Jump to content
Sign in to follow this  
luke36

Jacky Ickx

Recommended Posts

?

Edited by luke36

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ringrazio l'amico luke e approfitto per postare subito qualche considerazione su questo pilota che tanto mi fece appassionare alla F1 e all'automobilismo in generale proprio per due imprese, una delle quali ricordata da luke, vale a dire la vittoria in volata, dopo ripetuti sorpassi e controsorpassi con Hermann, nella mitica Le Mans del 69. Una volata dopo 24 ore di corsa, mai successo e mai pi? ripetuto. sempre nel 69, qualche settimana dopo, Ickx vince al Nurburgring il Gp di F1, rifilando un sorpasso bellissimo a Stewart, il dominatore dell'annata. Era il talento emergente di allora, che si pensava destinato ad una folgorante carriera. Ricordiamo che nel 69 Stewart stava appena esprimendo il suo talento, G.Hill e Brabham erano sui 40 anni e oltre, rindt non si era ancora potuto esprimere al meglio causa mezzi.

La prima considerazione che faccio ? questa: Ho citato Hermann, che aveva iniziato la carriera ai tempi di farina e Ascari e Fangio. Ebbene Ickx nella sua carriera si ? incrociato con piloti di epoche diversissime, dai tempi pionieristici fino ai piloti delle wingcar, monoposto alle quali mai si ? adattato. 13 anni di F1, pi? l'esordio con una f2 nell'anno precedente, pi? tanti altri anni con le ruote coperte delle Sportcar dove da molti ? considerato ilmassimo interprete, pi? i raid e le gare in moto della prima giovinezza. Credo veramente un esempio ma anche un mondo che non ci pi? pi?essere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Questo rappresenta il mio primo topic dopo la nomina di moderatore.

 

Complimenti ed in bocca al lupo! :up:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infatti scorrendo la biografia di Ickx si rimane sconcertati da quanti campionati abbia corso e soprattutto di diverse tipologie ! Direi che Ickx ? forse il miglior esempio di ecclettismo pilotistico che io abbia mai visto. Insomma correre Le Mans nel 69 e pochi giorni dopo in F1 passando Stewart mi sembra veramente unico.

 

Questo mi da lo spunto di ampliare la discussione su come la F1 di oggi sia diventata estremamente specialistica. Spesso vediamo ex piloti di F1 approdare in DTM e fare delle figure prossime alla pena. Addirittura Ralph Schimacher ? stato sconsigliato dal fratello a parteciparvi per evitare soprattutto pessimi risultati. Insomma l'ultra specialit? conta nell'era moderna, creando pertanto una sorta di compartimenti stagno ove ognuno ha sviluppato doti pilotistiche "ad hoc". Pertanto ritengo Ickx un vero fenomeno da questo punto di vista. E' stato capace di adattarsi a tutto ! Ed ? sempre riuscito a fare bene. Ecco qui come si deve considerare un pilota, non sull'almanacco di F1 e contare quante vittorie o titoli mondiali ha ottenuto. Ickx ? qui a smentire questa falsa idea.

 

Luke 36

Share this post


Link to post
Share on other sites
Infatti scorrendo la biografia di Ickx si rimane sconcertati da quanti campionati abbia corso e soprattutto di diverse tipologie ! Direi che Ickx ? forse il miglior esempio di ecclettismo pilotistico che io abbia mai visto. Insomma correre Le Mans nel 69 e pochi giorni dopo in F1 passando Stewart mi sembra veramente unico.

 

Questo mi da lo spunto di ampliare la discussione su come la F1 di oggi sia diventata estremamente specialistica. Spesso vediamo ex piloti di F1 approdare in DTM e fare delle figure prossime alla pena. Addirittura Ralph Schimacher ? stato sconsigliato dal fratello a parteciparvi per evitare soprattutto pessimi risultati. Insomma l'ultra specialit? conta nell'era moderna, creando pertanto una sorta di compartimenti stagno ove ognuno ha sviluppato doti pilotistiche "ad hoc". Pertanto ritengo Ickx un vero fenomeno da questo punto di vista. E' stato capace di adattarsi a tutto ! Ed ? sempre riuscito a fare bene. Ecco qui come si deve considerare un pilota, non sull'almanacco di F1 e contare quante vittorie o titoli mondiali ha ottenuto. Ickx ? qui a smentire questa falsa idea.

