Vai al contenuto

Giannazzo

Members
  • Numero contenuti

    322
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni Vinti

    1

L'ultima giornata che Giannazzo ha vinto risale al 8 Dicembre 2013

Giannazzo ha ottenuto più reazioni positive in un giorno nei suoi contenuti!

Reputazione Comunità

4 Matricola

Su Giannazzo

  • Rango
    Membro Junior
  • Compleanno 04/04/1979

Info Profilo

  • Posizione
    Pisa
  • Interessi
    NASCAR & Drupal
  • Professione
    NASCAR Editor, Press Officer, Web Developer

Contatti e Social

  • Website URL
    http://motorsportrants.com
  • Skype
    gian_138

Preferiti

  • Team Preferito
    Stewart-Haas Racing
  • Circuito preferito
    Old Spa
  1. Giannazzo

    Nascar 2015

    Sì, ha saltato una gara per cui si era comunque qualificato. Comunque non ci sarebbero stati problemi perché è stato estromesso da problemi fisici
  2. Giannazzo

    Assurdo incidente(?):Tony Stewart investe e uccide un altro pilota

    Le indagini proseguiranno per almeno due settimane, poi decideranno se formulare o meno accuse o altro. Lo sceriffo della contea di Ontario, Philip Povero, ha rilasciato il seguente comunicato intorno alle 22 italiane del 12 agosto: “Le indagini sulla morte di Kevin Ward, Jr., della contea di Lewis, N.Y., è in corso e ci si aspetta che duri per almeno altre due settimane o più. Gli inquirenti continuano a ricercare testimoni, a raccogliere prove e a sviluppare la ricostruzione dell'incidente avvenuto in pista. In ogni caso sarebbe inappropriato discutere i dettagli o gli accertamenti dell'indagine con i media in questo momento. Vorrei ringraziare tutti per la collaborazione mentre l'ufficio dello Sceriffo della Ontario County continua l'indagine e per la pazienza che avrete mentre procediamo in un esame approfondito di tutti i fatti rilevanti attinenti a questo tragico incidente. Quando l'indagine sarà completa, incontreremo tutti i membri dell'ufficio del District Attorney della Ontario County e discuteremo con loro tutti gli aspetti dell'indagine sull'incidente avvenuto il 9 agosto 2014 al Canandaigua Speedway. In quel momento potremo fornire maggiori informazioni riguardo alle conclusioni a cui saremo arrivati. In conclusione, in rappresentanza dell'Ufficio dello Sceriffo della Ontario County, i nostri pensieri e le nostre preghiere sono rivolti alla famiglia di Kevin Ward, Jr.” Philip C. Povero Ontario County Sheriff http://motorsportrants.com/nascar/sprint-cup-series-nascar/incidente-mortale-nel-dirt-tony-stewart-investe-uccide-kevin-ward-jr/
  3. Giannazzo

    Assurdo incidente(?):Tony Stewart investe e uccide un altro pilota

    Aggiungo qualche elemento alla discussione, visto che si parla di Sprint Cars, cercando di fare chiarezza. Facciamo sempre molta attenzione: così come il fatto che al momento non sia indagato per omicidio significa solo che non sono emerse prove che, nel sistema americano, possano far pensare al district attorney di incriminarlo ( = c'è un'indagine in corso), allo stato attuale non ha senso nemmeno ipotizzare che volesse intimidirlo perché avrebbe accelerato. Per far girare queste macchine BISOGNA accelerare. Alcuni dettagli che vale la pena di sottolineare: lo sterrato non è l’asfalto, soprattutto quanto a spazi di frenata e immediatezza nei cambi di direzione, nelle gare per Sprint Cars non c’è lo spotter, le Sprint Car non hanno un vero e proprio cambio e si guidano più con l’acceleratore che con il volante – intraversandole con la pressione sul pedale – ragion per cui non è determinante dal punto di vista delle intenzioni il fatto che Stewart abbia accelerato in prossimità dell’impatto. Stewart aveva delle vetture davanti, una delle quali ha scansato Ward, magari esponendolo all'ultimo momento, la visibilità sul lato destro non è semplice per via della parte di ala che sporge verso il basso, Ward indossava una tuta scura. http://motorsportrants.com/nascar/sprint-cup-series-nascar/incidente-mortale-nel-dirt-tony-stewart-investe-uccide-kevin-ward-jr/ Vi riporto anche le considerazioni di un pilota di sprint cars http://m.kwch.com/news/local-racers-explain-sprint-cars-and-dangers/27403220
  4. Giannazzo

