Jump to content

Bigmeu

Premium
  • Content Count

    2,375
  • Spam

  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    8

Everything posted by Bigmeu

  1. Beh in realtà no. Ad esempio in alcuni GP con degrado e magari un discreto rischio di SC potrebbe pagare una strategia su 2 soste con 3 stint su gomma più morbida. Mentre adesso, essendo obbligati a montare una mescola più dura, cercano di fare una sosta sola e portare le gomme il più lontano possibile. Che poi non sarebbe male una gara in cui magari molti partono con la dura pensando di andare fino in fondo e magari si trovano poi a dover ripensare la strategia perchè qualcuno mescola le carte in tavola. Ad oggi un qualsiasi appassionato di F1, con in mano un paio di dati sul degrado, sarebbe in grado di fare una strategia. In Ferrari si vede che non sono appassionati.
  2. Ripeto, questa stagione sarebbe stata pressoché identica anche per Arrivabene. Quando è stato cacciato la macchina era praticamente pronta. Arrivabene, alla luce dei fatti, questa stagione non l’avrebbe superata comunque. L’operato di Binotto inizierà a vedersi nei prossimi mesi. Sviluppi e gestione delle situazioni che gli esploderanno in mano saranno cruciali. Se dovese fallire il prossimo anno mi auspico un cambio con qualcuno di esterno. Qualcuno che vedrà tutto con distacco e con le palle di operare una vera riforma.
  3. Quando Binotto ha preso il comando la macchina era già bella che fatta e finita e in produzione. Questa stagione fallimentare non è sicuramente colpa della sua gestione da Team principal ma fa quella sua di DT. Con il senno di poi si potrebbe pensare che fosse a conoscenza del fatto che il progetto facesse schifo e ha forzato la mano per avere una promozione quando il ferro era ancora caldo, cosa che ad oggi sarebbe impossibile, anzi forse sarebbe stato pure a rischio taglio. In ogni caso dobbiamo smetterla di pensare al team principal come una figura con un’influenza diretta sull’andamento della vettura. Nessuno attribuisce mai a Horner o Wolff la diretta responsabilità dei risultati in pista, loro stanno li e coordinano. Invece quello della Ferrari sembra sempre il responsabile di tutto. Vorrei far notare che dal 2007 ad oggi Ferrari ha cambiato un numero spropositato di team principal. Todt, Domenicali, Mattiacci, Arrivabene e Binotto (che molti vorrebbero già far saltare). Redbull ha sempre avuto Horner e Mercedes Brawn&Wolf. E Horner è stato messo lì che a momenti era più giovane dei suoi piloti, però era legittimato dalla proprietà e aveva potere di fare il bello e il cattivo tempo. La media Ferrari è uno ogni due anni, cosa che in F1 non da nemmeno il tempo di impostare un nuovo modo di lavorare. Se continueremo a cambiare la punta dell’iceberg continueremo a non vincere nulla. Questa sarà l’ennesima stagione 0 degli ultimi anni e la prossima sarà nuovamente un nuovo inizio.
  4. Effe, se tu giudichi negative le due gare di Giovinazzi del 2017 di F1 ne capisci meno di quanto ne vuoi far credere. Uno che viene svegliato il sabato mattina, in entrambe le occasioni, si trova in macchina senza conoscere vettura, gomme e circuito (Australia) e corre sul bagnato (Cina), e dove in qualifica per poco non batte il compagno con anni di esperienza e commette alla fine due errori proprio di inesperienza. Negativo proprio no, non eccelso ma direi che ha fatto bene quello che ha potuto, facendo due errori che sono stati ingigantiti come al solito. Riprendere la mano con un weekend di gare, dopo essere stato praticamente fermo due anni non è cosa da poco e immediata ed è giusto che ci metta il suo tempo invece di buttare la macchina a muro ogni weekend, che poi in gara fa schifo perché il più delle volte gli danno una strategia idiota. Inoltre mi sembra che ti sia dimenticato abbastanza in fretta quante sessioni di prove libere ha saltato in questa stagione, direi non proprio una condizione ideale. Io non sto dicendo che sia un fenomeno, ma nemmeno uno da buttare via dopo 7 gare. Ha dimostrato in tutte le formule minori di potersela giocare se messo in condizioni ed è evidente il miglioramento negli ultimi GP. Probabilmente ha bisogno del suo tempo, ma leggere certi commenti da persone che al massimo hanno fatto un giro sui videogame mi sembra ridicolo. Al contrario tuo trovo molto più ridicolo Gasly, che, dopo praticamente 2 anni pieni di F1, corre con una macchina da top 6 e spesso fa pure fatica ad arrivare 6, quando gli altri a fine gara si beccano distacchi dal minuto in su.
