Jump to content

rumpen78

Inactive
  • Content Count

    6,132
  • Spam

    18 
  • Joined

  • Last visited

  • Points

    0 [ Donate ]

Everything posted by rumpen78

  1. VORREI aprire un topic su un'argomento che da troppo tempo e' fonte di inesattezze e di un grossolano e spesso voluto fraintendimento.. il rapporto senna schumacher.premesso che e' difficile avere una valutazione sul rapporto di due campioni che poterono solo per poco incrociare le proprie carriere,e che oltretutto erano divisi da una barriera generazionale di 10 anni oltre che da una lontananza "geografica" di migliaia di km,questa e' l'idea che mi sono fatto io. STAGIONE 91' dunque schumacher debutta in belgio nel 91' periodo in cui senna e' proteso all'inseguimento del suo terzo titolo e a rintuzzare gli attacchi di mansell che sta tentando una rimonta con la superwilliams. durante quel finale di stagione non abbiamo significative testimonianze di un rapporto o di un incontro tra i due.. e' chiaro che per schumahcher senna e' un punto di riferimento,e' il magico,il n.1,oltre che un idolo di adolscenza come schumy dira' piu' avanti.per senna schumy e' solo un debuttante di belle speranze che ancora deve dimostare il proprio valore,pertanto avra' tempo in futuro di farsi un'idea migliore del giovane tedesco.. STAGIONE 92' in brasile debutta la nuova mclaren che presenta subito i previsti problemi di gioventu'.in rettilineo problemi di elettronica(che poi costringeranno senna al ritiro) fanno spegnere ripetutamente il motore honda in rettilineo alla mclaren di senna,schumahcer e' in scia interpreta questi problemi come una scorrettezza da parte di ayrton,e' convinto che senna lasci il gas per danneggiarlo,se ne lamenta con la stampa e senna si arrabbia non tanto per l'accusa,quanto per il fatto che schumy non abbia cercato una spiegazione direttamente con lui in francia alla prima curva schumy arriva lunghissimo e sperona senna.la gara viene sospesa per pioggia,duranta la pausa senna prende da parte schumacher e lo rimprovera per la manovra che lo ha costretto al ritiro.il pivello ha bisogno di una lezione e senna dall'alto del suo carisma gliela offre in diretta tv. schumy ammette il prorpio errore,ma al tempo stesso continua ad accusare ayrton di aver "mollato il gas" in brasile.senna e' contrariato dal fatto che schumy continui ad accusarlo di questo e' disposto a prendere i tecnici honda per dimostare che aveva i problemi quel giorno,rimprovera schumacher per non essersi confrontato direttamente con lui in brasile.pero' al tempo stesso compie un primo attestato di stima nei suoi confronti."tu hai un grande futuro,quello che tu stai vivendo l'ho vissuto prima di te,pero' tu oggi hai sbagliato e io sono venuto a dirtelo direttamente,non attraverso i giornalisti come tu hai fatto in brasile" e' la prima volta che senna riconosce il valore di schumy e ne ipotizza un grande futuro. in germania nei test ufficiali durante un tentativo di sorpasso a schumy senna finisce fuori pista.rientrato ai box e' infuriato perche' e' convinto che schumy abbia "ritardato" la staccata.i due vengono divisi a fatica nel box benetton. STAGIONE 93' la stagione vive dell'ennesimo duello senna prost.per senna esiste solo prost,e' il francese il suo unico punto di riferimento e soprattutto la superwilliams che per lui diventera' un'ossessione.gli screzi con schumy sono solo un ricordo,senna non ritornera' piu' su quegli episodi e neanche schumy,per senna ce' solo un avversario da battere,prost,e un unico obbiettivo,mettere le mani sulla superwilliams.schumy e' una giovane promessa,durante la stagione non ci sono molte occasioni per un confronto diretto in pista. durante la stagione nessuno dei due lasciera' mai dichiarazioni negative sul'altro segno che i diverbi del 92' sono dimenticati.non vi e' neanche grande possibilita' di approcio tra i due;li divide una differenza generazionale di 10 anni,oltre che una differenza culturale notevole visto che senna e' comunque sia un latino e schumacher viene dalla "scuola" tedesca che ha prodotto molti talenti (frentzen wendlinger schumy) STAGIONE 94' non ce' piu' prost e senna ha ottenuto la superwilliams che pero' non e' piu' la macchina super del francese,anzi e' molto instabile e difficile da guidare,senna ha problemi di guida per l'abitacolo troppo angusto,inoltre ha difficolta' a portarla al limite.tutte queste difficolta' sfoceranno nel testacoda di interlagos,la benetton e' la vettura da battere,senna non cista ,va oltre il limite e finisce in testacoda. ad aida hakkinen sperona senna,schumahcer vince la seconda gara di fila.2 a 0. si arriva a imola.senna rimane shockato dalla morte di ratzemberger.e' disposto con berger ad avviare una dura lotta con la federazione per la sicurezza nei circuiti.durante una riunione dei piloti per discutere l'argomento,senna si rivolge in modo in consueto:"michel tu sei il leader del campionato,la tua opinione e' molto importante" schumahcer rimane stupito e' la prima volta che senna si rivolge a lui in quel modo e si dice d'accordo con i propositi del brasiliano.i due parleranno anche privatamente della questione,senna sa che schumy e' ormai un pilota maturo oltre che leader del mondiale,ne cerca l'aiuto per la lotta che vuole intrapendere,e' senna che comincia ad avvicinarsi per primo a schumy,e il tedesco e' soddisfatto di questo,l'idolo di adolescenza che finalmente comincia a considerarlo un "grande" senna morira' nel gran premio.a fine corsa schumy avra' una crisi di pianto,per lui le gare erano state fino ad allora un bellissimo gioco.e' la prima volta che viene a contato con la morte e' un brutto schock.. rimane il rammarico per non aver potuto conoscere meglio ayrton proprio nel momento in cu ilbrasiliano stava cominciando ad aprirsi con lui.. ancora oggi non e' raro trovare special tv,o articoli in cui si rimarca l'ostilita tra i due,in cui si scrive che senna detestava schumy,ed era ripagato dal tedesco.io credo che sia tutto a causa di un grande errore di valutazione.gli episodi del 92' sono stati ingigantitia dismisura e posti nell'ottica di un duello virtuale,in cui schumy viene presentato come l'usurpatore,e senna come il re che odiava il giovane pretendente al trono.. in realta' i diverbi del 92' non ebbero nessuno strascico,senna non aveva paura di schumahcer ma della sua williams,e per schumy senna era sempre stato un idolo.io sono convinto che senna stava cominciando ad aprirsi a schumahcher,che cercasse di sutdiarlo,per capire quanto forte fosse veramente,poteva essere per lui una nuova sfida,e schumy era contento di questo.. nelle poche immagini che li ritraggono insieme non vi e' segno di diffidenza,ostilita' anzi....
  2. rumpen78

