Jump to content
Sign in to follow this  
Osrevinu

2007.11 | Gran Premio d'Ungheria - Budapest [Qualifiche]

Recommended Posts

f1grandprix.it

 

Ron Dennis scagiona Alonso: "Hamilton non ha rispettato gli ordini"

GP Ungheria 2007|Qualifiche

 

Secondo Ron Dennis, Fernando Alonso non ha bloccato volontariamente Lewis Hamilton nelle qualifiche del GP Ungheria, in occasione del secondo cambio gomme. Il boss del team di Woking ha rivelato che e' stato l'ingegnere dello spagnolo ad impartire l'ordine di attendere, nonostante il via libera dei meccanici.

 

"Ha seguito il conto alla rovescia del suo ingegnere, che lo teneva sotto controllo. E' andata cosi'. E se pensate che e' stato un gesto deliberato, potete pensare cio' che volete. Vi ho fornito l'esatta sequenza dei fatti".

 

Dennis ha confermato che Hamilton non ha obbedito ad un ordine del team per far passare Alonso e permettere allo spagnolo di percorrere un giro extra.

 

"Erano fuori dalla sequenza perche' Lewis avrebbe dovuto rallentare e far passare Fernando. E non l'ha fatto. Abbiamo varie procedure all'interno del team e prima delle libere stabiliamo come procedere, la strategia e come affrontare le qualifiche. Ci sono alcune problematiche relative alle qualifiche. Una di queste sono i lunghi periodi in cui la vettura e' ferma alla fine della pitlane in attesa. In queste situazioni, cronometriamo quanto la vettura impiega a raggiungereu na certa temperatura, in questo modo sappiamo quanto possiamo tenerla ferma in pitlane. Le vetture vengono rimandate in pista il prima possibile. In questo caso, la vettura di Lewis aveva raggiunto la temperatura limite per prima, abbiamo quindi mandato fuori Lewis e poi Fernando. In base al format c'e' un piccolo vantaggio che diamo ai piloti di volta in volta in base alla natura del circuito. In questo caso spettava a Fernando sfruttare il vantaggio di un run piu' lungo. L'accordo era: OK, a fine pitlane, invertiamo le posizioni al primo giro. Cio' non e' accaduto. E' un qualcosa di deludente che ha causato tensione al murette. Eravamo, da quel momento, fuori dalla sequenza prefissata perche' le vetture erano nel posto sbagliato e cio' ha influenzato le soste. Ha complicato la situazione per il risultato, che ha visto Lewis non completare il suo ultimo giro. E' estremamente difficile convivere con due piloti cosi' competitivi. Ci sono senz'altro pressioni all'interno del team. Non ne facciamo un segreto. Sono entrambi molto competitivi, entrambi vogliono vincere, e stiamo provando a bilanciare queste pressioni. La giornata di oggi era parte di questo processo ma non ha funzionato e il risultato pone ancora piu' pressione sul team. Ma state ascoltando l'esatta verita' di cio' che e' accaduto. Ovviamente Lewis si sente molto meno a suo agio in questa situazione rispettoa a Fernando. Questa e' la vita, e se si sente troppo "caldo" per parlarne non e' un problema. Ma vi ho fornito l'esatto racconto di cio' che e' accaduto oggi. E' solo pressione, competitivita'. Dobbiamo tenerne conto, non ci stiamo nascondendo. Siamo in prima fila nel Gran Premio piu' difficile da vincere per quanto riguarda i sorpassi. Fernando e' qui. Ho esposto i fatti in modo accurato? (Alonso da il pollice alto). OK, e' tutto"

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'unico modo per tenere aperto il campionato ? che le mclaren vengano penalizzate, ? quello che vuole la FIA, un campionato falsato ma combattuto fino alla fine.

vedrete che penalizzeranno le mclaren per teatrino e 10 posizioni in meno ad entrambi , pur di essere cooerente con le decisioni del 26 luglio 2007.

Share this post


Link to post
Share on other sites
f1grandprix.it

 

Ron Dennis scagiona Alonso: "Hamilton non ha rispettato gli ordini"

GP Ungheria 2007|Qualifiche

 

Secondo Ron Dennis, Fernando Alonso non ha bloccato volontariamente Lewis Hamilton nelle qualifiche del GP Ungheria, in occasione del secondo cambio gomme. Il boss del team di Woking ha rivelato che e' stato l'ingegnere dello spagnolo ad impartire l'ordine di attendere, nonostante il via libera dei meccanici.

