Jump to content
mscwin

[Ufficiale] Michael Schumacher

Recommended Posts

1 ora fa, Beyond ha scritto:

invece in turchia fu una cagata del muretto che non scambiò subito le posizioni dopo il via.

 

Sì errore non da Brawn e Todt

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, VincenzoFerrari ha scritto:

 

Sì errore non da Brawn e Todt

Non ricordo l'episodio.

Cosa successe?

Share this post


Link to post
Share on other sites

a pista ormai asciutta michael restò con le inter, dopo qualche giro la difesa disperata non resse e si ritirò all'ultimo per un problema tecnico

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, F.126ck ha scritto:

 

Pensa che c'è qualcuno che osa insinuare che nel 2006 non fosse più lo Schumi di una volta, ma ti rendi conto? 

 

infatti non era assolutamente il mostro visto ai tempi della benetton e dei primi anni in ferrari.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me lo Schumi visto fino al 1999 è stato inarrivabile anche per se stesso. Poi è rimasto fortissimo, ma prima dava l'impressione di essere più o meno un marziano. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma perché ha avuto vita più facile, come Lewis quest'anno. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'anno del suo primo mondiale di fatto salto' tre gare e vabbe che dall'altra parte non aveva sta gran concorrenza e che ci mise del suo per prenderselo di forza (vedi saltare sulle sospensioni della concorrenza, ma voglio vederlo Lewis a fare tre dnf in una stagione se ce la fa a vincere lo stesso. E all'epoca i campionato duravano almeno 5-6 gp in meno. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Va beh la vita facile è anche questione di auto.

La vedo come @rimatt: l'ultimo Schumi, quello che vidi, era meno forte(ma comunque molto forte) rispetto a quello che si giocava i titoli con le Ferrari di fine anni 90.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come detto sopra, credo avesse avuto un leggerissimo calo fisiologico. Nel 2006 fece tre grosse cappelle: a muro in Australia quando poteva fare punti, errori vari a Budapest, porcata a Monaco. A Istambul la Ferrari pensava che col passo avrebbero comunque fregato Alonso e invece...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma a Monaco fece apposta? O andò lungo per davvero? Che fosse stato così tanto in malefede? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per me fece apposta...

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, _Fred_ ha scritto:

Ma a Monaco fece apposta? O andò lungo per davvero? Che fosse stato così tanto in malefede? 

 

 

la mia opinione è che l'errore ci fu, solo che gli venne subito in mente la furbata di fermarsi là.

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Concordo con quanto detto sopra (anche se non ve ne fregherà una cippa). Lo Schumi del triennio 1995-1998 era una roba imbarazzante (per gli altri), specie sull´acqua. Vedersi i filmati dei primi giri a Monaco e Spa per conferma. 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, _Fred_ ha scritto:

Ma a Monaco fece apposta? O andò lungo per davvero? Che fosse stato così tanto in malefede? 

 

La FIA guardò la telemetria, c'era un pestone scriteriato. Non si tratta di opinioni, era un fatto reale.

 

Come oggi, a Monaco la pista si gomma ad ogni secondo e chi gira per ultimo ha un grosso vantaggio. Per contro chi gira per ultimo ha un grosso rischio, quello di vedere le gialle per uscite altrui e non poter completare il giro.

 

Schumacher fece il giro buono per non rischiare di essere fregato e poi frenò di proposito.

 

Ricordo che sono un ferrarista vero e ritengo Schumacher l'insieme di Prost e Senna messi insieme.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, chatruc ha scritto:

 

La FIA guardò la telemetria, c'era un pestone scriteriato. Non si tratta di opinioni, era un fatto reale.

 

Come oggi, a Monaco la pista si gomma ad ogni secondo e chi gira per ultimo ha un grosso vantaggio. Per contro chi gira per ultimo ha un grosso rischio, quello di vedere le gialle per uscite altrui e non poter completare il giro.

 

Schumacher fece il giro buono per non rischiare di essere fregato e poi frenò di proposito.

 

Ricordo che sono un ferrarista vero e ritengo Schumacher l'insieme di Prost e Senna messi insieme.