    STILI DI GUIDA

    i due piu' grandi innovatori nel modo di guidare una f.1 sono stati senna e schumacher sicuramente... senna comincio' nell'era del turbo,e' invento' la tecnica del telgrafo,un modo di usare il gas in curva a colpi ripetuti per non far scendere i giri del motore sotto una certa soglia,al' di sotto della quale i motori turbo avevano un vistoso calo.. tecnica rivoluzionaria che prost provo' a copiare senza successo,e che rese senna il pilota piu' veloce in assoluto,che porto' la velocita' in curva a livelli mai visti e che si rivelo' fondamnetale nella conquista del titolo mondiale 91',quando senna dovette guidare il poco malleabile 12 cilindri honda contro i 10 cilindri renault.. schumacher porto' un altro metodo;frenata anticipata e poi apertura del gas anticipato in piena curva,controllando la macchina in controsterzo tenendo un grande carico sull'anteriore della vettura... recentemente ho ritrovato un autosport annuale francese in cui dudot dice che senna nelle prove a estoril di fine 93' studio' per lungo tempo schumahcer a bordo pista.ne parlo' con i tecnici renault e dichiaro' di voler provare lo stile di guida di schuamcher perche' lo aveva favorevolemente colpito... in questa intervista dudot dice che senna voleva non solo provare ma fare un serio tentativo(da professionista qual era) di cambiare metodo di guidare,per vedere se quello di schumahcer fosse piu' redditizio..
  3. sfogliando un annuario mi sono imbattuto sulla williams 98',l'erede dell'ultima monoposto campione del mondo dello zio frank. sono sempre stato convinto che la debacle di quella macchina fosse dovuta ai motori mecachrome,eppure osservando la sua aereodinamica mi sembra un involuzione rispetto al modello precedente,caratterizzata da un'aereodinamica affusolata e pulita,ai limiti della perfezione per quell'epoca. e' possibile che anche la macchina rappresentasse un passo indietro rispetto la modello precedente?lo sviluppo come fu durante la stagione?tolte le mclren che erano di un altro pianeta nei primi due gran premi,la williams era piu' o meno al livello della ferrari.eppure la rossa ha fatto il salt di qualita' mentre la williams sembra essere rimasta fossilizzata ad inizio stagione. insomma fu solo colpa dei mecachronme,oppure anche di una macchina peggiore del 97'?
  4. rumpen78

