Jump to content

effe

Premium
  • Content Count

    11,705
  • Spam

    3,157 
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    83

Everything posted by effe

  1. Che poi, capisco veramente poco questa antipatia nei confronti della lingua di Alonso...Frequento i forum online dal 98, e sono andato avanti anni a sentire che i piloti non hanno le palle, non sono piu quelli di una volta, parlano solo attraversi gli addetti stampa... Poi arriva uno che, piaccia quel che dice o meno, non ha peli sulla lingua, mette spesso in gioco la sua stessa carriera per palesare quel che pensa, ed il suo peggior difetto diventa aver euna bocca e usarla? Bizzarro.... Attenzione, non sto dicendo che sia sempre nel giusto, o che io condivida sempre i suoi pensieri, dico solo che, finalmente, uno ha le palle per dire quel che pensa, piu o meno sempre. Dovrebbe essere un pregio. Su Kimi, dopo quel che aveva detto a fine 2009, e cioè che era felice di andarsene perchè era stato il peggior ambiente nel quale avesse lavorato, ne esce che si, ha un carattere chiuso, parla poco, ma non è poi così diverso da tutti gli altri: pensa ai soldi e ad avere una buona macchina, indipendentemente da quanto aveva detto o pensato prima. Non vedo miti e diavoli, ma solo piloti, alcuni con la lingua, quasi tutti gli altri senza, ma nei fatti la sostanza non cambia.
  2. Mi sembra invece evidente ed ufficiale che tutt ele voci su Redbull, Lotus, Mclaren o anno sabbatico per Alonso erano giornalistate scritte per vendere qualche copia o conquistare qualche click. Operazione per altro perfettamente riuscita. Alonso, almeno per il 2014, vestirà ancora di rosso, poi, magari, se la squadra gli pagherà la penale per mandarlo a casa e la Honda lo vorrà, potrebbe cambiare aria. Ma a questo punto, secondo me, almeno fino a tutto il 2016 lui resta in rosso. Per la fortuna dei ferraristi, che si, in parte non lo possono vedere, ma che magari non si rendono conto di quanto abbia dato e stia dando in termini di risultati alla squadra. Numeri che difficilmente, senza macchina, avrebbero fatto altri. Contento comunque per l'arrivo di Kimi, confido che, se non pressato dall'ambiente, potrà portare gran bei punti. Sulla carta la miglior coppia di piloti per il prossimo anno.
  3. per la storia dei due galli vedremo... sicuro a un certo punto della stagione se uno è in lotta per il titolo credo e spero che solo a quel punto si inizi a fare gioco di squadra... io credo che kimi riesca a tenere il passo di alonso, basta vedere la classifica, erano praticamente pari, anzi kimi era anche sopra ad alonso, poi con il ritiro e la gara sfigata di monza ora si ritrova indietro... e guida una lotus che secondo me è inferiore rispetto la ferrari anche se non di molto!!!! quindi si penso ce la possa fare!! ) Naturalmente sono semplici opinioni e non ho nulla per confermare la mia, ma io credo che con la Lotus di questi due anni un pilota come Alonso o Vettel, specialmente con la stagione monstre corsa nel 2012 dallo spagnolo, avrebbero raccolto ben di piu
  4. Ne parlavo prima con un amico: Fernando sarebbe folle a mollare proprio ora che, dopo aver sputato sangue per 4 anni, arriva la prima macchina pensata da Byrne, e con lo stravolgimento dei motori turbo. La strada Mclaren però ha un suo senso, Dennis, suo nemico giurato, è fuori dalla squadra, e con l'apporto della Honda potrebbero avergli offerto un contratto piu lungo con la promessa di non sentir parlare di Vettel come suo successore, cosa che Nando sente in Ferrari da quando aveva 29 anni, e che non credo gli abbia mai fatto piacere. Purtroppo all'interno della Scuderia c'è confusione, Schumacher, anche nei primi 4 anni dove non si vinceva, ha corso 10 stagioni senza nessuno spettro nella figura di un suo successore sventolato dalla squadra, cosa che ad un campione, di sicuro, non fa piacere. Questo potrebbe far pensare che lo spagnolo sia arrivato a livello, corri alla grande, porti la macchina molto spesso al di sopra del suo reale livello, la squadra non riesce a darti una monoposto veramente vincente, i risulotati sono, a detta di tutti tranne i suoi detrattori, molto piu merito del pilota che della macchina, ma per contro, come segno di riconoscenza, non si fa che parlare del prossimo arrivo di Vettel, gia dal 2011. Ci sta anche che ti girino le scatole, e quindi la pista Mclaren, se ci fossero i presupposti di cui sopra, potrebbe avere un senso. Non credo comunque che l'ingaggio di Kimi abbia un ruolo determinante in una sua eventuale scelta, sono altre le cose che lo hanno fatto alterare. Con tutto che, come premesso ad inizio post, io credo che sarebbe folle mollare la Ferrari proprio ora, e non credo lo farà. Ma a quanto sembra, a breve, ne sapremo di piu.
