Jump to content

Max Payne

Premium
  • Content Count

    2,058
  • Spam

  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    3

Everything posted by Max Payne

  1. Una squadra che ha avuto nei suoi ranghi negli ultimi dieci anni Alonso, Vettel, Raikkonen, ora Leclerc, e lato tecnico/DS Allison, Domenicali, Costa, etc. e che dopo rivoluzioni, teste saltate, cambi frequenti al vertice del muretto, non vince comunque niente dal biennio 07/08... Non sarà che il problema risiede ad un altro livello, più alto magari, fra chi tira i fili.. Il problema è, mi sembra, strutturale, organizzativo, sistemico, più che dell’individuo, direi del collettivo e di come lavora.. Mi sembra di cogliere una differenza abissale con il competitor teutonico da questo punto di vista. Da quando è iniziata l’era turbo e son sei stagioni ormai, la Mercedes non ha mai subito una caduta libera di questa portata. E sembra tutto così semplice per loro, dalle più piccole cose alle vittorie. C’è una differenza sul piano della mentalità, della filosofia anche, molto grande. Noi siamo già alla ricerca del capro espiatorio, ma credo stiamo puntando il dito troppo in basso..
  2. Sarà un caso che le “musone” occupano gli ultimi posti in classifica (oltre ad essere motorizzate Ferrari, eccetto la Williams). Qui Alfa la scorsa stagione portava due macchine a punti, quasi in scioltezza se non ricordo male..
  3. Gara onesta oggi, un deciso passo avanti rispetto alle qualifiche, complici anche i ritiri e le situazioni gara.. Non ho visto un delta di passo abissale con Raikkonen, certo senza il caos finale, l’ultima SC e la geniale decisione di non farlo rientrare subito prima, i punti non li avrebbe visti
  4. Capita anche nelle migliori famiglie.. Meglio del previsto, tutto sommato. In gara buon passo (a livello di media classifica).. Bravo Antonio, rimasto fuori dai guai, verso il finale dev’esserci stata una bella bagarre con Vettel e gli altri tra la 11 e la 9 posizione
  5. Sono fra i più veloci allo speed trap, e alla staccata del tornantino mi sembra siano proprio i due più veloci. Girano più scarichi di ala rispetto agli altri motorizzati Ferrari, o semplicemente non hanno downforce
  6. A Monaco le Alfa erano al livello delle Williams, il prossimo è un cittadino, benchè meno tortuoso di Monaco.. Vedremo, comunque speriamo che questo risultato dia un po’ di boost ad Antonio perché sia sempre lì a lottare per i punti. È mancato molto in gara nella prima metà di stagione a parte qualche sprazzo, per l’Alfa Sauber è importante iniziare a far punti con due macchine
  7. Buona gara oggi, tocca a lui salvare la faccia dell’Alfa oggi, meno male. Che serva da morale per le prossime che non saranno una passeggiata
  8. Primo vero weekend negativo per Raikkonen sul piano della guida. Errori in prova, orrore in qualifica, la squadra ci mette del suo con la cappella inspiegabile delle gomme sbagliate ma a parte questo, il suo passo era a livello delle Williams. Peccato perché sono due zeri che pesano su due piste in cui l’Alfa sulla carta era un buon ferro da zona bassa della top 10.
  9. Proprio zero colpe non saprei, certo Kimi ha chiuso ma credo ne avesse diritto... Max invece non si è riguardato la partenza del 2016 prima della gara.
  10. Come ha detto anche Max, stava facendo la sua linea..
