Jump to content

theartifact

Premium
  • Content Count

    2,416
  • Spam

  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    23

Everything posted by theartifact

  1. La regola dice che non si possono mettere tutte e quattro le ruote fuori dal tracciato. Generalmente tutti salvano capre e cavoli perché almeno in parte rimangono con due della quattro ruote sul tracciato. Verstappen non l'ha fatto, quindi c'è poco da discutere. E ribadisco che non vedo neppure questo gran "gesto atletico"...aveva un avversario davanti che lo ha stretto ma correttamente gli ha lasciato lo spazio minimo per non finire fuori e lui invece ha pensato di fare la ganzata tagliando la curva. Bravo, bis, però ti squalifico perché mica sei il più furbo del bigoncio e gli altri tutti scemi... L'unica cosa di cui discuterei è la scemenza di avere una Federazione che vieta di andare con tutte e quattro le ruote fuori dal tracciato ma fa realizzare cordoli che permettono di farlo...
  2. Il "panzone" con la barba è Bonciani, della Fia.
  3. La manovra di Verstappen è illegale, punto. Se le piste fossero cone devono essere, ovvero i cordoli rallentassero le vetture, lui di là non sarebbe mai passato. Pretendere di giocare con regole diverse da quelle del tuo avversario è immorale, altro che sport! Quelli che si gasano per manovre come questa hanno perso il lume della ragione: il gesto agonistico è bello ed entusiasmante quando compiuto a parità di condizioni. È esattamente come il doping. Se ti avvantaggi del fatto che il tuo avversario rispetta le regole mentre tu invece fai il furbo, non sei un grande atleta ma un baro. Il risultato di aver graziato Verstappen quando ha mancato di rispetto ai colleghi o ha tentato di buttarli fuori pista gratuitamente, pensando di fare un favore allo "spettacolo", è che adesso questo qui insulta tutto e tutti alla prima occasione in cui lo sanzionano in maniera sacrosanta. Finché non farà un bagno di umiltà non diventerà mai un campione. Le potenzialità le ha tutte ma lo stanno gestendo malissimo, in altri tempi altri personaggi (l'odiatissimo Ron Dennis ad esempio) lo avrebbero già rimesso in riga.
  4. Ieri in qualifica fra terzo e quinto c'erano 36 millesimi. E ho sentito criticare Kimi dal genio del Mazzoni. Oggi c'ha riprovato, ma se lo è dovuto riingoiare. Alla fine è stato bello vedere come Vettel cercasse di tenersi a meno di un secondo per dare a Kimi scia e drs contro Verstappen.
  5. A me Vandoorne non sembra un cliente così tanto comodo...anzi. Si sta mostrando in costante crescita, come auspicabile per un deb daltronde. Con auto a posto e mediamente competitiva non penso ci saranno sostanziali differenze di rendimento fra i due il prossimo anno. Comunque mi pare il rapporto fra i due sia buono, forse Alonso in maturità si sta rammollendo poiché ha addirittura elogiato il più giovane compagno in più di una occasione.
  6. Vettel Raikkonen Ocon Sainz Magnussen Vandoorne Ericcson Ferrari Renault McLaren
  7. sicuro massa non fu per niente impeccabile, pero' oggi non possiamo dire che kimi avrebbe fatto meglio a prescindere quell'anno Beh, si può dire che nonostante parecchie grane e qualche gara opaca, alla fine della fiera la matematica disse che non gli ci sarebbe voluto molto per fare meglio di Massa. Quello fu un campionato mediocre, infarcito di errori da parte di tutti. Basta confrontare con quanti punti vinse il titolo Hamilton rispetto allanno prima.
  8. Più probabile. In Ferrari lo cacciano quando vince e lo tengono quando non vince.
  9. Marchionne ha fatto il bravo. Tutto sommato la rivoluzione l'ha già fatta lo scorso anno, non ne può fare subito un'altra. Tra l'altro sono abbastanza d'accordo che a livello prestazionale sembrano molto molto più vicini alle Mercedes adesso che non mesi fa. Quanto al campionato invece è palese che è strachiuso.
  10. Sarebbe stato interessante ma, dato che non ha problemi di soldi come altri suoi colleghi, ha fatto bene. Alla fine quest'anno sarebbe stato un risveglio poco piacevole per lui tra Hamilton risvegliato e Ferrari (con Vettelino) molto competitivo. Cosi certi "tifosi" rimarranno con il dubbio. Io non sono così sicuro che quest'anno Rosberg avrebbe sofferto. Avrebbe dato molto più filo da torcere a Hamilton di quanto non gliene abbia dato Bottas e sarebbe stato cliente scomodo anche per Vettel. Non mi è mai sembrato uno di quelli che con la vettura non al 100% si perde per strada, quindi forse avrebbe retto bene botta nella prima parte dell'anno. Ma Raikkonen o lo ami o lo odio, si vede anche su questo forum. Magari Villeneuve ha deciso di fare entrambe le cose assieme.