    NASCAR Whelen Euro Series 2014

    Updates dalla NWES - Al Tours Speedway quattro belle gare! In ELITE 1 domenica hanno fatto 40 giri consecutivi in verde sul bagnato e ha vinto Lauda passandone 3 all'esterno negli ultimi 10 giri. Spettacolo! ELITE 1 sabato: Prima Vittoria Ovale Per Vilarino http://hometracks.nascar.com/it/Ander_Vilarino_Vince_La_Sua_Prima_Gara_Su_Ovale_Tours_070514 ELITE 2 sabato: Dupont Vince Una Battaglia A Quattro http://hometracks.nascar.com/it/node/11006 ELITE 1 domenica: Lauda Storico Sul Bagnato http://hometracks.nascar.com/it/Mathias-Lauda_Conquista_Una_Storica_Vittoria_Sul_Bagnato_070614 ELITE 2 domenica: Dupont Domina Nel Weekend del Tours Speedway http://hometracks.nascar.com/it/node/11020
  5. Giannazzo

    NASCAR Whelen Euro Series 2014

    La Entry list della NASCAR Whelen Euro Series per il prossimo fine settimana di Brands Hatch ELITE 1 Car ELITE 1 Driver Country Team Model 1 Garcia Borja Spain Ford Autolix Competition Ford Mustang 2 Vilarino Ander Spain TFT - Banco Santander Chevrolet SS 3 Zimmer Yann (J) Switzerland TFT - Moser Vernet Ford Mustang 4 Javier Villa Spain Ford Autolix Competition Ford Mustang 7 Gandon Anthony (J) France TFT - Red Line Chevrolet SS 8 Bec Hugo (J) France RDV Compétition Ford Mustang 9 Thievin Romain France Exotics Racing by Still Ford Mustang 10 Tba RDV Compétition Chevrolet SS 11 Longin Bert Belgium PK Carsport Chevrolet SS 12 Gabillon Frederic France Still Racing Chevrolet Camaro 13 Rousseau Guillaume © France Bull Racing Team Ford Mustang 17 Gonzalez Jr Victor Puerto Rico VGJL Motorsports Toyota Camry 22 Andrea Larini Italy OverDrive - Buffalo Chevrolet Camaro 23 Iannetta Romain France RDV Compétition - Mc Donald's Chevrolet SS 24 Kumpen Anthony Belgium PK Carsport Chevrolet SS 25 Rocca Nicolo (J) Italy Caal Racing Chevrolet SS 31 Armetta Fabrizio © Italy Caal Racing Chevrolet SS 32 Leinders Bas Belgium RCP - Marc VDS Toyota Camry 33 Gabbiani Gian Maria Italy Overdrive Chevrolet SS 44 Nordström Freddy (J) Sweden Still Racing Chevrolet Camaro 46 Paltalla Markus Finland RCP - Marc VDS Toyota Camry 51 Cheever III Eddie (J) Italy Caal Racing Chevrolet SS 52 Ayer Jr William © Brazil Flag