 

"Ha seguito il conto alla rovescia del suo ingegnere, che lo teneva sotto controllo. E' andata cosi'. E se pensate che e' stato un gesto deliberato, potete pensare cio' che volete. Vi ho fornito l'esatta sequenza dei fatti".

 

Dennis ha confermato che Hamilton non ha obbedito ad un ordine del team per far passare Alonso e permettere allo spagnolo di percorrere un giro extra.

 

"Erano fuori dalla sequenza perche' Lewis avrebbe dovuto rallentare e far passare Fernando. E non l'ha fatto. Abbiamo varie procedure all'interno del team e prima delle libere stabiliamo come procedere, la strategia e come affrontare le qualifiche. Ci sono alcune problematiche relative alle qualifiche. Una di queste sono i lunghi periodi in cui la vettura e' ferma alla fine della pitlane in attesa. In queste situazioni, cronometriamo quanto la vettura impiega a raggiungereu na certa temperatura, in questo modo sappiamo quanto possiamo tenerla ferma in pitlane. Le vetture vengono rimandate in pista il prima possibile. In questo caso, la vettura di Lewis aveva raggiunto la temperatura limite per prima, abbiamo quindi mandato fuori Lewis e poi Fernando. In base al format c'e' un piccolo vantaggio che diamo ai piloti di volta in volta in base alla natura del circuito. In questo caso spettava a Fernando sfruttare il vantaggio di un run piu' lungo. L'accordo era: OK, a fine pitlane, invertiamo le posizioni al primo giro. Cio' non e' accaduto. E' un qualcosa di deludente che ha causato tensione al murette. Eravamo, da quel momento, fuori dalla sequenza prefissata perche' le vetture erano nel posto sbagliato e cio' ha influenzato le soste. Ha complicato la situazione per il risultato, che ha visto Lewis non completare il suo ultimo giro. E' estremamente difficile convivere con due piloti cosi' competitivi. Ci sono senz'altro pressioni all'interno del team. Non ne facciamo un segreto. Sono entrambi molto competitivi, entrambi vogliono vincere, e stiamo provando a bilanciare queste pressioni. La giornata di oggi era parte di questo processo ma non ha funzionato e il risultato pone ancora piu' pressione sul team. Ma state ascoltando l'esatta verita' di cio' che e' accaduto. Ovviamente Lewis si sente molto meno a suo agio in questa situazione rispettoa a Fernando. Questa e' la vita, e se si sente troppo "caldo" per parlarne non e' un problema. Ma vi ho fornito l'esatto racconto di cio' che e' accaduto oggi. E' solo pressione, competitivita'. Dobbiamo tenerne conto, non ci stiamo nascondendo. Siamo in prima fila nel Gran Premio piu' difficile da vincere per quanto riguarda i sorpassi. Fernando e' qui. Ho esposto i fatti in modo accurato? (Alonso da il pollice alto). OK, e' tutto"

 

Mmm, suona pi? come un tentativo per non subire penalizzazioni...

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Come mai nessuno ha citato il blocco di Fisichella su Yamamoto, causato a sua volta da un blocco di Vettel?

 

Perch? Fisichella era nel giro di lancio, se ? stato bloccato da Vettel poco importa. Io ho citato il commento di Zanarini, irrispettoso nei confronti della Spyker (in diretta Sky durante la GP2). Ma come si permette?? Se avessi scritto io una cosa del genere sul forum, mi sarei beccato una bella sospensione... e non stiamo nemmeno parlando del manager di Schumacher o Senna, ma di quello di Fisichella: secondo me ha perso una buona occasione per star zitto!

 

Cmq ormai siamo alla frutta, nn si parla pi? di F1 vera, ma di quello che accade nel retropaddock dopo gli eventi in pista.