  11. Vado OT per un attimo. Rosberg secondo me ha sbagliato a ritirarsi. Era giunto alla piena maturità agonistica e secondo me quel titolo lo avrebbe reso più forte. Io un altro paio di stagioni di Rosberg sarei stato curioso di vederle.
  12. Ho adorato Senna, quindi non dovrei dirlo io. Ma Prost è stato un grandissimo, con doti diverse da quelle del brasiliano. Sottovalutato, benché capace di essere al top e in corsa per titoli mondiali per un decennio di fila. In un contesto molto ma molto più difficile di quello che poi hanno avuto sia Schumacher che Hamilton.
  13. Infatti quelli che attribuiscono i titoli mondiali "morali" sono altri, non io. Ti ricordo che tutta la discussione è partita da un tuo giudizio decisamente ingeneroso che maliziosamenta faceva finta di non sapere esattamente ciò che hai appena scritto. Hai praticamente scritto che Raikkonen in 14 anni di carriera ha combinato poco per cui si merita un solo titolo. Direi che allora, col medesimo metro, dovremmo dire cose molto simili per Alonso, che di titoli ne ha giusto uno in più, con 15 anni di carriera alle spalle. Evidentemente sono entrambi giudizi superficiali, poiché qualcosa dovrà pure valere il fatto che un pilota ci si è trovato nelle condizioni per cui una-due-tre gare andate diversamente in una così lunga carriera avrebbero significato qualche titolo in più.
  14. Ma il fatto che Alonso venga sanzionato per il doppiaggio di ieri, che tutto sommato non ha agevolato ma neppure platealmente ostacolato, e non lo sia stato per quello della domenica prima dove era stata una manovra più evidente e anche con conseguenze più nette, non è da ROTFL???!!!
  15. Hamilton è arrivato sulla Mercedes e il giorno dopo ha avuto la vettura più dominante della storia della formula uno. Neppure Schumacher ha avuto tanta fortuna, la squadra stradominante se l'è dovuta costruire. Questo volevo dire. Poi non ero un tifoso di Schumacher come non lo sono di Hamilton. Ho già scritto molte volte che i record ormai hanno poco senso, sono falsi, dicono cose inattendibili: 20 gp all'anno significano 60-80 gp in più in una carriera tipo rispetto a 30 anni fa; affidabilità al top; via di fuga che gridano "vietato insabbiarsi"; regole astruse su gomme motori e penalità...tutti elementi che distorcono ogni possibilità di confronto. Hamilton non vale Schumacher, né Senna, né Prost.
  16. Quante sentenze inappellabili in questo thread...e poi si scopre che al pilota che dal 2002 al 2017 avrebbe dimostrato tanto poco da meritare l'unico titolo in bacheca sarebbe bastata un filo meno di sfiga in tre gare (su più di 200) per aver due titoli in più...mannaggia, questi numeri che osano smentire le sentenze inappellabili!
  17. Comunque il titolo del thread assume sempre più un profilo inquietante, alla luce degli ultimi gp.
  18. Mi sa che Harmart ha sbancato pure stavolta.
  19. Beyond ti ricordi molto male quegli anni, evidentemente.
  20. Ho scritto "pochissimi", non "uno solo". 2005 e 2008 hanno preso una certa piega in virtù di pochi significativi episodi.
  21. Beyond sei troppo ingeneroso. Con pochissimi "aggiustamenti" ne avrebbe potuto avere anche quattro di titoli. Insomma mica male come contributo alla sorte.
  22. Finirà per essere il suo titolo più facile grazie ai regali della fortuna. Sinceramente non credo mi starà mai simpatico. Neppure Schumacher mi era simpatico, ma i suoi record esagerati se li sudò. L'inglese finirà per batterli solo grazie a tanta fortuna, soprattutto per aver messo il sedere sull'auto giusta al momento giusto. Non ha doti che lo rendono particolarmente migliore degli altri big suoi contemporanei.
  23. Ora il mondiale è di fatto matematicamente finito. Già era andato domenica scorsa, adesso è proprio defunto. Peccato perché Vettel non l'ha perso in pista, Hamilton si ritrova il titolo regalato. Per come era andata la stagione, meritavamo un finale più appassionante. Probabile in Ferrari abbiano spinto troppo, rischiando l'inaffidabilità, che è arrivata puntuale. Non ne esce comunque battuta in pista, così come il suo pilota. Anzi ha rafforzato l'idea che le prestazioni c'erano tutte, in potenza.
  24. Mah, questione di punti di vista. Nel video postato Grosjean ha una espressione ironica, non arrogante. Molto più arringante risulta la faccia inespressiva di Hamilton. Vettel invece fa solo una smorfia come a dire "ma guarda questo adesso cosa va a tirare fuori...".
×