Jump to content

Kraven Van Helsing

Legends
  • Content Count

    3,881
  • Spam

    606 
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    2
  • Points

    0 [ Donate ]

Everything posted by Kraven Van Helsing

  1. Be' su quattro gare Iannone s'è steso due volte e a Jerez la Ducati soffre. Dovizioso è stato steso due volte e domenica ha avuto un guasto alla pompa dell'acqua che l'ha costretto di nuovo al ritiro.
  2. La lista degli incavolati comprende Lorenzo, Marquez, Pedrosa, Cal Crutchlow, Bradley Smith e Scott Redding. Quest'ultimo con un altro problema di parziale delaminazione del battistrada.
  3. La temperatura dovrebbe esser la solita per tutti, sia nelle sessioni di libere sia in gara. Tenendo conto poi che le gomme posteriori erano le stesse per i piloti di punta (e pure la moto per i primi due)...
  4. Curioso che Lorenzo dal passo delle fp2 ed fp4 perda circa otto decimi/un secondo (dal 39.5 al 40.5) al giro mentre Rossi ad esser buoni giusto tre decimini (dal 39.9 al 40.2) nella prima dozzina di tornate in cui il distacco poi si stabilizza e inizia la gestione.
  5. Anche Stoner nella biografia di uno o due anni fa ha commentato Valencia 2006 dicendo una cosa tipo "Rossi provò cosa significava essere me", cioè avere in gara le gomme pacco. Honda quel mondiale voleva palesemente portarlo a casa. Del resto chi di gomma ferisce, di gomma perisce. Per una volta l'ha preso lui nel didietro. Posto che due torti non fanno una ragione e Rossi i suoi favori li ha ricevuti a mani piene.
  6. Si ma è troppo comodo farlo dopo 10 anni. Se dava così fastidio potevano mettersi d'accordo all'epoca e rompere i maroni...ma forse ne ha beneficiato anche lui. Capirossi era in Ducati, con le Bridgestone sviluppate in maniera dedicata, all'epoca non ne beneficiava dal punto di vista tecnico però si è ben guardato dal parlarne subito perché era ed è ben chiaro cosa succede a chi prende di petto certe questioni.
  7. Non è inutile, è che prima faceva comodo che non si strombazzasse troppo la cosa. Adesso "scappa di bocca". Peraltro sarà interessante vedere come si comporterà Michelin in Europa anche relativamente a questi aggiustamenti in corsa di carcasse e mescole.
  8. Lo ha detto anche Rossi a Sky che la frizione stava tornando a posto. A me rimane il dubbio che la frizione col seamless tecnicamente non dovrebbe mai essere utilizzata. Vabbe'.
  9. E senza tenere il casco in testa.
  10. Non è vero, in Argentina per esempio ha fatto il quarto da solo. Ho iniziato a farci caso perché ai tempi in cui sia lui che Rossi erano in Ducati pareva lesa maestà seguire il novevoltecampionedelmondo (e scavalcarlo in griglia, a volte). Adesso è Rossi che aspetta la gente (se non esce direttamente in tandem con Maverick). Ma "se lo ritrova davanti all'ultima curva". Certo, come no
  11. leggo in giro che non solo non lo ha tirato ma gli ha addirittura rovinato il giro... sarà stato Meda a spargere la voce Nell'ultimo run di due giri veloci Rossi, come ormai fa dal Qatar, è uscito dietro a Vinales. Purtroppo per lui la scia ha funzionato benissimo nel penultimo giro cronometrato nel quale infatti ha fatto il tempo, nell'ultimo invece era già a ridosso di Vinales e ovviamente non ha potuto migliorare. Basterebbe prendersi dello spazio, volendo. E pensare che un tempo si lamentava di Barberà.
  12. Lorenzo sfiora il colpaccio in qualifica: solo 69 millesimi da Marquez. Rossi ormai fa da zainetto fisso di Vinales e si fa tirare in ogni sessione. Ho visto una sfanculata di Maverick verso la tv appena arrivato al box. Deludenti le Ducati, Iannone quarto ma a quasi otto decimi dal primo e Dovi nel pacchetto "degli altri" ad oltre un secondo.
  13. Sì e no perchè la Honda all'epoca veniva da non so quanti anni di mondiali consecutivi (a parte suzuki ma "solo" piloti nel 2000) e la yamaha, pur se in ripresa e vincitrice di alcune gare, non era paragonabile a quella di oggi e all'equilibrio che ormai da tanti anni caratterizza il duello tra le due case. Tra l'altro la Honda era la moto migliore per lo stile di Rossi (ancora oggi forse) e facendo due conti (anche se dei se e dei ma) avrebbe fatto un filotto sicuro fino al 2006 compreso (ha vinto il mondiale hayden e la Honda era nettamente la migliore) e poi chissà con un Pedrosa in squadra invece che Lorenzo quanti altri ne avrebbe vinti Rossi. La miglior squadra di uomini sarebbe rimasta a casa Honda e chissà la yamaha come sarebbe andata. Honda che era da mondiale anche con Pedrosa prima di Stoner (che infatti fece fuoco e fiamme subito) peccato che si infortunò, come al solito, non valendo comunque un Rossi. La quantità di titoli mondiali lasciata per strada con quella decisione non è paragonabile. Adesso anche rimanendo in Yamaha ti ritroveresti contro un Marquez onnipresente+Rossi in squadra. Restare alla Honda (insieme alla situazione piloti) garantiva più titoli mondiali nel futuro rispetto alla Yamaha di ora. Sbaglio? Non capisco il discorso dei mondiali lasciati per strada. Rossi magari avrebbe vinto il 2006 ma nel 2007, 2008 e 2009 avrebbe sukato durissimo, viste le difficoltà di Honda a digerire prima le 800cc e poi ad adattarsi alla Bridgestone.