    Stagione 1990

    si fa sostanzialmente un paragone tra mclaren e ferrari,fu la williams a cambiare i rapporti di forza con il v10 renault,adrrian newey e l'era elettronica.
  5. che la vettura del 94' non fosse buona lo ha detto anche bernard dudot della renault,purtroppo fu la williams peggiore di quegli anni.senna mascherava il potenziale con le pole,in realta in gara non aveva il potenziale per vincere con benetton.damon hill prese un giro di distacco in brasile.a fine stagione lotto' per il mondiale,ma ci fu una sola gara in cui si batte' alla pari. riguardo all'incidente,newey qualche mese fa aveva parlato di foratura,ora di parla di sovrasterzo e correzione? di senna... francamente e' la prima volta che sento dire che senna sia riuscito a fare una prima correzione
  6. ricordiamo il contesto del 91',la ferrari dopo le grandi attese si era rivelata il flop della stagione.prost se ne ando',tentarono pure dei contatti con mansell.i top driver avevano capito che a maranello le cose andavano abbastanza male.nel 92' ancora peggio,la peggior ferrari di sempre.difficile convincere senna in quelle condizioni,soprattutto un 3 volte campione del mondo che a 32 anni aveva in testa solo il record di fangio. purtroppo la storia di senna ferrari,e'una lunga storia di occasioni perse,cominciate gia' nel'84,e come spesso succede,troppe occasioni mancate portano poi ad un nulla di fatto
  7. beh dai non e' vero che scapavvano come conigli,in brasile senna perse una vittoria sicura per il doppiaggio di nakajima.semplicemente era piu' determinato ed efficace.
  8. la lotus non era al livello di mclaren e ferrari,le possibilita' erano 2 o accontantarsi dei piazzamenti con una buona classifica senza infamia e senza lode,oppureprendersi certi rischi,resta il fatto che lotus non era al livello dei concorrenti,senna ottenne il massimo un sacco di pole e giri in testa,6 vittorie e molti podi... poteva essere regolare,ma almeno cosi ha imparato a vincere.. sul 1990 dopo l'iinghilterra era in testa e li pareva fatta.poi ci fu un inspiegabile hockenheim dove la ferrari col v12 fu inesistente(persino la bentton 8 cilindri ando' meglio)un ritiro in ungheria,e due gare spa e monza dove le macchine sembravano equivalersi ma senna leggermente meglio soprattutto nei doppiaggi. comunque dopo monza era difficile,certamente ad estoril poteva riporarsi a -10 e invece
  9. ma non e' questione di responsabilita' ma di competizione,e' ovvio che ognuno correra' per vincere e sara' rivale dell'altro,poi non si capisce responsabili cosa vuol dire che non si ostacolano a vicenda sostanzialmente,ma se ognuno corre per vincere sono avversari e basta e quindi....
  10. Mah il mondiale dell'85 l'ha buttato la Lotus puntando proprio su Senna, infatti de Angelis era in testa al mondiale. Già nell'85 Senna poteva vincere il mondiale. Anche la Williams era meno forte della Lotus, Mansell e Rosberg facevano anche pole o prime file ma poi si piantavano in partenza per via del motore ancora acerbo della Honda. Nell'86-87 poi aveva un team tutto suo, Senna in quegli anni ha avuto anche troppo per un debuttante, voglio dire che è stato parecchio fortunato. E se Nelson arrivava in McLaren dubito avrebbe vinto un mondiale subito non sono d'accordo.non basta prendere la classifica e fare i conti con la calcolatrice.de angelis era in testa e' vero ma in virtu' dei piazzamenti e della regolarita'. senna domino' a imola quando fini il carburante a 3 giri dalla fine,a monaco era in testa quando si rompe il motore,a silvertone condusse tutta la gara in testa finche' si ritiro per problemi alla pompa della benzina. quindi con una macchina affidabile senna poteva aver vinto 3 4 gare a meta' stagione.de angelis aveva una guida piu' regolare,ma con i piazzamenti non avrebbe mai potuto cvincere il mondiale. qualcuno dimentica che prost dopo monza aveva 16 punti di distacco,l'impresa era abbastanza ardua,siamo sicuri che avrebbe vinto in giappone e australia? se piquet va alla mclaren che succede?semplice non trova i motori honda e la mclaren non vince un bel tubo.perche' l'ingaggio di senna fu fortemente voluto da dennis e prost per strappare i motori honda alla williams.