 

Questo succede quando ci sono squadre o piloti che non rispettano il regolamento, e invece di ammettere le colpe cercano il cavillo burocratico o la suprema congiura per farla franca. Immagino gi? i piagnistei di Alonso se dovessero retrocederlo: come se con la macchina che ha, stando zitto non potrebbe partire ultimo e doppiare tutti... ah, gi?... non dovrebbe nemmeno esserci. E allora ? giusto che non lo penalizzino, tanto frode per frode, tanto vale vedere una bella lotta col compagno. :pensieroso:

Share this post


Link to post
Share on other sites

di quello che dice Dennis non credo ad una sola parola, ? falso come lo ? stato con la Ferrari e la FIA, si ? visto benissimo che alla fine delle prove era infuriato con alonso.....

 

in confronto Giuda Iscariota ? un principiante!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
di quello che dice Dennis non credo ad una sola parola, ? falso come lo ? stato con la Ferrari e la FIA, si ? visto benissimo che alla fine delle prove era infuriato con alonso.....

 

in confronto Giuda Iscariota ? un principiante!!!!

 

 

si ma che volevate da Dennis? E' normale che adesso faccia di tutto per evitare una penalizzazione ad Alonso che arrecherebbe un danno enorme al campionato del suo team, facendo un regalo ad una Ferrari che oggi ha fatto di tutto per non meritarselo. Non mi sembra il caso di epitetarlo in questo modo per questa dichiarazione, fa solo il suo lavoro, la stessa cosa l'avrebbe fatta Briatore, Todt, Theissen, etc.

Share this post


Link to post
Share on other sites
f1grandprix.it

 

Ron Dennis scagiona Alonso: "Hamilton non ha rispettato gli ordini"

GP Ungheria 2007|Qualifiche

 

Secondo Ron Dennis, Fernando Alonso non ha bloccato volontariamente Lewis Hamilton nelle qualifiche del GP Ungheria, in occasione del secondo cambio gomme. Il boss del team di Woking ha rivelato che e' stato l'ingegnere dello spagnolo ad impartire l'ordine di attendere, nonostante il via libera dei meccanici.

 

"Ha seguito il conto alla rovescia del suo ingegnere, che lo teneva sotto controllo. E' andata cosi'. E se pensate che e' stato un gesto deliberato, potete pensare cio' che volete. Vi ho fornito l'esatta sequenza dei fatti".

 

Dennis ha confermato che Hamilton non ha obbedito ad un ordine del team per far passare Alonso e permettere allo spagnolo di percorrere un giro extra.

 

"Erano fuori dalla sequenza perche' Lewis avrebbe dovuto rallentare e far passare Fernando. E non l'ha fatto. Abbiamo varie procedure all'interno del team e prima delle libere stabiliamo come procedere, la strategia e come affrontare le qualifiche. Ci sono alcune problematiche relative alle qualifiche. Una di queste sono i lunghi periodi in cui la vettura e' ferma alla fine della pitlane in attesa. In queste situazioni, cronometriamo quanto la vettura impiega a raggiungereu na certa temperatura, in questo modo sappiamo quanto possiamo tenerla ferma in pitlane. Le vetture vengono rimandate in pista il prima possibile. In questo caso, la vettura di Lewis aveva raggiunto la temperatura limite per prima, abbiamo quindi mandato fuori Lewis e poi Fernando. In base al format c'e' un piccolo vantaggio che diamo ai piloti di volta in volta in base alla natura del circuito. In questo caso spettava a Fernando sfruttare il vantaggio di un run piu' lungo. L'accordo era: OK, a fine pitlane, invertiamo le posizioni al primo giro. Cio' non e' accaduto. E' un qualcosa di deludente che ha causato tensione al murette. Eravamo, da quel momento, fuori dalla sequenza prefissata perche' le vetture erano nel posto sbagliato e cio' ha influenzato le soste. Ha complicato la situazione per il risultato, che ha visto Lewis non completare il suo ultimo giro. E' estremamente difficile convivere con due piloti cosi' competitivi. Ci sono senz'altro pressioni all'interno del team. Non ne facciamo un segreto. Sono entrambi molto competitivi, entrambi vogliono vincere, e stiamo provando a bilanciare queste pressioni. La giornata di oggi era parte di questo processo ma non ha funzionato e il risultato pone ancora piu' pressione sul team. Ma state ascoltando l'esatta verita' di cio' che e' accaduto. Ovviamente Lewis si sente molto meno a suo agio in questa situazione rispettoa a Fernando. Questa e' la vita, e se si sente troppo "caldo" per parlarne non e' un problema. Ma vi ho fornito l'esatto racconto di cio' che e' accaduto oggi. E' solo pressione, competitivita'. Dobbiamo tenerne conto, non ci stiamo nascondendo. Siamo in prima fila nel Gran Premio piu' difficile da vincere per quanto riguarda i sorpassi. Fernando e' qui. Ho esposto i fatti in modo accurato? (Alonso da il pollice alto). OK, e' tutto"