  5. Io sono sempre in prima linea contro il triangolo Pirelli-Mercedes-Fia, però per coerenza questa frase mi ha fatto accapponare la pelle: Questo vuol dire che tra il 2007 e il 2010 Ferrari ha avuto gomme su misura dal costruttore unico. Non è chiaro se avesse gomme ad hoc diverse dagli altri o la costruzione fosse fatta per assecondare Ferrari, in ogni caso questo mi fa rivalutare molte cose. È vero che il team più pulito li dentro ha la rogna, però a questo punto trovo ridicolo condannare un comportamento che noi in primis abbiamo attutato da quando è iniziato il mono gomma. O meglio, condanno quello Ferrari tanto quello Mercedes. Tra l'altro con gomma su misura, nemmeno la decenza di dominare abbiamo avuto, 2008 post spy story l'abbiamo comunque presa nel C, 2009 il buco era un altro ma sempre schifo abbiamo fatto e 2010 ancora soffro. Però se mai verranno messi in discussione i titoli di Lewis per lo scoperchiarsi di un caso gomme, per correttezza bisognerà mettere in discussione anche quello di Kimi nel 2007.
  6. Ticktum l'ho seguito poco, ma da quello che ho letto è una bella testa calda. Non male essere riuscito al farsi scaricare da un Academy che praticamente si trova senza piloti. Se avesse avuto i punti per la Superlicenza Kvyat sarebbe ancora a Maranello a giocare alla Playstation. Bel pollo a farsi scappare l'occasione di debuttare in F1.
  7. Oppure che è stata favorita per metà campionato a discapito delle altre scuderie. Non è la prima volta che si cambiano le gomme in corso, ma sarebbe la prima volta che questo andrebbe a svantaggiare Mercedes, adesso farli passare pure per poveri martiri quando ad ogni minimo mugugno Pirelli scattava sull'attenti per aiutarli, mi sembra alquanto ridicolo. Se 2 scuderie su 10 riescono a centrare la finestra e le altre 8 no, mi sembra giusto che Pirelli faccia qualcosa. L'anno scorso, forse proprio in Austria, Isola disse una frase tipo: "Se solo una squadra non ha blistering è giusto che Pirelli sviluppi delle misure per far si che anche tutte le altre non abbiano blistering, dato che probabilmente è un problema delle gomme e non delle vetture" Se sostituiamo blistering con finestra di funzionamento, non vedo perché il discorso non debba essere equivalente. Soprattutto perché è stato anche detto più volte che il blistering lo si sarebbe potuto evitare con assetti "più lenti" cosa che ovviamente tutti, mercedes in primis, si sono guardati di fare. Per la finestra non puoi fare assetti appositi, o le scaldi o non le scaldi non c'è soluzione. Che poi, Mclaren è in finestra probabilmente per puro culo, Mercedes è in finestra con delle gomme che casualmente risolvono i problemi che avevano lo scorso anno. Strano eh.
  8. A me invece basta che se ne vadano. Stanno distruggendo questo sport. Per carità, complimenti a loro per il dominio tecnico, però ci sono troppi puntini che se uniti rivelano una puzza di marcio mica da ridere. Perdere una squadra nel 2021 non sarebbe l'ideale, ma essendo il team che vince da 7 anni qualche colosso potrebbe anche pensare di rilevare la baracca.
  9. Qui non arriverà come fenomeno al volante, ma è comunque esploso come idolo dei “giovani” nelle varie pagine social, sia personali, sia quelle che ironizzano sulla f1.
  10. Invece secondo me è stato molto fortunato a capitare in RB in questo periodo. Se lo silurano non hanno piloti pronti e qualsiasi mossa facciano sarà un'ammissione di errore. Se chiamano un pilota esterno, il Junior team perde di valore e soprattutto saranno obbligati a chiedersi come hanno fatto a bruciare così tanti ragazzi in così pochi anni. Se promuovono ancora Kvyat sarà palese che la gestione del russo è stata disastrosa, uno che se 2 anni fa Marko l'avesse incontrato nel paddock gli avrebbe sputato in faccia. Se promuovono Albon, hanno le stesse garanzie di Gasly oggi, non è detto che vada forte come Verstappen e rischiano di bruciarne 2 in un colpo unico. Gasly che salta e Albon stesso. Oltre ad ammettere implicitamente che hanno fatto una str***ta a lasciare andare Ricciardo ed erano completamente impreparati.