 

Luke 36

 

nell'epoca di Ickx l'eclettismo era abbastanza diffuso: faccio degli esempi: Andretti, F1, Indy, Sportcar; Vic Elford (quanti lo ricordano :rolleyes: ) F1, Sportcar e addirittura Rally. Lo stesso Regazzoni, Ronnie Peterson, G. Hill che vinse a Le Mans, Rindt che ? stato l'ultimo vincitore con la Ferrari a Le Mans etc

Bisogna ricordare che fino agli inizi degli anni 70 il campionato Marche aveva almeno lo stesso valore della F1. La Ferrari nel 72 perse ad esempio una buona occasione di vincere il mondiale proprio perch? impegnatissima nel mondiale marche (arriv? a schierare anche 4 vetture con 8 piloti !). Ickx fece incetta di vittorie nell'anno con la 312P ma l'affidabilit? della B2 ne fu compromessa)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qui il famoso sorpasso di cui parlava Ickx70.

 

Al minuto 5.56 del filmato e la pista ? la mitica !

 

 

Luke 36

Share this post


Link to post
Share on other sites

In questi mesi si ? aperta un'infinit? di topic su Senna, su Senna-Prost e molto si ? discusso sul terribile incidente che ? costato la vita a quel fuoriclasse che ha indelebilmente segnato la storia del nostro sport. Nella f1 dell'epoca di Ickx purtroppo l'incidente era quasi "quotidianet?". Questo emerge anche dal racconto postato in un altro topic di Damon Hill quando racconta della vita del padre. Tra gli anni 60 e 70 la f1 era veramente pericolosa all'estremo e tutto l'automobilismo mieteva vittime in continuazione. Ne deriva che anche la consapevolezza e l'accettazione si pu? dire della morte era molto diversa da come la viviamo oggi. Faccio un esempio. GP di Monaco 1967: muore Bandini in quella che diventa la prima morte in diretta della f1. La sua immagine con un corpo straziato viene mostrata a tutti (io fui allontanato dal televisore da mio padre, ero un bambino). Esistono fotografie di ogni dettaglio e recentemente gran parte delle immagini pi? crude sono state mostrate nella puntata di Sfide sulla Ferrari. all'epoca e anche oggi nessuno ha gridato allo scandalo. Sempre parlando di quel GP c'erano 16 piloti al via, nei successivi 4 anni la met? era deceduta in incidenti, 4 dei quali in f1. Ickx proveniva proprio da questa f1. debutta in f1 al Gp di germania del 1966, in realt? lui guida una f2 ma in quegli anni al Nurburgring venivano fatte gareggiare insieme. Ickx, allora 21enne, viene toccato da taylor che morir?? per le ferite il mese successivo. 1968: Ickx dopo il GP d'Italia, ? secondo a tre punti da G. Hill nel mondiale. la Ferrari si mostra abbastanza competiva ma in Canada, per un errore dei meccanici, Ickx esce di strada dicendo addio a un mondiale almeno probabile.

1970: si disputa il gp di Spagna. Ickx viene centrato da Oliver, la 312B si incendia e Ickx si salva miracolosamente dalle fiamme solo con qualche bruciatura (ci sono foto e filmati con il belga disteso a terra avvolto dalle fiamme). 1976, siamo ormai nell'era Lauda per intenderci, Ickx ? a fine carriera in f1 e guuida una mediocre Ensign, al Glen ? ancora vittima di un incidente con distruzione totale dell'avantreno e ferite varie. In un altro post poi parler? degli incidenti in Sportcar e raid.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sempre parlando di quel GP c'erano 16 piloti al via, nei successivi 4 anni la met? era deceduta in incidenti, 4 dei quali in f1. Ickx proveniva proprio da questa f1.

 

Cavolo Ickx, un'assist cos? non me lo faccio scappare, e allora vado subito a 'pubblicare' un'altro pezzetino del 1967. La tua frase ? identica a quella che scrissi io un mesetto fa, prima di rendermi conto di dover fare alcune 'letture' appropriate sull'argomento prima di continuare...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sempre parlando di quel GP c'erano 16 piloti al via, nei successivi 4 anni la met? era deceduta in incidenti, 4 dei quali in f1. Ickx proveniva proprio da questa f1.

 

Cavolo Ickx, un'assist cos? non me lo faccio scappare, e allora vado subito a 'pubblicare' un'altro pezzetino del 1967. La tua frase ? identica a quella che scrissi io un mesetto fa, prima di rendermi conto di dover fare alcune 'letture' appropriate sull'argomento prima di continuare...

 

OK monza1993, ho letto il tuo bellissimo post sul 67, hai fatto bene ad includere anche i piloti che erano iscritti a quel GP ma che non vi parteciprono. La media terribile rimane del 50% dei morti nei successivi stavolta 5 anni (la morte di Bonnier a Le Mans). Ma ora aspetto il seguito del racconto... ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

secondo voi perche' ickxx non e' riuscito a fare in f.1 la carriera che ha fatto nelle corse di durata?

