Jump to content

Bombarolo di Torino

Premium
  • Content Count

    2,798
  • Spam

  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    4

Everything posted by Bombarolo di Torino

  1. Secondo Amus dal 2026 verrà segata la MGU H ed entreranno i clown di Audi e Porsche.
  2. Il "buon" Rueda (con un bello spin nel far vedere le decisioni giuste) ha spiegato abbastanza bene cos'è successo, ovvero tanta indecisione che ha poi portato a una scelta finale sbagliata.
  3. Prima di tutto l'auto non si crea con il simulatore ma in larga parte tramite CFD e galleria del vento. Sicuramente il simulatore contribuisce anche allo sviluppo perchè consente ai piloti di dare un feedback sulle sensazioni che da la vettura e Ferrari ha sempre inseguito da questo punto di vista. Lo si notava soprattutto nei week end di gara (anche negli anni buoni) con Giovinazzi e company che lavoravano fino alle 5 di mattina per capire come settare l'auto per il sabato.
  4. Lo sapevamo già... Girano con la macchina del 2022 da Gennaio sul simulatore...
  5. Confrontare direttamente le due unità (quella di Sainz vecchia e quella di Leclerc nuova) coi dati delle prove avrebbe portato a risultati totalmente inaffidabili visti i programmi di lavoro diversi tra i piloti. Così come in gara le variabili che influenzano la performance sono innumerevoli, dal chilometraggio delle power unit, alla mappatura scelta, dalle gomme montate, al traffico e quant’altro. Per produrre un paragone quantomeno verosimile abbiamo trovato una decina di giri in tutta la gara in cui le vetture erano in condizioni di assenza di traffico contemporaneamente e abbiamo confrontato le performance in rettilineo tra Sainz e Leclerc. Di tutto il pacchetto di dati riportiamo i grafici di tre casi, tra rettilineo principale e posteriore, ma abbiamo avuto risultati del tutto analoghi praticamente in tutti i giri analizzati.In tutti gli allunghi si nota una curva ad alta velocità migliore per Leclerc, con sempre dai 3 ai 5 km/h di spunto in più e con un tempo compreso tra 1 e 2 decimi a rettilineo di vantaggio per il monegasco. Le velocità tendono poi a convergere a fine rettilineo, segno di un clipping per Leclerc che evidentemente riusciva a sfruttare maggiormente proprio la parte ibrida, confermando quindi l’origine della differenza che vediamo. Come detto, per chi scrive è fondamentale che le analisi riportate siano serie ed affidabili, e queste differenze possono essere influenzate da un gran numero di fattori, per cui sono da prendere cum granu salis, ma diciamo che se derivassero proprio dalle novità mostrererebbero un potenziale salto in avanti significativo sull’efficienza generale dell’unità propulsiva di Maranello. https://www.formulapassion.it/opinioni/federico-albano/f1-ferrari-tra-ombre-passate-e-luci-future-potenza-hamilton-norris-sainz-leclerc-partenza-russia-586675.html
  6. Il problema è stato essere indecisi. A un pilota non puoi dire "se riesci a stare fuori è meglio" per dio ... Poi a uno come Leclerc. Chiaro che la responsabilità sia di entrambi comunque.
  7. Sicuramente non abbiamo sofferto di graining e quello ci ha aiutato tantissimo.
  8. Se non avessero inserito la strategia in qualifica... Pilota che rispetto alla griglia dei suoi tempi era su un altro pianeta. Uno degli sportivi più dominanti della storia, nonostante i falsari inglese se le inventino tutte per sminuire i suoi risultati. Ci è voluto uno come Alonso per trovare un avversario comparabile.
  9. Vabbe dai almeno abbiamo fatto un podio... Potevano scazzare con entrambi ahahah... Comunque Kimi ha spiegato in radio che nelle prime curve faticava tanto con le intermedie perchè non hanno sufficiente downforce per mettere temperatura nelle gomme anteriori. Ferrari ha lo stesso problema, probabilmente meno accentuato. Chiaramente diventa devastante in qualifica e si è visto anche questo weekend.
  10. Si i piloti con le hard hanno pittato subito perchè erano in crisi nera con le gomme. Sainz in due giri ha perso 15 secondi da Leclerc praticamente che lo aveva raggiunto. Mercedes ha capito che sarebbe arrivato un secondo scroscio d'acqua più intenso del precedente e agito di conseguenza.
  11. Io ho sempre pensato che a Sochi McLaren sarebbe andata forte. Sarebbe stato bello vedere Leclerc con le dure nel secondo stint a pista libera cosa avrebbe combinato. Purtroppo con il freddo / pista green si accentua molto il problema del graining e li c'è veramente poco da fare. Per fortuna sono comunque riusciti a limitarlo rispetto a Paul Ricard dove fu un disastro.
  12. Si intendevo la reazione dei tifosi… Lo avrebbero distrutto.
  13. Non oso immaginare cosa sarebbe successo se fosse stato in Ferrari in una situazione simile.
  14. Ferrari ha fatto benissimo a prenderlo perchè oltre a essere abbastanza veloce ha un culo pazzesco e ne abbiamo bisogno.
  15. Dato un'occhiata più attenta ai tempi. La Mclaren era probabilmente su un altro livello. Ritmo di Norris con le hard veramente ottimo... E' vero che le hard erano le gomme da gara e lui ha sempre avuto pista libera ma dubito che Ferrari potesse girare in 37 alto.
  16. Bel duello. Anche se rompe le palle sempre solo a Ferrari
  17. Perchè Sochi è un circuito particolare dove nel terzo settore è molto complicato restare entro mezzo secondo. Dall'ultima curva usciva sempre a 9 decimi e la Mclaren era insuperabile.
  18. Stava andando pianissimo con le hard in condizioni miste...
  19. Vabbe li dipende da scie, assetti... Ha anche sverniciato Bottas sul dritto... Hanno detto che c'è una differenza e che performa come si aspettavano. Secondo me è già un miracolo che non si sia rotta...
  20. Veramente un peccato. Aveva fatto un primo giro di livello Alonsiano dei tempi d'oro.
  21. Non è vero che non ha provato nessuno sorpasso. Ha superato Ricciardo e aveva praticamente preso Sainz. Sarebbe arrivato terzo senza il clown show dell'acqua o se l'avessero pittato al momento giusto. Perez ha fatto una delle sue gare con un lungo primo stint e un secondo di recupero.
×