Jump to content

Mishima

Members
  • Content Count

    1,379
  • Spam

  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    2

Mishima last won the day on August 4 2018

Mishima had the most liked content!

Community Reputation

163 Diplomato

About Mishima

  • Rank
    Membro Senior
  • Birthday 01/02/2018

Preferiti

  • Team Preferito
    Ferrari
  • Circuito preferito
    Suzuka

Recent Profile Visitors

1,060 profile views
  1. Ho sentito con un certo raccapriccio le parole del Presidente che ha rimandato tutto al 2022. E' vero che ci sono delle difficoltà oggettive che limitano i cambiamenti e lo sviluppo dell'auto, ma la Ferrari non può permettersi due anni simili e non è affatto detto che nel 2022 si riesca a imbroccare la strada giusta. Direi piuttosto che il 2022 sarà una bella lotteria. La verità evidentemente che non c'è interesse a spostare denaro per cercare di riprendere almeno in parte questa situazione mortificante. Non sappiamo cosa stiano facendo in fabbrica, ma non ci sono aggiornamenti da molte gare oramai. Gli altri che vanno meglio della Ferrari li portano, la Ferrari no. Vergogna!
  2. Il presidente è stato chiaro. Dobbiamo aspettare il 2022 Mamma mia che strazio. E canzoni ha ragione a dire che ancor peggiore è l'atteggiamento della squadra che non porta a di nuovo. Una vera pena per il pulito e i tanti tifosi
  3. Gli alibi per fare male ci sono tutti, ma sei decimi per questa pista sono davvero tanti e corrispondono a diverse posizioni in griglia e sono tutti di manico, proprio perché la pista premia (e può punire) chi osa. Gli auguro per lui che in futuro si possa ritrovare perché tra errori prima e prestazioni scadenti poi sembra davvero un pilota sul viale del tramonto
  4. Aggiornamenti? Quali aggiornamenti?
  5. Sembra complessivamente meglio la prestazione della ferrari qua. Anche se una pista inedita probabilmente mescola un poco le carte. Emblematico il tal senso il distacco al momento tra leclerc e vettel. Il tedesco sembra non riuscire a trovare il giusto feeling per portare al limite la vettura in una pista impegnativa. Manca fiducia. Comunque per questa volta di dovrebbe riuscire a entrare in q3 e mettersi dietro un po' di altre auto. Non è granché ma è quello che passa il convento e grasso che cola rispetto a spa e Monza
  6. Quanti decimi guadagnati con la nuova livrea?
  7. Curioso. Sembrano i più penalizzati dalla nuova direttiva sulle mappature
  8. Mi pare banale. Se tu sei al bar e uno ti sbatte la sedia per sbaglio una volta immagino che ti giri in modo gentile. Se ti succede con la stessa persona 10 volte cosa fai? Comunque era in una posizione non sua. Li sarebbe stato passato a più riprese dalle auto che lo seguivano finendo in posizione ben più arretrata. L'errore c'è, è evidente.
  9. Quando pensi che si è raggiunto il fondo ti accorgi poi che c'è ancora da scavare. Bene così
  10. Il rischio c'è. Ma è sempre vero che il motore è stato rifatto alla carlona con pochissimo tempo questo inverno. E' legittimo supporre che per la prossima stagione sfornino qualcosa di più performante. Quantomeno l'obiettivo minimo dovrebbe essere tornare terza forza. Ma non sarà facile dal momento che anche la Mclaren correrà con il motore Mercedes
  11. C'è poco da girarci intorno. La vettura è mediocre, ma il vero problema è il motore. Tutti i motorizzati Ferrari arrancano sia a Spa che a Monza. Ad oggi è senza dubbio il peggiore del lotto
  12. La fotografia di questa Ferrari è disarmante. Leclerc ha fatto un ottimo giro ed è fuori dalla Q3 I motorizzati Ferrari i peggiori. La power Unit Ferrari quest'anno fa davvero piangere
  13. Non capisco davvero a cosa servano tutte queste limitazioni che finiscono per favorire che è già di suo più forte degli altri. Comunque a me pare che a questo punto le dimissioni di Binotto siano doverose. Si è raggiunto uno dei punti più bassi di tutta la storia sportiva della Ferrari e Binotto che ha preteso e ottenuto quella posizione non può non essere ritenuto responsabile. Non cambierà nulla ma adesso cambiare è doveroso
  14. Secondo me la struttura orizzontale in Ferrari si sposava bene con la presenza di Marchionne che dall'alto raccordava un poco tutto e teneva le redini della squadra. Da quando non c'è più lui infatti non sono mancati i problemi di ogni genere fino all'abisso di ieri che probabilmente rappresenta (al netto di quelle finite per guasti meccanici e/o incidenti) una delle gare peggiori di sempre della Ferrari. Adesso è chiaro che bisogna ripartire da zero. Quest'anno sarà un'agonia, ma già a partire dalla prossima stagione, malgrado le limitazioni regolamentari, un segnale dovrà essere dato. La Ferrari dovrà tornare quantomeno ad essere terza forza
×