  5. Lasciando da parte il fenomenale talento di Lewis, o delle lotte interne tra team ed Alonso, che di sicuro, se sei il pilota fuori dai festeggiamenti della squadra, non aiutano a rendere al meglio, oltre a dover possedere due attributi notevoli per non finire nel gorgo, c'è da dire che Hamilton è un pilota particolare. Ha iniziato dall'apice, e li, ma ce ne fossero, è rimasto. Stessi pregi, incredibile velocità, capacità di guida, e stessi difetti, letti come genio e sgretolatezza, capace di ruzzoloni unici, tra una gara da campione ed una qualifica alla Senna. Non lo vedo cresciuto dall'anno di esordio, o comunque in misura ben minore di altri. Per cui, reggere il confronto con lui, a maggior ragione se il team fa festa solo quando vince lui, ingicantisce il valore di Fernando, altro che sminuirlo E Ci sarebbe da ricordare che Lewis nel 2006 consumò qualche mclaren a forza di test che all'epoca si potevano fare, e che la squadra era casa sua da anni, conosceva anche l'uscere di paragon Il vero debuttante, quello nella squadra nuova, quello che non aveva provato la mclaren, era Alonso
  6. Ma quest'improvvisa tristezza dopo otto stagioni, di cui la metà al limite dell'indecente? Questo poco centra con il fatto che umanamente Massa sembri, dal poco che possiamo sapere, un bravo ragazzo. Poi che sportivamente si dovesse cambiare non è novità di quest'anno. Massa è stato sfortunato per il titolo 2008, ha corso alla grande, ha perso all'ultimo metro. E' una cosa però successa a molti, penso ad Hamilton l'anno prima, ad Alonso e Schumacher una moltitudine di volte, a Webber nel 2010. La sfortuna capita ed è capitata a molti. Alcuni poi, o prima, hanno vinto, altri come Massa non ce l'hanno mai fatta, ma la fortuna di restare in Ferrari tutti questi anni pur senza risultati credo sia capitata solo a lui. In ogni caso parliamo di un ragazzo ancora giovanissimo, milionario, e vivo dopo un brutto incidente. A 32 anni puo smetterla di smazzarsi per vivere, e farsi portare il caffè dalla colf a bordo piscina per il resto della sua vita. Quando penso alla sfortuna mi viene in mente altro
  7. Aspetta: se Hamilton è quel fenomeno che quasi tutto il mondo crede, ed io ci credo, mi pare pacifico che anche il miglior Massa visto in questi 10 anni, a parità di macchina, non abbia troppe chance di spuntarla a parità di macchina. Ora, se tu Felipe arrivi all'ultimo metro dell'ultima gara con la possibilità di vincere il titolo contro Hamilton, l'unica cosa che posso pensare è che non solo quella Ferrari era una macchina da titolo, ma anche complessivamente la miglior macchina del lotto. E se disponi della miglior macchina del lotto, o comunque una macchina da titolo, ed hai il talento che ha sempre dimostrato Kimi, ma ti ritrovi a guardare il tuo compagno di squadra che si gioca il titolo, rendendo meno in gara, andando, spesso, meno in qualifica, dal mio punto di vista devi averne proprio le palle piene, se demotivato non è un termine gradito. Perchè Massa, a tratti, è stato un gran bel pilota, ma non è mai stato al livello dei migliori. Puoi trovartelo davanti in qualche gara, è normale, ma se alla fine è lui quello che si gioca il titolo, tu, Raikkonen, tanto in forma non dovevi essere. E con i soldi che prendeva non poteva permettersi di non essere in gran forma. Quindi, se non si vuole pensare che avessero prepensionato Schumacher, e pagato Kimi piu di ogni altro, per poi boicottarlo in favore di Massa (.....), bisogna pensare che quel Raikkonen tanto in forma non fosse.