Racing 66 Lauda Mathias Austria DF-1 Racing by B66 Chevrolet SS 77 Bouchut Christophe France DF-1 Racing by B66 Chevrolet SS 82 Rodrigues Cassiano Brazil Brazil Team Chevrolet SS 83 Guerin Victor (J) Brazil Brazil Team Chevrolet SS 85 Gaudin Nicolas © France VTS 85 Chevrolet Camaro 86 Tiroch Dominic © Austria TB Renauer Motorsport Ford Mustang 88 Monforte Simone (J) Italy Euro Kart Racing Chevrolet Camaro ELITE 2 Car ELITE 2 Driver Country Team Model 1 Miguel Angel Dasi Perez Spain Ford Autolix Competition Ford Mustang 2 Quintal Eric (G) France TFT - Banco Santander Chevrolet SS 3 Vernet Léonard (L) Switzerland TFT - Moser Vernet Ford Mustang 4 Miguel F. Martinez Portillo Dominican Rep. Ford Autolix Competition Ford Mustang 7 Tba TFT - Red Line Chevrolet SS 8 Bec Didier (L) France RDV Compétition Ford Mustang 9 Perrisset David (G) France Exotics Racing by Still Ford Mustang 10 Violas Franck (G) France RDV Compétition Chevrolet SS 11 De Weerdt Jerry (G) Belgium PK Carsport Chevrolet SS 12 Sabates Stéphane (G) France Still Racing Chevrolet Camaro 13 Laurin Jerome (L) France Bull Racing Team Ford Mustang 17 Smith Bradley England VGJL Motorsports Toyota Camry 22 Ferrando Thomas ® France OverDrive - Buffalo Chevrolet Camaro 23 Delsaux Ulysse ® France RDV Compétition - Mc Donald's Chevrolet SS 24 Dumarey Maxime Belgium PK Carsport Chevrolet SS 25 Luca Pirri Italy Caal Racing Chevrolet SS 31 Ercoli Gianmarco ® Italy Caal Racing Chevrolet SS 32 Dupont Denis ® Belgium RCP - Marc VDS Toyota Camry 33 Wilfried Boucenna France Overdrive Chevrolet SS 44 Cozzella Joseph (G) France Still Racing Chevrolet Camaro 46 Maillet Nathalie (G) ♥ Luxembourg RCP - Marc VDS Toyota Camry 51 Laureti Simone Italy Caal Racing Chevrolet SS 52 Bonifacio Paulo (G) Brazil Flag Racing 66 Linossi Francesca ® ♥ Italy DF-1 Racing by B66 Chevrolet SS 77 Canuti Marsilio Italy DF-1 Racing by B66 Chevrolet SS 82 Melo Marçal (G) Brazil Brazil Team Chevrolet SS 83 Fabiano Alex (G) Brazil Brazil Team Chevrolet SS 85 Gaudin Jack (L) France VTS 85 Chevrolet Camaro 86 Lietz Philipp ® Austria TB Renauer Motorsport Ford Mustang 88 Monforte Erika ® ♥ Italy Euro Kart Racing Chevrolet Camaro
  6. Giannazzo