  11. in effetti due grandi piloti sono gestibili quando il mezzo e' nettamente superiore.se vinci 15 gare su 16 puoi permetterti di fare quello che vuoi,diversamente 9 volte su 10 perdi il mondiale. quindi con 2 top driver se hai una ottima vettura rischi di perderlo,se la macchina non ce l'hai non vinci ugualmente.l'unico vantaggio lo puoi avere nel campionato costruttori.
  12. la cavolata fata in ungheria e' la peggio di tutte,retrocessione in griglia e gara compromessa,soprassare era impossibile all'epoca
  13. si e' fatto innervosire da hamilton,bastava mantenere la calma,vedi il canada ad esempio,oppure la cavolata fatta in ungheria.sono errori non da alonso,dovuti al fatto che lui era sempre stato abituato ad essere il leader in squadra,e quindi la foga di stare davanti a tutti i costi. a conti fatti perse quel mondiale per un punto
  14. la lotus rimaneva comunque un top team,in grado di pagare a nelson piquet l'ingaggio piu' alto della f.1 nel 1988,la crisi era prettamente tecnica dopo la morte di chapman,la macchina era veloce,in qualifica grazie alla potenza renault e all'abilita' di senna,ma in gara e in ottica campionato non permetteva di vincere un mondiale. il rimpianto di senna credo sia stato quello di essere stato testato con grandi tempi da mclaren e williams che erano in procinto di prenderlo,e invece si e' dovuto fare 4 anni di purgatorio o mezzo purgatorio prima di vincere. come giustamente fatto notare senna era probaimente il piu' veloce sin dll'85',basta rivedere quella stagione per capire come fosse gia' in grado di fare le pole e condurre una gara fino alla fine,salvo poi l'inaffidabilita' in gara della macchina. se senna fosse andato in mcalren o williams poteva ritrovarsi a 28 anni gia' con 2 3 mondiali,invece ando' in mclaren a 0 titoli contro i 3 di piquet. poi che con la lotus siano stati anni belli e importanti nessuno lo mette in dubbio,ertamente senna non aveva necessita' di "imparare" per 4 anni il tomentone della stagione 90'....se invertiamo i piloti chi vincerebbe?....
  15. 2006 un mondiale non all'altezza,comunque un sacco di problemi con gomme e rotture meccaniche,rossi un po' distratto dalla f.1,poco concentrato soprattutto in qualifica.un mondiale che poteva vincere senza faticare troppo,forse un po' di appagamento dopo i trionfi 2004-05 2007 poco da fare pacchetto stone ducati indicutibilemnte migliore 2008 vittoria su stoner.non sono d'accordo che laguna seca ha cambiato il mondiale.stoner era gia' 25 punti dietro e al di la' dell'episodio (comunque e' arrivato secondo) yamaha sul finale di stagione ha dismotrato maggior continuita'.sono convinto che se anche stoner avrebbe vinto laguna seca avrebbe vinto difficilmente il mondiale.troppo al limite e ducati non sempre performante su tutte le piste 2009 l'ultimo grande mondiale alla rossi 2010 l'incidente del mugello l'ha messo ko.lorenzo stava andando meglio di lui,tuttavia rossi ha sempre dimostrato di dare il meglio sul finale di stagione.secondo me se la potevano giocare alla pari. 2011-12 il declino.poca motivazione con una moto che non riesce a guidare e non puo' essere modificata a sua immagine e somiglianza
  16. tra l'altro trovo incredibile che non esista un gran premio di francia.non ce' piu' rispetto per questo sport....
  17. toleman fu la scelta giusta,ma 3 anni in lotus furono uno spreco,una marea di pole position ma la miseria di 6 vittorie in 3 anni,per un pilota come senna che era' gia' da mondiale ma chi ben ricorda non poteva competere in gara per l'inaffidabilita' di una macchina veloce in qualifica ma incostante e molto meno efficace in gara. l'87 poi fu l'anno buttato via,per fortuna ci penso' la honda a portarlo in mclaren. e' vero che a 27 anni sei ancora giovane,ma neanche giovanissimo,resta il rammarico per non aver potuto vedere senna in quegli anni con una williams o con una mclaren,la lotus era gia' una scuderia in declino tecnico e finanziario dai primi anni 80'. insomma 4 anni quasi buttati,ci sta l'apprentistato,ma a uno come senna sarebbe bastato il primo anno toleman fu la scelta giusta,ma 3 anni in lotus furono uno spreco,una marea di pole position ma la miseria di 6 vittorie in 3 anni,per un pilota come senna che era' gia' da mondiale ma chi ben ricorda non poteva competere in gara per l'inaffidabilita' di una macchina veloce in qualifica ma incostante e molto meno efficace in gara. l'87 poi fu l'anno buttato via,per fortuna ci penso' la honda a portarlo in mclaren. e' vero che a 27 anni sei ancora giovane,ma neanche giovanissimo,resta il rammarico per non aver potuto vedere senna in quegli anni con una williams o con una mclaren,la lotus era gia' una scuderia in declino tecnico e finanziario dai primi anni 80'. insomma 4 anni quasi buttati,ci sta l'apprentistato,ma a uno come senna sarebbe bastato il primo anno