  8. La Ferrari ha ripreso Mansell, che io reputo uno dei piloti piu forti della storia della f1, ma che in rosso non ha mai concretizzato, prima e dopo. Voleva riprendere Schumacher dopo averlo appiedato, col senno di poi prematuramente, per far posto a Raikkonen, in sostituzione di Massa. Reunion che non si concretizzò forse per l'incidente in moto che aveva avuto poco prima Schumacher, o forse perchè non voleva rischiare salendo su un cancello. Hanno ripreso Berger, che nella seconda era in rosso, tra l'altro, riuscì a rendere meglio del suo compagno di squadra. I ritorni di fiamma non sono una novità dell'ultima ora in Ferrari. Si cambia idea, cambiano le condizioni, i momenti, le motivazioni. Il Raikkonen che restò a piedi a fine 2009 era un pilota che, da due anni, non valeva i soldi che costava, ma era stato preso con l'idea di creargli una squadra attorno, pensionarono uno Schumacher ancora in formissima, lo pagarono piu di ogni altro pilota in quel momento in F1, ma si ritrovarono, dalla seconda stagione, un pilota che complessivamente rendeva meno di Massa. Oggi, piu vecchio, ma evidentemente anche rimotivato da due anni passati a fare il piltoa di Rally con scarsi risultati, è tornato ed ha mostrato il meglio di se. Questo è un pilota che merita una grande squadra, non vedo grandi contraddizioni nel tornare a cercare questo Raikkonen, e nel lasciare a casa quello visto nei tempi bui. Il problema è che secondo me il clima in lotus, poco impegnativo, è l'ideale per Kimi, lo fa rendere al meglio. Temo che nell'ambiente piu ingessato della f1 qual'è quello Ferrari, possa tornare ai suoi stati comatosi, e questo mi dispiacerebbe. Capisco la Ferrari comunque, hanno in casa il miglior pilota al mondo, sanno di dovergli tutto quanto a risultati in questi 4 anni, perchè non sono mai riusciti a darlgi la macchina giusta, e sanno che ha un caratteraccio, che è una delle cose che ha in comune con Vettel, gia pronto a raccontare in mondovisione che si stava rompendo le palle nel 2010 alla seconda volta che gli si rompeva la macchina. E con questo caratteraccio, imho, si vogliono mettere a riparo da eventuali colpi di testa dello spagnolo, capace, magari, di mandare tutti a quel paese alla prossima macchina sbagliata. Non vogliono e non possono restare senza un pilota di primo piano, e Raikkonen, preso nel momento giusto, lo può essere. Il fatto anagrafico lascia il tempo che trova, Schumacher a 37 anni era ancora nel pieno della forma, ed a 43 era vicinissimo a Rosberg, pilota che poi si è dimostrato capace di tenere testa, fino ad un certo punto, anche ad Hamilton. I 34 anni di Raikkonen non sono un problema, il vero problema è che la Ferrari non può permettersi di restare senza un pilota che gli dia le migliori garanzie di competitività, ed i giovani, pur promettenti, queste garanzie non le possono dare. Si faceva un gran parlare di come la rossa si fosse lasciata scappare Perez....beh, direi che col senno di poi non ha perso granchè.
  9. Il bello è che nessuno ricorda che Grosjean è in Lotus a fare il secondo di Kimi. In questa stagione si è gia beccato per due volte, se non ricordo male consecutive, l'ordine di far passare Kimi in puro stile Ferrari. Ed eravamo ancora lontani da metà stagione. Bizzarro che tutti si ricordino che a metà stagione, con una classifica gia ben delineata, diedero l'ordine a massa in germania 2010, facendone un caso eclatante, e nessuno si accorga che Romain o Webber sono lì a fare lo stesso lavoro per i capisquadra. Nessuno scandalo in questi casi eh?
  10. Kimi non ha ancora firmato il contratto che in giro per mezzo web ci sono i suoi tifosi che gia parlano di contratti da zerbino, di seconda guida, di strategie studiate per rallentarlo in favore del banchiere spagnolo.... Io temo che i sostenitori del finnico lo stiano sottovalutando un pò troppo, tutti così sicuri che le prenderà che gia un anno prima cercano mille scuse, direi che siamo al delirio Io, che ho sempre visto lo spagnolo superiore, pur di poco, al buon Kimi, invece credo che farà la sua porca figura, stando davanti in qualche gara e portando bei punti. Sempre se corre come ha fatto in questi due anni e non come nel 2008 e 2009, naturalmente.