    NASCAR Whelen Euro Series 2014

    Ciao a tutti, a questo link potete trovare prezzi e informazioni per la gara di Magione della NASCAR Whelen Euro Series in programma per il 20/21 settembre. http://www.autodromomagione.com/nascar/listino.asp
  7. Giannazzo

    NASCAR Whelen Euro Series 2014

    Playlist con gli highlighs delle quattro gare di Valencia della NASCAR Whelen Euro Series
  8. Giannazzo

    NASCAR Whelen Euro Series 2014

    Valencia – Ad un grande Yann Zimmer la prima gara della stagione Dopo aver vinto il Jerome Sarran Trophy lo scorso anno, Yann Zimmer (#3 TFT – Moser Vernet Ford Mustang) inizia il suo 2014 con un’eccezionale vittoria nella gara del sabato di Elite 1 al circuito Ricardo Tormo di Valencia. Lo svizzero è stato autore di un grande sorpasso nei minuti finali di gara, quando si è liberato in un sol colpo sia di Bert Login (#11 PK Carsport Chevrolet SS) che di Anthony Kumpen (#24 PK Carsport Chevrolet SS) alla seconda curva e ha poi difeso poi la sua leadership dal ritorno del duo belga. Lo svizzero ha inaugurato in perfetto stile NASCAR la prima edizione del Valencia NASCAR Fest che gli è la vittoria tra le stock cars. Zimmer ha vinto anche la classifica dedicata agli Under 25 davanti a Cheever e Gilardoni. Il duo del PK Carsport ha dominato la prima parte della gara, ma si è dovuto arrendere all’incredibile recupero dello svizzero che partiva nono in griglia. Eddie Cheever III (#51 Caal Racing Chevrolet SS) e Fabrizio Armetta (#31 Caal Racing Chevrolet SS) hanno chiuso la Top 5 al termine di una gara molto tirata, che ha visto numerosi cambi di posizione per la gioia dei tanti tifosi spagnoli accorsi al Circuito RicardoTormo di Valencia. Kevin Gilardoni (#99 Max Papis Racing Chevrolet Camaro) ha terminato la gara al sesto posto, davanti a Mathias Lauda (#66 DF-1 Racing by B66 Chevrolet SS), che ha vinto il duello con Freddy Nordstrom (#44 Still Racing Chevrolet Camaro) e Romain Iannetta (#23 RDV Compétition – Mc Donald’s Chevrolet SS). Christophe Bouchut (#77 DF-1 Racing by B66 Chevrolet SS) ha chiuso la Top 10. Valencia – Saturday Race ELITE 2: debutto con vittoria per il belga Van Vaerenbergh Neal Van Vaerenbergh (#11 PK Carsport Chevrolet SS), 17enne pilota belga, ha ottenuto la sua prima vittoria nelle strock car al suo debutto nella NASCAR Whelen Euro Series nella prima gara della ELITE 2 quest’oggi sul circuito spagnolo Ricardo Tormo di Valencia. Il rookie belga del PK Carsport, proveniente dalle monoposto, è partito dalla pole ma è stato subito passato da Nicolò Rocca (#25 Caal Racing Chevrolet SS), che oggi ha corso in entrambe le divisioni. Ad un terzo di gara, Van Vaerenbergh è ritornato in testa quando il rivale italiano è finito largo alla prima curva. Una volta in testa, il belga ha proseguito fino alla bandiera a scacchi vincendo la gara di apertura della stagione. Rocca ha tagliato la linea del traguardo in seconda posizione mentre terzo è giunto un altro debuttante italiano: Marsilio Canuti (#7 TFT – Leclerc Chevrolet SS). Il pilota TFT ha avuto la meglio al termine di una lunga battaglia con Tomas Ferrando (#22 OverDrive Chevrolet Camaro) – secondo nella the Rookie Cup – dopo aver recuperato da un testacoda ed ha anche vinto la Gentleman Cup. Il brasiliano Pablo Gallego (#19 Ford Autolix Corp. Ford Mustang) ha chiuso la Top 5 davanti a Maxime Dumarey (#24 PK Carsport Chevrolet SS), Philip Lietz (#86 Renauer Motorsport Ford Mustang), Alessandro Tonoli (#6 Events4You-Nocentini) e Simone Laureti (#51 Caal Racing Chevrolet SS). Denis Dupont (#32 Racing Club Partners – Marc VDS Racing Toyota Camry) ha chiuso la Top 10 Dodicesima alla bandiera a scacchi, Nathalie Maillet (#46 RCP – Marc VDS Toyota Camry) ha trionfato nella Ladies Cup mentre Leonard Vernet (#3 TFT-Moser Vernet Chevrolet Ford Mustang), sedicesimo al traguardo, ha vinto la categoria Legend. Domani Van Vaerenbergh partirà nuovamente dalla pole domani, davanti a Rocca e Canuti. Valencia – ELITE 1 Sunday Race: il ritorno di Ander Vilarino, in testa dall’inizio alla fine