Jump to content
Sign in to follow this  
Kimimathias

Ron Dennis annulla il patto sulle strategie

Recommended Posts

L'ho sempre detto che Alonso sbagliava ad andare in McLarren l'anno del debutto di Hamilton.

Tuttosommato se la mecca non fosse diventata cos? competitiva col cavolo che la Mercedes permetteva tutte ste cavolate.

Infatti fino a Monaco Alonso aveva tutti i privilegi di prima guida :rolleyes:

 

Cmq Mongo non ti preoccupare ho letto i giornali spagnoli e ti assicuro che quelli italiani non sono migliori

- Quando Alonso firma con la Mecca, era nella Renault. Non sapeva qui potrebbe essere il suo compagno. Ma, oggi, se lo sapesse prima, mi sembra :hihi: che non firmarebbe con la Mecca.

 

- tutti i privilegi? io non metterebbe la mano sul fuoco per sostenere questa afirmazione

 

Ma il mio pensiero ? che dovrebbe essere cos?. Lui ha portato il n? 1 alla squadra, e la macchina ? prima pi? grazie a lui che ad Hamilton.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guarda il giornalismo inglese ? completamente diverso da quello dell'Europa continentale, imho sono molto pi? seri e professionali, se escludiamo il Sun (ke ? la m***a trasformata in carta), gli inglesi c'hanno una professionalit? ke noi del continente ce la sognamo, e stessa cosa vale per i giornali americani che ovviamente sono uguali a quelli inglesi, per ovvie ragioni storico-culturali.

 

Se fosse vero quello che c'? scritto? Sarebbe uno dei tanti voltafaccia di Dennis, ma a me sa tanto di bufala.

 

:rotfl: la giovine et? ti discolpa parzialmente per queste baggianate, sopratutto il passaggio sul giornalismo americano che per "ovvie ragioni storico-culturali" sarebbe analogo a quello inglese... (semmai di lingua, ma culturali... mica gli USA son all WASP!) :rolleyes:

 

Il giornalismo americano ? storicamente sopratutto quello di "prima pagina" e di "quarto potere", quello del NYT e del Watergate ? sempre stato di nicchia... come quello finanziario.

 

Cio che hai in mente della stampa a stelle e strisce ? l'immagine che Hollywood ne ha dato, sopratutto da "tutti gli uomini del presidente" in poi...

 

Un mio buon amico inglese, sposato con una mia cara amica caglliaritana, ti passerebbe per le armi solo per aver osato paragonare la stampa british a quella dei "rozzi" cugini d'oltreoceano! (quando sente parlare un americano storce la bocca...)XD

 

Si divertirebbe assai poi circa l'affermazione che la stampa britannica sia sicuramente pi? seria di quella continentale... Purtroppo :triste: tutto il mondo ? paese... la stampa inglese (seria ma minoritaria) ? pi? o meno come la nostra... nel bene e nel male; ma i Vari "Sun", "News of the World" etc. etc... sono assai pi? numerosi e diffusi dei nostri giornali scandalistici, fra l'altro da noi periodici e non quotidiani!

 

Quella sportiva, poi, ? la peggiore della UE, notoriamente sciovinista e scandalistica, vedi Eriksson e tutte le ca**ate spese sui suoi affaires sentimentali...

 

Anche qui tu descrivi la stampa e l'Inghilterra "snob" dei Toryes e delle classi elette... sai benissimo che, anche se questa ? l'immagine inglese nel mondo, ? appunto immagine... il popolino inglese ? (ed ? sempre stato) pi? becero, sanguigno e rozzo di quello continentale ;) .

Share this post


Link to post
Share on other sites

Due miei zii sono americani, conosco tanta gente inglese, ci sono stato pi? volte, e ti posso assicurare che c'hanno una professionalit? ke noi ci sognamo!

Quotidiani come The Times, The New York Times, Washington Post, Financial Times, Wall Street Journal, The Mail, noi ce li sognamo!!!

 

Il popolino inglese becero e rozzo??? Ma fammi il favore! Io ci sono stato in Inghilterra e nn in albergo ma in casa di gente inglese, persone di una educazione, riservatezza, classe, e stile che nn ti puoi nemmeno immaginare, altro che gente come noi italiani o i nostri cugini spagnoli che in quando a cafonaggine siamo ai primi posti nel mondo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Due miei zii sono americani, conosco tanta gente inglese, ci sono stato pi? volte, e ti posso assicurare che c'hanno una professionalit? ke noi ci sognamo!