Non appena Dennis ha sentito la puzza di una retrocessione di un suo pilota ? corso a pararsi il c**o con i giornalisti...che paraculo...

 

Ma questa sentenza arriva o no?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche se in questa storia sto con Alonso, mi piacerebbe sapere cosa pensa Verdegay di tutto questo B)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come mai nessuno propone un sondaggio sull'entit? delle pene corporali, gatto a nove code, giri di chiglia etc., che dovrebbero essere applicate a Todt e compagni?

La Ferrari, scuderia che amo dall'adoloscenza, mi sembra diventata una squadra da film di Ridolini. Mai viste tante c..zz.te come quest'anno.

Come si pu? dimenticare di mettere benzina? Da fucilazione!?

Forse Michael serviva anche a far rigare tutti diritto!! Un motivo in pi? per rimpiangerlo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ok tutti avrebbero fatto quello che fa' Dennis, ma allora la sportivit?, la lealt? ecc.... articolo 151c

se lo penalizzano fanno solo che bene (tanto non succeder?) e riguadagnano un pizzico di credibilit

Share this post


Link to post
Share on other sites
La Ferrari, scuderia che amo dall'adoloscenza, mi sembra diventata una squadra da film di Ridolini. Mai viste tante c..zz.te come quest'anno.

Come si pu? dimenticare di mettere benzina?

 

 

Come non quotarti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Luca Baldisserri: "Abbiamo compiuto un grave errore nella gestione della seconda sessione di qualifica di Felipe, non effettuando il rifornimento al termine del primo tentativo. Poi, Felipe si e' ritrovato con le gomme troppo fredde e non e' riuscito a migliorarsi, rimanendo fuori dai primi dieci. Abbiamo deciso di usare le gomme piu' morbide in Q3 sulla vettura di Kimi ma non siamo riusciti a farle lavorare nella maniera migliore, il che ha provocato un degrado della prestazione nell'ultimo settore: e' questa la causa che ha impedito al pilota di ottenere il terzo posto. Dobbiamo essere onesti e dire che questo era il massimo cui potessimo aspirare in queste qualifiche. Domani ci attende una gara molto difficile, soprattutto per quello che riguarda Felipe. Cercheremo di raccogliere il massimo dei punti."

 

:confuso:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Come mai nessuno propone un sondaggio sull'entit? delle pene corporali, gatto a nove code, giri di chiglia etc., che dovrebbero essere applicate a Todt e compagni?

La Ferrari, scuderia che amo dall'adoloscenza, mi sembra diventata una squadra da film di Ridolini. Mai viste tante c..zz.te come quest'anno.

Come si pu? dimenticare di mettere benzina? Da fucilazione!?

Forse Michael serviva anche a far rigare tutti diritto!! Un motivo in pi? per rimpiangerlo.

Non credo proprio che servisse a far rigare dritto per quello ci vorrebbe uno come Ross Brawn e difatti Michael si ? fatto lui stesso da parte e a mio avviso con grande responsabilit? e umilt?: sfido chiunque a dire "Non servo pi? perch? sono superato" ci vogliono le palle per fare una ammissione del genere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Come mai nessuno propone un sondaggio sull'entit? delle pene corporali, gatto a nove code, giri di chiglia etc., che dovrebbero essere applicate a Todt e compagni?

La Ferrari, scuderia che amo dall'adoloscenza, mi sembra diventata una squadra da film di Ridolini. Mai viste tante c..zz.te come quest'anno.

Come si pu? dimenticare di mettere benzina? Da fucilazione!?

Forse Michael serviva anche a far rigare tutti diritto!! Un motivo in pi? per rimpiangerlo.

