Jump to content

ForzaFerrari88

Premium
  • Content Count

    2,010
  • Spam

    293 
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    8

ForzaFerrari88 last won the day on September 19

ForzaFerrari88 had the most liked content!

Community Reputation

794 Dottore

About ForzaFerrari88

  • Rank
    Membro Senior
  • Birthday 04/07/1988

Preferiti

  • Pilota Preferito
    Schumacher, Vettel
  • Team Preferito
    Ferrari
  • Circuito preferito
    Spa

Recent Profile Visitors

2,841 profile views
  1. Ho cercato di informarmi un po' e mi dicono che pare che al momento abbiano recuperato il 60% di quanto perso. L'obiettivo (diciamo che è stato prudente) è arrivare entro la fine dell'anno a recuperare 80-85% di quanto perso rispetto al potenziale massimo che c'era lo scorso anno, sperando di riuscire a recuperare ancora qualcosa per inizio stagione. Un miglioramento definitivo rispetto al 2019 non prima del 2022. Faccio però notare che Mercedes va sempre avanti. Pensiamo sempre che ci sia un limite, ma questi in un modo o nell'altro (legale?) trovano sempre qualcosa. Il frullatore ha più coppia
  2. Mi permetto di dirti quello che ho detto negli ultimi tempi ai miei amici, parenti, conoscenti etc. Su De Luca ognuno ha giustamente e legittimamente i propri dubbi e fa le proprie valutazioni. Su Caldoro c'è un'unica valutazione: sarà al servizio di Salvini e consegnare la Campania alla Lega significa perdere l'unica regione importante che si è opposta al federalismo differenziato nella conferenza tra Stato e Regioni. Lombardia, Veneto, Emilia, in più Piemonte e Toscana, sono un blocco unico antiSud, che siano a guida leghista o del Pd non fa differenza. L'unica cosa che possiamo fare noi è non votare maggiordoni e non consentire ai due servi di Caldoro e Fitto di diventare presidenti e piegarsi agli interessi del Nord. Già con De Luca si dovrà fare una guerra per ottenere i fondi, con Caldoro è finita. Quindi il mio invito è comunque quello di votare, magari utilizzando il voto disgiunto per dare maggiore forza a un partito di opposizione che puoi preferire o una lista che pensi sia migliore. Alla fine della fiera domani il presidente sarà o De Luca o Caldoro...nonostante i dubbi sugli ultimi 5 anni, non credo ci siano dubbi su chi dei due sia il peggiore. P.s. Giusto due cose: 1) sistemare i bilanci era prioritario, altrimenti i soldi non arrivano e bloccano tutto 2) Sarebbe stato interessante se il cdx avesse candidato Catello Maresca come si era paventato. I motivi per i quali abbia rifiutato credo siano facilmente immaginabili
  3. Concordo in parte. Partendo dal presupposto che la situazione lasciata dalla nullità per quanto riguarda il bilancio era disastrosa...Concordo che ci siano delle criticità: 1) sui trasporti gli acquisti di treni e autobus verranno completati nel giro di un paio d'anni. Per allora mi aspetto che sia realizzato un vero ricambio di tutto il parco mezzi, soprattutto la vesuviana che è una vergogna per i turisti stranieri e non. Sui cantieri, diversi ne sono stati riaperti (e con le complicanze burocratiche che ci sono non è poco). Poi lui ha promesso un'azienda unica di trasporto (Anm è una vergogna) e una serie di lavori per Napoli e circumvesuviana. Vedremo cosa realizzerà nei fatti. 2) Sui rifiuti e terra dei fuochi...tema complesso: a) molto molto male sulle ecoballe. In 5 anni smaltite solo 800mila tonnellate su 4.5 milioni se non sbaglio. Aveva promesso di toglierle tutte e aveva anche ricevuto qualche centinaio di milioni dal governo per farlo. Nonostante lui dica che all'estero non le prendono più, la promessa chiaramente non è stata mantenuta. Vedremo se lo farà nei prossimi 2-3 anni col piano di rifiuti che hanno realizzato. b) roghi tossici: La colpa qua è della prefettura e del ministero degli interni. Il controllo del territorio non è competenza della Regione. Gravissimo il fatto che sia stata la Regione a comprare i droni per monitorare il territorio