 

 

p.s. un altradomanda stramaba ma questo nome ickxx che cavolo di nome e?

Share this post


Link to post
Share on other sites
secondo voi perche' ickxx non e' riuscito a fare in f.1 la carriera che ha fatto nelle corse di durata?

 

 

p.s. un altradomanda stramaba ma questo nome ickxx che cavolo di nome e?

 

Intanto il nome ? Ickx, con una sola x. La famiglia ha una lunghissima storia e su internet trovi addirittura l'albero genealogico. Le desinenze in"ckx" nella lingua fiammminga sono piuttosto comuni, pensa a Eddy Merckx.

Per quanto riguarda la carriera in f1 distinguerei nettamente due periodi, il primo 1968-72 e il secondo 1973-79. Nel primo ha ottenuto 2 secondi e tre quarti posti, dimostrandosi in tutti gli anni superiore ai suoi compagni di squadra (Amon, Brabham, Regazzoni, Andretti)e sfiorando il titolo, perso a volte per un pelo.

se questo topic si svilupper? parler? delle vicende anno per anno. Nella seconda parte di carriera invece ha avuto notevoli difficolt?: nel 73 incappa nella peggiore Ferrari degli anni 70 e una delle peggiori di sempre, nel 74 nel declino della Lotus 72 (ma era ormai inferiore a Peterson) e nel fallimento della 76. poi la demotivazione, i mezzi non pi? all'altezza, la formula uno della nuova era (quella di Lauda per intenderci), l'impegno nelle Sportcar. Ma nella prima parte della carriera e io dico soprattutto nel 68, poteva starci tranquillamente ilmondiale. Basta vedere quello che sapeva fare sulla Nordchleife non ancora appiattita. Nel 67 ? iscritto al GP di Germania con una Matra f2 della scuderia di Ken Tyrrell. In quegli anni si gareggiava insiene ma le f2 dovevavno prendere il via dietro lo schieramento della F1. Ebbene Ickx in prova rifila 20 secondi alla seconda F2 e il terzo tempo assoluto a 10 secondi da Clark e 1/2 secondo da Hulme, ma davanti a Stewart di un secondo e oltre sei secondi alla ferrari di Amon e a Rindt.

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi ricordo una volta una frase di forghieri "se icxk avesse pensato a fare solo il pilota sarebbe diventato uno dei grandissimi della f.1,come senna prost schumacher"

 

a cosa si riferiva esattamente?

Share this post


Link to post
Share on other sites
mi ricordo una volta una frase di forghieri "se icxk avesse pensato a fare solo il pilota sarebbe diventato uno dei grandissimi della f.1,come senna prost schumacher"

 

a cosa si riferiva esattamente?

Forghieri conosceva perfettamente le doti di Ickx che era conosciuto per? anche per il carattere non facile. Pierino il terribile o Pierino la peste lo chiamavano, perch? spesso se la ricredeva, disprezzava il pericolo (famosa la sua uscita dalla GPDA accusata di voler snaturare i circuiti (pensa un po' te che differenza dai tempi nostri...). Il non voler vivere per il box e la squadra, la ricerca dei piaceri della vita (testimoniata anche dalla sua complessa vita affettiva) insomma il non dedicarsi alla ricerca del risultato a tutti i costi facevanodi lui un pilota all'opposto di quelli indicati da te, ma anche a altri della sua epoca: lo stesso Stewart, Rindt, in parte Peterson.

Share this post


Link to post
Share on other sites
mi ricordo una volta una frase di forghieri "se icxk avesse pensato a fare solo il pilota sarebbe diventato uno dei grandissimi della f.1,come senna prost schumacher"

 

a cosa si riferiva esattamente?

Forghieri conosceva perfettamente le doti di Ickx che era conosciuto per? anche per il carattere non facile. Pierino il terribile o Pierino la peste lo chiamavano, perch? spesso se la ricredeva, disprezzava il pericolo (famosa la sua uscita dalla GPDA accusata di voler snaturare i circuiti (pensa un po' te che differenza dai tempi nostri...). Il non voler vivere per il box e la squadra, la ricerca dei piaceri della vita (testimoniata anche dalla sua complessa vita affettiva) insomma il non dedicarsi alla ricerca del risultato a tutti i costi facevanodi lui un pilota all'opposto di quelli indicati da te, ma anche a altri della sua epoca: lo stesso Stewart, Rindt, in parte Peterson.

 

si,si riferiva a queste cose che secondo forghieri sono stati i motivi di una carriera di f.1 un po' incompleta per uno del suo livello

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per? nonostante fosse un bastian contrario ottenne risulati eccellenti in moltissime categorie.