Non credo proprio che servisse a far rigare dritto per quello ci vorrebbe uno come Ross Brawn e difatti Michael si ? fatto lui stesso da parte e a mio avviso con grande responsabilit? e umilt?: sfido chiunque a dire "Non servo pi? perch? sono superato" ci vogliono le palle per fare una ammissione del genere.

Intendo che il suo carisma bastava a responsabilizzare la squadra,

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
f1grandprix.it

 

Ron Dennis scagiona Alonso: "Hamilton non ha rispettato gli ordini"

GP Ungheria 2007|Qualifiche

 

Secondo Ron Dennis, Fernando Alonso non ha bloccato volontariamente Lewis Hamilton nelle qualifiche del GP Ungheria, in occasione del secondo cambio gomme. Il boss del team di Woking ha rivelato che e' stato l'ingegnere dello spagnolo ad impartire l'ordine di attendere, nonostante il via libera dei meccanici.

 

"Ha seguito il conto alla rovescia del suo ingegnere, che lo teneva sotto controllo. E' andata cosi'. E se pensate che e' stato un gesto deliberato, potete pensare cio' che volete. Vi ho fornito l'esatta sequenza dei fatti".

 

Dennis ha confermato che Hamilton non ha obbedito ad un ordine del team per far passare Alonso e permettere allo spagnolo di percorrere un giro extra.

 

"Erano fuori dalla sequenza perche' Lewis avrebbe dovuto rallentare e far passare Fernando. E non l'ha fatto. Abbiamo varie procedure all'interno del team e prima delle libere stabiliamo come procedere, la strategia e come affrontare le qualifiche. Ci sono alcune problematiche relative alle qualifiche. Una di queste sono i lunghi periodi in cui la vettura e' ferma alla fine della pitlane in attesa. In queste situazioni, cronometriamo quanto la vettura impiega a raggiungereu na certa temperatura, in questo modo sappiamo quanto possiamo tenerla ferma in pitlane. Le vetture vengono rimandate in pista il prima possibile. In questo caso, la vettura di Lewis aveva raggiunto la temperatura limite per prima, abbiamo quindi mandato fuori Lewis e poi Fernando. In base al format c'e' un piccolo vantaggio che diamo ai piloti di volta in volta in base alla natura del circuito. In questo caso spettava a Fernando sfruttare il vantaggio di un run piu' lungo. L'accordo era: OK, a fine pitlane, invertiamo le posizioni al primo giro. Cio' non e' accaduto. E' un qualcosa di deludente che ha causato tensione al murette. Eravamo, da quel momento, fuori dalla sequenza prefissata perche' le vetture erano nel posto sbagliato e cio' ha influenzato le soste. Ha complicato la situazione per il risultato, che ha visto Lewis non completare il suo ultimo giro. E' estremamente difficile convivere con due piloti cosi' competitivi. Ci sono senz'altro pressioni all'interno del team. Non ne facciamo un segreto. Sono entrambi molto competitivi, entrambi vogliono vincere, e stiamo provando a bilanciare queste pressioni. La giornata di oggi era parte di questo processo ma non ha funzionato e il risultato pone ancora piu' pressione sul team. Ma state ascoltando l'esatta verita' di cio' che e' accaduto. Ovviamente Lewis si sente molto meno a suo agio in questa situazione rispettoa a Fernando. Questa e' la vita, e se si sente troppo "caldo" per parlarne non e' un problema. Ma vi ho fornito l'esatto racconto di cio' che e' accaduto oggi. E' solo pressione, competitivita'. Dobbiamo tenerne conto, non ci stiamo nascondendo. Siamo in prima fila nel Gran Premio piu' difficile da vincere per quanto riguarda i sorpassi. Fernando e' qui. Ho esposto i fatti in modo accurato? (Alonso da il pollice alto). OK, e' tutto"

Non appena Dennis ha sentito la puzza di una retrocessione di un suo pilota ? corso a pararsi il c**o con i giornalisti...che paraculo...

 

Ma questa sentenza arriva o no?

Alonso ? un fdp quanto Schumacher o Prost ed ? questa la differenza tra un pilota molto bravo e uno che vince mondiali.

