Jump to content

Phoebe4Ever

Inactive
  • Content Count

    4,487
  • Spam

    119 
  • Joined

  • Last visited

  • Points

    0 [ Donate ]

Everything posted by Phoebe4Ever

  1. Il forum ha bisogno di ritrovare la luce.
  2. Campione di livello assoluto delle due e delle quattro ruote, Nuvolari ? entrato nella leggenda per la sua tecnica di guida, le sue imprese leggendarie, ottenute (spesso) senza disporre del miglior mezzo meccanico. Sulla grandezza di Nuvolari nella sue epoca, e nella storia, si possono dire tante cose. Che abbia segnato i suoi tempi e la storia ? un fatto. La misura di questa grandezza ? un aspetto sul quale ? necessario discutere. Nuvolari ha vinto tanto (ricordiamo la mille miglia del 1930, il TT di Belfast, sempre nel '30, la Targa Florio del 1931, la vittoria al Gp del Nurburgring del 1935, la coppa Vanderbilt del '36, il successo a Donington del 1938, con l'Auto Union). Il pi? vincente della sua era, per?, ? stato Caracciola che dal '35 al '39 vinse 3 titoli europei con le formadibili Mercedes. Chi pi? grande: Nuvolari, dalla guida sensazionale, o Caracciola, il pi? vincente? ? una questione universale: meglio il vincente, che concretizza il potenziale dell'auto, o quello che, disponendo di un mezzo meccanico inferiore, riesce grazie al suo talento a prevalere in qualche occasione? ? la domanda che ci si pone ogni tanto, quando ci si chiede quale posto nella storia occupi uno come Gilles Villeneuve, che ha vinto poco ma autore di tante imprese. Sono questioni alle quali, forse, non si pu? rispondere. ? il limite, o la grandezza, di uno sport dove il pilota non ? mai il protagonista assoluto, dovendo dividere la scena con l'auto, il team e .. l'imprevisto. Non esistono, nell'automobilismo, attori che siano protagonisti assoluti. Eppure, le grandi imprese di certi piloti (tra cui, senza dubbio, Nuvolari), il loro carisma, la grandezze delle loro imprese, fanno apparire il pilota come se fosse lui il protagonista indiscusso e, il resto, mere comparse. L'epica storia di Nuvolari annovera, tra le sue pagine, quella della sfida ai "titani" tedeschi e alle loro mostruose auto. Certo, mostruose in primis per chi le guidava, ma anche per chi le affrontava. Dal 1934 la Germania nazzista si era lanciata alla concquista del mondo delle corse da Gp. L'arma segreta dei tedeschi (Mercedes e Auto Union) erano i telai leggeri delle loro "frecce d'argento", realizzati con particolari leghe metalliche. Dato che nelle corse (tranne che per quelle di "formula libera") era imposto un peso massimo di 750 kg (esclusa benzina e driver), pi? leggero era il telaio, pi? pesante poteva essere il motore. Fu cos? che i tedeschi realizzarono le loro auto dotandole di motori potentissimi. Per le Alfa non c'era partita. Ma qui si innesta il mito Nuvolari, che batte i tedeschi, nel '35, a casa loro, al Nurburgring. L'altra epica pagina, ? quella delle mille miglia corse nel dopo guerra: quella del '47 con un secondo posto tanto sfortunato (perse la prima posizione a causa di un guasto) quanto epico, dato che la sua vettura (una Cisitalia 1100) era decisamente poco potente in confronto ad altre vetture. Come abbiamo detto, piloti come Nuvolari riescono a trasformare tutto il resto in dettaglio, in aspetto secondario. L'auto meno potente, il mancato successo .. sono aspetti che non contano nulla, anzi, amplificano la grandezza dell'impresa. Nel '48, con una Ferrari, domin? la corsa, senza farsi rallentare dai vari problemi meccanici, finch? l'auto non lo piant? in asso. Il mito di Nuvolari si lega, anche, al suo stile di guida, al suo modo di affrontare le curve