  11. Non credo che McLaren abbia più carico di tutti, anche perché a Monaco ha fatto discretamente schifo come al solito. Secondo me però loro insieme a Mercedes riescono a far lavorare le gomme sempre nella temperatura corretta e questo porta al blistering ( magie Pirelli). Gli altri invece sono sempre sotto temperatura o al limite nella fascia più bassa, ergo la gomma non si riscalda e non genera blistering ma solo graining. In sostanza pirelli non ha eliminato il blistering, ma ha sapientemente reso quasi impossibile scaldare gli pneumatici evitando quindi il surriscaldamento che conduce al blisteringly. Insomma hanno eliminato la causa non l’effetto. Come se per curare le dermatiti la soluzione sia scuoiare il paziente. Sempre sia lodata Pirelli
  12. Beh non è che può inventarsi duelli quando non ci sono, se tutti i top facessero sempre cose straordinarie, diventerebbero ordinarie. Ha fatto il suo e anzi si è quasi mangiato Bottas all’ultimo giro.
  13. Io l’ho detto in tempi non sospetti. Una 24h l’avrebbe vinta la 7 e l’altra la 8. Toyota ha preso Alonso garantendogli praticamente un tassello della tripla corona, era scontato che avrebbero favorito la 8 nel 2018 e favorito la 7 nel 2019. Non escludo che oggi l’accordo sia che la 7 vince la gara e la 8 il mondiale
  14. Ho spiegato mezza riga dopo il motivo per cui non lo considero un errore
  15. Io sono sempre tra i primi a criticare Seb quando sbaglia o non performa come dovrebbe, ma ieri per me non ha sbagliato nulla. Ieri è stato fenomenale ed è stato derubato di una vittoria o almeno della possibilità di difenderla in pista. Al momento del misfatto seguiva una Toro Rosso e stava spingendo al massimo per tenersi dietro Hamilton. Probabilmente a causa di questi fattori gli si è scomposta la macchina ed è stato costretto a passare sull’erba. Con la macchina che si ritrova a confronto con Mercedes, direi che è stato fin troppo bravo a limitare le sbavature a quel piccolo frangente. È vero che è una sbavatura nel suo gp, ma è altrettanto vero che la decisione presa è completamente fuori dal mondo, pur essendo tecnicamente legittima. Anche se: 1) è stato dimostrato che in passato questi episodi sono stati sia lasciati correre (Hamilton Monaco) sia penalizzati (Verstappen Suzuka), da questo si evince che è un episodio sempre al limite e quindi da valutare per bene. Visto che c’era in palio un Gp e non la 16posizione, magari sentire i piloti avrebbe aiutato. 2) Avrebbero potuto aspettare, Hamilton ne aveva di più e sarebbe potuto benissimo andare a riprenderlo (come ha fatto) e passarlo, invece una volta saputo della penalità si è limitato a seguire. 3) con un mondiale dominato dai grigi e un trend di spettatori in continuo calo, ammazzare lo spettacolo così, valutando colposa una palese perdita di controllo durante un duello che dura da 20 giri e sarebbe durato fino a fine gara, vuol dire essere in malafede e non avere connessione con la realtà. Ah già, se davanti non c’e macchina grigia bisogna intervenire. Sono loro che pagano. 4) non è stato valutata la “lentezza” dei commissari di percorso. Io, quando sono a bordo pista a Monza e sono addetto alle bandiere, passo la giornata con la bandiera gialla in mano, soprattutto nei posti a rischio. Con una macchina fuori pista, anche per mezzo secondo, la gialla DEVE uscire. Se Vettel rientrando si fosse girato, al 99% sarebbe stato centrato da Hamilton, che al posto di affrontare la curva in sicurezza ha pigiato sul pedale per passare(attenzione non sto dicendo che avrebbe dovuto rallentare e accodarsi senza provarci, ma nemmeno infilarsi così e poi chiedere penalità, perché di fondo ha un po’ torto anche lui) 5) si penalizza sempre e solo quello che si vuole. Alcuni episodi pericolosi vengono lasciati correre, altri magari frutto di sbavature vengono trattati come omicidio. I conmissari devono tenere conto che questi corrono a 330km/h in scatolette di carbonio e che non sono lì per pascolare, sono lì per vincere. Invece la scusa della sicurezza viene usata per calare dall’alto quando fa comodo penalità avulse dal concetto di motorsport.