 

Forse lo volevo mangiare a Montecarlo nel 1984 ;)

 

Per conoscere un p? di pi? l'uomo, vorrei postare alcune sue frasi. Penso che sia sempre molto utile per capire come in realt? erano le cose per i piloti, semplicemente leggendoli. Cos? come feci con Alain Prost molto tempo fa.

 

1 - And luckily, therefore the good old days return. The traditional art of driving counts again, and it is all about good tactics, skills and reflexes instead of simple power.

 

2 - Besides, the races simply became a branch of the entertainment industry. I wasn't comfortable with that any more. I didn't want to become an old fool.

 

3 - For that a driver can give the full measure of his talent, he must be surrounded by people who appreciate him and who rely on him.

 

4 - However, I never was the passionate driver people thought I was. Although I drove fast, I sort of held a distance.

 

5 - I believe to have been one of the rare drivers to have returned to Ferrari.

 

6 - I drove long distances like the 24 hours of Le Mans for years. But even this racing is now over. I retired.

 

7 - In the past, two colleagues died each season. It was generally accepted this could happen.

 

8 - In this kind of situation, we tend to cling to his convictions, we believe that, by magic, we are going to recover. Then we agree to drive less good cars and we are fatally more exposed. It is what finally happened to me with Ensign.

 

9 - In this sport luck and tragedy are only a few hundredths of seconds apart from each other.

 

10 - Nevertheless during these two seasons, Chapman impressed me a lot because he had the faculty to pull himself out of the most critical situations.

 

11 - The existence is a tremendous curiosity, with in the course of the years, the discovery of yourself in your inmost evolutions. With the age you feel better than you are, what you represent. Which means a little at the planet's scale.

 

12 - The fact that I am still alive after 100,000 laps is my championship.

 

13 - To be here recovers from a state of soul, from a state of mind. I have the memory of the heart. I know what I received. I must have the will to give back to others.

 

14 - What fascinated me, it was not the glory, but the contact with the public.

 

15 - Without the affection and the passion of the witnesses who revolve around this sport, this one would not exist, the drivers either!

Penso che Ickx fosse un uomo molto carismatico. Sapeva bene il valore della gloria e la differenza tra la vita e la morte nelle corse, la consapevolezza di avere avuto la fortuna di aver potuto testimoniare ci? che ha vissuto nel mondo delle corse. Una bella personalit? questo Jacky ;)

 

Luke 36

Share this post


Link to post
Share on other sites

Penso proprio che se dovessimo attribuire un titolo mondiale "ad honorem" Jacky sarebbe tra i top della lista se non il primo.

Tuttavia non credo che Ickx fosse un pilota in declino nella F1 da quella stagione disastrosa del 73, il motivo si trova appunto nella scarsa competitivit? della rossa di quella stagione, della decadenza Lotus delle due stagioni seguenti unita al fatto che il belga non si fidava della vettura (causa fragilit? della stessa) e di non aver trovato un volante valido poi, e forse non ne era neppure troppo pi? interessato visto che era preso dalle gare endurance.

Con la Ligier cap? che con la F1 dell'epoca wing-car aveva chiuso, non gli interessava pi?, ma con le gare di durata ebbe ancora modo di dimostrare di che pasta fosse fatto: Jacky Ickx, un grande

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ickx, dopo il disastroso 73 Ferrari, aveva ormai il contratto pronto in McLaren ,ma alla fine la Texaco impose Fittipaldi. Nel frattempo anche la Tyrrell , con la quale Ickx aveva avuto i contatti -non dimentichiamo che Ken Tyrrell fu tra i primi a credere nel belga- aveva ormai scelto i piloti. Rimaneva solo l'offerta di Chapman. Ickx accett? e all'inizio and? anche abbastanza bene, aveva accanto un pilota ultraveloce come Peterson che era considerato tra i favoriti del mondiale. Nella prima parte di capionato le sue prestazioni sono ancora buone e vince a Brands Hatch, pista difficile e a lui preferita, la gara non di campionato superando il fenomeno emergente Lauda. Poi succede che Chapman tira fuori la 76, vettura rivoluzionaria che dovrebbe garantirgli per altri anni il vantaggio della 72. Ha 4 pedali e la prima frizione automatica. In fondo ? il primo esempio di elettronica applicata alla f1, la macchina ? bellissima ma purtroppo non funziona e si deve tornare alla vecchia 72 con la quale Peterson peraltro vince tre GP. Credo che l? nasce la demotivazione anche se, a mio avviso, Ickx aveva gi? dato il meglio di s?. per quanto riguarda la fine carriera con la lusinghiera offerta di ligier con un'ottima monoposto Ickx dichiar? che semplicemente non era pi? in grado di tirar fuori col piede quel secondo a giro che lo avrebbe riportato al top. Cos? termin? la carriera in F1. era durata dal 67(o 66) al 79 quando Jacky aveva solo 34 anni. Per capire la grandezza assoluta in Ferrari di Jacky basti ricordare che ? tuttora uno dei pi? vincenti con la rossa. Dopo di lui solo Lauda, Schumacher e Barrichello hanno vinto di pi?, Villeneuve l'ha solo eguagliato e prima di lui solo Ascari aveva fatto meglio. in una recente intervista ha ribadito come ferrari lo stimasse e come lui stimasse il commendatore e di come si sente tuttora un ferrarista. nei raduni recentemente ha guidato le ferrari di Schumacher e le vecchie monoposto e i prototipi degli anni 70.