E' riuscito a mettere all'angolo Ron Dennis.

Se la FIA non ci mette del suo anche questo mondiale ? suo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Come mai nessuno propone un sondaggio sull'entit? delle pene corporali, gatto a nove code, giri di chiglia etc., che dovrebbero essere applicate a Todt e compagni?

La Ferrari, scuderia che amo dall'adoloscenza, mi sembra diventata una squadra da film di Ridolini. Mai viste tante c..zz.te come quest'anno.

Come si pu? dimenticare di mettere benzina? Da fucilazione!?

Forse Michael serviva anche a far rigare tutti diritto!! Un motivo in pi? per rimpiangerlo.

Non credo proprio che servisse a far rigare dritto per quello ci vorrebbe uno come Ross Brawn e difatti Michael si ? fatto lui stesso da parte e a mio avviso con grande responsabilit? e umilt?: sfido chiunque a dire "Non servo pi? perch? sono superato" ci vogliono le palle per fare una ammissione del genere.

 

io la sensazione, invece, che a Michael lo hanno fatto fuori per accontentare i piloti, soprattutto Kimi, che non sopportavano le sue interferenze. Per il bene della squadra ha parlato cosi, ma non so fino a che punto ? stata una decisione di Michael. Certo che vederlo cosi mi dispiace, per l'amor del cielo, gli danno fiori di milioni solo per indossare la divisa della Ferrari, ma uno come Michael va valorizzato. Con calma e senza fretta, gli va cercato un ruolo a lui adatto, che non danneggi o disturbi i piloti.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Come mai nessuno propone un sondaggio sull'entit? delle pene corporali, gatto a nove code, giri di chiglia etc., che dovrebbero essere applicate a Todt e compagni?

La Ferrari, scuderia che amo dall'adoloscenza, mi sembra diventata una squadra da film di Ridolini. Mai viste tante c..zz.te come quest'anno.

Come si pu? dimenticare di mettere benzina? Da fucilazione!?

Forse Michael serviva anche a far rigare tutti diritto!! Un motivo in pi? per rimpiangerlo.

Non credo proprio che servisse a far rigare dritto per quello ci vorrebbe uno come Ross Brawn e difatti Michael si ? fatto lui stesso da parte e a mio avviso con grande responsabilit? e umilt?: sfido chiunque a dire "Non servo pi? perch? sono superato" ci vogliono le palle per fare una ammissione del genere.

 

io la sensazione, invece, che a Michael lo hanno fatto fuori per accontentare i piloti, soprattutto Kimi, che non sopportavano le sue interferenze. Per il bene della squadra ha parlato cosi, ma non so fino a che punto ? stata una decisione di Michael. Certo che vederlo cosi mi dispiace, per l'amor del cielo, gli danno fiori di milioni solo per indossare la divisa della Ferrari, ma uno come Michael va valorizzato. Con calma e senza fretta, gli va cercato un ruolo a lui adatto, che non danneggi o disturbi i piloti.

Va b? obbiettivamente che utilit? aveva all'interno del team. Sui consigli non pu? esprimersi, Kimi ha una guida differente, insomma Schumacher non serviva secondo me.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ripeto il mio quesito: come mai nessuno st? citando il blocco di Vettel su Fisichella che a sua volta ha bloccato Yamamoto?

 

Perch? dei chiodi me ne frega poco. Yamamoto bloccato ? una contraddizione in termini. Lui ? lento per natura.

 

E che fai come ti pare? Guardi solo ai vertici?

 

Era proprio la risposta che volevo leggere.

 

C'? molta pochezza...

 

Almeno sono sincero... e non faccio del falso moralismo...A me i piloti paganti non piacciono, soprattutto quando sono scarsi. Scommetto che a te la f1 piace tutta e segui con passione i piloti dal primo all'ultimo... non ti importa se si chiamano alonso o yamamoto... che bravo che sei..

 

Per? scommetto che se ti chiedo quali sono stati i risultati dei piloti ferrari e mclaren nel 2007 me li sai dire... se ti chiedo quelli della redbull o della toro rosso dubito che tu li sappia senza google... Quanta pochezza..quanta ipocrisia

 

Ipocrita io? Ehehehe A me della Ferrari e della McLaren non me ne frega una mazza... Basta che ti abbassavi a guardare la mia firma

 

Fammi il santissimo piacere!