  16. Chiedo a voi che avete una memoria più lunga della mia o avete modo di recuperare i dati. Dal 2014 ad oggi, quante volte è stata penalizzata la Mercedes per infrazioni sportive? Di queste, se si sono, quante volte Hamilton e quante Bottas/Rosberg?
  17. Comunque, avrebbe avuto molto più senso rinviare l'investigazione al dopo gara. Se Hamilton fosse passato si chiudeva di default li, altrimenti si avrebbe avuto almeno la possibilità di ascoltare i piloti e valutare con più calma. Tra l'altro hanno sempre tempi biblici per prendere decisioni. In una gara è tutto molto dinamico ed elementi esterni possono cambiare le carte in tavola. Prendersi tutto quel tempo è ridicolo, le condizioni cambiano e soprattutto con una penalità di tempo dai meno possibilità al penalizzato di provare a costruirsi il gap. Le penalità in tempo in più non sono uniformi nella punizione. Ad esempio Verstappen a Monaco è arrivato secondo ma ha perso 2 posizioni con i 5s, Vettel ne ha persa solo una. Stessa punizione, stessa tipologia di reato tra l'altro, ma la conseguenza è stata maggiore. Se Hamilton avesse forato per caso 3 giri dopo, i 5 secondi non avrebbero sortito alcuna variazione sul risultato. Forse al posto dei secondi dovrebbero dare direttamente posizioni di retrocessione, in modo da essere uniformi con tutti.
  18. E adesso frustatelo anche! Commissari vergognosi.
  19. Visto che però il suo principale avversario è dietro bello intruppato, se riuscisse a vincere, con Bottas fuori dal podio, accumulerebbe già un vantaggio superiore a 25 punti. Evento che, a meno che Ferrari rinasca e inizia ad infilare doppiette, praticamente gli darebbe già un'ulteriore tranquillità mondiale. In ogni caso il passo mostrato venerdì da Mercedes era disarmante per chiunque altro, considerando anche che solitamente passeggiano il venerdì. Puoi avere tutta la velocità di punta che vuoi, ma se quello dietro riesce a starti attaccato al sedere, sul rettilineo tu fai il pollo, gli tiri la scia e lo saluti pure mentre ti passa col DRS che da circa 10km/h o più, poi nel misto ti da un secondo e al giro dopo col cavolo che riprovi l'attacco. Ovviamente non è così drammatica come l'ho descritta, ma il loro passo era veramente di un altro livello, c'è solo da sperare che le bianche vadano anche su Ferrari, visto che sono dure ed è più difficile mandarle in temperatura e non le hanno nemmeno mai provate in questo WE.
  20. Non è tanto cantare vittoria, però gli serviva come iniezione di fiducia. Succede anche nel calcio che un attaccante non segni per qualche giornata con la porta che sembra stregata e poi una volta fatto il primo gli altri arrivano più facilmente. Credo che nel privato sia lui stesso ad imputarsi la sconfitta lo scorso anno e molto probabilmente lui stesso di è messo in discussione. Non è nemmeno da escludere che le voci di ritiro siano arrivate da qualcuno che ha raccontato in giro di una sua riflessione e ovviamente è stato tutto pompato dalla stampa. Una prestazione come ieri serviva, ma più che ai tifosi o alla squadra, serviva a lui. È una pole che ha tanto di lui e spero e credo che lo rinfrancherà e gli darà nuovo slancio. Ho sempre pensato che nella sfiga di un'auto non competitiva come questa, c'è la fortuna di entrambi i piloti nel trovare un ambiente senza particolari pressioni su di loro che da al tedesco la possibilità di riprendersi dalla botta 2018 e a Leclerc la possibilità di sbagliare senza essere crocifisso.
