Jump to content

Ferrarista

S.O.P.F.
  • Content Count

    33,906
  • Spam

    19,815 
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    52

Everything posted by Ferrarista

  1. Direi che è il caso di aprire una rubrica parallela. Inizio io... “Nessuno parlava italiano!” Chiuso locale etnico aperto dopo le 21, ma era un’enoteca veneta
  2. Si nota a occhio il dominio Ferrari, vero @ClaudioMuse?
  3. Sciocco, non lo sai che a Napoli nessuno denuncia? Se tutti fossero ligi al proprio dovere di cittadini, Napoli avrebbe il doppio dei delitti di tutta l'Italia,
  4. Ma questo Morisi era per caso pure al Papeete nell'agosto 2019?
  5. So che è necessario da fine agosto, quindi no. In realtà tutte le volte che sono entrato e uscito dall'Italia nell'ultimo anno e mezzo, sono stato controllato solo dagli svizzeri due volte, mai da italiani e tedeschi.
  6. Intanto parlando di privacy violata, mi sono appena accorto di una cosa ben più grave: da fine agosto, per entrare in Italia, bisogna compilare il Passenger Locator Form (da qualunque paese, anche dell'UE) anche se si è in possesso di green pass. In pratica ho dovuto compilare un modulo online in cui ho specificato luogo e ora di partenza, luogo e ora di arrivo alla frontiera italiana, luogo di soggiorno temporaneo in Italia e dati sulla mia residenza in Germania. Questa sì che è una roba senza senso, considerando che sono vaccinato.
  7. Visto che non esiste una discussione sul pilota australiano, mi sembra bello iniziare a parlarne con questa notizia Red Bull: Ricciardo guiderà la RB9 nei test di Silverstone Secondo me sarà lui il sostituto di Webber in Red Bull. Lo vedo molto bene come leader della squadra per il dopo Vettel.
  8. Sto qua è un fenomeno, pochi ca**i.
  9. Effettivamente il taglio del primo giro mi ha lasciato senza parole. Assurdo che non sia stato penalizzato.
  10. Oggi enorme errore di inesperienza. Se non si fosse impuntato sul provarci con le slick, ora avremmo la sua prima vittoria invece che la centesima sculatissima vittoria del rapper.
  11. Gara molto consistente. Se poi è stato lui a decidere di fare il pit, ancora più merito. Peccato davvero per il macello negli ultimi giri, perché oggi meritava il podio.
  12. Anche nella centesima vittoria, caccia fuori il suo culo mostruoso. Immenso.
  13. Questioni di privacy inesistenti perché i dati non vengono registrati da nessuna parte, ma solo presi in visione.
  14. Prendo spunto da un amico che ha postato un articolo del New York Times sul fenomeno del South working, ovvero la migrazione inversa di molti cervelli italiani che ormai da mesi sono tornati nelle proprie città del sud Italia pur continuando a lavorare per le proprie aziende, università o istituzioni al nord o all'estero. The Pandemic Helped Reverse Italy’s Brain Drain. But Can It Last? Io una mia idea ce l'ho, considerando anche che lo faccio ormai da mesi, magari tra qualche post la scriverò, però sarei curioso di sentire le vostre esperienze ed opinioni in merito: è una cosa positiva? Va incrementata la quota di smart working anche dopo la pandemia? Ci sono ad oggi gli strumenti adatti per lavorare da casa come se si fosse in ufficio?
  15. Il problema è che non la fa girare solo in determinati luoghi, perché il lavoro da remoto ha decentralizzato questo tipo di spese. Ad esempio a me capita ogni tanto di fare tardi con le riunioni in videocall e di ordinare qualcosa su just eat. Ovviamente, invece di farlo in città, lo faccio nel mio paesino in periferia e così immagino anche tanti altri. Semplicemente, con i dipendenti in home office permanente, verrebbe meno il supporto economico nelle grandi città in favore delle province (o meglio ancora in favore del sud). Chiaramente queste cose non piacciono a chi ha investito in modo che le città (e soprattutto certe città) diventassero la locomotiva trainante dell'economia del paese. Purtroppo (anzi per fortuna) però bisogna rassegnarsi a tutto ciò, è un cambiamento che prima o poi avverrà.
