Jump to content

crucco

S.O.P.F.
  • Content Count

    27,570
  • Spam

    8,439 
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    121

Everything posted by crucco

  1. E che dire del veneto con i sandali? Sicuramente il cane avrà i propri motivi (di salute) per indossare le scarpe, dai...
  2. Kantonalstrassen. Già fatto, in moto. Bello.
  3. @Rio Nero mi ha detto di dirti: "parla per te". Io ti dò ragione invece. Con una media di durata di 5,4 minuti a rapporto per moltissimi la soglia del minuto è una barriera insormontabile. E in quel tempo si può fare veramente poco.
  4. Enrico Varriale indagato per stalking. L’ex compagna: “Insulti e lesioni”. Lui nega Il popolare giornalista sportivo della Rai sottoposto alla misura cautelare di divieto di avvicinamento dalla Procura di Roma dopo la denuncia della donna 30 settembre - MILANO Enrico Varriale, 61 anni, giornalista Rai Enrico Varriale, volto tv del calcio in Rai e fino all’estate scorsa vicedirettore di RaiSport, è stato sottoposto dal gip Monica Ciancio alla misura cautelare del “divieto di avvicinamento a meno di 300 metri dai luoghi frequentati” dalla ex compagna e alla prescrizione di “non comunicare con lei” e di “allontanarsi immediatamente in caso di incontro fortuito, riponendosi a 300 metri di distanza”. È l’esito di un’indagine per stalking, atti persecutori e lesioni personali coordinata dalla Procura di Roma e durata poco più di un mese, secondo quanto riferisce oggi il Corriere della Sera, che riporta le accuse della donna, una giovane imprenditrice che circa un anno fa aveva intrapreso la relazione col giornalista 61enne: “Mi ha picchiata, presa a schiaffi, sbattuta contro il muro, insultata (...). Mi perseguita con telefonate di notte, si apposta sotto casa, citofona alle 6 di mattina...”. Abbastanza per far sostenere alla Procura: ”Le condotte poste in essere dal Varriale danno conto di una personalità aggressiva e prevaricatoria, evidentemente incapace di autocontrollo”. LA VERSIONE DEL CONDUTTORE — “Non ho mai stalkerizzato nessuno e chi afferma questo ne risponderà in tutte le sedi. È una dolorosa vicenda personale che avrei preferito rimanesse tale - ha replicato Varriale al Corriere -. Purtroppo però mi sono state rivolte, e rese pubbliche, accuse del tutto false. Sono sicuro che riuscirò a dimostrare la loro infondatezza facilmente e in tempi brevi”. Secondo l’accusa, il 6 agosto scorso Varriale “durante un alterco per motivi di gelosia, la sbatteva violentemente al muro, scuotendole e percuotendole le braccia, sferrandole dei calci e, mentre la parte offesa cercava di rientrare in possesso del cellulare che le aveva sottratto, le afferrava il collo con una mano, cagionandole lesioni”, fino al lancio del telefonino. Allegato agli atti anche il referto del pronto soccorso del Policlinico Gemelli presso cui si è recata la donna che parla di “Ferita lacero contusa al braccio sinistro, ecchimosi alla mano sinistra, tumefazione del gomito destro con dolenzia alla mobilizzazione attiva, abrasioni alla base del collo e sul ginocchio sinistro, guaribili in cinque giorni”. A questo si aggiungerebbe, secondo quanto riportato, una sequenza di telefonate notturne, citofonate, appostamenti e messaggi insultanti andata avanti per settimane, fino alla seconda denuncia presentata il 14 settembre. @ClaudioMuse Ma i veneti sono tutti come lui?
  5. Senti caprone, ti consiglio di scrivere parrocchiezza (per quella napoletana, 'ché fa rima con...), così risolvi. Ed in pseudo veneto potresti anche scrivere "parochieta", che suonerebbe neanche tanto male...
  6. Io non ho visto nulla, ma sembra che anche le milanesi, in Europa (dopo i fasti del passato, più o meno recente) si stiano juventinizzando. Anzi, una cosa l'ho vista: il secondo (forse decisivo) giallo a Kessie. Per me inesistente. Turno europeo che fa molto male al calcio italiano. Ci facciamo mettere i piedi in testa da chiunque. (Juve - Chelsea ... guardatela voi)
  7. Io ho riflettuto solo su quest'ultima.
  8. Finalmente il Napoli ha capito che deve partecipare a quella competizione e non a quella che si gioca in Italia?
  9. Se ciao... Non saprei se si possa fare una classifica delle arti, ma devo dire che la composizione di musica mi impressiona, pur non capendoci molto. Il fatto di tradurre in melodie/rumori/suoni ecc... qualcosa che si vede/prova/sente mi sembra un atto particolarmente creativo. Alternativamente direi la fotografia... la mia ovviamente.
  10. Ma sano e salvo. Considerati fortunato.
  11. Definire "superiore". Successo sì, pure evidente. Però "de stocazzo".
  12. Le questioni di privacy sono note anche a me. Dico solo che non verificando che il nome sul certificato sia lo stesso della carta d’identità si apre un‘ulteriore porta.
  13. Io credo che in realtà sarebbe da fare sempre, per verificare che la persona in possesso di green pass sia proprio quella che ci troviamo di fronte. Io mostrai via whatsapp il mio codice QR e mio fratello (no vax, fifone o semplicemente devastato dalla fede cattolica) ne fece uno screenshot per muoversi liberamente. Capisco che in questo modo si allungano i tempi dei controlli, ma potenzialmente si lasciano aperte delle porte al virus. Se non erro, nonostante i numeri siano inferiori al passato, chi attualmente è in TI causa Covid, non era vaccinato. Sarebbe quindi opportuno che gli indecisi mostrassero un senso civico più spiccato, o che semplicemente si convincano della bontà della cosa. Chi è contrario non lo si convince, lo sappiamo. L‘importante è che non si metta a sparare in faccia, uccidendolo, al gestore (studente 20enne) di una stazione di servizio che gli intima di indossare la mascherina. (Accaduto in crucchia).
  14. Per me semplicemente quel video è un fake. Al proposito non mi pongo altre domande. Credo sia più semplice far sparire un oggetto da un video, piuttosto che aggiungere un aereo in movimento in video differenti e girati da angolazioni differenti, riuscendo perfettamente a creare una traiettoria unica, corrispondente e mascherando in tutti i video eventuali ritocchi ed imperfezioni. Il tutto alla perfezione.
  15. Vi giuro che quell'aereo è arrivato. Io c'ero e posso fornirvi una prova inconfutabile.
×