Ander Vilarino (#2 TFT – Banco Santander Chevrolet SS) si è preso la sua vendetta dopo la difficile Saturday Race di ieri vincendo la seconda gara di ELITE 1 della Valencia NASCAR Fest, davanti al connazionale Borja Garcia (#1 Ford Autolix Competition Ford Mustang) e Bert Longin (#11 PK Carsport Chevrolet SS). Questa è la sua 14esima vittoria in NASCAR. Il bicampione in carica, partito dalla pole position, ha guadagnato un buon margine dopo la neutralizzazione della safety car, entrata al primo giro, ma l’idolo locale Garcia è riuscito sempre a rimanergli vicino, transitando sotto la bandiera a scacchi con solo 2.4 secondi di ritardo. Terzo ha chiuso un molto consistente Longin, che ha conquistato il secondo podio del week end. Anthony Kumpen (#24 PK Carsport Chevrolet SS) con il quarto posto finale si issa in testa al campionato appaiato al compagno di squadra, completando un fantastico week end per il team belga che al debutto nella NASCAR Whelen Euro Series è risultato primo nella classifica a squadre. Kumpen ha preceduto sul traguardo Frederic Gabillon (#12 Still Racing Chevrolet Camaro) per un solo decimo di secondo in un incredibile arrivo in volata, mentre il vincitore di ieri Yann Zimmer (#3 TFT – Moser Vernet Ford Mustang) non ha potuto difendere la leadership in campionato a causa di un ritiro nella gara di oggi. I fans spagnoli hanno assistito a due spettacolari gare: dopo un frenetico start e un contatto nelle fasi iniziali di gara, Eddie Cheever III (#51 Caal Racing Chevrolet SS) ha compiuto una spettacolare rimonta dal fondo dello schieramento fino alla sesta posizione finale, sorpassando Christophe Bouchut (#77 DF-1 Racing by B66 Chevrolet SS) negli ultimi giri di gara e vincendo così il Jerome Sarran Trophy. Il pilota del team DF-1 ha concluso davanti al suo compagno di squadra Mathias Lauda (#66 DF-1 Racing by B66 Chevrolet SS) e all’italiano Andrea Larini (#22 OverDrive – Buffalo Chevrolet Camaro). Freddy Nordstrom (#44 Still Racing Chevrolet Camaro) completa la Top 10. Guillaume Rousseau (#13 Bull Racing Team Ford Mustang) è risultato primo nel Trofeo Challenger con la 13esima posizione finale. La prossima tappa della NASCAR Whelen Euro Series è prevista per il 7 e 8 giugno in Inghilterra a Brands Hatch, per la seconda edizione dell’American SpeedFest. Valencia – ELITE 2 Sunday Race: Van Vaerenbergh dilaga nel week end di Valencia Doppietta! Il 17enne debuttante Neal Van Vaerenbergh (#11 PK Carsport Chevrolet SS) ha conquistato una convincente vittoria nella Sunday Race di Divisione ELITE 2 che ha chiuso la Valencia NASCAR Fest. Il giovane belga è al comando sia del campionato che della Rookie Cup. Partito dalla pole, Van Vaerenbergh ha subito preso un buon margine a inizio gara, ma una bandiera gialla causata da un contatto che ha coinvolto Pablo Gallego (#19 Ford Autolix Competition Ford Mustang) e Simone Laureti (#51 Caal Racing Chevrolet SS), ha annullato il rassicurante vantaggio accumulato nei primi 8 minuti di gara su Wilfied Boucenna (#33 Overdrive Chevrolet SS). Al restart Van Vaerenbergh non si è fatto sorprendere e ha così chiuso la sua seconda gara NASCAR di nuovo in prima posizione con un secondo e 8 decimi di vantaggio sul Campione 2009. Marsilio Canuti (#7 TFT – Leclerc Chevrolet SS) torna a casa con un terzo posto e il suo secondo podio consecutivo del week end. L’italiano ha avuto la meglio in un duro duello a tre con Maxime Dumarey (#24 PK Carsport Chevrolet SS) e Phillip Lietz (#86 Renauer Motorsport Ford Mustang) ed ha anche trionfato nella classifica Challenger. Leonard Vernet (#3 TFT – Moser Vernet Ford Mustang) ha concluso sesto la sua gara ed è stato il migliore dei piloti Legend, mentre Nathalie Maillet (#46 RCP – Marc VDS Toyota Camry) ha trionfato nella Ladies Cup. In campionato Van Vaerenbergh, forte delle due vittorie conquistato a Valencia, comanda la classifica davanti a Canuti e Dumarey. La NASCAR Whelen Euro Series tornerà in pista il 7 e 8 giugno per la seconda edizione dell’American SpeedFest di Brands Hatch.
  9. Giannazzo