Quotidiani come The Times, The New York Times, Washington Post, Financial Times, Wall Street Journal, The Mail, noi ce li sognamo!!!

 

Il popolino inglese becero e rozzo??? Ma fammi il favore! Io ci sono stato in Inghilterra e nn in albergo ma in casa di gente inglese, persone di una educazione, riservatezza, classe, e stile che nn ti puoi nemmeno immaginare, altro che gente come noi italiani o i nostri cugini spagnoli che in quando a cafonaggine siamo ai primi posti nel mondo.

classe c'? in tutte le societati, francesa, inglesa, italiana,...anche nella spagnola :hihi:

 

Ma ti posso dire che il turismo britanico che arriva alla Spagna del Mediterraneo sembrano venire tutti della peggiore prigione del mondo, ma forse non sono tan ipocrite come quelli connazionali delle classe alte ed stilo Burberry's. Forse si bisognarebbe fare un test. :hihi:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guarda mongo io nn ho nessuna stima del popolo italiano, quindi di quello spagnolo (uguali a noi) e di riflesso dei popoli latini.

Molto molto meglio i paesi del nord (Inghilterra, Germania, Svezia).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guarda mongo io nn ho nessuna stima del popolo italiano, quindi di quello spagnolo (uguali a noi) e di riflesso dei popoli latini.

Molto molto meglio i paesi del nord (Inghilterra, Germania, Svezia).

Bene, non ho niente da dire. Ogni uno ha il suo proppio gusto. Tu sei Anglofilo nel senso pi? vitale.

 

Io preferisco essere di nessun posto e di tutti insieme. Ma se dovrebbe scegliere, la cultura viene del sud, anche di oriente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Due miei zii sono americani, conosco tanta gente inglese, ci sono stato pi? volte, e ti posso assicurare che c'hanno una professionalit? ke noi ci sognamo!

Quotidiani come The Times, The New York Times, Washington Post, Financial Times, Wall Street Journal, The Mail, noi ce li sognamo!!!

 

Il popolino inglese becero e rozzo??? Ma fammi il favore! Io ci sono stato in Inghilterra e nn in albergo ma in casa di gente inglese, persone di una educazione, riservatezza, classe, e stile che nn ti puoi nemmeno immaginare, altro che gente come noi italiani o i nostri cugini spagnoli che in quando a cafonaggine siamo ai primi posti nel mondo.

 

orgogliosamente nel mio sangue ha una piccola parte inglese che mi consente di ritenermi migliore di voi altri tutti italianizzati :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sar? quella goccia che ti crea scompensi XD Scherzo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guarda mongo io nn ho nessuna stima del popolo italiano, quindi di quello spagnolo (uguali a noi) e di riflesso dei popoli latini.

Molto molto meglio i paesi del nord (Inghilterra, Germania, Svezia).

Bene, non ho niente da dire. Ogni uno ha il suo proppio gusto. Tu sei Anglofilo nel senso pi? vitale.

 

Io preferisco essere di nessun posto e di tutti insieme. Ma se dovrebbe scegliere, la cultura viene del sud, anche di oriente.

Be' guarda, quando vedi tutte le schifezze che ci sono in questo paese (parlo dell'Italia) deve essere per forza esterofilo, perch? senti il bisogno di pensare che in qualche altra parte del mondo le cose funzionino meglio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
:rotfl: (al post di Yoong)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Speriamo facciano qualche strategia suicida :rotfl:

 

Meglio rimboccarsi le maniche e colmare il GAP se fossi in voi...

altro che sperare in strategie suicida. ;)

Non basta ormai...quello ? scontato...adesso serve anche un bel po di

:ciapet:

Due miei zii sono americani, conosco tanta gente inglese, ci sono stato pi? volte, e ti posso assicurare che c'hanno una professionalit? ke noi ci sognamo!

Quotidiani come The Times, The New York Times, Washington Post, Financial Times, Wall Street Journal, The Mail, noi ce li sognamo!!!

 

Il popolino inglese becero e rozzo??? Ma fammi il favore! Io ci sono stato in Inghilterra e nn in albergo ma in casa di gente inglese, persone di una educazione, riservatezza, classe, e stile che nn ti puoi nemmeno immaginare, altro che gente come noi italiani o i nostri cugini spagnoli che in quando a cafonaggine siamo ai primi posti nel mondo.