Tra l'altro male che andava era secondo. Così invece ha dovuto partite dall'ultima fila. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

13th November 1994. Michael is F1-World-Champion

Looking back later, he described his feelings like this:

„I never thought I would win my first World Championship that year. No one could have predicted that. The winter tests turned out to be extremely difficult. The car had tons of potential – we recorded times we couldn’t believe, we just rubbed our eyes in amazement – but the engine had performance problems, and even worse a serious reliability problem. I think it was on the last test day before the season started. I drove it down a stretch at 300 kilometres per hour for the first time, and right afterwards the thing fell apart. In the races it was often like that. But the car was fantastic, it made up for everything. The season was an unbelieveable mix of successes and hard setbacks. And of course, the weekend in Imola when Ayrton Senna and Roland Ratzenberger died was really bad. Then after I won the World Championship title at Adelaide, I couldn’t quite grasp it for a long time. Everything was so chaotic that year. It took a while until I reached the point where I was able to accept myself as world champion.“

 

L'immagine può contenere: 1 persona, persona seduta

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Interessanti considerazioni di Irvine

 

"Stavo per iniziare la stagione del 1996 con una macchina che era un mezzo rottame. Cadeva a pezzi. Eppure Schumi con quella macchina ci vinse tre gare e partì in pole quattro volte".
"Quella macchina andava bene per tre giri, poi le gomme posteriori erano distrutte. Michael fu sensazionale quell'anno. Eravamo pieni di ammirazione per quello che riusciva a fare con quella macchina. Aveva la capacità di risolvere i problemi. Era anche bravissimo nello sviluppo del motore. Io facevo pena, ma lui era bravissimo. In gara non avevi scampo."

"Le prime Ferrari erano tremende e Schumi le padroneggiava alla perfezione. Berger andò alla Benetton dopo Michael e ne distrusse due. Alesi ne distrusse un'altra: nessuno riusciva a guidarle, mentre Michael era riuscito a vincere con quelle il campionato del mondo del 1995... Ma quando la manovrabilità delle macchine cominciò a migliorare, il talento di Michael fu meno determinante. Alla fine della sua carriera le Ferrari erano talmente manovrabili che persino Felipe Massa riusciva a batterlo".

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, MartinM ha scritto:

Interessanti considerazioni di Irvine

 

"Stavo per iniziare la stagione del 1996 con una macchina che era un mezzo rottame. Cadeva a pezzi. Eppure Schumi con quella macchina ci vinse tre gare e partì in pole quattro volte".
"Quella macchina andava bene per tre giri, poi le gomme posteriori erano distrutte. Michael fu sensazionale quell'anno. Eravamo pieni di ammirazione per quello che riusciva a fare con quella macchina. Aveva la capacità di risolvere i problemi. Era anche bravissimo nello sviluppo del motore. Io facevo pena, ma lui era bravissimo. In gara non avevi scampo."

"Le prime Ferrari erano tremende e Schumi le padroneggiava alla perfezione. Berger andò alla Benetton dopo Michael e ne distrusse due. Alesi ne distrusse un'altra: nessuno riusciva a guidarle, mentre Michael era riuscito a vincere con quelle il campionato del mondo del 1995... Ma quando la manovrabilità delle macchine cominciò a migliorare, il talento di Michael fu meno determinante. Alla fine della sua carriera le Ferrari erano talmente manovrabili che persino Felipe Massa riusciva a batterlo".

Massa lo batteva occasionalmente eh, ricordiamocelo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sì, occasionalmente, però il ragionamento di Irvine ha un senso.

A proposito di occasioni, probabilmente la vittoria di Massa in Turchia fu determinante nella perdita del mondiale 2006.

 

  • Trottolino 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, MartinM ha scritto:

Sì, occasionalmente, però il ragionamento di Irvine ha un senso.

A proposito di occasioni, probabilmente la vittoria di Massa in Turchia fu determinante nella perdita del mondiale 2006.

 

 

ma ha fatto qualcosa di buono massa per la ferrari?

Share this post


Link to post
Share on other sites

×