  11. Opinione personale da non esperto in materia di sicurezza: incidente mortale derivato da una tragica, sfortunatissima fatalità. L’adozione della sabbia in luogo dell’asfalto nelle vie di fuga ha pro ma anche contro. Non credo che con la sabbia a bordo pista i piloti siano intimati ad affrontare quel tratto con più cautela: questi uomini sono naturalmente portati a correre il più veloce possibile in ogni tratto del circuito, e anche quando c’era la ghiaia (e molto meno downforce ed auto meno sicure) i piloti l’affrontavano in pieno o quasi. Il rischio zero temo non esista, e comunque questi tracciati sono analizzati palmo a palmo dalle commissioni della FIA, con l’esperienza di anni di incidenti e simulazioni, e probabilmente questa é la configurazione del tratto più sicura ad oggi: più sicura non significa rischio zero, intendo dire che è probabilmente ritenuta il miglior compromesso in un range di scenari. Con la sabbia ci sono altri rischi, come il cappottamento incontrollato.. Con le vie di fuga in asfalto, i rischi sono altri, fra cui che vi siano piloti che considerino le vie stesse come estensioni della pista, da poter affrontare a piena velocità come ha fatto Correa.
  12. Ferrari al peggio della forma da molto tempo a questa parte. Si va alla pausa estiva con molti grattacapi. Mercedes ampiamente la miglior macchina sulla griglia, il talento di Max non è bastato. Se Hamilton partiva in pole dava due giri a mezzo schieramento, uno al resto. Ottimi Sainz e Kimi, una sosta e secondo Stint con soft di 30 e passa giri se non erro. Giovinazzi non pervenuto.
  13. Peccato per la sbavatura, il risultato finale poteva essere migliore, tuttavia sono arrivati davanti un paio di piloti che, per merito loro o della squadra, hanno indovinato la strategia o si sono avvantaggiati del cambio gomma sotto VSC. Senza l’errore sarebbe finito 5/6. Senza i pit eterni forse anche 4
  14. La sua situazione psicologica mi pare sempre più compromessa. Non manca la velocità pura o la prestazione, manca la costanza, quel killer instinct anche in qualifica che lo ha sempre contraddistinto. Cambiare aria potrebbe rivitalizzarlo come quando lasció la RB, ma ciò significherebbe farlo da perdente... E per andare dove
  15. In qualifica le ha buscate spesso da Grosjean, quando era ancora giovane.. A me pare tutto sommato plausibile ed auspicabile che Giovinazzi mostri gli artigli ogni tanto, sta crescendo e deve portare a casa dei risultati. La classifica parla da sola. Poi sì, i soliti discorsi riciclati sulla motivazione che manca... Che noia.
  16. È finito nono e ok, la performance non sembra essere stata irresistibile guardando il risultato finale, ma caz.. Quando si è ritrovato quarto per meriti pure in buona parte suoi al giro UNO, mi è corso un brivido lungo la schiena.. Tifo per lui dal ritiro di Mika, diamine, il Vecchio ancora mi emoziona a volte.. Speravo l’Alfa fosse sempre più larga e tozza a ogni staccata, perché altri più veloci di lui non passassero davanti..
  17. Se non c’era la via in asfalto Leclerc s’insabbiava e tanti saluti.. Le vie ci son per tutti
  18. Mi auguro rimanga tutto così com’è, non mi sembra che Max abbia fatto una manovra così omicida, perlomeno meno omicida di altre sue in passato. Comprensibile la frustrazione di Leclerc, ma i due erano vicinissimi, forse Mad Max ha cercato il contatto fisico, però non andrei a cercare l’ennesimo giudizio fuori dal verdetto della pista.. Ce ne son già stati abbastanza in questa stagione
  19. Il passo con le dure è stato un po’ triste, non posso però criticarlo più di tanto per essersi fatto passare da due o tre avversari che, per mezzo tecnico (Ferrari e RB), sono nettamente avanti all’Alfa. Si è difeso e bene per molti giri su Gasly, mostrando ancora una volta i limiti del francese.. Sul finale c’era la possibilità di riprendersi Sainz ma ha subito le bandiere blu di Vettel proprio in zona DRS
  20. Vai che se c’era l’erba Ricciardo doveva pensare a qualcosa di diverso.. Il punto è proprio questo però, correre in queste piste simil parcheggi dove l’ostacolo naturale non esiste e si da la possibilità ai piloti di commettere infrazioni
×