    NASCAR Whelen Euro Series 2014

    Prego :-) Entry List per Valencia da 30 macchine e una sessantina di piloti Per Brands, Tours e Magione suggerisco ai piloti mutande d'acciaio http://www.nascarwheleneuroseries.com/wp-content/blogs.dir/2/files/2014/04/NWES_Entry_List_Valencia1.pdf
  10. Giannazzo

    NASCAR Whelen Euro Series 2014

    Un po' più di ovali corti non dispiacerebbero nemmeno a me. Credo qualcuno ne arriverà :-) Infografica: come funziona la stagione 2014 della NASCAR Whelen Euro Series Dopo un primo sguardo ai team iscritti alla stagione 2014 della NASCAR Whelen Euro Series, ecco una carrellata delle caratteristiche del campionato riassunte in un’interessante infografica, che spiega la struttura delle due divisioni – in cui la novità principale è il re-brand della Open inELITE 2, riservata a piloti classificati Silver e Bronze – e le principali regole in vigore nel campionato. 2 divisioni : ELITE 1 ed ELITE 2 Gli 80 e più piloti prendono parte al campionato a seconda dei loro risultati e della loro esperienza pregressa. La divisione principale, denominata ELITE 1, è guidata da top driver internazionali, classificati come Gold, ma accoglie anche piloti Silver e Bronze. La divisione ELITE 2 è riservata a piloti classificati Silver o Bronze, rendendola il punto di partenza ideale per giovani talenti e piloti con molta esperienza a livello nazionale. Ogni vettura corre in entrambe le divisioni, con un pilota ELITE 1 e un pilota ELITE 2 a dividere il sedile… e i costi durante i weekend, per un tempo totale in pista che supera le 4 ore. Format degli eventi Ogni weekend della NASCAR Whelen Euro Series è caratterizzato da due tiratissime sessioni di qualifica durante la mattina di sabato, che determinano la griglia delle due entusiasmanti Saturday Races, una valida per il campionato ELITE 1 e l’altra per il campionato ELITE 2. La NASCAR Whelen Euro Series replica il grande spettacolo anche la domenica, con le griglie delle due Sunday Races determinate dai giri più veloci in gara delle Saturday Races. Punteggio Ogni pilota accumula punti nella sua divisione secondo il sistema di punteggio NASCAR, nel quale il vincitore riceve 43 punti, il secondo classificato 42, il terzo 41 e così via, con un divario di un punto, fino al 43esimo classificato, che si aggiudica 1 punto. Vengono attribuiti tre tipi di punti bonus per ogni gara: il vincitore ottiene 3 punti bonus, ogni pilota che percorre un giro al comando ne riceve uno e un ulteriore punto bonus va al pilota che percorre il maggior numero di giri in testa, rendendo 48 il massimo punteggio ottenibile sotto la bandiera a scacchi. I due weekend dei playoffs della NASCAR Whelen Euro Series, le Semi-Finali italiane all’Autodromo dell’Umbria e le Finali francesi sul mitico circuito di Le Mans, attribuiranno punteggio raddoppiato ad ogni corsa, rendendo ancora più eccitante la parte conclusiva della stagione 2014. Campionato Team e Trofei La classifica del Campionato Team somma i risultati ottenuti da ogni vettura in entrambe le divisioni per eleggere la miglior squadra e previare gli sforzi congiunti dei piloti ELITE 1 ed ELITE 2, ma ci sono anche quattro Trofei, che premiano risultati ragguardevoli durante la stagione: nella divisione ELITE 1, il Trofeo Jerome Sarran premia il miglior pilota di età uguale o inferiore a 25 anni e il Trofeo Challenger va al pilota dilettante meglio piazzato in classifica, mentre nella divisione ELITE 2, i piloti di età maggiore o uguale a 50 anni possono lottare per il Trofeo Legend e il miglior gentleman driver si aggiudica il Trofeo Gentleman. Premi Fin dalla sua prima a Daytona Beach nel 1949, la NASCAR ha sempre distribuito premi ai piloti che si cimentano in quella che è la forma di motorsport più importante in America e la NASCAR Whelen Euro Series non fa eccezione e distribuisce oltre 250.000€ di premi a piloti e team dopo ogni gara e alla fine della stagione. Non è finita, però, perché grazie alla partnership a lungo termine con il title sponsor Whelen Engineering, 6 piloti – i campioni ELITE 1 ed ELITE 2, più i quattro vincitori dei Trofei – vengono premiati con un programma o una gara nella NASCAR americana. Regole NASCAR Rappresentando il miglior ponte per il i piloti europei verso la NASCAR americana, la NASCAR Whelen Euro Series replica un gran numero di caratteristiche della NASCAR, come una procedura di ispezione tecnica molto stringente e il sistema di comunicazione via radio tra Direzione Gara, spotter e piloti. Proprio come negli USA, la safety-car viene impiegata molte volte e i restart in doppia fila rendono le gare ancora più spettacolari. La stagione 2014 della NASCAR Whelen Euro Series inizierà il 12-13 aprile a Valencia, in Spagna, dove il Circuit Ricardo Tormo ospiterà la prima edizione della Valencia NASCAR Fest. fonte: http://motorsportrants.com/nascar/whelen-euro-series-nascar/infografica-come-funziona-stagione-2014-nascar-whelen-euro-series/
  11. Giannazzo