in derapata. Quando le ruote non erano indipendenti e gli pneumatici erano gonfiati ad altissime pressioni, le derapate di Nuvolari erano spettacolari. Memorabile il resconto di Enzo Ferrari sul modo di guidare di Tazio dopo che aveva affrontato con lui un giro di pista. Secondo il Drake, sembrava sempre di uscire di pista, invece l'auto procedeva correttamente nella sua corsa. Quando le sospensioni divennero indipendenti e le gomme iniziarono ad essere gonfiate a pressioni medie, Nuvolari dovette limitare un p? la spettacolarit? delle derapate, ma mantenne questa tecnica. A mio avviso, il pi? grande di sempre dopo Clark, che vinse in F1 (dove fu incredibile interprete) e nella corsa pi? famosa e importante del mondo, senza esserne uno specialista. --- Una piccola riflessione, sicuramente parziale e imprecisa, su uno dei pi? grandi della storia.
  3. Io parlavo del campionato "Formula Carrettino", disputatasi a Springfield tra il 30' ed il 42', dove esiste la nota contesa Schumacher-Ronnien Beck, tre volte campione della categoria, un po' come Coppi-Bartali. Non avevo idea che Schumacher avesse corso anche in MotoGP, categoria cui non sono avvezzo. Comunque, posso annunciare che abbiamo convinto Scotti a rimettersi al volante. Aldo sarà la seconda guida, speriamo di non dovergli mai dire "Gerry is faster than you". Il terzo pilota sarà il dito di Vettel: tutto intero costava troppo.
  4. Assolutamente, confermo il ritorno nelle competizioni, nel mio ruolo di portavoce del team Rana. Per ora, tranne ovviamente il team principal, mancano ancora i dettagli. Stiamo lavorando ancora per far cambiare idea ad Aldo, ma potremmo riportare sulle piste un altro grosso nome, che al confronto il ritorno di Schumacher è stata roba piccola ..
  5. Dopo il no di Aldo si aprono tante strade .. Preciso che il video si riferisce alla stagione 2010, gara dell'Nurburghaim quando, alla guida di una SubaruBaracca gli venne intimato il famoso "Fernando is faster than you" ma Aldo vinse il gran premio fregandosene e venne licenziato dal Team.
  6. Posso dirvi che stiamo lavorando alacremente per avere il team Rana al via ed opporre la vera Frizzantissima alla brutta imitazione. Intanto stiamo facendo un primo giro di consultazioni per trovare il pilota.
  7. Probabile. Già a Ostiglia hanno rovesciato i banchi del Tribunale delle Acque. Non ci fermeremo, ma siamo pronti a regolare la faccenda in pista.
  8. Posso confermare che esistono varie cause pendenti su circa una decina di Tribunali (l'Alta Corte di Londra, il Tribunale delle acque di Ostiglia), ma siamo vicini ad una soluzione mediante lodo demandato alla trasmissione FORUM. La cannuccia per birra potrebbe essere utilizzata dal team Rebellion dietro pagamento di forti penali, ma stiamo lavorando per un ban della vettura presso la FIA. Credo che verrà convocato un Consiglio Mondiale apposito per il 30 dicembre presso il Mercatone dell'Arredamento di Abbiategrasso, ma non voglio anticipare troppi dettagli.
  9. è venuto il momento di venire allo scoperto e far conoscere agli utenti la verità. Nel rispetto del segreto del mandato, informo che ho ricevuto incarico da Giovanni Rana per promuovere azione contro la Rebellion Racing, per bandire la vettura dai Grand Prix. Non posso rivelare tutti i dettali, ma la vettura in questione violerebbe una decina di brevetti della Frizzantissima e stiamo lavorando duramente per convincere la FIA. In ogni caso, per dimostrarne la superiorità, stiamo lavorando lungamente per riportare Rana sulle piste, con un progetto che coinvolgerà anche personaggi del calibro di Gerry Scotti, Gaston Mazzacane, l'Ingegner Bruno, Gordon Ramsey e Hansel&Gretel.
