Jump to content

rimatt

Premium
  • Content Count

    7,410
  • Spam

    27 
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    29

rimatt last won the day on October 17

rimatt had the most liked content!

Community Reputation

1,536 Saggio

About rimatt

  • Rank
    Membro Master
  • Birthday 07/01/1977

Preferiti

  • Team Preferito
    Williams
  • Circuito preferito
    Spa

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Non so chi l'abbia mai detto, ma il problema non mi pare che sia mai stato il green pass in sé, quanto piuttosto l'obbligo di esibirlo per andare a lavorare, a prescindere dalla tipologia del lavoro (e qui sì, unico paese al mondo). Praticamente un obbligo mascherato, con lo stato italiano che di fatto lancia il sasso e nasconde la mano, che ha ricevuto molte (e per me sacrosante) critiche, non ultime quelle di alcuni noti intellettuali. https://www.corriere.it/cronache/21_settembre_08/alessandro-barbero-green-pass-obbligo-assurdo-c5db2932-0ffb-11ec-bed3-6f3896af8bb8.shtml
  2. Lo chiamerei piuttosto uno slittamento progressivo del piacere. https://www.amazon.it/SLITTAMENTI-PROGRESSIVI-PIACERE-Robbe-Grillet-Alain/dp/B01849Y59U
  3. Pensa che all'inizio a me piaceva abbastanza, specie nei primi anni. In qualche forum (non in questo) ricordo di aver perfino commentato positivamente il suo primo mondiale, in quanto il 2008 Ferrari non mi era affatto piaciuto e mi sembrava più giusto che la vittoria andasse a lui. Poi sono cresciuto.
  4. Ti dirò, a me non piaceva troppo il suo atteggiamento degli esordi e non è che ora mi ispiri simpatia, però è veramente ma veramente forte. All'epoca qualche piccolo dubbio ce l'avevo, ora non più. Non lo tifo (né penso che lo tiferò mai) ma mi diverto a vederlo correre, specie ora che rappresenta l'unica alternativa allo strapotere Mercedes/Hamilton.
  5. Quella manovra da delinquente su Kimi la ricordo ancora, c'è poco da giustificarlo. Per fortuna strada facendo si è dato una regolata. Aggiungo: se hai criticato un pilota nel 2016, non sei credibile quando lo lodi nel 2021.
  6. Se alla partenza avesse mantenuto il comando, Verstappen avrebbe "salutato tutti" solo durante il primo stint, quello con le medie, condizioni con le quali la sua Red Bull era superiore. Dopo i cambi gomme si è trovato effettivamente in testa con margine, ma in entrambe le occasioni si è visto recuperare tutto il vantaggio da Hamilton. I commentatori italiani hanno fatto notare (penso giustamente) che all'inizio dell'ultimo stint Verstappen stava effettivamente amministrando con l'intento di preservare le gomme e poterle frustare alla fine, cosa che ha poi fatto quando Hamilton si è avvicinato. Però, nonostante questo, non è mai riuscito a scappare da Hamilton, che anzi ha continuato ad avvicinarsi. Quindi, se Verstappen faceva 39.1, Hamilton era comunque più veloce (del resto, avendo cambiato gomme più tardi, le poteva usare di più e con più costanza). Io ripeto che se un pilota va a passeggio non permette che il rivale (Hamilton tra l'altro, mica un Bottas qualunque) gli arrivi a meno di un secondo. C'è stato un momento in cui ho avuto anch'io l'impressione che Ver avesse margine (in mezzo giro gli ha riguadagnato mezzo secondo), poi però ha ripreso a perdere terreno e Hamilton gli è finito a meno di un secondo, non esattamente condizioni di massima serenità per chi sta davanti.
  7. Ha senso in effetti, mi sono lasciato ingannare da Vanzini e Genè.
  8. Ma che discorso è? Hamilton non è mai arrivato in zona DRS perché dopo la prima sosta è uscito a 6/7 secondi di distacco da Verstappen (distacco che non ha recuperato del tutto perché arrivato poco sotto i 3 secondi Verstappen si è fermato per la seconda sosta) e dopo la seconda sosta è uscito 9 secondi dietro, gap che ha completamente recuperato solo negli ultimi due giri. Ieri Hamilton ha corso un'ottima gara, e non mi sembra di dire chissà quale eresia sostenendo che con le gomme dure la Mercedes era un po' più veloce della Red Bull, che invece con le medie ne aveva sicuramente di più della rivale. Purtroppo (per Ham) Mercedes ha fatto una strategia come se corresse da sola, senza minimamente tener conto della Red Bull, e questo gli è probabilmente costato la vittoria. Se il muretto Mercedes avesse marcato Verstappen, Hamilton avrebbe corso mezza gara negli scarichi dell'olandese, e di certo qualche tentativo di sorpasso avrebbe potuto farlo. Non credo minimamente che sulle bianche, negli ultimi giri, Verstappen fosse in pieno controllo: se sei in pieno controllo tieni l'avversario a 2/3 secondi di distacco, non gli permetti di arrivarti a meno di un secondo di distacco (condizioni in cui la minima sbavatura di guida ti farebbe perdere la vittoria). Semplicemente, la Red Bull era superiore con le gialle, mentre la Mercedes con le bianche.
  9. Molto ma molto bravo, oltre che lucidissimo lungo tutto il corso della gara. Perfetto, nulla da dire.
  10. Bravo, purtroppo la AM è un discreto cesso. Speriamo davvero nel 2022, un Seb in forma può far divertire.
  11. Ma che dici? Non ha fatto nulla di male e non ha rallentato Verstappen, anzi, con il DRS lo ha anche aiutato. Bello Max che in team radio lo chiama Micheal, tra l'altro.
  12. Ha fatto un errore da dilettante ma la stoffa c'è, si farà. Bella gara, non so se il punto sarebbe arrivato ma lui è stato molto tosto e ha corso bene, fino al testacoda.
  13. Non so se con una strategia migliore (vale a dire marcando più stretto Verstappen) sarebbero riusciti a portarla a casa, ma di sicuro avrebbero avuto qualche possibilità in più. Invece ho l'impressione che continuino a ragionare come se avessero ancora la superiorità netta degli scorsi anni: meglio per gli altri.
  14. Appunto. E aggiungo: se giochi sempre pulito, perfettamente dentro le regole, senza interessarti alle zone grigie, questa Mercedes non la batterai neanche in mille anni.
  15. Secondo me sarebbero solo da lodare invece, è così che si vincono gare e mondiali (vedi Mercedes con DAS).
×