perché dal ministero non mandano niente. c) inquinamento dovuto alla terra dei fuochi: non si è fatto nulla. Non mi sembra sia previsto un piano di bonifica e riqualificazione. Allo stesso tempo è anche vero che il territorio inquinato, dalle analisi che hanno fatto, è meno di quello che si può pensare. Ciò in realtà rende la cosa anche più grave, perché avrebbe potuto e dovuto fare di più. In ogni caso io sono uno che delle parole se ne frega. Mi interessano solo i fatti. Al netto di queste criticità e considerati i fatti positivi elencati prima, gli do un bilancio positivo per quanto riguarda questi 5 anni. Ora che i conti sono a posto mi aspetto però che ci sia un reale cambiamento qui da noi in Campania. Sull'inutile burattino meridionale da cortile che ha governato dal 2010 al 2015 invece è meglio stendere un velo pietoso. Talmente una nullità che il suo nome sui simboli dei partiti lo hannonascosto dietro i "big" Salvini, Berlusconi e Meloni, perchè forse qualcuno pensa che sta votando loro e non quello la.
  4. Ode a Binotto vien di notte il Binotto con lo Stelvio tutto rotto; porta dati agli ingegneri e denari a Camilleri; C'è un Totrollo nel Mugello con un metro di pisello; Mattia inchinato avanti quello va gridando:"spingi bello"; Con la Fia e la Pirelli son schiaffoni nei "gioielli" ; Ma un bel giorno se ne andrà e la Ferrari tornerà.
  5. Francia e Spagna stanno facendo numeri molto alti. Noi al momento ancora stiamo contenendo la situazione. Speriamo bene. Sono comunque abbastanza convinto che non potrà esserci il disastro di Marzo, semplicemente perchè adesso i casi vengono individuati prima e si conosce meglio come trattarli. Resta il fatto che la sfortuna di beccarlo in forma grave può sempre capitare e non sappiamo neanche cosa comporterà in futuro aver preso questo virus. Quindi non prenderlo è comunque meglio. Purtroppo continuo a vedere un totale lassismo in giro e comportamenti sempre più privi di buon senso.
  6. https://www.ilmessaggero.it/economia/obbligati_a_crescere/recovery_fund_italia_progetti_ue_ministeri_sud_divario-5464037.html "La vecchia logica di «prima il Nord», perché se la locomotiva del Paese marcia trascina tutti gli altri, è fallita. Lo dimostra lo stesso arretramento del reddito medio pro-capite delle regioni settentrionali rispetto al resto d’Europa. In pochi anni sono stati persi 30 punti. Colpa di una strategia, ha ricordato il presidente della Svimez, Adriano Giannola, che ha prosciugato il mercato interno sottraendo al Sud fino a 60 miliardi l’anno. Da qui, insomma, bisognerà ripartire. Ma i segnali non sono rassicuranti. il ministro del Sud, Giuseppe Provenzano, sta coraggiosamente provando a portare avanti un’operazione di ricucitura che parte dalla decontribuzione del 30% sul lavoro nelle imprese meridionali. Per ora vale pochi mesi, ma l’intenzione è di renderla strutturale proprio grazie al Recovery, e sempre in attesa che finalmente arrivino quelle strade e quelle ferrovie finora negate al Mezzogiorno. Ma questa misura ha fatto alzare il sopracciglio al sistema produttivo settentrionale, che ora la rivendica anche per se. La locomotiva pretende solo vagoni, non tollera possa nascere una nuova forza motrice." Quanta verità nell'ultima frase. Il Recovery fund è l'ultima possibilità per questo paese. Se finirà come è finita negli ultimi 150 anni quasi quasi spero che falliremo definitivamente perché ce lo meritiamo.
  7. Certo. Non lo sai che nel 2022 vinciamo il Mondiale?
  8. Oooh quante certezze sul 1994. Sugli ultimi 7 anni tutto bellissimo e pulito invece
