Jump to content

Bigmeu

Premium
  • Content Count

    2,375
  • Spam

  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    8

Everything posted by Bigmeu

  1. Concordo che la strategia come è stata attuata è da mani nei capelli. Ma se qui si era concordato che Vettel non dovesse attaccare o nel caso dovesse ricedere la posizione, Vettel non l'ha fatto. Sarei della stessa opinione a piloti invertiti. Poi era evidente che Vettel ne avesse di più e in ottica di gestione di gara segarlo con le strategie è ancora più idiota.
  2. No, oggi gli hanno fatto capire che le regole valgono per tutti e due. Se gli accordi erano che Leclerc tira la scia e poi DEVE stare davanti, in un modo o nell'altro dovrà stare davanti. Non fai di testa tua.
  3. Perché? Al contrario, con un Vettel così e una Ferrari ritrovata è interesse di entrambi stare insieme il più a lungo possibile. Il matrimonio sarebbe stato prossimo alla fine se sia macchina che Vettel avessero continuato a fare schifo. Vettel è palesemente tornato, la macchina a quanto pare tanto ciofeca non è. Se l'anno prossimo Vettel regola Leclerc, il tedesco ha solo da guadagnare.
  4. Però bisogna vedere quello che è stato deciso nel briefing. Se Vettel ha disobbedito a decisioni prese prima del gp, vale il discorso fatto con Leclerc in Bahrain. Gli ordini sono ordini, battere Leclerc in questo modo non aiuterà la sua posizione in squadra.
  5. Dominando mi sembra eccessivo. Però l'ordine di scuderia adesso non ha senso.
  6. Adesso non ha senso. Se hanno il passo devono andare via insieme. Le posizioni le sistemiamo dopo, anche con i pit stop
  7. È anche incredibile come sta storia sia venuta a galla dopo l'estate, quando Leclerc è tornato in versione schiacciasassi. Prima era semplicemente una macchina schifosa che nessuno dei due riusciva a fare andare. Non nego che magari la macchina sia più affine a Leclerc, ma se un 4 volte campione del mondo non riesce a farla andare come un pivellino, il problema lo ha lui. Alla fine parla la pista, la macchina è in grado di andare almeno veloce tanto quanto Leclerc riesce a spingerla, se Vettel non ci riesce è un demerito suo, non un merito di Leclerc che si adatta alla macchina. Anche Webber disse che Vettel faceva cose con il posteriore della RB che lui non riusciva a fare, ma era un Webber qualunque. Io da tifoso Ferrari sono contento di queste prestazioni di Vettel, a me interessa che ci sia una macchina rossa davanti, possibilmente due. Chi è davanti poco importa. Quello per cui ho sempre criticato Vettel o Kimi e Felipe prima di lui, è il non cogliere il massimo possibile. Se condisci la stagione di errori o prestazioni mediocri, poi non puoi lamentarti se non sei più prima guida/le attenzioni sono sull'altro pilota. A me Vettel 3 così va più che bene, come mi è andato benissimo il risultato di Singapore. Riconosco però che al momento sembra complessivamente meno in forma di Leclerc. Come ho sempre detto, se fossi Binotto e dovessi scegliere un compagno di Leclerc, tolti Hamilton e Verstappen, ad oggi mi terrei più che stretto Sebastian, che è sicuramente la migliore scelta possibile nel paddock. Giustificarlo perché sta prendendo paga dal compagno non mi sembra salutare, Leclerc ad oggi sembra averne di più, è un merito di Leclerc non un demerito di Sebastian. I demeriti di Seb sono i testacoda e gli incidenti inutili dalla Germania 2018.
  8. @Rio Nero, io non ho mai sentito Vettel lamentarsi pubblicamente del posteriore della vettura. È una storia che si è autoalimentata con i suoi errori mentre il compagno trovava la quadra. Adesso questa storiella viene usata come scusa, ma Vettel è in discussione dall'anno scorso e la macchina dell'anno scorso non aveva questi problemi. Rio, ripeto, se in squadra ci fosse stato un qualsiasi pilota che arrivava sempre 6°, avresti intasato il forum di incensamenti sul tedesco che guidava in maniera eccelsa mettendo una Ferrari ciofeca a 23 millesimi da Hamilton. Purtroppo ( o per fortuna per Ferrari) c'è Leclerc che sembra un gran manico e Vettel sta prendendo paga. Non dirmi che dalla Francia hanno cambiato bla bla bla, perché io vedo più probabile, come l'anno scorso, un Leclerc che passa le prime gare ad ambientarsi e quando capisce come gira il fumo inizia ad andare veramente forte. In più, se fossi in te non mi spenderei troppo su questa scusa, perché Leclerc dimostra che si può guidare veloce questa macchina, se Vettel non riesce a farlo cosa ti fa pensare che andrà più veloce di Leclerc con una macchina più bilanciata?
  9. L'elicottero può essere qualsiasi cosa. Dalle tv all'elicottero medico che è semplicemente in preallarme.
