Jump to content

SebMat

Premium
  • Content Count

    3,963
  • Spam

    11 
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

395 Laureato

About SebMat

Preferiti

  • Pilota Preferito
    Vettel
  • Team Preferito
    Ferrari
  • Circuito preferito
    SPA

Recent Profile Visitors

3,593 profile views
  1. Non c'è foto in cui sia ritratto senza cappello, non potrà nascondere la calvizie a lungo.
  2. Anch'io ho sensazioni molto positive per la nuova stagione ma "testa bassa e pedalare".
  3. SebMat

    Test 2020

    L'anno prossimo i valori delle macchine con lo sviluppo bloccato e tutto il resto potrebbero essere anche più omogenei, e a centro gruppo ci sarà la lotta vera con piloti di prima fascia. Speriamo che Red Bull colmi un minimo il gap e potrebbe venir fuori una stagione più divertente dell'ultima appena trascorsa.
  4. Dipende cosa intendiamo per dare il massimo. L'unica stagione veramente negativa di Sebastian è stata quella appena trascorsa, demolito dallo stesso compagno con cui 1 anno fa se l'è giocata alla pari e che ha spinto la Ferrari stessa ad abbandonare Sebastian per non aver due galli nello stesso pollaio dopo i disastri in pista nella scorsa stagione. Nel 2018 Seb ha fatto diversi errori con la macchina più competitiva della sua carriera in rosso, ma è sempre stato al top velocisticamente e diversi punti e vittorie sono arrivati grazie a farina del suo sacco. Non è poi così lontano dal 2010 di Alonso: anche lì lo spagnolo fece diversi errori che risultarono decisivi a fine stagione, sebbene non uno clamoroso come quello di Vettel in Germania che ha spostato qualcosa come 40 punti in classifica. Seb nelle altre stagioni ha ottenuto il massimo. Alla fine Alonso ha corso meglio con più costanza e meno errori. Ma Vettel ha avuto picchi di velocità migliori (2017 su tutti) facendo veramente la differenza e portando la Ferrari a giocarsi un titolo con una macchina pensata per vincere 3 gare. Tra l'altro in quegli anni (2010/2013) vinceva chi sbagliava meno o aveva meno noie, nell'era ibrida se non centri la prima fila e non hai un gran passo/motore la Mercedes non la metti dietro. Alonso poteva permettersi di correre maggiormente in difesa massimizzando il pacchetto sfruttando poi gare più caotiche tra affidabilità, Pirelli e quant'altro per mettersi dietro i rivali. Era un maestro nel cogliere le opportunità nella confusione più totale. Seb ha sempre dovuto correre all'attacco altrimenti Mercedes arrivava in parata 1-2 ogni GP, e lo ha portato a commettere più errori. Cioè la differenza puoi farla soltanto col piede ora come ora, le gare sono molto più lineari e Mercedes nettamente più dominante.
  5. Voto Asturias, i suoi post si fanno sempre riconoscere e sono tra i pochi che non perdo mai, nonostante la proverbiale lunghezza. Considerate che mediamente non leggo l'80% dei post dei topic in cui sono iscritto, non è scontato
  6. Seb è una delle persone più intelligenti mai ascoltate nel paddock e un esperto di F1 coi fiocchi. Se dice che Leclerc è il pilota più talentuoso che abbia mai visto, c'è da stare sereni. Spero riesca in ciò che Vettel non è riuscito.
  7. Oggi non provo nè nostalgia nè tristezza, il mio addio a Seb l'ho dato già diversi mesi fa ed è stato bello vederlo sul podio qualche gara fa mostrando lampi di classe sul bagnato. Per il resto mi sento soltanto sollevato dal fatto che questo strazio sia finito, e che l'anno prossimo Seb potrà finalmente tornare a dire la sua in un nuovo ambiente. Il tempo è servito a maturare lo scenario triste di Seb lontano dalla Ferrari, ma adesso provo solo grande eccitazione per la prossima stagione sapendo che i critici da smentire saranno parecchi!
  8. Speriamo che il progetto Aston Martin sia bello ambizioso, hanno tutto per fare bene e chissà che a Toto non venga in mente una strana idea. Anche se, secondo me, McLaren il prossimo anno con i motori Mercedes diventerà stabilmente terza forza.
  9. Senza la penalità sarebbero arrivati terzi?
  10. Talmente concentrato nello scandire bene tutte le parole, per quanto possibile, che si è dimenticato pure di lasciarci qualche lacrima. Questo è Sebastian Vettel.
  11. Grandissima stagione, ricorda probabilmente la 2015 di Vettel in Ferrari anche se con Bottas e non Rosberg come secondo pilota, adesso deve essere lui l'uomo per provare a battere la Mercedes nei prossimi anni sperando che Red Bull riesca finalmente ad essere competitiva per il titolo.
  12. Resterà nella storia non soltanto per i 4 titoli vinti, ma anche per essere stato l'unico in grado di lanciare il guanto di sfida alla Mercedes in un'era storica stradominata da 7 anni e chissà per quanti anni ancora. Con la Ferrari che non gli ha mai reso fino in fondo il lavoro semplice. Grazie di tutto Seb, per 2 anni ci hai fatto credere che l'impossibile fosse possibile e adesso ci aspettano altri lunghi anni se possibili anche peggiori degli ultimi 7.
  13. Al peggio non c'è mai fine, forse la peggior prestazione della rossa in stagione.
  14. Oggi tanti errorini non vede l'ora di andare in vacanza evidentemente.
×