  16. Urrà, viva il salvatore della patria @MartinM
  17. Come già detto, questo è un altro tentativo di mettersi al posto degli scienziati. L'immunità non è una cosa così banale da stabilire come può sembrare, ed anche chi ha un valore buono alla conta degli anticorpi può essere esposto alla malattia. Per questo motivo si preferisce tagliare la testa al toro e vaccinare tutti. L'unica cosa su cui posso essere d'accordo è la mancanza di trasparenza in tutto ciò, ma prima di giudicare le decisioni con le proprie limitate categorie, uno potrebbe anche andare da uno competente (come ho fatto io, visto che non sono né biologo né medico ed ho l'umiltà di chiedere) ed informarsi.
  18. Guarda, so bene a cosa ti riferisci. Tuttavia la correlabilità è una cosa che si mette in conto per poi eventualmente confermarla o escluderla su base di una analisi statistica, test di verosimiglianza, test di ipotesi etc. L'ISS non è certo l'unico ente o laboratorio che sta provando a dimostrare la correlabilità di certi effetti avversi, ma nonostante ciò, finora nessuno nel mondo è riuscito a trovare una risposta. Nella scienza si lavora così: o si trova una causa fondamentale di un fenomeno oppure due eventi vengono considerati scorrelati finché non emergono evidenze statistiche. Per ora la statistica dice che non c'è in alcun modo la possibilità di stabilire questa correlazione. Di più non so cosa dire se non iniziare seminari sul metodo scientifico e lezioni di analisi dati (che a certa gente male non farebbero).
  19. Non so se sia una questione di convenienza o di pura mancanza di palle. Comunque concordo con te, per come la vedo io l'obbligo vaccinale è l'unico vero modo per tagliare la testa al toro.
  20. Chi racconta balle? Gli studi sulle correlazioni tra vaccini ed effetti SERI avversi (non semplice spossatezza che è contemplata da tutti) sono stati fatti e non hanno portato a nulla perché la frequenza è talmente bassa che non è correlabile. I numeri sono fruibili da tutti, capirli poi è il mestiere dello scienziato. Dire che gli scienziati analizzano i dati e ne ricavano balle è molto grave e vuol dire mettersi al loro posto. Il "probabile" sulla base di dati parziali e non analizzati vale quanto la mia o la tua opinione. Sono mesi che provano a trovare correlazioni tra eventi avversi seri ed il vaccino e finora tutti hanno portato alla conclusione che non le si riesce a trovare. Giusto oggi ho letto di uno studio in Svizzera che potrebbe portare a dei risultati tangibili ma sulle miocarditi (curabili nel 95% dei casi), non sulle trombosi
  21. Vabbè mettersi al posto degli scienziati e dire a loro come fare il proprio lavoro è abbastanza il colmo. A parte questo boh..."dice che", "ha riferito che". Per parlare di effetti veri e propri bisogna che siano duraturi e che comportino un rischio serio per la salute. Anche io conosco qualcuno che si è sentito fiacco per un paio di settimane dopo il vaccino, ma forse giusto due tra le centinaia di persone vaccinate che conosco. Certo conosco anche chi si è fatto 3 giorni a letto e qualcuno anche con febbre a 40, ma sono tutte cose di poco conto.
  22. Dimostrazioni di correlazioni non ce ne sono finora, è un fatto. Rincoglionito che vuol dire? Leggo a manetta "tizio è stato malissimo dopo il vaccino" e poi esce fuori che si è fatto un paio di giorni con la febbre a 38-39.
  23. Lasciando da parte gli interessi politici ed economici che chiaramente ci sono (e la storia di AstraZeneca ne è l'esempio), qual è il punto che dovrebbe spingere uno a non vaccinarsi? Se uno volesse dar retta solo agli scienziati che riportano dati inconfutabili, dovrebbe correre a vaccinarsi visto l'effetto che ha sul numero di ricoveri e morti e vista l'assenza di preoccupazioni ragionevoli per la propria salute.
×