    NASCAR Whelen Euro Series 2014

    Ciao Jack, in questo caso le vetture sono parenti delle late models che corrono in Canada, Messico e in K&N Pro Series, per cui il loro ambiente ideale, sia per prestazioni che per costi di gestione, sono ovali corti e tracciati stradali, esattamente come succede per la K&N, che fa qualche gara su ovali da 1 miglio e poi tutte piste attorno al mezzo miglio e road courses. :-) Detto che l'ovale di Monza è un sogno decisamente irrealizzabile, per quanto stupendo, il problema di correre su ovale al Lausitzring – e vederci la NWES mi piacerebbe, sia chiaro – secondo me è un po' a tutti i livelli. E' molto grande e quindi ha dei costi di gestione alti e sarebbe difficile da riempire (di pubblico) persino con la Sprint Cup, secondo me. Il che equivale a un evento difficile da sostenere economicamente, come ampiamente dimostrato dalla Indycar; E' molto veloce, per cui sottoporrebbe motori e vetture a uno stress elevato, con conseguenti maggiori costi a carico dei team prima e dopo la gara, senza contare quanti danni può fare un incidente su questo tipo di tracciati; E' da 1.5 miglia, per cui i piloti dovrebbero prendere la licenza NASCAR apposita, il che vuol dire fare gare su ovali più corti e gudagnarsela, con investimenti di tempo e denaro considerevoli. Insomma, l'opposto di quello che dovrebbe fare un campionato che si propone di introdurre i piloti europei nella piramide NASCAR. :-)
  12. Giannazzo

    NASCAR 2014

    A parziale scusa della Patrick potrebbe esserci il fatto che è ripartita dalla sosta con il cambio bloccato in quarta :-)
  13. Giannazzo

    NASCAR Whelen Euro Series 2014

    A me sinceramente interessa relativamente poco quanto forte vanno. Per esempio a Spa, due anni fa, i piloti del campionato hanno adorato la pista, ma sulle tribune non c'era nessuno. Ha senso? A mio parere no. Certo, piste come Brands Hatch sono suggestive anche se corte e non nego di sicuro il fascino del Mugello o di Monza, fossi matto. Però lo scorso anno ho notato una cosa: a Tours nemmeno mettevano la quarta, ma ho visto le tribune piene, ho visto piloti scendere di macchina col fuoco negli occhi e la voglia matta di ripartire, infinitamente più che a Digione, per esempio. Vedere un ragazzo pacato come Nicolò Rocca infervorarsi per essersi fatto largo a suon di gomiti in pista e poi andare a riempire di autografi uno stormo di appassionati non ha prezzo e ho capito ancora di più perché gli americani adorano Richmond e Martinsville. Questo per dire che dove si corre è relativo, se si riesce a far capire al pubblico che tra piloti e tifosi non c'è una cancellata, ma che tutti si condivide la stessa passione, offrendo un qualcosa che valga la pena di venire in pista a vivere di persona, staccando il c*lo dal divano e gli occhi dalla TV, rompendo l'apatia dell'appassionato italiano. Qualcuno è più fortunato e guida, ma non vive in una torre d'avorio ed è pronto a un sorriso e a una foto con chiunque la chieda, per poi infilare il casco e dare battaglia per far felice chi è sulle tribune e ha pagato il biglietto, e magari comprato una t-shirt. Se tutto questo, in Italia, si può ottenere a Magione – e lo scopriremo solo a settembre – viva Magione :-) Tutto ciò mia personalissima opinione, chiaramente :-)
  14. Giannazzo

