Jump to content

L.Costigan

Premium
  • Content Count

    2,872
  • Spam

    27 
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    8

L.Costigan last won the day on November 27

L.Costigan had the most liked content!

Community Reputation

746 Dottore

About L.Costigan

Preferiti

  • Pilota Preferito
    Lauda
  • Team Preferito
    La Ferrari

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. In Finlandia sono sicuri di aver trovato il suo erede, il nuovo "Flying Finn" Si chiama Tuukka Taponen ha 15 anni ed'è il nuovo campione del mondo di kart. Impresa che non riuscì ne a Mika ne a Kimi. Da lì l'hype che si è creato attorno a questo ragazzo dal nome impronunciabile. Staremo a vedere
  2. Invece il resto... Comunque ci siamo quasi, marzo è dietro l'angolo. Godetevi le feste e questi pochi mesi di illusione perchè la macchina la sbagliano
  3. Mha, veramente non è affatto così. Molti dei piloti presenti in griglia oggi non hanno stupito nei kart ma sono arrivati in F1 tramite sponsorizzazioni. In generale chi eccelle nei kart poi eccelle anche in F1 (e dico eccelle, non fare bene). Difatti tra i migliori della griglia ci sono piloti che hanno dominato la serie (come Leclerc e Verstappen). Quindi no, essere in F1 non vuol dire avere dominato anche nei kart. Significa solo avere trovato il modo di arrivare. C'è gente sulla griglia che se messi sui kart verrebbero sbriciolati dai campioni della categoria. Ritornando a Hamilton, un bambino delle scuole medie che gira il mondo e vince ovunque vada non è affatto normale. Se pensate che lo sia allora mi dovete fare anche i nomi dei suddetti talenti. Dire "tutti" secondo me è fare del generalismo.
  4. Piccolo aneddoto su Hamilton. Per chi non lo sapesse io corro in Giappone in un campionato regionale di kart. Da poco ho iniziato a cimentarmi in kart da corsa per partecipare a un campionato ufficiale. Nell'ultima sessione di allenamenti ho conosciuto un signore che ha corso in Giappone contro Hamilton quando erano giovanissimi. Mi ha detto queste testuali parole "È un mostro. Arrivava dell'estero senza conoscere le piste di qui e dopo la prima sessione di prove era già in grado di eguagliare il record della pista. Non ho mai più visto nessun pilota capace di fare altrettanto". PS: il signore in questione ha deciso di allenarmi per farmi crescere e proseguire nelle categorie senior!
  5. Non l'avevo visto. Non sembra per niente un movimento naturale. Ma a due GP dalla fine non penso che ci sia più tempo per ban/ricorsi ecc.. O si?
  6. A livello di circuiti le ultime due gare non mi pare che favoriscano nessuna delle due macchine. Dipenderà tutto dalla messa a punto ed eventuali soluzioni studiate ad hoc. Sarà tutto nelle mani di Max e Lewis, con Hamilton avvantaggiato perché abituato a queste situazioni. Max deve vincere a Gedda, o perlomeno arrivare davanti a Lewis. Questo è fondamentale per mettere pressione a Hamilton che a Yas Marina dovrà quindi vincere sapendo di non potersi permettere nessun rischio. Se ad Abu Dhabi arriviamo con Lewis in testa al mondiale penso che i giochi siano fatti.
  7. Alonso è un gran manico e anche un gran rompiballe. Prendere o lasciare.
  8. L.Costigan