  11. Purtroppo è vero. In ogni caso, che sia Kimi, Hulk o Button, l'importante è che ci siano due piloti in grado di portare punti pesanti, cosa che a Massa, dal 2011, riesce due volte l'anno. Vero che con il caratteraccio di Alonso, tra l'altro non molto diverso da quello di Vettel, avere un pilota potenzialmente competitivo al suo fianco può causare qualche problema. Ma avere Un compagno di squadra che, almeno nelle rarissime domeniche nere degli avversari migliori, vedi Redbull, riesce a mettersele dietro, può far molto comodo anche a lui. Se Massa ci fosse riuscito, forse, nonostante Grosjean a Spa nel 2012 o il disastro tattico di abbu dabbbi del 2010, magari oggi si conterebbero un paio di titoli in piu. Certo, può finire anche a donne di facili costumi come nel 2007 con due super piloti ed una signora macchina che alla fine regalano il titolo agli altri, ma a questo punto vale la pena di rischiare. Con tutto che, nonostante stimi Kimi come uno dei migliori piloti in circolazione, non credo che possa mettersi costantemente davanti a Fernando.
  12. Vettel è un fenomeno, come Hamilton, Alonso, Schumacher. Il suo "problema", che è il problema che vorrebbero avere tutti, è che da 5 anni, da quando vince, guida la macchina nettamente migliore del lotto, sempre. Cose successe ad altri grandi, lo stesso Schumacher per un periodo ugualmente lungo, Senna dall'88 al 91, ed a quasi tutti quelli che hanno vinto almeno un titolo, perchè è successo quasi sempre guidando la macchina migliore. Il discorso è che per alcuni, ed io sono tra quelli, valgono di piu le stagioni corse col coltello tra i denti senza avere la macchina, come Senna nel 92 e 93, Schumacher nel 96 e 97 (tralasciando il pietoso epilogo) o Alonso nel 2012, piuttosto delle stagioni dominate con il favore del mezzo. Io tendo sempre a guardare cosa guidi e contro chi guidi, piu che il mero numero statistico dato dal risultato. Io credo che Alonso, Hamilton e Vettel oggi, e da qualche anno, siano il meglio dell'automobilismo mondiale, ma vedo naturale che, meglio uno in qualifica o un altro in gara, alla fine vince quello che ha la macchina migliore. Se nel 2003 Montoya o Raikkonen avessero guidato la Ferrari al posto di Schumacher avrebbero vinto loro. Per questo le statidtiche, secondo me, lasciano il tempo che trovano. Battere Frentzen o battere prost, Mansell, Alonso o Hamilton non ha lo stesso valore. Così come vincere con una f2004/redbull rb12 o con una mclaren 2013 non ha lo stesso valore. E' inutile star qui a contare i peli del c*lo ad alonso perchè perde 10 millesimi in qualifica o ad incensare Vettel perchè da mezzo secondo a tutti. Nel motorsport vince la macchina, se in questi anni Vettel avesse guidato le Ferrari ed Alonso le macchine di Newey, oggi Alonso mirerebbe al sesto titolo e Vettel starebbe ancora aspettando la macchina buona. Tutto questo al netto del talento, incontestabile, dei due. Nei rari casi nei quali due fenomeni si sono ritrovati assieme, vedi Prost e Senna, o è finita 1 a 1 come titoli, o a parità di punti arrivando a dover contare i terzi posti per stabilire la classifica mondiale tra i due, come tra Hamilton ed Alonso. Un fenomeno con la "zavorra" di essere al debutto, ed un altro con la zavorra di avere tutta la squadra contro. I risultati sono stati questi. Per cui farsi troppe seghe sul valore di Vettel e Alonso è un mero esercizio di stile e tifo da bar, perchè a fare la differenza, palesemente, è solo la macchina. Il che non sgnifica sminuire l'uno o l'altro.