    NASCAR Whelen Euro Series 2014

    La classe Elite è per piloti classificati Gold/Silver/Bronze, mentre la Open è solo per Silver e Bronze, quindi la Elite è a un livello di competitività più alto :-) Per quanto riguarda Magione, la pista a mio modo di vedere offre alcuni vantaggi: dalle tribune si vede tutta ed è raggiungibile un po' da tutta Italia. Per la lunghezza, quest'anno si correrà Brands Hatch Indy, che è assai più corta, e a Tours, che è 800 metri. Non dimentichiamoci che la NASCAR K&N Pro Series East corre con 30 macchine a Bowman Gray. E poi c'è la possibilità di organizzare anche in Italia un evento dedicato, con contorno di attrazioni extra :-)
  15. Giannazzo

    NASCAR Whelen Euro Series 2014

    Ciao a tutti, mi permetto di aprire la discussione 2014 sulla NASCAR Whelen Euro Series con l'annuncio dei team che prenderanno parte alla stagione. Si parla di 17 team per 34 vetture, con un livello decisamente alto. Tappa italiana a Magione il 20-21 settembre. 17 team per 34 vetture: svelati i team della NASCAR Whelen Euro Series 2014 La NASCAR Whelen Euro Series ha presentato l’elenco dei team che prenderanno parte alla stagione 2014 del campionato NASCAR europeo, confermando la crescita di una serie che in questa stagione conterà su 17 team, con la possibilità di schierare 34 vetture. Iniziamo dalle conferme: sulla griglia ritroveremo i principali protagonisti della scorsa stagione, come il team TFT di Ander Vilarino e Still Racing, vincitore della classifica riservata alle squadre nel 2013. Oltre a loro, ci saranno nuovamente anche i francesi di Overdrive – vincitori di una gara a Monza con Yann Zimmer –, RDV Competition, VTS 85 e Bull Racing Team. CAAL Racing non solo conferma la propria presenza, ma passerà da una a tre vetture, mentre l’Italia sarà rappresentata anche da T-Engineering, Events4you by Nocentini ed Euro Kart Racing Team. Il livello dei team partecipanti si è alzato nettamente grazie all’ingresso di realtà molto conosciute del panorama europeo: Marc VDS Racing si è associato a Racing Club Partners e PK Carsport farà il suo debutto in campionato, così come il Renauer Motorsports e il DF1 Racing by B66 Raceconsulting. I nuovi arrivi però non finiscono qui, perché dalla Spagna giungerà il Ford Autolix Competition, dal Brasile il Brazil Team. Infine, direttamente dagli Stati Uniti, farà il suo ingresso nella serie anche il Max Papis Racing, team fondato e diretto da Max Papis. Qui trovate l’elenco dei team sul sito ufficiale del campionato Non saranno invece della partita il team Scorpus Racing, “emigrato” negli States, e il Gonneau Racing, che ha abbandonato la serie in contrasto con gli organizzatori in merito alla gestione del campionato e alla presenza del Tours Speedway in calendario. La stagione 2014 della NASCAR Whelen Euro Series si svolgerà su 24 gare divise in sei weekend, quattro dei quali interamente incentrati sulle gare NASCAR, sui circuiti più interessanti d’Europa. Un nuovo evento dedicato aprirà il calendario a Valencia il 12-13 aprile, seguito dalla seconda edizione dell’American Speedfest di Brands Hatch il 7-8 giugno. Il Tours Speedway ospiterà la il campionato il 5-6 luglio per le uniche gare NASCAR su ovale in Europa, dopo le quali la serie si sposterà al famoso Nurburgring per il weekend del 19-20 giugno. I playoff, che assegneranno punteggio doppio per ogni gara, inizieranno in Italia, all’Autodromo dell’Umbria, il 20-21 settembre, mentre il circuito Bugatti di Le Mans ospiterà ancora una volta le finali di campionato l’11-12 ottobre. Fonte: http://motorsportrants.com/nascar/whelen-euro-series-nascar/17-team-per-34-vetture-svelati-i-team-nascar-whelen-euro-series-2014/
×