Jump to content

Massimo

Members
  • Content Count

    1,832
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    2

Massimo last won the day on September 16 2015

Massimo had the most liked content!

Community Reputation

73 Studente

About Massimo

  • Rank
    Membro Senior
  • Birthday 02/10/1958

Preferiti

  • Pilota Preferito
    Roberts/Stoner
  • Team Preferito
    HRC
  • Circuito preferito
    Mugello

Recent Profile Visitors

3,038 profile views
  1. Massimo

    MotoGP 2019

    Tre anni di Repsol vestito, una gara vinta causa infortuni altrui
  2. Massimo

    MotoGP 2019

    Austin non basta?
  3. Senza Marquez, a Tavullia avrebbero brindato sicuramente a uno o più allori. Marquez è Honda, Honda è Marquez
  4. Crutchlow ha vinto il mondiale Super Sport ed è entrato nel Motomondiale a distruggere carene...quando va bene. La sua Rcv come motore è uguale a quella di Marquez, la ciclistica pure. Deve essere lui a dare dritte agli ingegneri per cucirsela addosso Nessun ingegnere HRC toccherebbe la 93...è sacra e come tale va rispettata. Cal, un buon pilota , una gara su 10.
  5. MotoGP | Crutchlow sta con Lorenzo: “Impossibile guidare come Marquez”Anche il centauro inglese del team Cecchinello è convinto che la Honda debba cercare di portare in pista alcuni miglioramenti che possano agevolare la guidabilità della RC213VL’avvio di 2019 di Cal Crutchlow è stato nettamente sotto le aspettative dell’esperto centauro di Coventry. Dopo il podio del Qatar (3° posto) si sono infatti susseguiti una serie di risultati deludenti, tra la 13 esima posizione dell’Argentina, il ritiro di Austin, l’ottava piazza della Spagna, la nona di Le Mans e ancora l’ottava del Mugello. L’inglese, al pari di Jorge Lorenzo, non trova affatto semplice la Honda 2019 e ritiene che solamente Marc Marquez riesca a farla rendere, ma imitare il suo stile di guida è pressoché impossibile“Io non sono Marquez e non posso guidare come lui. Marc fa la differenza ed è quasi imbattibile con il suo pacchetto“, ha ammesso con franchezza Crutchlow, che ha poi analizzato nel dettaglio le ‘magie’ di Marquez: “Non posso fare la maggior parte delle cose che fa lui in moto e lo dico dopo aver visto dai dati della telemetria cosa fa di diverso. Da come guida in curva al modo di raddrizzare la moto, passando per il controllo della moto e la frenata sull’anteriore. Non ho idea di come faccia a perdere l’anteriore e riuscire comunque a salvare la moto. In pratica è già a terra e riesce a riprenderla. Sono su una Honda da cinque anni e non l’ho mai fatto in vita mia“.Cal Crutchlow si schiera dunque con Jorge Lorenzo, che vede un lungo processo davanti alla Honda per arrivare al successo con più piloti. L’inglese ha concluso: “Credo nella Honda e nel mio team per apportare alcuni miglioramenti. Per il Mugello abbiamo cambiato set-up drasticamente, con la speranza di ottenere risultati migliori, ma è andata peggio. Marc ha trovato un suo modo per guidare questa moto, ma non dobbiamo considerarlo, non possiamo usarlo come metro di paragone. Solo lui riesce ad essere veloce con questa Honda“.https://www.formulapassion.it/motors...ez-439645.html
  6. Massimo

    MotoGP 2019

  7. Massimo

    MotoGP 2019

    Tira e tira la corda si rompe! La Scuderia Paddock ha rotto i co****ni...tanto. Ma il boomerang ritorna
  8. Massimo

    MotoGP 2019

  9. Massimo

    MotoGP 2019

    Son tutti pronti a dare una moto a Jorge, come se fosse un giovane talentuoso. Due calci nel culo a lui e al vale e diamo spazio a chi dimostra che il gas lo sa dare, senza troppe storie
  10. Massimo

    MotoGP 2019

    ...e cosa fa HRC? Lo manda a ripetizione in Giappone -- dopo avverranno miracoli! Ma va cagare, apri sto gas o dai la moto al giapponesino che tanto mi piace!
  11. Massimo

    MotoGP 2019

    Quanti falsi abbracci nel box Ducati. Ha vinto lo scudiero togliendo punti al capitano...va bene così
  12. Massimo

    MotoGP 2019

    Tre contro uno, uno contro tutti...i nomi li conosciamo
  13. Massimo

    MotoGP 2019

    Andy capisco il rammarico per il tuo Lorenzo, ma scrivere questo post sa di Tapiro d'oro. Spero che faccia una buona gara, non vorrei che Valerio Staffelli facesse una visitina a casa tua
  14. Massimo