  10. Il problema è sempre il rimbalzo. Speriamo non sia successo niente, ma dove c'è spazio DEVONO trovare una soluzione per rallentare gli impatti e soprattutto evitare il doppio impatto in caso di rimbalzo.
  11. Altro impatto in cui la vettura rimbalza sulle protezioni e viene colpita da un'altra monoposto. Possibile che nessuno si renda conto che il rimbalzo è più pericoloso di un impatto molto forte? Il primo impatto lo si può assorbire con strutture apposite e si può modulare il dissipamento dell'energia in maniera controllata. Il secondo impatto, con strutture già danneggiate è molto meno controllabile e quindi decisamente più rischioso.
  12. Secondo me Vettel è infallibile se sa di avere tutta la situazione sotto controllo. È tutta una questione di fiducia in se stesso. In RB ha vinto 4 anni con gente che continuava a dire che il campione era Newey e lui era un mediocre che aveva sculato la scuderia giusta con il giusto cambio regolamentare. Arriva Ricciardo e lui va in crisi e scappa perché non si trova con la macchina e la luna di miele con la squadra è finita. In Ferrari si ricostruisce la reputazione con alcune gare da maestro e alcuni sorpassi da antologia, poi arriva l'annus horribilis, anzi il semestris horribilis e la sua fiducia crolla in un loop di errori e situazioni non fortunate. Il 2019 sembra ripetere il 2014, con il novellino che gli sta dando paga e voci di lui che non si trova con la macchina. Se vuole uscirne deve farlo psicologicamente, anche ammettendo o almeno riconoscendo di averne meno di Leclerc e iniziare a lavorare per batterlo in esperienza e non in velocità pura. L'importante è che non abbandoni il suo sogno di vincere in Ferrari, perché altrimenti si spegnerà definitivamente.
  13. Anche perché se non ci fosse il paragone con Leclerc, come tante volte in passato si sarebbe esaltato il tedesco per essere finito, con questo catorcio, a soli 23 millesimi da Hamilton.
  14. Comunque, escludendo Alesi che è li giusto per far felice il papà, tra gli altri due piloti FDA in F2, quello più forte mi sembra Illot, che però non riesce a trovare ancora la quadra con le gomme in gara. Schumacher non sta riuscendo nemmeno a far sembrare Gelael una pippa, in classifica gli è avanti di "tanto", ma in pista la forbice prestazionale tra i due non è sembrata così ampia. Illot invece se riuscisse a trovare la giusta gestione delle gomme sarebbe sicuramente un buon prospetto. Non un fenomeno ma sicuramente meglio del figlio del Kaiser, ma verrà scartato proprio perché c'è da far arrivare Mick in F1. Vedremo l'anno prossimo quando (si spera) il posto FDA in F2 di Alesi verrà preso da Shwartzman e il migliore dei tre si giocherà il sedile di Giovinazzi per il 2021.
  15. Non penso sia fattibile in base agli accordi attuali. Se non sbaglio ci deve essere un certo bilancio tra fornitori di motori e clienti. Non penso lascino Mercedes a fornire 4 team e Renault solo se stessa. Anche solo per peso politico. Vedo più probabile uno scambio di clienti, ma non penso che Force India e tanto meno Williams che ha appena rinnovato, vogliano privarsi del propulsore di Stoccarda. Comunque in Mclaren sono degli idioti. Rincorrono il “motore migliore” quando è abbastanza palese da ormai un paio di anni che le prestazioni dei motori siano più o meno equivalenti. La differenza la fa la macchina in primo luogo e la loro macchina è la migliore degli altri, ma fanno ancora parte degli altri. Williams pur con il Mercedes fa schifo. Quando arriveranno a lottare con gli altri e saranno penalizzati dal motore, saranno autorizzati a lamentarsi, come fece RB negli anni passati. Non gli è bastata la lezione Honda, dove chiaramente la metà marcia della partnership erano loro?
  16. Oppure, Pirelli non c’entra nulla con il complotto, che è stato operato da Mercedes e Redbull per far credere a Maranello di aver azzeccato gli aggiornamenti e indirizzare lo sviluppo in questa direzione. Poi l’anno prossimo Ferrari avrà la solita ciofeca e gli altri due andranno a dominare. Ah già, non ha senso neppure questo dato che fino a prima di Singapore RB e Ferrari erano molto più vicine nel mondiale e i soldi non fanno schifo a nessuno. Vabbeh oh, ci sarà stato sicuramente un complotto. Ferrari che azzecca gli sviluppi si è vista solo nei libri di fantascienza.
  17. Lo so, scusatemi, ma scrivere i primi due racconti mi ha portato via abbastanza tempo, cosa che nell’ultma settimana abbondante ha scarseggiato. Spero di riuscire a finire entro questa settimana.
