Jump to content

rimatt

Premium Members
  • Content Count

    5,057
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    16

rimatt last won the day on June 27

rimatt had the most liked content!

Community Reputation

625 Dottore

About rimatt

  • Rank
    Membro Master
  • Birthday 07/01/1977

Preferiti

  • Team Preferito
    Williams
  • Circuito preferito
    Spa

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. rimatt

    Abitacoli chiusi

    Se si mette a confronto una F1 degli anni '50 con una di oggi, i punti in comune sono pochissimi, forse addirittura nessuno. Non dubito che ogni modifica rilevante da allora a oggi sia stata vista da qualcuno (e anche da alcuni dei piloti) come "snaturante". Qualcuno dei piloti degli anni d'oro (Fangio?) disse che non gli piaceva l'idea di correre col casco perché voleva sentire il vento tra i capelli; qualcuno degli anni '60 (Brabham) si arrabbiò con i colleghi perché "avevano paura di correre tra gli alberi" (con riferimento, mi pare, al Nuerburgring). In anni più recenti, Moss ha dichiarato che la F1 non è più la stessa da quando è stato superato il rischio di morire pressoché a ogni curva. Qual è (stato) il momento in cui la F1, in nome del progresso, si trasfomerà (si è trasformata) in altro? E chi è a tracciare questa linea? Di sicuro, di modifiche come quella paventata da Spa ce ne sono state molte, negli anni, eppure oggi lui parla ancora di F1. Magari i suoi omologhi degli anni Sessanta e Settanta hanno visto come "snaturanti" dei cambiamenti che oggi sembrano far parte della F1 da sempre. Banalmente, posso dire che le prossime generazioni si abitueranno all'eventuale cupolino come noi ci siamo abituati a HANS, Halo, vie di fuga asfaltate eccetera, e che per loro QUELLA sarà la F1. "Bello schifo", dirà qualcuno di noi, ma probabilmente lo dicono anche i tifosi delle generazioni precedenti alla nostra vedendo quel che la F1 è OGGI. Scommetto che già negli anni '70 c'era lo Spa di turno che si indignava dicendo che quella non era più la VERA F1, quella che aveva imparato ad amare.
  2. rimatt

    Il sebino Charles Leclerc

    Punto chiave della questione. Se dai box gli hanno detto di rientrare per il problema all'ala allora ci sta anche che non sia voluto rientrare immediatamente dato che la macchina non andava molto peggio del solito, se invece gli hanno detto di rientrare per obbedire alla richiesta della FIA (comunque non irragionevole), allora il fatto che sia rimasto in pista è più grave.
  3. rimatt

    Il vecio Sebastian Vettel

    Nei casi dei jump start mi affiderei comunque al buon senso: se il pilota guadagna qualcosa dalla partenza anticipata ok, se invece (come oggi o come Kimi la gara scorsa) si penalizza da sé è inutile comminare altre sanzioni. Mi sembra una cosa abbastanza facile da stabilire, mille volte più semplice che analizzare certi contatti di gara in cui assegnare le responsabilità è quasi impossibile.
  4. rimatt

    La Pirelli ha scelto...

    Ma in questo caso di chi è la brutta figura, della FIA o di Pirelli?
  5. rimatt

    Circuiti: chi è dentro, chi è fuori

    Madonna che orrore.
  6. rimatt

    Cinema e film

    Ci sono alcuni film di Tarantino in cui si trovano citazioni e basta, fondamentalmente fini a se stesse (vedi Le iene, che pure è godibilissimo, che altro non è che un collage di scene già viste altrove); ma ce ne sono anche altri in cui le citazioni condiscono e arricchiscono una storia: è il caso di C'era una volta a Hollywood, che secondo me se non è il miglior film di Quentin poco ci manca. Certo, è un film che per essere non dico goduto appieno, ma quantomeno compreso a livello base necessita di alcune conoscenze pregresse, altrimenti se ne perde la potenza; per dire, conosco diverse persone che l'hanno visto senza nemmeno sapere chi fosse Manson e cosa fosse realmente successo a Bel Air nel 1969: ecco, per loro il film è una pallottola spuntata. Io, che pure di cinema sono appassionato e che qualcosina sulla Hollywood dell'epoca la conosco, penso di aver colto solo una piccola parte delle citazioni che evidentemente sono disseminate ovunque.
  7. rimatt

    Regolamento 2021

    Ma questo non significa esattamente che la prima a puzzare è la FIA? Chiedo, eh: qui da me questo modo di dire si usa con questo significato, vale a dire che sono quelli in posizione più importante i primi responsabili per una situazione problematica.
  8. rimatt

    Ritrovo Veronese

    Non vedo perché dovresti essere dispiaciuto.
  9. rimatt

    Ritrovo Veronese

    Eccomi, scusate il ritardo ma oggi ho dovuto fare il giro di tutti i bar della periferia est per non disabituare il fegato, che poi ci mette un attimo a impigrirsi. Venite, venite: Verona vi accoglierà sempre a braccia aperte e si terrà i vostri soldi, anche se arrivate da posti equivoci come Napoli o Schio. Comunque una bella giornatina, peccato solo che sia bevuto pochetto e che il tempo sia volato.
  10. rimatt

    Amalo, pazzo Lewis amalo...

    O ha già firmato, o ha capito che non potrà mai firmare (la storia della volpe e l'uva).
  11. rimatt

    Ritrovo Veronese

    Bieche insinuazioni che mi scivolano addosso. Comunque sono un po' indeciso, non so se bidonare ora o se aspettarie l'ultimo minuto.
  12. rimatt

    Il vecio Sebastian Vettel

    Mai detto il contrario. Però capisco anche che Leclerc si sia sentito un po' fregato, date le circostanze, e non starei a gettargli troppo la croce addosso perché si è lamentato.
  13. rimatt

    L'unica vera Alfa Romeo C38

    Ricordiamo che dopo quella frase il paracarro vinse un mondiale e andò a dare filo da torcere a Hamilton.
  14. rimatt

    Il sebino Charles Leclerc

    La pensi così da quando ha mollato la ragazza via messaggio, dì la verità.
×