 

orgogliosamente nel mio sangue ha una piccola parte inglese che mi consente di ritenermi migliore di voi altri tutti italianizzati :P

 

non si direbbe

:hihi:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guarda mongo io nn ho nessuna stima del popolo italiano, quindi di quello spagnolo (uguali a noi) e di riflesso dei popoli latini.

Molto molto meglio i paesi del nord (Inghilterra, Germania, Svezia).

Bene, non ho niente da dire. Ogni uno ha il suo proppio gusto. Tu sei Anglofilo nel senso pi? vitale.

 

Io preferisco essere di nessun posto e di tutti insieme. Ma se dovrebbe scegliere, la cultura viene del sud, anche di oriente.

Be' guarda, quando vedi tutte le schifezze che ci sono in questo paese (parlo dell'Italia) deve essere per forza esterofilo, perch? senti il bisogno di pensare che in qualche altra parte del mondo le cose funzionino meglio.

A volte io penso lo stesso (andare a svezia, noruega, finlandia), ma facendo il bilancio finalmente, mentre possa dire quello che penso e pi? o meno in democrazia, meglio restare dove hai la tua radice, o dove il tuo proggeto vitale (la fidanza :hihi:) ti fa pi? felice. Non si bisogna troppo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Due miei zii sono americani, conosco tanta gente inglese, ci sono stato pi? volte, e ti posso assicurare che c'hanno una professionalit? ke noi ci sognamo!

Quotidiani come The Times, The New York Times, Washington Post, Financial Times, Wall Street Journal, The Mail, noi ce li sognamo!!!

 

Il popolino inglese becero e rozzo??? Ma fammi il favore! Io ci sono stato in Inghilterra e nn in albergo ma in casa di gente inglese, persone di una educazione, riservatezza, classe, e stile che nn ti puoi nemmeno immaginare, altro che gente come noi italiani o i nostri cugini spagnoli che in quando a cafonaggine siamo ai primi posti nel mondo.

 

orgogliosamente nel mio sangue ha una piccola parte inglese che mi consente di ritenermi migliore di voi altri tutti italianizzati :P

 

 

RIDICOLO!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Due miei zii sono americani, conosco tanta gente inglese, ci sono stato pi? volte, e ti posso assicurare che c'hanno una professionalit? ke noi ci sognamo!

Quotidiani come The Times, The New York Times, Washington Post, Financial Times, Wall Street Journal, The Mail, noi ce li sognamo!!!

 

Il popolino inglese becero e rozzo??? Ma fammi il favore! Io ci sono stato in Inghilterra e nn in albergo ma in casa di gente inglese, persone di una educazione, riservatezza, classe, e stile che nn ti puoi nemmeno immaginare, altro che gente come noi italiani o i nostri cugini spagnoli che in quando a cafonaggine siamo ai primi posti nel mondo.

 

Senti Osre, perch? negare l'evidenza storica? :rolleyes:

Anch'io son stato in Inghilterra e ho studiato storia (corso di laurea in storia moderna - facolta di Lettere Moderne, Universit? degli studi di Bologna)

Ti posso assicurare che se avessi voluto cercare meglio avresti potuto trovare altrettanta "gente come noi italiani o i nostri cugini spagnoli" anche nella candida Albione: alla fine del '700 ( il continente abbruttito aveva gi? dato i lumi a Rousseau e agli illuministi...) la passione degli inglesi erano le lotte fra cani, specificatamente selezionati (progenitori dei Bull dog e dei Pitt bull) che venivano fatti combattere in arene improvvisate ALL' ULTIMO SANGUE con tori, cinghiali, becchi o fra di loro; i cani, nel corso della tenzone, venivano via via mutilati agli arti inferiori per dimostrare il loro ardimento e la loro tenacia: i "campioni" eran quelli che continuavano ad attaccare gli avversari anche sui moncherini... :rolleyes: Di questa passione "popolare" non erano esenti le classi agiate ;-).

 

Ci sono pagine e pagine, trattati interi di sociologia che descrivono i gusti e le consuetudini da "gentleman" della popolazione bassa inglese, da

Wellington ai giorni nostri... gli Hooligans non son mica nati al San Paolo... :D

 

Comunque, ognuno ? libero di coltivare la propria esterofilia... contento tu...

