ebree nei lager, parlavano in tedesco e c'erano ispezioni corporali uguali a quelle che Mengle faceva ad Auschwitz.

 

Detto questo piuttosto che vedere Stewart a capo della FIA preferisco infilarmi un palo appuntito nel... insomma hai capito.

:D ho capito, continuo a non avere le tue certezze sulla connotazione "nazista" del festino...

 

Vorrei sapere quanti "amanti" delle situazioni hard puttanesche si farebbero problemi di andare con donne travestite da qualsiasi cosa tu voglia...

Era un tranello, ? stato smascherato, e del resto i sogni di perversione si cibano da sempre di queste situazioni "scabrose", di soprafazione, al limite del morale e consentito, tipo "portiere di notte"...

Io non giustifico ma riesco a valutare quanto di "nazista" ci sia in una rappresentazione sifatta...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusa Lotus ma tu ci vedi qualcosa su cui scherzare in quelle stragi? Io no.

 

Per il resto non me ne frega niente, non so pi? nemmeno in che lingua lo devo dire: pu? anche portarsi a letto tutti i trans, le prostitute, i travestiti ecc... del mondo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
:D ho capito, continuo a non avere le tue certezze sulla connotazione "nazista" del festino...

 

Vorrei sapere quanti "amanti" delle situazioni hard puttanesche si farebbero problemi di andare con donne travestite da qualsiasi cosa tu voglia...

Era un tranello, ? stato smascherato, e del resto i sogni di perversione si cibano da sempre di queste situazioni "scabrose", di soprafazione, al limite del morale e consentito, tipo "portiere di notte"...

Io non giustifico ma riesco a valutare quanto di "nazista" ci sia in una rappresentazione sifatta...

Senza dubbio era un tranello, si vedeva da mile di kilometri la giocata

 

Il problema ? che un famoso con 67 anni (in prattica un adolescente :hihi:), che per caso (uno non sceglie nascere :hihi:) ne ha un padre d' "oscuro" passato di "publica conoscenza", devi essere "bravo" per metterti a fare "ricerche" sessuali del genere. :hihi:

 

 

normale pensare male, forse peggio di male :hihi:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Senza dubbio era un tranello, si vedeva da mile di kilometri la giocata

 

Il problema ? che un famoso con 67 anni (in prattica un adolescente :hihi:), che per caso (uno non sceglie nascere :hihi:) ne ha un padre d' "oscuro" passato di "publica conoscenza", devi essere "bravo" per metterti a fare "ricerche" sessuali del genere. :hihi:

normale pensare male, forse peggio di male :hihi:

:D

Share this post


Link to post
Share on other sites
:D

Come diceva la mia nonna "Parere e non essere ? come filare e non tessere"

 

 

(:hihi:)

Share this post


Link to post
Share on other sites

×