Share this post


Link to post
Share on other sites
secondo voi perche' ickxx non e' riuscito a fare in f.1 la carriera che ha fatto nelle corse di durata?

 

 

p.s. un altradomanda stramaba ma questo nome ickxx che cavolo di nome e?

Ma che domande...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bel topic, complimenti Luke... Dunque, concordo con chi afferma che Ickx ha raccolto meno di quanto meritasse in Formula 1. Francamente ? difficile stabilire il perch?... Certamente il belga aveva un carattere particolare, con i suoi atteggiamenti tipici dei piloti di quell'epoca ma che lui "estremizzava"... A quei tempi i piloti erano soliti dedicarsi parecchio alla dolce vita, quindi credo che il fatto che abbia raccolto poco sia da ricercare altrove....

Diverso il discorso per le gare di durata... Personalmente lo ritengo uno dei migliori interpreti di questo tipo di competizione dove conta si la velocit?, ma che predilige anche altre qualit? e dove, molto spesso, puoi sopperire alle carenze del mezzo in mille altri modi. Anche nella formula 1 di quegli anni la cosa era possibile, ma in maniera minore. Qualche scelta poco felice ha fatto il resto... Resta il fatto che verr? sempre ricordato dagli appassionati come uno dei piloti pi? celebri dell'epoca...

Questo almeno ? quello che penso, anche se ammetto di non conoscere bene la sua storia. Comunque basta leggere i commenti del buon Ickx70 (e chi meglio di lui pu? raccontarcelo...) per capire meglio questo pilota belga...

 

Ps Comunque una cosa che mi ? sempre piaciuta di Jacky ? sua figlia.... :caldo:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Spesso la curva discendente di una carriera ? pi? interessante di quella ascendente. Con Ickx questa ? cominciata tra il 1973 e il 1974, parlando della Formula Uno. Difficile capire il perch?, appena ventinovenne il belga abbia perso quei 2-3 decimi cruciali.

Ecco la mia impressione.

 

Vado a braccio e sono perdipi? traduzioni, dunque non garantisco la massima seriet? di citazione, anche se vengono tutte da vecchi AutoSprint.

 

Inverno 1974

-Non sappiamo quanto sia oggi veloce Icxk perch? ha corso con un motore diverso dal nostro. Potrebbe essere molto pi? vrloce di quanto pensiamo noi, ma anche non esserlo.-

Peter Wright della Lotus

 

Inizio stagione '74

-Guidare questa Lotus (la 72) ? come andare in 2CV, con quel rollio in uscita che non ti permette mai di capire qual'? il suo limite.-

Jacky Ickx

 

Autunno 1974

-E' stato un campionato molto mediocre, con nessun vero talento e un livello generale medio-basso. Forse per questo sarebbe stato pi? giusto che avesse vinto Regazzoni.-

Peter Wright

 

Vengo al punto.

Vedendo cosa fu capace di fare con le monoposto degli anni precedenti, e specialmente su circuiti particolari, viene il dubbio che la guida di Jacky non si sia riuscita ad adattarsi alle due grandi novit? di quel periodo.

Gli alettoni e gli pneumatici slick cambiarono duramente gli assetti delle monoposto e la loro reazione alle volont? di guida, i carichi verticali delle monoposto adesso privilegiavano gli spazi di frenata e il ritardo in inserimentoin curva nella costruzione del 'tempo', a differenza delle monoposto precedenti dove veniva richiesta una guida pi? 'fluida', fatta principalmente di traiettorie, con assetti molto pi? morbidi.

Non a caso le sue ultime vittorie sono su pista bagnata a Zandwort, con aderenza meccanica ridotta, e al 'solito' Ring.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×