 

PS Maranello e la Ferrari per? sono in Italia, nella tua patria d'elezione la McLaren... il nuovo alfiere del team lo supporti gi?, potresti passare tout court al supporto anche della scuderia di Woking... XD

Share this post


Link to post
Share on other sites
Due miei zii sono americani, conosco tanta gente inglese, ci sono stato pi? volte, e ti posso assicurare che c'hanno una professionalit? ke noi ci sognamo!

Quotidiani come The Times, The New York Times, Washington Post, Financial Times, Wall Street Journal, The Mail, noi ce li sognamo!!!

 

Il popolino inglese becero e rozzo??? Ma fammi il favore! Io ci sono stato in Inghilterra e nn in albergo ma in casa di gente inglese, persone di una educazione, riservatezza, classe, e stile che nn ti puoi nemmeno immaginare, altro che gente come noi italiani o i nostri cugini spagnoli che in quando a cafonaggine siamo ai primi posti nel mondo.

 

Senti Osre, perch? negare l'evidenza storica? :rolleyes:

Anch'io son stato in Inghilterra e ho studiato storia (corso di laurea in storia moderna - facolta di Lettere Moderne, Universit? degli studi di Bologna)

Ti posso assicurare che se avessi voluto cercare meglio avresti potuto trovare altrettanta "gente come noi italiani o i nostri cugini spagnoli" anche nella candida Albione: alla fine del '700 ( il continente abbruttito aveva gi? dato i lumi a Rousseau e agli illuministi...) la passione degli inglesi erano le lotte fra cani, specificatamente selezionati (progenitori dei Bull dog e dei Pitt bull) che venivano fatti combattere in arene improvvisate ALL' ULTIMO SANGUE con tori, cinghiali, becchi o fra di loro; i cani, nel corso della tenzone, venivano via via mutilati agli arti inferiori per dimostrare il loro ardimento e la loro tenacia: i "campioni" eran quelli che continuavano ad attaccare gli avversari anche sui moncherini... :rolleyes: Di questa passione "popolare" non erano esenti le classi agiate ;-).

 

Ci sono pagine e pagine, trattati interi di sociologia che descrivono i gusti e le consuetudini da "gentleman" della popolazione bassa inglese, da

Wellington ai giorni nostri... gli Hooligans non son mica nati al San Paolo... :D

 

Comunque, ognuno ? libero di coltivare la propria esterofilia... contento tu...

 

PS Maranello e la Ferrari per? sono in Italia, nella tua patria d'elezione la McLaren... il nuovo alfiere del team lo supporti gi?, potresti passare tout court al supporto anche della scuderia di Woking... XD

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lotus tu mi parli delle battaglie dei cani?????????????? Che cavolo centrano? A me piace moltissimo la corrida (ke tanto per precisare si fa in Spagna), quando ? San Firmino in luglio mi trovo un canale satellitare spagnolo che faccia vedere la corsa dei tori a Pamplona, ma che vuol dire? Che sono incivile?

 

Credevo ti basassi su considerazioni pi? serie, e invece mi hai tirato fuori la predica del WWF.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sono orgoglioso di essere italiano, ? vero che abbiamo tanti problemi e difetti, non lo nego, ma non siamo questa schifezza di persone. Non riesco a capire come si possa disprezzare la propria gente, veramente, non riesco poi a capire il perch? dobbiamo sempre santificare gli altri, come se fossero degli Dei. Anche gli inglesi, gli spagnoli, i francesi, i tedeschi hanno pregi ma anche difetti. Gli inglesi, ad esempio, sono pure quelli per cui se il nipote del cugino della zia del figlio del compare del fratello di uno della famiglia reale inglese si scopa qualcuno ? un titolo da prima pagiona, un caso nazionale. Noi dobbiamo migliorare in tante cose, ma non siamo tanto una schifezza, quando noi italiani decidiamo di fare una cosa siamo i numeri 1, non ci supera nessuno. Abbiamo estro, creativit?, determinazione, etc., siamo in gamba, anche io mi arrabbio dei nostri difetti, ma, piuttosto che decantare le doti degli altri popoli che, poi, tanto perfetti non sono, cerco anche di trovare cosa c'? di buono in noi italiani, e non ? poco.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guarda mongo io nn ho nessuna stima del popolo italiano, quindi di quello spagnolo (uguali a noi) e di riflesso dei popoli latini.

Molto molto meglio i paesi del nord (Inghilterra, Germania, Svezia).

Bene, non ho niente da dire. Ogni uno ha il suo proppio gusto. Tu sei Anglofilo nel senso pi? vitale.