    Karting

    Immagino. Intanto mi dedico a questo e vediamo come va. Devo capire quanto sono bravi i piloti che partecipano a gare ufficiali.
  9. Oltre che leader nato Modesto È anche un grande simpaticone Siamo fortunati
  10. La gente si lamentava di Arrivabene perchè non aveva esperienza in F1. Questo qua l'esperienza cel'ha eppure appena apre bocca dice delle minchiate. Tutto è cominciato dalla storia della vernice opaca. Io lo dissi subito che quando uno si presenta con una cazzata di magnitudo 9 sulla scala Mercalli non era un buon segno. Difatti abbiamo visto che prodezze ci ha regalato in questi anni. La prossima stagione, non appena sarà chiaro che hanno cannato l'ennesima macchina, voglio proprio vedere cosa si inventerà.
  11. Non se ne può più... A questo punto mi vado a vedere la signora Fletcher
  12. La differenza tra Seb e Lewis è sostanzialmente questa, dopo ogni errore, qualifica sbagliata, uscita di pista, GP storto, Lewis riesce sempre a rimettersi subito in carreggiata e a trovare la prestazione che in qualche modo "cancella" l'errore. Seb invece no, si può dire che la somma dei suoi errori è quello che poi lo ha eroso e ne ha decretato il tramonto come Top Driver. Da certe batoste non si è più rialzato purtroppo. Lewis comunque ha dei punti deboli. Ad esempio nei suoi anni in McLaren con Button, gli unici in cui aveva una macchina inferiore, non ha svettato sopra Jenson. Anzi se non sbaglio un paio di mondiali è finito dietro. Button appunto, non Mansell. A Lewis mancano le prestazioni senza macchina, il giocarsi il mondiale da sfavorito, vincere la gare con un catorcio. Senza macchina dominate non ha fatto niente di eccezionale. Buone prestazioni si, ma mai nulla che venga ricordato (come il secondo posto di Senna a Monaco o la vittoria di Schumy in Spagna nel 96) . Questo per me è un limite.
  13. Ovviamente il suo palmares fa parte del suo carisma, quello che dice è vero. Ma da solo non basta. Vettel che è il secondo pilota più vincente in griglia non fa paura a nessuno. Perchè? Perchè Seb si è squagliato e non è più riuscito a restare sui livelli mostruosi dei suoi anni migliori. Hamilton invece si. Viaggia a livelli mostruosi praticamente da sempre. Ha avuto dei cali, ha commesso e commette errori. Ma alla fine della fiera e lì. E gli avversarsi lo temono per questo. Se sbagli sai che Lewis sarà li ad approfittarne e a massimizzare. All'inverso non è sempre così. Questa sua costanza è l'elemento in più, quello che spinge gli avversari al limite perché sanno che non possono permettersi il lusso di sbagliare. Non perchè Hamilton sia perfetto, non lo è. Ma perché anche quando sbaglia trova il modo di rimettersi in carreggiata. Cosa che nessuno in griglia ad oggi è in grado di fare bene come lui. Rosberg, che tu citi, queste cose le ripete sempre ogni volta che parla di Lewis.
  14. Secondo me si, è il più forte. Penso di avere spiegato anche il motivo. Non ho parlato ne di errori, ne di velocità ecc... Hamilton quest'anno infatti ha fatto degli errori, non è stato perfetto, è stato battuto in qualifica. Anche lui ha certamente patito la pressione dell'essere sfidato da un avversario forte come Max. Quello che per me lo rende il numero uno, mi ripeto per essere sicuro di fare chiarezza, è la sua capacità di ribaltare situazioni svantaggiose, la sua costanza, la sua capacità di essere sempre lì a farti sentire il fiato sul collo. Comunque fosse finita, anche in caso avesse vinto Max, ne sarebbe uscito distrutto. Questo psicologicamente destabilizza ed erode le certezze dell'avversario che non è mai sicuro di vincere nemmeno quando è in testa alla gara, e anche quando vince deve sudarsi le gare fino all'ultimo km. In questo momento non c'è nessuno sulla griglia in grado di fare lo stesso. Max è certamente un avversario scomodo, ma perché "spaventa" gli avversari con la sua aggressività e imprevedibilità. E' diverso. Ti porta sotto pressione quando gli sei vicino. Hamilton invece può farlo anche da km di distanza. Se in radio ti dicono "Lewis si sta avvicinando" basta e avanza, sai che arriverà.
  15. No ho detto da nessuna parte che Max avrebbe potuto o dovuto fare di più. Stavo parlando di Hamilton. Per me Max ieri ha corso in maniera eccellente. Non capisco a cosa ti riferisci.
×