  14. Rossi ha detto "ci vogliono le palle" solo perché voleva contribuire a spingerlo fuori da Yamaha. Se Rossi avesse avuto un po' di cervello prima di firmare con Ducati avrebbe capito che una moto con motore portante e telaio in carbonio che si guida come faceva Stoner non si sarebbe potuta rivoltare con un calzino in tre quarti di stagione. A inizio 2012 s'era già rotto le palle (sclero in Qatar) e al Mugello il passaggio era già fatto, lo stesso Mugello dove fece la pagliacciata del casco "restiamo uniti". Eh sì, s'è visto. Il passaggio di Lorenzo in Ducati oggi è come il passaggio di Rossi in Yamaha nel 2004: c'erano investimenti enormi da parte della casa giapponese già dal 2003, la moto era stata sviluppata ed era matura per vincere (anzi lì era anche un po' più semplice visto che Rossi era un paio di spanne sopra gli avversari dell'epoca).
  15. E' quello che spero dimostri durante questa stagione.
  16. Lo disse in occasione del primo GP della stagione, il 19 marzo. Non vede l'ora di toglierselo dal box e tornare ad avere un compagno di squadra più morbido.
  17. E questa è una sconfitta del concetto di mondiale prototipi.
  18. Mah, ste cifre mi sembrano "divinatorie". Mi piacerebbe sapere le fonti. Senza contare che allora avrebbe ragione a lamentarsi per la considerazione che Yamaha ha di lui: è l'unico a vincere i campionati dal 2010 ad oggi e gli darebbero poco più della metà di quanto danno a un Rossi che solo l'anno scorso è arrivato a giocarsi qualcosa, dal lontano 2009? LOL
  19. Dipende dalla concorrenza e dalle prestazioni di Rossi. Di certo stendendosi domenica non ha aiutato le proprie quotazioni per il campionato 2016. Mah, io avevo letto 9 contro 11. Sono comunque tutte voci e la certezza delle cifre in ballo ce l'hanno pochissime persone. Dubito comunque che prenda meno, nel contratto "migliore che gli hanno mai proposto" (parola di Jarvis), di Rossi in versione orecchie abbassate (7 milioni nel 2013).
  20. Guido, sei tu? Mannaggia, mannaggia.
  21. Con la differenza che lui non avrà Ezpeleta che va da uno dei due team ufficiali con le moto vincenti a "convincerli" a riprenderselo dopo due sesti posti in classifica piloti.
  22. Stanno facendo pressioni ma un paio di costruttori (immagino Ducati e Yamaha, che hanno lavorato di più al loro sviluppo) sono contrari e senza unanimità, niente ban. Le preoccupazioni per la sicurezza sono abbastanza ridicole: si tratta di pezzi di pochi grammi, per di più cavi all'interno. Si sbriciolano starnutendoci sopra. Infatti Marquez che s'è preso l'ala sulla schiena non ha menzionato la cosa, ergo non s'è fatto assolutamente niente.
  23. Rossi ha poco da criticare i sorpassi di Iannone: è lui che li ha insegnati a tutti i piloti della nuova generazione. E infatti a Phillip Island è stato Rossi a entrare fuori misura su Marquez al tornante in discesa e Iannone si era infilato esattamente come ieri ha fatto Dovizioso. Mr Block Pass ha sempre avuto da ridire quando i sorpassi li ha subiti.
  24. P.s. le Michelin sono scoppiate sulla Gp14 e si son delaminate sulla Gp15. La moto corrente non ha palesato ancora questi problemi e giova ricordare che le due versioni precedenti non hanno avuto nessun problema con Brigestone. Ergo il problema è del gommista che deve fornire pneumatici adeguati a tutti i mezzi che corrono nel campionato. Altrimenti si può sempre far entrare in competizione un secondo fornitore, così tagliamo la testa al toro.
  25. Le gomme erano le medesime, così come l'assetto delle due moto. Quanto ai tempi, in realtà Rossi ha fatto tre 40.6/9 nella prima parte di gara e due 40.7/8 nella seconda. Il resto sul 41.2 per entrambe le frazioni di gara. La pista è migliorata ma lui è rimasto lontano dal nuovo limite. Peraltro come spesso gli succede, quando esce con la nuova moto perde sempre una vita girando pianissimo nei primi giri. Quanto a Pedrosa, è partito benissimo (terzo o quarto alla prima curva) finché il lungo di Iannone non l'ha costretto a passare il traguardo dodicesimo. Magari se non fosse stato costretto a recuperare il mondo battagliando con tutto il resto dei piloti non avrebbe accumulato tutti quei secondi di svantaggio.
×