  9. I sondaggi lasciano il tempo che trovano, soprattutto quando si è in bilico e ci sono tanti indecisi. Guarda, su De Luca si possono avere tantissimi e legittimi dubbi. Gli vanno però riconosciuti alcuni fatti: 1) uscita della sanità dal commissariamento. Conseguente passaggio da ultimissimi nella griglia Lea da 105 punti a 170(2018 e certificati) attualmente dovrebbero essere 180 2) risanamento di Eav che aveva 700 milioni di debiti e ora hanno fatto due anni di attivo di bilancio e hanno acquistato treni nuovi. Vediamo se veramente arrivano in un paio d'anni, soprattutto i treni per quello schifo di vesuviana 3) risanamento del bilancio regionale. Quell'altra nullità la non approvava i bilanci dal 2012. Non c'era una czz di Asl che approvava un conto consuntivo, nulla. 4) è l'unico che parla apertamente di come vengano ripartite le risorse in modo vergognoso ed è l'unico che si è esposto in modo chiaro contro l'autonomia differenziata. Diciamo che almeno i conti sono stati rimessi a posto e non è cosa da poco. La possibilità di governare altri 5 anni e vedere cosa fa, se l'alternativa è il meridionale da cortile (l'altra i voti non li ha), è giusto che gli venga data.
  10. Anche se sto governo non è niente di che e il Pd fa schifo, ci manca solo che cada il governo e lo lasciamo in mano alla Lega e al cdx, soprattutto nel prossimo anno che arriveranno i soldi del Recovery Fund. Già così il Sud dovrà fare la guerra per ottenere dei fondi, con la Lega significa firmare la nostra condanna a morte definitiva. Peggio ti dico se disgraziatamente Puglia e Campania dovessero finire in mano a quei due servi "meridionali da cortile" di Caldoro e Fitto. Già hanno Calabria e Sicilia. Se dovessero prendersi anche la Puglia e soprattutto la Campania la strada verso quella porcata dell'automia differenziata è spianata. Le regioni sicure sono Veneto e Liguria. Le altre vedremo. Ci vuole un certo stomaco per votare Fitto, Caldoro e la Ceccardi. Spero che sia rimasto qualcuno con un minimo di buon senso. Nelle Marche difficilmente non vincerà il cdx.
  11. Il massimo che ci può stare sotto è che si stiano autosabotando scontando in pista una squalifica che non è stata data lo scorso anno. Speriamo che finisca presto questa stagione dato che sarà uno strazio fino alla fine. Vedremo nel 2021 quanto verrà recuperato lato motore. E ora di corsa a casa ad analizzare i dati
  12. "Nel 2016 incontrai Marchionne per presentargli le idee per la stagione successiva, visto l'imminente cambio di regolamento. La prima cosa che mi chiese fu quanto saremmo stati veloci nel 2017. Gli dissi che le stime parlavano di circa tre o quattro secondi, ma la squadra stava lavorando per giungere più vicini ai quattro. La sua risposta? Mi disse che non avevo capito nulla e voleva una vettura di otto secondi più veloce. Voleva sempre che spingessimo di più..." Queste le parole di Mattia Binotto, team princpal della Ferrari, con le quali ha ricordato Sergio Marchionne. Un presidente che esigeva sempre il massimo dalla squadra senza mai fermarsi. Marchionne profetico Comunque prima il presidente chiedeva 8 secondi e di battere la Mercedes. E non ci siamo riusciti. Ora chiedono il giro veloce...chissà il perché di questa situazione
  13. Attento che potrebbe piacermi Chiuso OT Torniamo a parlare del capitone: Cosa si è mangiato questa settimana?
  14. Se le risposte sono queste... Figlio mio, in realtà lui sa benissimo di dire tutto e il contrario di tutto. L'unica verità è che lui semplicemente persegue il suo interesse personale, poi quello del suo partito e dei suoi amici e al massimo quello di confindustria e del Nord. Ora la Lega sta provando ad accaparrarsi un po' di consenso al Sud, piazzare i suoi servi come presidenti di regione, in modo tale da garantirsi il perseguimento del loro progetto di autonomia differenziata (come lo vuole anche il Pd del Nord, sia chiaro eh), così da condannare definitivamente il Sud alla miseria. Ma io lo chiamo sempre kimicoso...Era un segno di affetto. Tante volte mi ha tirato in mezzo senza motivo, il minimo era dargli un nomignolo simpatico. Per non parlare di altri che storpiano il mio bellissimo nome utente Comunque se si è sentito trattato male poteva dirmelo stesso lui, gli sarei venuto incontro Ma anche c,d,e,f,g,h,i,l,m,n,o,p,q,r,s,t,u,v,z Sono tutte ugualmente valide
×