    MotoGP 2019

    Succhiascia? Citofonare Iannone & company
  15. l Mondiale MotoGP sbarca al Mugello per il Gran Premio d’Italia 2019, sesto appuntamento del campionato. Sulle colline toscane, oltre al solito spettacolo, andrà in scena un capitolo di grande importanza per il prosieguo dell’annata, dato che la classifica è ancora in fase di definizione, ma diversi protagonisti, e scuderie, sono chiamati a non fallire il weekend. Andiamo, quindi, ad analizzare nel dettaglio gli spunti più interessanti in vista della gara italiana.1 Sarà ancora un assolo di Marc Marquez? L’inizio di stagione ha messo in mostra un campione del mondo spesso dominante. Anzi, tranne la tappa di Losail lo è sempre stato, vincendo in Argentina, Spagna e Francia e, senza la caduta di Austin il Mondiale sarebbe già ben indirizzato. In teoria il Mugello è uno dei tracciato nei quali il catalano non ha mai fatto sfracelli con un solo successo nel 2014. Se, invece, anche domenica dovessimo vedere la moto numero 93 prendere, partite e distanziare tutti, il campanello d’allarme in ottica titolo sarebbe davvero notevole.2 La Ducati farà tris al Mugello? Nelle ultime due edizioni la scuderia di Borgo Panigale ha fatto doppietta: nel 2017 con Andrea Dovizioso e nel 2018 con Jorge Lorenzo. Un auspicio per vedere nuovamente una Ducati davanti a tutti anche in occasione della gara di domenica, dopo diversi circuiti nei quali la GP19 non ha brillato. Siamo solamente al sesto appuntamento di questo campionato, ma urge una risposta di livello da parte di Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci. L’occasione è ghiotta e non si può farsela scappare. Un’altra sconfitta assomiglierebbe molto ad un ko tecnico nei confronti della Honda.3 Che Yamaha vedremo? Valentino Rossi e Maverick Vinales, come ogni vigilia di GP si stanno ponendo la stessa domanda, ma con una piccola differenza. Se, infatti, da un lato, il “Dottore” vive fine settimana lineari senza troppi sbalzi, lo spagnolo continua ad avere alti e bassi clamorosi come successo a Le Mans. Dopo le prove libere, chiuse da dominatore, è sparito tra qualifiche e gara. La Yamaha, per loro sfortuna, continua a risultare una moto complicata da leggere e da sfruttare al meglio. La base è migliore rispetto al 2018 ma, ad ogni modo, insufficiente per lottare per il titolo contro Honda e Ducati. Il Mugello, solitamente, vede una M1 pronta a competere. Se non sarà così, anche per la scuderia di Iwata il Mondiale 2019 diventerebbe ormai una lunghissima rincorsa.4 La Suzuki tornerà competitiva? Il team nipponico, dopo un inizio di annata positivo, ha subito una battuta d’arresto notevole a Le Mans, con Joan Mir e Alex Rins mai in grado di essere protagonisti. Non è successo nel corso delle prove libere, nelle qualifiche e tantomeno in gara. Dopo anni nei quali la Suzuki ha cercato di avvicinarsi ai top team, ormai si attesta come terza-quarta forza del lotto, ma senza avere la giusta continuità circuito per circuito, come è normale che sia. Manca ancora questo ulteriore step. Per confermarsi pronta a lottare per ogni successo di tappa serve ancora un salto di qualità. Riuscirsi al Mugello sarebbe un’ottima conferma di questo percorso.5 Jorge Lorenzo darà un colpo? AAA Jorge Lorenzo cercasi. La crisi del pilota maiorchino sembra non avere fine. Dopo i due complicatissimi anni in Ducati, infatti, lo spagnolo confidava di rifarsi con gli interessi salendo sulla migliore moto del gruppo. Al momento, invece, il suo Mondiale 2019 parla di un ritiro, un 13esimo posto a Losail, un 12esimo tra Argentina e Spagna e un 11esimo in Francia. Un bottino di appena 16 punti che lo mette a distanze siderali dai migliori e che lo vede relegato nelle ultimissime posizioni. Per l’ex ducatista è necessario un cambio di passo repentino e proverà a farlo su uno dei suoi tracciati preferiti, sul quale in MotoGP ha collezionato 6 vittorie e 3 secondi posti, altrimenti le voci di appiedamento da parte della Honda si faranno sempre più ingombranti.https://www.oasport.it/2019/05/motog...a-al-mugello2/
×