Jump to content
MagicSenna

Cinema e film

Recommended Posts

visto stasera, mi è piaciuto molto

 

secondo me non va inteso come film storico, non bisogna aspettarsi di capire come è andata vedendo il film, meglio conoscere prima la storia

 

mi sembra più un film "evocativo", che racconta diversi punti di vista della vicenda e che tenta di calare lo spettatore nella situazione (secondo me con ottimi risultati, almeno personalmente mi ha preso molto)

 

secondo me azzeccato l intreccio schizofrenico, cosa che per altro da nolan ti aspetti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sì hai ragione sul fatto che non vada inteso come film storico. Ci vuole far capire cosa è stato e cosa ha rappresentato emotivamente per chi era lì e per tutto un popolo quel momento decisivo della guerra. E ci riesce sicuramente bene.

Lo rivedrò sicuramente appena passerà su sky per cercare di apprezzarlo a pieno come forse non sono stato in grado di fare.

Anche se un film del genere dal cinema alla tv perde ovviamente molto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ah un'altra che ho apprezzato, primo film di guerra che vedo in cui non c'è una sola goccia di sangue o braccia che volano sul campo di battaglia

Share this post


Link to post
Share on other sites

ah un'altra che ho apprezzato, primo film di guerra che vedo in cui non c'è una sola goccia di sangue o braccia che volano sul campo di battaglia

 

Ecco... questo per me è un male... ma non per la questione del cruento alla tarantino, ma più che altro perchè l'assenza di sangue non è verosimile quando ti sparano addosso con le munizioni anticarro...

Share this post


Link to post
Share on other sites

ah un'altra che ho apprezzato, primo film di guerra che vedo in cui non c'è una sola goccia di sangue o braccia che volano sul campo di battaglia

 

Fake News.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come dice Aerozack "perché l'assenza di sangue non è verosimile". Anche se nemmeno io amo lo spargimento esagerato ed inutile di sangue. Però purtroppo, in un film di guerra, capita di vederne. Penso che sia non verosimile il contrario.

Edited by crucco

Share this post


Link to post
Share on other sites

questo perché non avete letto bene.

 

io ho solo detto che non si vede sangue, non che si vedono spari e assalti senza sangue; se mancano gli scontri è conseguente che non ci sia il sangue.

 

il film non vuole rappresentare scontri a fuoco o guerriglia, ma un'altra cosa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Visto anch'io venerdì scorso Dunkirk a me è piaciuto nonostante la scarsa sceneggiatura... per la mancanza di scene cruente... beh anche senza il sangue comunque la violenza e la tensione si sono percepite

Share this post


Link to post
Share on other sites

ieri sera per la prima volta ho visto Profondo Rosso di Dario Argento: al di là di tutte le considerazioni che si potrebbero fare su questo film (ricco di spunti interessanti), ho trovato geniale l'idea del regista di

mostrare il volto dell'assassino all'inizio del film riflesso nello specchio, sia il protagonista che lo spettatore lo notano ma solo per una frazione di secondo, e soprattutto senza sapere ancora a chi appartenga quel volto; il risultato è che sai di aver notato qualcosa ma non capisci cosa, nemmeno quando poi si conosce l'assassino (senza sapere che è l'assassino) e si vede quel volto, che ovviamente non si riesce a collegare all'immagine vista all'inizio; solo alla fine del film quando tutto viene spiegato ci si ricorda del particolare dello specchio e si realizza che effettivamente il volto dell'assassino era stato mostrato fin dall'inizio.

 

 

bel film.

Edited by Ruberekus

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bravo Rube! È probabilmente la ciliegina sulla torta, in quel film.

 

:up:

Edited by crucco

Share this post


Link to post
Share on other sites

ieri sera per la prima volta ho visto Profondo Rosso di Dario Argento: al di là di tutte le considerazioni che si potrebbero fare su questo film (ricco di spunti interessanti), ho trovato geniale l'idea del regista di

mostrare il volto dell'assassino all'inizio del film riflesso nello specchio, sia il protagonista che lo spettatore lo notano ma solo per una frazione di secondo, e soprattutto senza sapere ancora a chi appartenga quel volto; il risultato è che sai di aver notato qualcosa ma non capisci cosa, nemmeno quando poi si conosce l'assassino (senza sapere che è l'assassino) e si vede quel volto, che ovviamente non si riesce a collegare all'immagine vista all'inizio; solo alla fine del film quando tutto viene spiegato ci si ricorda del particolare dello specchio e si realizza che effettivamente il volto dell'assassino era stato mostrato fin dall'inizio.

 

 

bel film.

Dario Argento un maestro nei primi film... adesso si sta buttando via... ma ti consiglio caldamente anche "Il gatto a nove code", "L'uccello dalle piume di cristallo" e "Tenebre"

Share this post


Link to post
Share on other sites

No no lo consiglio..è bello indubbiamente.

Alcune scene sono strepitose per maestria alla regia..da brivido.

Ma non mi è sembrato il capolavoro che speravo, in alcuni punti un pochino confuso..e mi è sembrato mancargli qualcosina per farne davvero un grande grande film.

Fatemi sapere che ne pensate

essere confuso è un must per Nolan

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dunkirk. Si vede che è Nolan. Ha la grandiosità di messa in scena dei suoi Batman. Magistrale nel maneggiare gli spazi aperti, i campi lunghi e lunghissimi. Non è un film di guerra nel senso classico del termine, ma la tensione e l'angoscia si percepiscono eccome. È una esperienza visiva notevole.

L'assenza del sangue, l'invisibilità del nemico, non tolgono nulla al racconto. Film senza eroi ma con molti coprotagonisti, antiretorico eppure blandamente patriottico, in realtà in nulla politico.

È vero che manca qualcosa per il capolavoro. Forse a livello di montaggio, alcuni passaggi "stanchi" nella parte centrale.

Edited by theartifact

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vedetevi Prisoners...stuoendo per chi piacciono i thriller.

Share this post


Link to post
Share on other sites

di Paolo Virzì conoscevo solo Il capitale umano (bellissimo film), ieri sera ho visto Ovosodo e devo dire che è davvero un mini capolavoro, equilibrio perfetto tra commedia ironia e malinconia

 

guarderò qualche altro suo film

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ovosodo l'ho visto anch'io poco tempo fa... bello... mi sa che è uno dei primi di Virzì... è anche l'unico che ho visto per la verità

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho visto ieri Dunkirk...e a parte l'audio veramente assordante (cosa che ho gradito a tratti, era veramente esagerato, un po' piatto), l'ho trovato un film abbastanza lineare e noioso, forse il peggiore di Nolan... sinceramente sono dei fatti esposti in maniera molto scialba, attendibile storicamente, ma senza alcuna verve emotiva... deluso anche dal compositore Hans Zimmer che solitamente mi fa ribaltare dalla sedia per la magnificenza dei suoi accompagnamenti...qui solamente un sottofondo coperto costantemente dai rumori dei proiettili...pochi dialoghi degni di nota, protagonisti in ombra e nessuno che spiccasse particolarmente...belli i costumi e le scenografie come sempre, ma ripeto, nulla di eccezionale...per me un 6 è forse anche troppo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

×