 

Appunto, la firma... firma l'ipocrisia. 250 post su alonso, 1 su liuzzi .. fai tu..poi ti addentri in queste polemiche con me, che guarda, forse sono uno dei pochi a cagare la toro rosso qui dentro..

Share this post


Link to post
Share on other sites
f1grandprix.it

 

Ron Dennis scagiona Alonso: "Hamilton non ha rispettato gli ordini"

GP Ungheria 2007|Qualifiche

 

Secondo Ron Dennis, Fernando Alonso non ha bloccato volontariamente Lewis Hamilton nelle qualifiche del GP Ungheria, in occasione del secondo cambio gomme. Il boss del team di Woking ha rivelato che e' stato l'ingegnere dello spagnolo ad impartire l'ordine di attendere, nonostante il via libera dei meccanici.

 

"Ha seguito il conto alla rovescia del suo ingegnere, che lo teneva sotto controllo. E' andata cosi'. E se pensate che e' stato un gesto deliberato, potete pensare cio' che volete. Vi ho fornito l'esatta sequenza dei fatti".

 

Dennis ha confermato che Hamilton non ha obbedito ad un ordine del team per far passare Alonso e permettere allo spagnolo di percorrere un giro extra.

 

"Erano fuori dalla sequenza perche' Lewis avrebbe dovuto rallentare e far passare Fernando. E non l'ha fatto. Abbiamo varie procedure all'interno del team e prima delle libere stabiliamo come procedere, la strategia e come affrontare le qualifiche. Ci sono alcune problematiche relative alle qualifiche. Una di queste sono i lunghi periodi in cui la vettura e' ferma alla fine della pitlane in attesa. In queste situazioni, cronometriamo quanto la vettura impiega a raggiungereu na certa temperatura, in questo modo sappiamo quanto possiamo tenerla ferma in pitlane. Le vetture vengono rimandate in pista il prima possibile. In questo caso, la vettura di Lewis aveva raggiunto la temperatura limite per prima, abbiamo quindi mandato fuori Lewis e poi Fernando. In base al format c'e' un piccolo vantaggio che diamo ai piloti di volta in volta in base alla natura del circuito. In questo caso spettava a Fernando sfruttare il vantaggio di un run piu' lungo. L'accordo era: OK, a fine pitlane, invertiamo le posizioni al primo giro. Cio' non e' accaduto. E' un qualcosa di deludente che ha causato tensione al murette. Eravamo, da quel momento, fuori dalla sequenza prefissata perche' le vetture erano nel posto sbagliato e cio' ha influenzato le soste. Ha complicato la situazione per il risultato, che ha visto Lewis non completare il suo ultimo giro. E' estremamente difficile convivere con due piloti cosi' competitivi. Ci sono senz'altro pressioni all'interno del team. Non ne facciamo un segreto. Sono entrambi molto competitivi, entrambi vogliono vincere, e stiamo provando a bilanciare queste pressioni. La giornata di oggi era parte di questo processo ma non ha funzionato e il risultato pone ancora piu' pressione sul team. Ma state ascoltando l'esatta verita' di cio' che e' accaduto. Ovviamente Lewis si sente molto meno a suo agio in questa situazione rispettoa a Fernando. Questa e' la vita, e se si sente troppo "caldo" per parlarne non e' un problema. Ma vi ho fornito l'esatto racconto di cio' che e' accaduto oggi. E' solo pressione, competitivita'. Dobbiamo tenerne conto, non ci stiamo nascondendo. Siamo in prima fila nel Gran Premio piu' difficile da vincere per quanto riguarda i sorpassi. Fernando e' qui. Ho esposto i fatti in modo accurato? (Alonso da il pollice alto). OK, e' tutto"

Dennis poteva inventarsene una migliore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le parole di Dennis dimostrano quanto sia falsa la Formula 1 e tutto l'ambiente che la circonda....

Allora perch? si ? incavolato???

Ora per lui ? tutto a posto?

 

Sinceramente non capisco e sono contento che Montoya non faccia pi? parte di questo mondo di Burattini.............

 

La Nascar ? tutta un'altra cosa

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×