  18. ce' poi un eterna discussione sulle moto ufficiali. ci sono moto ufficiali con team ufficiali,moto ufficiale su team privato,poi moto clienti su team privati. ci sono poi le moto ufficiali su team privati che ricevono gli aggionramenti con qualche ritardo,invece quelle che li hanno in contemporanea col team ufficiale.
  19. la gente guarda di solito le velocita' massime in rettilineo...semplice
  20. secondo me alonso fara' di tutto per tenere il controllo della squadra e mantenere la sua egemonia sul team.al di la' dei convenevoli iniziali sara' una lotta spietata e il finalndese dovra' tirare fuori gli artigli perche' se fa l'amorfo alonso non gli lascia scampo
  21. scrivo questo post perché è inutile rincorrersi nei vari post specialmente con chi non vuole capire... personalmente certo che mi piaceva la F1 passata: i sorpassi di Mansell sull'erba, le vetture veramente diverse tra loro...però era anche frustrante vedere le vetture talmente al limite da essere praticamente sempre rotte. E' stata la F1 passata a creare questa F1 I piloti erano eroi perché rischiavano la vita? Allora anche i muratori che non usavano caschetti o imbragature lo erano mentre quelli di adesso sono delle fighette? I piloti correvano così perché all'epoca il massimo della tecnologia permetteva quello, fossero nati adesso correrebbero nella F1 attuale; non farebbero le gare lanciandosi con la tuta alare solo perché lì almeno si rischia la vita. condivido che ci sono troppe penalità che tendono a castrare i duelli, kers usati in modo inutile...però dire che bisognerebbe cambiare tutto mi sembra ingiusto anche verso la F1 "passata" che tanto ami (nonché inutile ai fini di una discussione) personalmente sono favorevole alla sicurezza e sono d'accordo con te nel dire che non si puo' ragionare mettendo il rischio come parametro di suspence televisiva. tuttavia le macchine tutte uguali fanno somigliare questa f.1 a una gp2,dove' la sfida tecnica tra motristi e case costruttrici?ormai i costruttori assemblano le macchine come un pc,vale a dire ricevano una scatola con pezzi gia' pronti e mettono il loro marchio sopra. lo spettacolo e' del tutto artificioso...ma qualcuno ancora li considera sorpassi questi? penalita' ai limit del ridicolo...macchine bruttissime.... voglio dire ma come mai con 40 sorpassi a gara la gente dopo il secondo giro si addormenta?ma e' ovvio e' tutto artificioso un soprasso con un alettone che ti da' 20 km di velocita' e' scontato come superare una macchina che ha un problema tecnico.. per non parlare dei circuiti...sono stati capaci di rovinare anche spa con quell'assurda modifica alla bus stop e rettilineo di partenza. una volta le chicane erano chicane...adesso sono curvoni che ci entrano in 3 e ci fanno pure i sorpassi dentro
  22. si comunque furono debutti straordinari.rossi fatico' all'inizio poi vinse 2 gare e fece 7 pidi nelle ultime 8 gare.alla fine aveva un ritmo da mondiale.infati fece 2° in campionato. lorenzo parti fortissimo 2° ,3° e poi vincitore alla terza gara poi ebbe una serie di icnidenti che lo penalizzarono nel proseguio del campionato. marquez li batte tutti.e' ovvio che parliamo di 3 fuoriclasse tra i piu' grandi piloti della motogp
  23. nei gran premi marco melandri con honda gresini vinse 3 gare nel 2006. nel mondiale il team gallina con uncini nel 82 aveva una suzuki. la yamaha di lawson era ufficiale a tutti gli effetti anche se con team gestito da agostini.come quando lo gestiva rainey nel 95' nel 82' invece la suzuki schierava mamola col team ufficiale,invece uncini aveva la moto clienti.
  24. alonso=prost raikkonen peterson hamilton=mansell a carriere invertite
×