  13. Senza chiamarmi fuori dal tifo, perchè naturalmente anch'io ho le mie idee e le mie preferenze, ma agli anti Alonso mi viene da chiedere: in questi 4 anni ha dato piu lui alla squadra o la squadra a lui? Gia dimenticato il suicidio tattico, naturalmente del box, che segnò il mondiale del 2010? La mezza carriola del 2011? la stagione da antologia, secondo me in assoluto la migliore della sua carriera, corsa lo scorso anno dallo spagnolo, che anche in quel caso non disponeva della vettura migliore? Ci dimentichiamo che senza Grossjean a spa sarebbe finita diversamente anche senza avere la macchina? Io, ripeto, sono naturalmente un tifoso, ma sinceramente fatico a capire certi meccanismi contro. Io di Vettel posso dire che mi sta sulle balle, che guida un ufo da 5 anni di fila, che Webber nel 2010 ha corso meglio di lui ed è stato platealmente sacrificato, ma sarei un pazzo a negare che abbia un talento incredibile. Il problema della ferrari non è classificarsi secondo o ottavo, non è prendere 10 millesimi (...) in qualifica dal compagno di squadra una volta all'anno. Il problema è che ci sono troppe teste e poche idee, e senza macchina non si va da nessuna parte.
  14. Evidentemente non cambiava una emorroide in cancrena, visto come va la Redbull, ti pare? In ogni caso pazzesca la strategia ferrari, si sono mangiati 6 secondi in un modo imbarazzante. Sarebbe cambiato nulla davanti, ma almeno tenevi lontano Webber
  15. Non c'è mai stata gara, la redbull, per il quinto anno di fila, è ancora, semplicemente, troppo. Se poi la guida uno dei due o tre piloti migliori in griglia non resta molto da vedere. Nel 2009 erano acerbi, altrimenti vincevano anche quello. Bel sorpasso di Alonso su Webber nelle prime fasi, poi non c'è piu stata gara. Brodino per le Mercedes e Lotus, belli i duelli di Hamilton e Raikkonen, ma si giocavano la coppa di topolino a causa di un sabato disastroso da parte di entrambi. Bene Hulk che tiene fino alla fine, gara piuttosto soporifera
  16. Ti piace vincere facile con quelle Michelin Non mi sembra fosse l'unica macchina con le michelin, Ma poi, se vogliamo giocare a questo gioco, anche la toleman nell'84 con l'aspirato sulla pioggia era molto piu facile delle turbinate. Questo toglie smalto a quella prestazione? io non credo, così come in ungheria.
  17. azz a leggervi pare che Fernando sul bagnato sia una sega....Io di gare da paura sul bagnato da parte sua ne ricordo diverse, ungheria 2006 su tutte...magari ci vedo male io
  18. Qualifiche molto tirate, con tanti piloti vicini, tolte le redbull che al solito, ma qui inaspettatamente, volano via. La grande sorpresa, in negativo, secondo me è l'esclusione di Lewis dalla q3, quando lo stesso Rosberg, qualificato sesto, si è detto insoddisfatto perchè avendo potuto girare poco non è riuscito a sistemarsi la macchina, altrimenti si poteva fare meglio. Malissimo le Lotus, giro della vita per Hulk e brodino per le Ferrari. Domani probabilmente, se ci sarà gara, cosa tutta da verificare contro queste Redbull, sarà una lotta a due con il solo Alonso che può provarci contro Vettel. Se dovesse piovere, ma non sembra, cambia tutto, ma in condizioni normali non vedo altri possibili outsiders. Restando su Alonso, può capitare che un sabato si giri meno forte del compagno di squadra, sopratutto se si parla di 10 millesimi, ma di fondo ho trovato assolutamente non corretta la strategia del box rosso. Se vuoi farti tirare la scia quello davanti deve andare almeno come te, altrimenti ti rallenta, e difficilmente può succedere se monti gomme usate a Massa e nuove ad Alonso. Dal mio punto di vista ci stava anche lo sbotto via radio, sei tirato, vedi l'ennesimo mondiale che vola via, sei arrivato in Ferrari convinto di potertela giocare ma, di fatto, non hai mai avuto la macchina per farlo, e solo un pò di fortuna e tanto piede ti ha tenuto in gioco nelle stagioni buone, ci sta anche che ti girino le balle. Poi oh, punti di vista. Secondo me comani ci sarà uno start al cardiopalma, e mi aspetto un Alonso oltre il limite, della serie o primo o a muro. Non ha piu nulla da perdere.
×