  10. Io invece a Tombazis darei pieni poteri: unico progettista come in RBR Newey
  11. Tutto tranne Alonso e il colore delle auto.
  12. Come ho detto prima si può frequentare entrambi i forum, o anche più di due o tre. Penso che lo scopo sia stare con persone ed in un contesto che piace. Qui ci sono alcuni utenti che leggo volentieri, anzi sono parecchi e che stimo parecchio. Come ce ne sono da altre parti.
  13. La scelta di frequentare un forum dipende da come ci si trova. soprattutto si può stare da più parti.
  14. Da leggere e rileggere quello che dice Aldo Zana: http://www.automoto....-formula-1.html Ai fini di questo topic, parlo delle ultime due domande e relative risposte. Sul discorso della sicurezza, si tratta di un discorso un attimo complesso, spesso e ciclicamente banalizzato. Credo che quello che viene detto nel video meriti di essere compreso bene, perché mi pare tutto tranne che banale. Quello che penso, dalla mia posizione poco qualificata, è che il motorsport non sia mai stato uno sport di pericolo, ossia nel quale la finalità è il rischio. Il pericolo ovviamente è sempre stato alto, conosciuto e accettato. Ad un certo punto, finché si riesce a fare qualcosa che sia "motorsport" minimizzando il rischio si resta nell'alveo delle cose che vanno bene. Se invece si stravolge una cosa per massimizzare la sicurezza, per poi rendersi conto che i sorpassi e i fuoripista non esistono si introducono cose come gli alettoni mobili e il kers, rispetto ai quali, si spera che l'ala non si blocchi in posizione aperta, oppure un ragazzo del box non resti fulminato. Questa è la sicurezza?
  15. Non penso si possa pronosticare. La RBR è davanti perché ha il miglior progettista, ha investito su un pilota giovane di grande forza, ha fantasia, ha voglia di rischiare. Soprattutto è l'unico team dei grandi che in controtendenza ha lasciato in vita una struttura accentrata su un tecnico. Tanto vero che la RBR pur avendo sbagliato l'interpretazione del regolamento nel 2009 (non individuando il doppio diffusore) è comunque venuta prepotentemente fuori dal 2010. Potrebbero sbagliare tutto domani, o dominare per decenni. Oggi non si può dire, ma le fondamenta del progetto RBR mi sembrano molto solide. Molto di più di quelle di McLaren e Ferrari (galleria del vento da rifare, tecnico di punta da individuare ecc..).
  16. Stiamo parlando dei motori Ilmor .. non confondiamoci.
  17. Sigla della FIA al GP del Texas. http://www.youtube.com/watch?v=CIhlUrP9Q3k
  18. Raikkonen 10: ha vinto. Alonso 10: in gara ? perfetto (tranne la prima ripartenza dalla SC) e riesce a cogliere buoni punti. Vettel 10: rimonta dal fondo. Sorpasso da urlo su Button. Button 8,5: solito passista. Che classe.
  19. La soluzione ? a portata di mano: sorteggio integrale divieto di parlare dell'arbitraggio da parte di tutti i tesserati
  20. Quoto la difesa di Button. ? stato semplicemente corretto su Vettel. Cosa doveva fare? Speronarlo? Compromettere la gara di tutti e due, pi? prendersi una penalit? e la responsabilit? di aver intralciato un pilota in lotta per il campionato?
  21. Alonso ha fatto il suo, ma anche Vettel. Fernando recupera qualche punto per? mancano solo due gare alla fine e Vet ? sempre davanti.
  22. Aspettate. mentire ai commissari non ? sempre passibile di penalit?. Quello che ? sanzionato ? se io mento per inguaiare un altro (tipo la vicenda McLaren - Toyota in Australia 2009), oppure se occulto un dispositivo. Se mi limito a portare una deduzione difensiva per non essere penalizzato senza mezzi fraudolenti va benissimo.
×