  21. @Rio Nero io sono completamente d'accordo con te. Pur spingendo Leclerc, non mi sono mai sognato di vedere un pilota fatto e finito sulla Ferrari. Per quello c'è Vettel, motivo per cui ho sempre criticato il tedesco per gli errori stupidi che ha fatto in questi mesi. Lui doveva/deve essere la sicurezza del team, ma in più casi non ha performato come dovuto e l'ho fatto notare. Come allo stesso modo non critico Leclerc per gli errori di Baku o Monaco, è giovane e con poco più di 20 gare in F1 all'attivo, si sapeva dal giorno in cui ha firmato il contratto che in più occasioni sarebbe stato impreciso. Concludendo, considerando che Vettel è stato impreciso quasi quanto Leclerc, posso anche comprendere perché molti, stampa compresa, abbiano deciso di puntare sul Monegasco e non sul Tedesco. A parità di errori si sceglie quello che in prospettiva mi da più probabilità di migliorare. In soldoni, anche se Vettel è stato 4 volte campione del mondo, fatto numeri incredibili ma, se attraversa un periodo "buio", nessuno ha la garanzia che sia solo una fase e non l'inizio del declino velocistico. Al contrario un pilota acerbo che fa errori ha più probabilità di eliminare quella parte della sua guida e diventare un pilota concreto. Ti prego, visto che sostanzialmente ti sto dando ragione ma il discorso si presta, non iniziare a tirare furori paragoni per dimostrare che Vettel, nonostante tutto, è stato impeccabile in questi ultimi mesi o che Leclerc non è così forte come si pensa. Sono due gran bei piloti entrambi, uno d'esperienza e uno di prospettiva, se Vettel sarà sempre (o quasi) quello di ieri e Leclerc inizia ad aggiustare i suoi errorini, credo che Ferrari abbia la migliore coppia di piloti sia attuale che in prospettiva.
  22. Spesso la memoria non è una qualità degli utenti di questo forum. Leclerc aveva la vittoria in Bahrain in pugno se il motore non avesse ceduto. Avrebbe segnato la sua prima vittoria in F1 alla sua 23esima presenza, un gp prima di Verstappen (24) e uno dopo Vettel (22). Direi perfettamente nella media con gli esempi da te citati. Però il motore ha ceduto. Se non avesse piovuto a Monza o una Mercedes fosse sopravvissuta all'impatto, anche loro avrebbero vinto la loro prima gara dopo. Ben 31 gare dopo Verstappen e solo 7 Vettel. È giovane, e per me ha già dimostrato di valerlo quel sedile. Fa errori da giovane e glieli si possono ampiamente perdonare, Verstappen ha assaggiato muretti e alettoni per 3 anni e mezzo e nessuno ha detto niente. Poi oh, ieri ha sbagliato una frenata in q3, se arriviamo a mettere in dubbio le sue capacità per ste cose, mi stupisco che Vettel non sia stato assassinato dopo i vari testacoda. La stampa poi come sempre esagera, ma c'è anche da dire che il Vettel cazzuto che piace ai tifosi si è visto per la prima volta ieri dopo 10 mesi di trottole, Leclerc in alcune giornate sembrava più consistente di Vettel e la scuderia gli ha dato strategie discutibili e spesso penalizzanti, quindi ci sta che si chieda di favorire o almeno pareggiare quello che sembra più consistente al posto di quello che ha i galloni da primo pilota. Che poi la scuderia debba scusarsi con un pilota dovrebbe essere normale, se l'errore è evidente. Poi pubblicamente o privatamente non mi interessa, ma le scuse ci vanno. Oggi Leclerc ha 25 punti da Vettel e ne ha presi 18 solo a Monaco per colpa di una chiamata sbagliata.
  23. Questo è il Vettel che i tifosi vogliono vedere e che c’è ancora. Oggi veramente fenomenale. Speriamo che serva per rinfrancarlo definitivamente.
  24. Con la fortuna che abbiamo verrà a piovere in q3.
  25. Comunque è una regola talmente idiota che, a parte Montecarlo, renderebbe conveniente infrangere il parco chiuso ogni weekend e partire dalla pit lane. Gli altri avranno tutti assetti più o meno cannati che o saranno lentissimi o mangeranno 1 set di gomme a giro e non sarà difficile risalire. Posso ipotizzare che però l’abbiano fatto perché si erano rotti i co****ni di sentire Genè dire che “abbiamo visto che la Ferrari come al solito è la macchina che più migliora tra venerdì e sabato”
×