  18. Beh mi pare ovvio che i giudizi siano influenzati dal risultato. È così che funziona il mondo. Se avesse buttato una vittoria (più o meno piovuta dal cielo) per fare un sorpasso non in sicurezza, il pollo sarebbe stato ancora lui e le critiche sarebbero state più che giuste. Non l'ha fatto e i rischi che si è preso hanno pagato, di conseguenza si merita i complimenti o almeno non si merita critiche per aver fatto il suo lavoro.
  19. Ma segui le gare da stamattina? Quello che è successo è l'ABC delle strategie di gara. Hamilton non si è fermato proprio perchè si è fermato Vettel. (Vettel stesso ha detto che ha ricevuto la chiamata ai box molto tardi sul circuito, forse a volersi parare dal pit di Verstappen, probabilmente per tutti la finestra sarebbe stata un paio di giri più avanti e Max ha provato a mischiare le carte) Per Hamilton la posizione su Vettel era persa già dopo un giro, fermandosi con Leclerc non avrebbe avuto alcuna possibilità di guadagnare la posizione, quindi ha fatto l'opposto del monegasco ed è rimasto in pista sperando nel traffico per chi avesse già pittato. Ha fallito perché la sua gomma è crollata prima. Aggiungo che la finestra per il pit di Vettel e Verstappen si è aperta quando Raikkonen e compagnia cantante con le Soft ha deciso di pittare, creando un buco di una decina di secondi dietro a Stroll, se non fosse successo Charles si sarebbe parato anche dall'undercut di chiunque perchè nel giro di uscita dopo il pit chiunque sarebbe stato nel traffico. Però credo che tu, impegnato a trovare il complotto massonico degli Agnelli che si adoperano per giustificare ai tifosi come spendono i propri soldi, non penso ti sia minimamente accorto di questa situazione.
  20. @Trailblazer Invece il complotto per giustificare i 40 milioni non è fantasia? Non c'è nessun complotto, soprattutto perché al massimo si giocano un piatto di tortellini al Montana. Nessuno dei due ha ambizioni particolari in questo mondiale, l'importante è la scuderia e la vittoria (o doppietta) è sempre più importante del risultato personale. A Binotto frega un cavolo che vinca Seb o Charles. Anche perché quando vince uno qualcuno grida al complotto contro l'altro e viceversa. Da ferrarista sono solo contento che finalmente dopo anni, se non decenni, abbiamo due piloti in grado di lottare e vincere costantemente. Al posto di stare qua a guardare ste cavolate, concentriamoci sul fatto che: 1) le strategie da qualche gara a questa parte funzionano 2) i piloti si dimostrano consistenti quando necessario. Se Vettel viene recuperato al 100% è sicuramente la miglior coppia del mondiale. 3) hanno azzeccato gli aggiornamenti. Se non si perdono in un bicchier d'acqua alla prima difficoltà, nel 2020 potremmo veramente sperare.
  21. Anche perchè comunque a Charles mancava la visione completa della gara. Credo che già a Sochi se interrogato sulla questione potrà distendere ancor più gli animi.
  22. BOOM. Le pensi tutte da solo o sei il rappresentante di un comitato? Ne ho sentite di cavolate, ma così grosse mai. Questa era l'unica strategia possibile per preservare la vittoria in Ferrari. Attaccare con Seb per proteggere Charles. Seb ha fatto un giro stellare e ha fatto doppio undercut, obbligando tra l'altro Hamilton a stare fuori e provare la mossa overcut. Se non si fosse fermato Seb, adesso qualcuno starebbe ringraziando il miglior pubblico del mondo.
  23. Attenzione a cantar vittoria sulla macchina. A Singapore alla fine non si sorpassa se il ritmo è simile e sia in Italia che in Belgio le Mercedes sono state sull'ala posteriore tutto il tempo. Aiuta l'avere il dragster ma con una Mercedes davanti all'inizio, la storia sarebbe stata un'altra, Hamilton l'avremmo rivisto sul podio come abitudine. Fortuna che in qualifica si equivalgono Ferrari e Mercedes.
  24. Sono sempre stato in prima linea a criticarlo, non perché lo odiassi ma perché sono pienamente consapevole di quale sia il suo livello e di cosa sia capace. Oggi è stato fenomenale e sono il secondo (dopo RioNero) ad essere felice per lui e con lui. Aiutato un pelo dalla strategia è vero, ma come si è liberato del traffico e poi come ha gestito Leclerc nelle ripartenze dimostrano che quando è lucido è ancora tra i migliori. La strategia era l'unica giusta, Leclerc può e non deve incazzarsi e sono sicuro che una volta analizzata la gara a freddo, comprenderà anche lui che qualsiasi altra scelta avrebbe probabilmente compromesso la vittoria e la doppietta sarebbe stata una chimera.
  25. Credo a questo punto che Hulkenberg abbia avuto altre offerte. Non credo ci fossero dubbi sul fatto che quel sedile fosse ormai più suo che di grosjean e che lui stesse aspettando qualcos’altro.
×