 

Io preferisco essere di nessun posto e di tutti insieme. Ma se dovrebbe scegliere, la cultura viene del sud, anche di oriente.

Be' guarda, quando vedi tutte le schifezze che ci sono in questo paese (parlo dell'Italia) deve essere per forza esterofilo, perch? senti il bisogno di pensare che in qualche altra parte del mondo le cose funzionino meglio.

 

siamo opposti come tifo ma sotto questo aspetto io e te siamo assolutamente uguali

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma dai rossoferrari, ma se all'estero facciamo ridere... abbiamo solo il cibo, il pallone e la Ferrari. Non siamo per niente competitivi in nessun campo, nn capisco xk? ancora ci tengono nel G8 quando ci sono paesi come India e Cina che a livello industriale e nel campo della ricerca scientifica nn ci vedono neanche. Il nostro sistema scolastico fa cagare il ch? rende assolutamente nn competitivi i nostri giovani a livello internazionale, non abbiamo una cultura civica (qui c'? da distinguere xk? nel nord del paese questa cultura c'? eccome), nn sappiamo tenerci nulla quando a nord italia e all'estero valorizzano tutto, pure le pietre. E su questo la colpa nn ? certo dei vari governi (ne abbiamo avuti tantissimi), ma della mentalit? del popolo italiano.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Due miei zii sono americani, conosco tanta gente inglese, ci sono stato pi? volte, e ti posso assicurare che c'hanno una professionalit? ke noi ci sognamo!

Quotidiani come The Times, The New York Times, Washington Post, Financial Times, Wall Street Journal, The Mail, noi ce li sognamo!!!

 

Il popolino inglese becero e rozzo??? Ma fammi il favore! Io ci sono stato in Inghilterra e nn in albergo ma in casa di gente inglese, persone di una educazione, riservatezza, classe, e stile che nn ti puoi nemmeno immaginare, altro che gente come noi italiani o i nostri cugini spagnoli che in quando a cafonaggine siamo ai primi posti nel mondo.

 

Senti Osre, perch? negare l'evidenza storica? :rolleyes:

Anch'io son stato in Inghilterra e ho studiato storia (corso di laurea in storia moderna - facolta di Lettere Moderne, Universit? degli studi di Bologna)

Ti posso assicurare che se avessi voluto cercare meglio avresti potuto trovare altrettanta "gente come noi italiani o i nostri cugini spagnoli" anche nella candida Albione: alla fine del '700 ( il continente abbruttito aveva gi? dato i lumi a Rousseau e agli illuministi...) la passione degli inglesi erano le lotte fra cani, specificatamente selezionati (progenitori dei Bull dog e dei Pitt bull) che venivano fatti combattere in arene improvvisate ALL' ULTIMO SANGUE con tori, cinghiali, becchi o fra di loro; i cani, nel corso della tenzone, venivano via via mutilati agli arti inferiori per dimostrare il loro ardimento e la loro tenacia: i "campioni" eran quelli che continuavano ad attaccare gli avversari anche sui moncherini... :rolleyes: Di questa passione "popolare" non erano esenti le classi agiate ;-).

 

Ci sono pagine e pagine, trattati interi di sociologia che descrivono i gusti e le consuetudini da "gentleman" della popolazione bassa inglese, da

Wellington ai giorni nostri... gli Hooligans non son mica nati al San Paolo... :D

 

Comunque, ognuno ? libero di coltivare la propria esterofilia... contento tu...

 

PS Maranello e la Ferrari per? sono in Italia, nella tua patria d'elezione la McLaren... il nuovo alfiere del team lo supporti gi?, potresti passare tout court al supporto anche della scuderia di Woking... XD

 

vera la lotta dei bulldog (cane da toro) che combatteva contro i tori. e dei pit bull,un incorcio sanguinario tra il bulldog e non ricordo quale altro cane di grossa taglia....

 

il popolo inglese ? da sempre simbolo di ORGOGLIO,TENACIA,CAPARBIETA

 

e queste manifestazioni che tu le chiami "violente e sanguinarie" rappresentano completamente l'immagine dell'inglese.

 

io non approvo queste cose,sono a difesa degli animali,ma la gran bretagna non ? solo questo,questo era solo una delle cose che era.

e certamente si possono etichettare queste cose con le parole da te usate ma questo vuol dire stare in superficie e non approfondire il vero significato e il reale PERCHE' di queste cose.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×